VFX Juice – Graphic & Series | American Horror Story

Come potevo non realizzare uno speciale su American Horror Story? Uno show, a mio parere,  davvero geniale. Devo dire che la prima stagione mi è piaciuta molto, ma mai come la seconda ambientata nell’asylum, che è stata  davvero stupenda. Ryan Murphy ha fatto le cose per bene questa volta. Non ne ha sbagliata una!!! Come abbiamo già visto nel mio speciale sulle sigle, è stata la “Prologue Films” a occuparsi della sigla delle due stagioni. Secondo me hanno fatto davvero un ottimo lavoro, le immagini inquietanti che hanno estrapolato ed effettato esprimono al meglio la storyline della serie.

Per quanto riguarda la favolosa riuscita degli effetti speciali è stata la “Fuse Fx”, di Burbank in California, a doversene prendere tutto il merito (http://www.fusefx.com/). Studio grafico che si è occupato anche di show famosi come: Glee, Criminal Minds, Person of Interest, The Good Wife, Lie to Me, 90210, Big Love, United States of Tara, Falling Skies, Rizzoli & Isles, No Ordinary Family, Nip/ Tuck e molti altri. Direi che non sono proprio delle mezze calzette, no? Dal semplice uso di un “Green Screen” (telo verde), al compositing più accanito per introdurre, fuoco, sangue e ferite, bisogna ammettere che il loro lavoro ha dato davvero degli ottimi frutti, soprattutto perché il tutto sembrava davvero realistico in entrambe le stagioni.
Qui possiamo vedere uno speciale su come hanno svoltoquesto lungo processo:


http://youtu.be/MTcJKrFwL78

L’uso di software come After effects, Cinema 4d, Fusion e Combustion, ha dato modo agli addetti agli effetti  speciali di poter rendere possibile l’esistenza di mostri, spiriti, morti, alieni, esplosioni e quant’altro in fase di post produzione.

Ecco come è stato fatto l’angelo della morte.

Se volete dare uno sguardo a come avvengono questi processi grafici vi consiglio questi tutorial:

http://www.videocopilot.net/tutorial/3d_truck_compositing/

http://www.videocopilot.net/tutorial/alien_surface/

http://www.videocopilot.net/tutorial/lightning_blast/

http://www.videocopilot.net/tutorial/disintegration/

Non tutti gli effetti che vediamo sono stati però fatti in computer grafica, molti sono stati realizzati da esperti del Make up. Come per esempio per la nostra mitica Pepper.

Altro che Clio Make up!!!!!

Tutto è stato curato perfettamente fino al minimo dettaglio. Come per esempio, non si possono tralasciare, nell’ultimo episodio della seconda stagione, i quadri che erano appesi alle pareti in casa di Lana Banana. Sono stati ripresi stili artistici diversi dei tempi ormai passati, come quello della “Pop Art”, per sottolineare il periodo in cui la scena doveva essere collocata… MERAVIGLIOSO!

>

ASPETTANDO AMERICAN  HORROR STORY:

Molto importante è stata anche la campagna pubblicitaria che hanno realizzato prima della premiere di entrambe le stagioni, in cui sono stati pubblicati in rete e successivamente trasmessi sul canale FX dei video teaser ricchi d’immagini forti e di suspance.
Eccone alcuni:

PRIMA STAGIONE


http://youtu.be/vW2buyPdwOE

 SECONDA STAGIONE

Sono davvero MERAVIGLIOSI! Se si guardano ora, avendo visto tutte le puntate, si può notare come siano ricchi d’indizi. Gli effetti usati poi, come il “Twich” (scatti e immagine rovinata), le textures, e i flash luminosi, sono studiati molto bene ed inseriti nei giusti frames. Per non parlare poi della “color correction”  che è sempre curata nel minimo particolare, infatti, nella prima stagione i toni ricadono su gradazioni calde, perchè la storia era incentrata su passione, amore e morte, mentre per la seconda stagione i toni erano scuri, poiché richiamavano la freddezza dell’ asylum e la drammaticità che lo avvolgeva.

STORYBOARD
Fantastici gli Storyboard disegnati da “Peter Beck”, che sono stati seguiti inizialmente per creare al meglio lo show.

ART ATTACK!

Molti si sono cimentati nel progettare grafiche inerenti a questa serie. Ecco qui alcuni poster realizzati da grafici e fans:

Da quelli con temi più attuali…

…a quelli Vintage.

E come potevano mancare le gif animate?

Come di consuetudine i fans più accaniti hanno creato anche delle “possibili “ locandine per la terza serie che dovrà uscire.

Inoltre c’è anche chi ha usato una forma d’arte differente…quella del Tattoo.

FX SHOP: LE COMPREREI TUTTE, SE DOPO NON RIMANESSI IN BRAGHE DI TELA!

Chiaramente il Team Grafico ha creato con la stessa Graphic identity le magliette che sono messe in vendita  sul sito ufficiale del canale FX.

http://shop.fxnetworks.com/american-horror-story/index.php?v=fx_shows_american-horror-story

Voi quale comprereste?

Tra gli effetti speciali, il graphic design, il make up e tutti il resto, devo dire che American Horror Story ha sfruttato al meglio ogni canale di comunicazione visiva che poteva essergli utile per far si che la serie fosse tra le più amate dal pubblico.

 

 

 

 

4 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.