Image default
Recensioni The Exorcist

The Exorcist | Recensione 1×06 – Star of the Morning

“Pick me, pick me, pick me, pick me!”
the-exorcist-season-1-episode-2-20-ebc3
Dopo la pausa inaspettata della scorsa settimana è tornata la serie più indemoniata del momento e… rullo di tamburi… sono sempre più entusiasta dello show! Mi avete sentito pochissime volte dire una cosa del genere!

È vero, non è tutto perfetto e secondo me la stesura dello show pecca in maniera troppo evidente per quanto riguarda le emozioni, ma la trama, per come si sta sviluppando è fenomenale sotto tutti i punti di vista!
Come sempre preferisco partire dalla parte negativa e parlare di quello che secondo me non funziona. Le emozioni di tutti i protagonisti fanno fatica a emergere, questa settimana come non mai, doveva essere una puntata introspettiva e regalarci grande drama e invece non è riuscita completamente nel suo intento.

Kat si piange addosso per la sua scelta infelice, ma non lo fa nemmeno tanto; come tutti si fa trascinare dall’idea di dover andare avanti nello show e dover fare altro. Durante la scena nell’obitorio mi sarei aspettato di vedere pianti, lacrime, tensione, gente nervosa sull’orlo di una crisi di nervi e invece tutto quello che vediamo è un po’ di tristezza e di mutismo, nulla di più. Un genitore che sa che la propria figlia potrebbe essere su quel lettino, fredda, non si comporterebbe in questo modo, non riuscirebbe a stare calmo, non sarebbe mai pronto ad attraversare quella soglia, come invece fanno i genitori di Casey.

Lo stesso per quanto riguarda tutta la backstory sul passato di Regan, è vero, qui abbiamo assistito a un po’ più di tensione, ma anche sotto questo lato ho vissuto tutte queste emozioni molto ovattate e non troppo realistiche, come invece mi sarei aspettato.

Però, essendo che questo mi pare essere un problema generale dello show (anche padre Tomas non è da meno con la sua telenovela argentina del “vengo nel luogo del peccato, ma non posso… Dio ci guarda! ‘Prendimi fammi tuo’… ‘NO!!! Io sono solo di Nostro Signore Gesù Cristo! Lasciami stare!’… ecc…”) non voglio darci troppa importanza in quanto probabilmente è stata proprio l’intenzione degli autori quella di non soffermarsi su questo aspetto e su questa metabolizzazione.

Per quanto riguarda la storia sul passato di Regan, devo dire che mi è piaciuta molto tutta la spiegazione che ci è stata fornita, la presenza di questa madre costantemente bisognosa di attenzione e il suo ritorno in scena per sfruttare questa nuova ribalta. Henry ovviamente è giusto che si senta così sballottato e che rinfacci alla moglie la menzogna che ha vissuto fino a quel momento. Da Kat forse mi sarei aspettato qualcosa di più, non solo un po’ di googling, ma anche un confronto vero e proprio con la madre stessa.

Ora sono 2 i momenti che più sto attendendo con impazienza:

1. Maggiori dettagli sulla congrega satanica: è stato uno sviluppo che forse era leggermente prevedibile, ma che mi ha entusiasmato sotto ogni punto di vista. Ne voglio ancora e ne voglio sempre di più… anche perché, a questo punto voglio conoscere i loro piani per quel ‘HE IS COMING’ che prevedo diventerà la battaglia definitiva tra bene e male, tra angeli e demoni.
E, ovviamente, ho riso tantissimo durante la scena del “Pick me, pick me, pick me, pick me!” immaginandomi Meredith Grey a dirlo!
schermata-2016-11-06-alle-12-05-42
2. Il vero e proprio confronto tra Regan e Pazuzu, perché la ragazza/donna è così importante per il demone? Perché ha fatto tutto questo casino per rientrare nella sua vita? È tutto dovuto soltanto a quel gioco con la tavoletta Ouija oppure c’è di più?

Padre Marcus è stato come sempre fenomenale, la sua indagine ha portato i frutti sperati e a questo punto credo che sarà proprio lui la mano destra di Dio durante la battaglia finale.

La serie non mi ha ancora deluso, è vero forse l’avrei osannata di più se mi avesse dato quella introspezione che secondo me manca, ma in ogni caso, al momento, ci troviamo per le mani un ottimo prodotto che di sicuro non può deludere il pubblico!

Spero continuerete a leggere i miei commenti nelle prossime settimane e per il momento vi saluto ricordandovi di passare a guardare i miei ultimi videocommenti!
Alla prossima ragazzi!

Related posts

Revenge | Recensione 4×07 – Ambush

WalkeRita

Da Vinci’s Demons | Recensione 3×08 – La Confessione Della Macchina

Sam

Once Upon A Time | Recensione 5×15 – The Brothers Jones

Ocean

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv