Image default
Recensioni Supernatural

Supernatural | Recensione 11×11 – Into the mystic

Arrivati a questo punto, era inevitabile un episodio monster of the week per allentare la tensione causata dall’ultima serie di sfortunati eventi in cui, come abbiamo potuto vedere, Lucifer rose!

Niente di particolarmente interessante, ma come si è già constatato dai primi episodi, questa stagione oltre ad essere partita davvero in quinta, ha portato una ventata di novità per quanto riguarda i mostri e un ritorno alle origini per la miriade di richiami al passato, in primis al business di famiglia che è rientrato a far parte della vita dei fratelli Winchester.

Apprezzabile la banshee malefica, la storia della ragazza in cerca di vendetta, ma sulla scia di altri episodi filler, il mostro della settimana ci ha dato modo di assistere anche a dei momenti meritevoli di attenzione.

sammyl

Com’era presumibile, Sam è rimasto segnato dall’incontro con Lucifero. Dev’essere stato a dir poco traumatico il solo ritrovarsi di nuovo nella gabbia con lui, ma più di tutto, come poi rivela a Dean, ciò che lo ha toccato maggiormente è stato il ricordo inerente al periodo in cui Dean era in Purgatorio.

Ho detto e ribadito più volte che nei confronti di Sam ho un sentimento di amore/odio, perché lo adoro, eppure alcuni dei suoi atteggiamenti delle volte li trovo davvero inconcepibili, al punto che mi verrebbe voglia di entrare nello schermo e prenderlo a sberle.

Innanzitutto, pentirsi dopo tipo quattro anni mi sembra a dir poco ridicolo, nonché ipocrita, dato che ai tempi, quando Dean riuscì a scappare dal Purgatorio grazie all’aiuto di Benny, non appena se lo ritrovò davanti rimase a bocca aperta, come se non si aspettasse di ritrovarsi di nuovo il peso del fratello sulle spalle – perché, ammettiamolo, in più di un’occasione Sam ha incolpato Dean di come fosse andata avanti la propria vita, nonostante alla fine le scelte le abbia fatte sempre lui, senza che Dean gli puntasse una pistola alla tempia per forzarlo! – e si giustificò, per non aver provato a riportarlo in vita, dicendo che non aveva fatto nulla perché gliel’aveva promesso. Dopo dieci anni di show tante cose si dimenticano, ma certe rimangono ben impresse nella mente e questa è una di quelle.

Inoltre, non per spezzare lance a favore di Dean – perché al contrario del motivo per cui provo un certo astio nei confronti di Sam, Dean ha da sempre avuto il ‘vizio’ di superare di troppo i limiti pur di salvarlo da qualsiasi cosa – ma era ovvio che l’avesse perdonato da tempo, ha letteralmente dato la sua vita in cambio di quella di Sam, non sarebbe nemmeno capace di portargli rancore.

Comunque, Sam poteva tranquillamente tenere per sé il rimorso di coscienza, fare finta di niente per non risultare ipocrita, dato che ai tempi era stato ben lieto di approfittare della promessa perché aveva la fidanzatina, il cane, la casa da mulino bianco e avrebbe comunque fatto bella figura perché, come gli ha fatto notare anche Lucifero, ormai Sam ha raggiunto il livello di Dean, capace di commettere qualsiasi azione per lui e con lui è diventato una cosa sola.

Amatevi, salvatevi – tanto ormai i ripper hanno reso chiaro che non potete più risorgere – e cercate di non combinare guai, se vi riesce, ma se nel frattempo riusciste a rimediare a tutti gli errori che avete commesso nel tragitto, tra una salvazione e l’altra, non sarebbe male.

Ciò, mio malgrado, ci riporta a discutere di Amara e per ben due motivi.

Primo, ma solo per creare suspense: Lucifero.
Credo mi ci vorrà un bel po’ per abituarmi all’idea che il mio adorato Lucy si trovi nelle vesti di Castiel, ma mi è piaciuto di più il Castiel interpretato da lui che quello vero, chissà come mai… Io non ho notato nulla di diverso, sempre uguale, forse addirittura più fascinoso, eccetto che per i ghigni che-dovrebbero-essere-malefici-ma-fanno-ridere che Lucifero sfoggia nei momenti opportuni in cui nessuno lo guarda e che potrebbe tranquillamente evitare per la gioia dei miei occhi che rimpiangono Mark Pellegrino, eppure Dean ha notato qualcosa di strano. Ovviamente, dopo avergli spifferato del rapporto ambiguo tra lui e Amara…

Secondo, per quanto mi dia dolore: Dean.

Ha passato vent’anni a darsi da fare tra motel, bar e uscite occasionali. Arriva nientepopodimeno che l’Oscurità e lui che fa? S’innamora.

Quando la banshee lo ha preso di mira, ingenuamente, ho pensato che fosse per debolezza emotiva data dalla situazione in cui si ritrova, che non dev’essere facile da gestire e sopportare.
Quando Mildred gli fa notare che il suo cuore è già occupato, ho pensato fosse per il suo adorabile fratello.
Giuro che fino all’ultimo non ho minimamente pensato ad Amara, probabilmente perché il mio subconscio mi ha proibito di capire l’ovvietà per proteggermi dalla sofferenza che questa rivelazione mi avrebbe causato, ma si è innamorato di Amara, ormai è chiaro come il sole.

Di tutto quello che poteva succedere a Dean Winchester ed è successo in passato, nessun male è paragonabile a questo.
La sola idea di Dean innamorato mi fa strano pensarla, eppure so che mi piacerebbe se fosse coinvolta la ragazza giusta per lui – ed in passato ne ha avute, prima fra tutte Jo che lui ha snobbato fino alla morte, letteralmente – ma Amara? No. E’ insopportabile la sola vista di lei (senza offesa per l’attrice). Capisco, a sommi capi, la cosa del legame tra di loro per via del Marchio, ma insomma… A questo punto mi auguro che venga fuori che Lucifero aveva una cotta per Amara che Dio non tollerava, quindi in qualche modo riuscì ad ingannarlo per far sì che la cacciasse via, così si concluderebbe ad hoc il romanzetto rosa, facendosi fuori a vicenda o tornando all’Inferno insieme, mano nella mano, tenendo Dean fuori da tutto questo.

Intollerabile.

Staremo a vedere come tutto ciò andrà a finire e mi auguro che la mia previsione ironica resti tale, ma meglio prepararsi al peggio…

deanuccio

Vi lascio con il promo del prossimo episodio, dal titolo “Don’t you forget about me”, e con il solito consiglio di seguire queste splendide paginette su facebook: I will always love Supernatural – NOI: supernaturaldipendenti – Supernatural Italia – Supernatural fan club – Jensen Ackles Italia

Related posts

The 100 | Recensione 3×12 – Demons

Eilidh

UnREAL | Recensione 2×08 – Fugitive

Syl

Outlander – La speranza è tutto

Ale

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv