The Writer | Sneak Peek #3 – Not Another Love Life

thewriter_newyorkJules è seduta sul divano del suo appartamento, il telecomando della tv ancora tra le mani mentre cambia distrattamente canale senza alcun interesse reale tra le offerte dei palinsesti di quel giorno. La finestra alla sua sinistra permette alla luce del sole ormai prossimo al tramonto di incorniciare il suo profilo e illuminare debolmente la sua espressione un po’ delusa e annoiata al tempo stesso.

Sperava di riuscire a vedere Roman quella sera, forse stava affrettando un po’ le cose con due appuntamenti consecutivi, ma la verità è che non le importava, voleva vivere quella storia seguendo esclusivamente il suo cuore e tutte quelle emozioni tremendamente intense e travolgenti che provava ogni volta che semplicemente ripensava a lui. Ma purtroppo un’emergenza in uno dei tanti lavori provvisori che occupavano la vita di Roman aveva rovinato i loro piani per la serata, costringendoli a dover rimandare il loro secondo appuntamento al giorno dopo.
Ancora un po’ triste per l’imprevisto, Jules è sola nel soggiorno, di fronte allo schermo della televisione, fino al momento in cui il suono del campanello attira la sua curiosità. Aprendo la porta di casa, Jules resta particolarmente sorpresa nel vedere di fronte a sé Delia Martinez, con un cappello da baseball in testa e un cartone da sei birre tra le mani, mentre le sorride con convinzione.

thewriter_julesthewriter_delia

DELIA
Hai piani per la serata?

JULES
(indicando le birre)
Beh dipende, hai portato solo quelle?

Delia fa un passo a destra permettendo a Jules di vedere un altro cartone sempre da sei birre, lasciato a terra alle sue spalle.

DELIA
Non riuscivo a suonare il campanello
con entrambi i cartoni in mano!

JULES
(ridendo e afferrando
il secondo cartone)
Entra!

Sono ormai le 9:30 p.m. Sul tavolino di fronte al divano compaiono le prime cinque bottiglie di birra vuote, affiancate dal cartone di una pizza ordinata telefonicamente un’ora prima e di cui adesso restano soltanto due pezzi. Jules e Delia dividono lo spazio del sofà tenendo entrambe tra le mani l’ennesima birra, ridendo con leggerezza e accettando di condividere sprazzi delle loro esperienze e del loro passato per imparare a conoscersi meglio.

JULES
(ridendo)
No, non ci credo!
Le hai davvero tagliato
i capelli??

DELIA
È stato più forte di me!
Aveva la sua bella coda
di cavallo e continuava a ripetere
che una “come me” non avrebbe mai
potuto partecipare al “suo” ballo
scolastico così sono andata via
ma ho portato con me un souvenir!

JULES
(ridendo di gusto)
Tu sei pazza!!

DELIA
Di certo non hai mai incontrato
una come me nel tuo liceo!

JULES
Su questo non ci sono dubbi
ma credimi,
non ne sono entusiasta!

DELIA
Dai, non dirmi che ti mancava
un po’ di criminalità nella tua
scuola super esclusiva!

JULES
Mi mancava la spontaneità!
Era tutto perfetto, tutto controllato,
preciso, in pieno stile londinese!
Io ho sempre desiderato essere libera,
essere me stessa in ogni aspetto
della mia vita e in fondo ho sempre
saputo che solo una città come New York
avrebbe potuto rispecchiare questa
mia personalità

DELIA
E la tua famiglia? Non ti manca?

JULES
Mi manca mio fratello Amilton,
da morire! Avrei quasi voluto
metterlo in valigia e portarlo
qui con me

DELIA
Non ha voluto seguirti?

JULES
No, la vita di Amil è a Londra,
lì ha il suo migliore amico e
una ragazza che non ho mai
davvero capito cosa fosse per lui!
Per il resto … beh, diciamo che il resto
della mia famiglia è qui,
è John!

DELIA
Tasto dolente?

JULES
Eh …

DELIA
Hey se vuoi ti parlo
della mia famiglia …
devo solo riprendere
l’elenco di tutte quelle che
ho avuto!

JULES
(sorridendo)
Ma come fai a ironizzare
su tutto?

