Image default
Lucifer Recensioni

Lucifer 3×05 – I 5 motivi per cui ho amato il ritorno di Charlotte

Charlotte è tornata, in un episodio che non aggiunge praticamente nulla alla trama orizzontale ma che in realtà io ho trovato rilevantissimo da un punto di vista prettamente narrativo, e vi spiego perché.

  1. Innanzitutto, a costo di sottolineare l’ovvio, sono molto felice del fatto che non abbiano considerato liquidato il personaggio nel momento in cui Mamma ha abbandonato il corpo umano della donna. Charlotte è morta e poi è stata posseduta da un essere sovrannaturale ed è abbastanza ovvio che questo abbia ripercussioni sulla sua vita umana post-possessione, e il personaggio meritava che queste ci venissero mostrate.
  2. Abbiamo scoperto che Charlotte ha visto l’inferno – quindi nonostante l’assenza di Lucifer, le cose ai piani bassi apparentemente continuano a funzionare a dovere – e abbiamo visto i danni che questo ha causato alla mente della donna. Ora lei è a dir poco terrorizzata dall’idea di tornarci, pur non essendo nemmeno sicura di esserci stata veramente, e arriva letteralmente a perdere la testa fino a puntare una pistola contro a degli innocenti (che crede colpevoli) pur di redimersi. Finora abbiamo visto varie sfaccettature dell’inferno, l’abbiamo visto con gli occhi di Lucifer, quelli di Maze, di Mamma e perfino con quelli di un poliziotto corrotto… ma è la prima volta che assistiamo a un desiderio di redenzione così disperato da parte di una persona che in realtà è tutto fuorché “innocente”.
  3. L’umanità di Lucifer è di nuovo sbucata fuori in maniera prepotentissima nel momento in cui lo vediamo sentirsi in colpa e responsabile per Charlotte. La donna si trova in questo stato confusionale per colpa di Mamma, e Mamma si trovava sulla Terra e quindi bisognosa di un corpo da possedere per colpa dei bisticci interni alla famiglia divina. E Lucifer ne è consapevole, e questa consapevolezza lo porta a volersi prendere cura di lei, a fare in modo che non le capiti nulla di male, ad aiutarla a rimettersi in piedi e in carreggiata.
  4. Non hanno lasciato in sospeso nemmeno il filo che legava Charlotte a Douche e vi dirò, ho apprezzato anche questo perché se ci pensate, Dan non sa tutto quello che invece Lucifer sa benissimo, quindi lui si sente semplicemente sedotto, usato e abbandonato e ha tutti i diritti di questo mondo di sentirsi così. Quindi, anche per lui il fatto che Charlotte sia tornata a vestire i panni di Charlotte ha avuto conseguenze: al suo ego, alla sua autostima e ai suoi sentimenti.
  5. Infine, bisogna sottolineare l’altra cosa ovvia, ovvero che il ritorno di Charlotte tiene comunque aperte le porte per un eventuale ritorno di Mamma, perché come Supernatural ci ha ben insegnato, tendono sempre tutti a tornare e a cercare i tramiti umani che possedevano un tempo.

Per il resto, come dicevo in apertura, episodio che non aggiunge assolutamente nulla alla trama orizzontale e che anzi, vede dei grandi assenti in Maze, Linda, Marcus “Clark Kent” Pierce e il Sinnerman, che da grande minaccia incombente è diventato giusto un brusio di sottofondo, almeno per il momento. Menzioni speciali a Trixie che prende lezioni di loopholes swearwords e alla spia/investigatore della compagnia sotto indagine che si è divertito per tutta la puntata a fare cosplay di Castiel.

Voi cosa ne pensate dell’episodio di questa settimana? Fatemelo sapere nei commenti!

-Elsa

Related posts

The Walking Dead│Recensione 7×06 – Swear

Clizia Germinario

Revolution | Recesione 1×02 – Chained Heart

Sarella

Supernatural | Recensione 7×05 – Shut Up Dr. Phil

Chiara

2 comments

Marchrose 3 Novembre 2017 at 18:50

Pienamente d’accordo con la tua recensione! Questa, insieme a quella di Maze, è stata chiaramente una delle quattro puntate di spin off dedicate agli altri personaggi della serie che inizialmente dovevano essere inserite tra la seconda e la terza stagione, invece come stiamo vedendo gli autori le hanno ‘spalmate’ all’inizio della terza. Quindi è normale che queste puntate non aggiungano nulla alla trama orizzontale, più che altro riprendono delle trame secondarie che erano state lasciate in sospeso.

Quali saranno le altre due che restano? Una credo sia su Ella ed ambientata a Las Vegas, si è visto qualcosa nei promo della stagione ed era stata abbastanza preparata in una delle ultime puntate della seconda stagione, quando Ella aveva detto, ‘Me and Vegas, not pretty’.

E la quarta puntata? Forse per Linda? Ho notato che nelle scorse puntate si massaggiava spesso il polso incerottato, eppure non ricordo che Mom l’abbia ferita lì… Sarò paranoica ma forse gatta ci cova… Chissà se si mette anche lei a sparare luce… Che ne dici?

Reply
ChelseaH
ChelseaH 4 Novembre 2017 at 15:10

Anch’io penso che gli altri due episodi saranno rispettivamente su Ella e Linda, a meno che non decidano di dedicarne uno interamente ad Amenadiel – unico altro personaggio papabile in tal senso!
Linda ne ha passate davvero troppe nella scorsa stagione, qualche cambiamento deve essere avvenuto per forza in lei e ce li dovranno mostrare. Ora, io credo che tali cambiamenti siano prettamente psicologici, si “riducano” al livello mentale. Però l’idea che hai tu devo ammettere che non mi dispiacerebbe per nulla! Non ci avevo assolutamente pensato, però potrebbe dare una svolta molto particolare e interessante al suo personaggio…. staremo a vedere!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv