The Walking Dead | Nuovi volti e tanta paura

daryl The Walking Dead ricomincerà con la Stagione 4 il 13 ottobre, ma quando questo accadrà molti membri del cast originario non faranno il loro ritorno. La stagione 3 è stata una carneficina e molte delle vittime erano presenti quando lo show ha iniziato la messa in onda: Sarah Wayne Callies (Lori), IronE Singleton (T-Dog), Laurie Holden (Andrea) e Michael Rooker (Merle) hanno tutti visto i loro personaggi andare incontro ad una morte prematura.

Una persona che di sicuro non è stata contenta di vederli andare via è Norman Reedus che (ancora per adesso) interpreta Daryl Dixon nello show sull’apocalisse zombie trasmesso da AMC. “Odio quando uno della vecchia guardia se ne va” ha detto Reedus durante una pausa dalle riprese sul set della stagione 4. “Mi dispiace davvero. Ci sono volute tre stagioni per concludere le storie di certi personaggi. Penso che, quando investi in questi personaggi, vedere che se ne vanno ti faccia esclamare ‘Oh, no!’. Penso che le persone siano come lasciate appese a un filo”.

Come se non fosse già abbastanza difficile dire addio a così tanti volti familiari, Reedus si è dovuto adattare a tutti i nuovi attori che si sono uniti allo show in qualità di 50 nuovi abitanti della prigione che sono arrivati da Woodbury e da altri posti alla fine della scorsa stagione. “È strano delegare il potere ai novellini sia nel gruppo che sul set” dice Reedus. “È strano, ad essere sinceri. Quando inizia la stagione, gli autori usano alcune tecniche per integrare le storylines di altre persone ed è interessante”.

Reedus dice che un altro effetto collaterale dell’ingresso di tutti i nuovi personaggi è che ci sono meno scene tra coloro che costituiscono lo zoccolo duro del cast…almeno all’inizio. “So che Andy [Lincoln], mentre ci avvicinavamo al primo episodio, diceva: ‘Ehi, quando saremo di nuovo tutti insieme? Quando uccideremo qualcuno? Sto facendo l’agricoltore. Sto curando i maiali. Cioè…e che diavolo…?!’. E io rispondevo: ‘Non preoccuparti, amico. Succederà’. E mi ritrovavo a correre e a gridare a persone che non conoscevo molto bene”.

Reedus dice che c’è un grande vantaggio nell’aggiungere volti nuovi: la poca conoscenza che hanno l’un l’altro come attori funzionerà bene anche per i personaggi che ancora stanno imparando a fidarsi gli uni degli altri. “Penso che la paura interiore sia sempre stata qualcosa che aleggiava nell’aria…e chi fo****à chi e di chi ci si potrà fidare?” dice Reedus. “Quindi riavere ora quella paura all’interno dell’accampamento è spaventoso come lo era nella stagione 1. Mi piacciono le persone spaventate nello show. Se sono tutti dei duri, sembra più gestibile. Mi piace la paura che c’era nella stagione 1 e penso che la paura tornerà nella stagione 4 ed è fantastico vedere di nuovo la gente spaventata. È davvero questa la dinamica che stiamo sviluppando in tutta la stagione fino ad ora”.

Per vedere un video esclusivo di Norman Reedus nel dietro le quinte del suo recente servizio per Entertainment Weekly, cliccate qui.

Fonte

Cecilia
Con il corpo è in Italia, con il cuore è in Giappone, con la testa è negli USA. Ritiene di avere ottime potenzialità come sceneggiatrice di “finali alternativi” e come moglie di attori talentuosi e affascinanti (magari con l’accento british e le fossette). In una serie cerca persone e non semplici personaggi, mondi più che location, non un sottofondo ma vere e proprie emozioni musicate, vita, non una storyline. Nel suo universo ideale la birra è rossa e il sushi è in quantità abbondante, le Harley Davidson sono meno costose, la frangia non è mai né troppo lunga né troppo corta e il suo favorito arriva incolume al finale di serie. Forse ha troppi smalti, mentre per i tatuaggi, i cani, i gadget di Spongebob e i libri troverà sempre il posto. Tiene pronti la balestra, i viveri e l’hard-disk zeppo di serie: l’Apocalisse Zombie non la coglierà impreparata!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,430FollowersFollow

Ultimi Articoli