DELIA
Quello o taglio i capelli
a qualcuno, e credimi,
con Lydia Johansson ci sono
andata terribilmente vicina!

JULES
Perfetta compagna per Edmund!
Anche se sono certa che sia
lei a tenere le redini
della coppia!

Delia ride divertita, beve un sorso della sua birra, e poi riprende a parlare.

DELIA
E delle tue redini cosa
mi dici? C’è qualche buon
pretendente per il ruolo?

JULES
Le mie redini le gestisco da sola,
ma forse potrei avere un
po’ di compagnia …

DELIA
PARLA. ORA.

JULES
(ridendo)
In realtà ci frequentiamo da poco,
è scozzese e l’ho incontrato per
caso, nel senso letterale del termine,
fuori da un bar in cui vado ogni mattina

DELIA
Perché voi britannici riuscite
a ritrovarvi anche tra milioni
di persone? Sembra quasi che abbiate
una bandiera del Regno Unito
tatuata sull’aura!

JULES
Non lo so guarda,
so solo che nel preciso istante
in cui l’ho visto, tutto sembrava
perfetto, giusto, come se …

DELIA
(incuriosita)
Come se?

JULES
Oddio adesso ti sembrerò un idiota,
come se ci fossimo già conosciuti,
in una vita precedente forse …
Avanti, spara a zero!

DELIA
In realtà stavo per dirti
che sono felice per te!

JULES
(sorridendo)
Come scusa? Delia Martinez
non ha più frecce per il suo
arco di sarcasmo?

DELIA
In realtà ne avrei diverse,
alcune anche divertenti,
ma per questa volta passo,
non si sfotte un’amica innamorata!

JULES
Ma che dici?
Non sono innamorata,
lo conosco da pochissimo
tempo …

DELIA
Oh tesoro, non so quale incantesimo
ti abbia fatto quest’uomo nella tua
vita precedente, ma in questa
sei del tutto fregata ormai!

Jules ascolta le parole di Delia. Da quando ha incontrato Roman non si è mai posta troppe domande, ha soltanto vissuto il suo rapporto con lui spontaneamente, lasciando in disparte la razionalità e seguendo quell’istinto che la spingeva sempre di più da lui, da quell’uomo così dolce e impacciato, ma capace di farla sentire come se fosse l’unica donna in questo universo e in tutti gli altri. E adesso Delia sta dando un nome a quell’emozione, un nome a cui Jules non riusciva neanche a pensare fino a quel momento, era troppo assurdo poterlo già etichettare. Eppure una parte di sé non riesce a negarlo, non riesce a trovare le parole giuste per smentire l’affermazione di Delia così, semplicemente sorride, come succede sempre ogni volta che pensa a Roman. Delia lo nota, Delia nota sempre tutto.

DELIA
(sorridendo)
Ah, ho sempre ragione,
non posso farci niente

JULES
(ridendo)
Bevi la tua birra!

Delia e Jules ridono genuinamente, come se si conoscessero da sempre, come se le loro diverse esperienze in quel momento non contassero nulla perché insieme è tutto più semplice, tutto più vero.

Mentre le due ragazze continuano a sorridere serenamente insieme, uno dei due cellulari posati sul tavolino di fronte al divano si illumina iniziando a vibrare ad intervalli regolari mentre la foto di una bellissima ragazza bionda dagli occhi azzurri campeggia sul display. Jules, essendo più prossima al telefono, lo afferra porgendolo immediatamente a Delia.

JULES
Tieni, è il tuo

DELIA
(gelida)
Ah benissimo

Non appena riceve il suo telefono tra le mani, Delia interrompe bruscamente la chiamata in entrata, riposizionando il cellulare nuovamente sul tavolino, ma con il lato del display capovolto, quasi come se istintivamente volesse allontanare da sé l’immagine e l’idea della persona che pochi secondi prima l’aveva contattata. Delia cerca di riappropriarsi della sua tipica noncuranza, del suo autentico modo di affrontare la vita e i problemi a viso aperto, con determinazione, senza permettere a niente e a nessuno di scalfire la sua corazza, ma quella sera e in quel momento con Jules, Delia aveva abbassato le sue difese e adesso sapeva di essersi mostrata forse più di quanto avesse previsto.

