VFX Juice – Graphic & Series | I Loghi

Un logo è la scritta che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un’azienda o un’organizzazione. Tipicamente è costituito da un simbolo o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l’uso di un lettering ben preciso.

Questa è la definizione di Wikipedia alla voce “logo”, a me piace pensarla un po’ come ad un marchio di fabbrica che caratterizza, in questo caso, una serie televisiva per tutta la sua durata.
Dopo un accurato studio da parte del reparto marketing, il team grafico si mette all’opera per creare l’identità grafica della serie tv in questione. Il primo passo per ottenere un buon risultato in questo lungo processo, è la progettazione del logo. Quest’ultimo deve essere in grado di trasmettere tutte le caratteristiche e sfumature che fanno parte di una serie in un colpo d’occhio.
Alcuni loghi sono formati solo da un “lettering” (studio di nuovi caratteri con una particolare forma) e altri possono essere accompagnati anche da forme geometriche modificate.
I più usati nei telefilm sono quelli rappresentati solo dal lettering (ovvero unicamente dal nome della serie), infatti in alcuni studi di grafica spesso viene creato un carattere apposito per lo scopo.

ESEMPI:

Ecco alcuni piccoli consigli su come dovrebbe essere un logo:

– semplice
– d’impatto
– versatile
– adeguato
– curato nella scelta del font (carattere)

Più un logo è semplice, più verrà ricordato ed inoltre non dimentichiamo che sarà facilmente riutilizzabile per qualsiasi scopo futuro. Pensate che pasticcio se il logo fosse pieno di fronzoli e dovesse essere inserito in uno spazio piccolissimo? Sarebbe illeggibile!
Se un logotipo è fatto bene, è originale e simpatico sarà facilmente riconosciuto e apprezzato dal pubblico. Proprio per questo sarebbe opportuno crearlo in formato vettoriale (tecnica usata per far sì che le immagini non vengano sgranate se ingrandite o rimpicciolite) così che possa essere inserito e quindi adattato in qualsiasi contesto: dalla sigla, ai poster, alle t-shirt, ai gadget, insomma su tutti i prodotti che si riferiscono al telefilm. Quindi conviene fare svariate prove di misure diverse, a colori ed in bianco e nero, per testare che il logo funzioni in qualsiasi circostanza. E’ preferibile che quest’ultimo richiami il senso o il gusto della serie tv in questione, quindi sarebbe appropriato chiedersi: a che tipo di pubblico si rivolge?
La scelta del font è difficile, ma è una delle fasi più importanti. Alcuni logotipi sono diventati famosissimi solo grazie al carattere che è stato usato. E’ consigliabile che questo sia pulito, d’impatto e il più leggibile possibile.
Se volete utilizzare alcuni font diversi da quelli che avete già di default sul vostro computer vi sono diversi siti internet dove potete scovare ciò che cercate:

http://www.dafont.com/
http://www.fonts.com/
http://www.myfonts.com/
http://www.1001freefonts.com/

Svariati font sono pure stati creati in tributo alle serie televisive più celebri. Come questo di Lost:

Inoltre sono presenti in rete numerosi siti web che permettono all’utente di prendere spunto per la creazione di un logotipo, come:

http://logooftheday.com/
http://www.behance.net/
http://www.beautifullife.info/graphic-design/collection-of-creative-and-original-logos/
http://www.brandsoftheworld.com/
http://www.logomoose.com/
http://webneel.com/webneel/blog/50-beautiful-artistic-logo-design-examples-your-inspiration

Personalmente i loghi delle serie tv che secondo me sono stati meglio studiati sono:

– American Horror Story
– The Secret Circle
– True Blood
– The Sopranos

Questi racchiudono a pieno l’entità della serie in questione e trasmettono il sentimento che deve arrivare al pubblico.
Quello di “American Horror Story” secondo me ha un font “geniale” e ben studiato; comunica inquietudine in un colpo d’occhio, infatti non ha avuto bisogno dell’accompagnamento di forme geometriche o altro, è bastata solo la scritta per esprimere la categoria di cui fa parte la serie.

“The Secret Circle” ha un font semplice che è stato modificato, tramite punti e vettori, per dare l’idea che le “gambette” delle lettere siano rami di alberi. E’ d’impatto e non avrà richiesto una lavorazione troppo lunga.

Quello di “True Blood” mi piace perché è stato progettato in maniera da poterlo impiegare in qualsiasi occasione. Difatti per ogni argomento hanno usato lo stesso carattere e diviso le parole con i due colori che caratterizzano il tutto: il nero e il rosso.

Anche per “The Sopranos” i grafici hanno adoperato un font lineare, ma sono riusciti lo stesso a far intendere l’argomentazione della serie modificando la “r” con una pistola… superlativo!

Una cosa che mi affascina molto, e che poi fa parte anche del mio lavoro di Video Designer, è quella della “Logo Animation” (animazione del logo), che viene ideata per la sigla di apertura e/o chiusura di una serie tv, per i promo e per tutte quelle sequenze video che riguardano il telefilm. Ci sono dei veri e propri grafici, che lavorano in studi di post produzione, che si occupano per la maggior parte del tempo alla realizzazione di quest’ ultima, anche perché spesso l’animazione del logo viene utilizzata come sigla di apertura (vedi “The Vampire Diaries”). Ma ne parleremo meglio in un altro articolo perché è un argomento troppo vasto per poterlo trattare ora.
I SOFTWARE PIU’ USATI: Alcuni loghi vengono creati con software come Illustrator, Corel Draw o Photoshop, che permettono di progettare grafica 2D; mentre per quelli in 3D i programmi più usati sono Maya, Cinema 4D, 3D studio Max o Blender.

Quindi se volete sbizzarrirvi a ricreare il logo della vostra serie tv preferita o a progettarne uno nuovo… che aspettate a farlo?

5 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.