Jules lo nota, cerca il modo migliore per avvicinarsi a lei senza invadere quello spazio personale che aveva riconosciuto e che per la prima volta, anche solo per pochi istanti, le aveva permesso di intravedere un altro aspetto di quella ragazza che cominciava a conoscere.

JULES
Va tutto bene?

DELIA
(diretta)
Alla grande

JULES
(notando il suo
distacco)
Ok

DELIA
Scusami, sono
un’idiota

JULES
(sorridendo)
Sta tranquilla,
non c’è problema,
è solo che hai cambiato
espressione così velocemente…
non sapevo cosa pensare

DELIA
Già, ci riesce sempre,
ha un talento per queste cose

JULES
(preoccupata)
Delia posso chiederti
chi era quella ragazza
che ti stava chiamando?

DELIA
(sorridendo debolmente,
con nostalgia)
Qualcuno che diceva di
voler tenere con me
“le mie redini”

Jules presta attenzione alle parole di Delia. Le capisce. E poi torna a guardarla intensamente e legge nei suoi occhi quella fragilità che nasconde a tutti i costi, ogni giorno, con chiunque incontri, perché mostrarla significherebbe essere vulnerabili e Delia non voleva più sentirsi così, l’aveva promesso a se stessa molto tempo fa. Ma in quel momento Delia Martinez si è mostrata a Jules come non aveva mai fatto con nessuno prima, e lei l’ha capito e intende rispettarla per questo.

JULES
Evidentemente non era
all’altezza,
è stata lei a perderci
per quanto mi riguarda!

Delia sorride dolcemente in seguito alle parole di Jules, raramente qualcuno l’aveva accettata così in fretta e incondizionatamente, senza fare domande, senza aspettarsi che lei fosse niente di più di ciò che volesse essere. Jules è così diversa da lei eppure in quel momento è anche l’unica persona che sente di poter considerare amica.

DELIA
(alzando la bottiglia
e avvicinandola a Jules)
A chiunque non sia stato
alla nostra altezza

JULES
(avvicinando la sua bottiglia
a quella di Delia)
E a chiunque invece avrà la fortuna
di esserlo!

Jules e Delia incrociano le loro birre e poi, sorridendo, decidono di riprendersi insieme quella serenità che per un momento gli era stata portata via da un ricordo, consapevoli adesso più che mai di poter contare l’una sull’amicizia pura e incondizionata dell’altra.

2 comments
  1. Io ho due cose da dire su questo sneek peak:

    1. BROTP BROTP BROTP BROTP BROTP BROTP BROTP HO GIÀ DETTO B R O T P?
    Oddio le amo!

    2. I’M IN LOVE WITH DELIA MARTINEZ

    Ho amato questo pezzo, sapevo che queste due mi avrebbero fatto morire di feels e infatti avevo ragione!!
    Rieccomi qua ad emozionarmi per un’amicizia più di quanto possa fare per una grandissima parte di storie d’amore!
    Ho amato come Delia si sia aperta con lei (e ho amato Delia semplicemente) o come Jules l’abbia accettata senza fare domande, come l’abbai accolta a braccia aperte e come entrambe abbiano accolto l’altra nel proprio mondo, con naturalezza.
    LE AMO TROPPO
    e okay lo ammetto alla fine mi sono anche commossa (seriamente, sorridevo con le lacrime agli occhi), sono un caso perso quando si tratta di brotp.

    1. AND WE’RE IN LOVE WITH YOU! Questo Sneak Peek nacque proprio con l’intento di allontanarci un po’ dalla continuità della storia per dedicarci esclusivamente, almeno in questo piccolo frangente, alla caratterizzazione di questi due personaggi (e di Delia in particolar modo perchè della sua vita in fondo non avevamo mostrato molto, a parte il passato difficile) e all’evoluzione della loro amicizia in un contesto più familiare! E proprio tra le loro differenze, Delia si è riconosciuta tanto simile e vicina a Jules da rivelarle una parte importante della sua persona, sapendo senza ombra di dubbio che per lei non sarebbe cambiato nulla, anzi, adesso il loro rapporto è ancora più stretto perchè entrambe hanno trovato l’una nell’altra un supporto incondizionato! Quindi sì, BROTP TUTTA LA VITA! xD #Jelia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.