The Carrie Diaries | Recensione 1×06 – Endgame

Chiedo umilmente perdono, di nuovo! Avevo promesso di essere puntuale con le recensioni ma ultimamente stanno succedendo troppe cose e non ho mai un secondo libero!

Detto questo, passiamo subito alla recensione di questo episodio che mi è piaciuto moltissimo!

Come sappiamo tutti il Ringraziamento è una festa molto sentita dagli americani, ed è per questo che in ogni serie troviamo un episodio dedicatogli, certo, a mio parere non sono godibili come quelli di Natale di alcuni telefilm, ma è probabilmente perché non festeggiandolo non posso pienamente sentire il clima di festa.

La puntata si apre con la nostra nuova coppia di fidanzatini Carrie e George (piccolo off topic, l’altra volta l’avevo chiamato Parker, invece con mia grande sorpresa in questa puntata ho scoperto che si chiama Silver ahahah eh vabbeh) che si sbaciucchiano allegramente e mentre lei gli snocciola la lista della spesa per la fantomatica cena lui fantastica su una Carrie addobbata solo di grembiule, okay, beh, forse a quei tempi il pizzo era considerato roba troppo hard!

Inutile dire che la perla di questo episodio secondo me è stata Dorrit, quando c’è lei, le risate sono garantite, per quanto mi riguarda! Infatti assisteremo a varie gag tra le due sorelle, che personalmente ho adorato tantissimo.

Carrie vuole rendere la cena del ringraziamento perfetta, proprio come quella organizzata dalla madre, e quindi si mette all’opera cominciando a cucinare un tacchino così grande da fare invidia ai polli 10+ di Amadori. Il tutto deve essere perfetto anche perché Tom ha deciso di invitare il suo amico Harlam, padre di George, e quindi anche lui, e ovviamente Carrie vuole fare bella impressione al suo nuovo fidanzatino, tanto da ripulire la sua cameretta da tutta la sua collezione di Hello Kitty e mettendo da parte anche la foto autografata del suo ragazzo ideale.. qualcuno ha capito chi sia? In tutto questo la sorella malefica non poteva che interferire cercando di sabotare la serata con vari stratagemmi, rivelando solo alla fine il vero motivo per il quale non volesse che questa cena avesse luogo.

Arriva la fatidica ora e……. la casa viene quasi rasa al suolo dallo scoppio del tacchino che Carrie aveva cucinato con tanto amore. Ma a nessuno era venuto in mente il classico trucchetto di comprarlo già pronto?  Erano proprio altri tempi!

Nel frattempo nelle altre case, gli amici di Carrie stavano festeggiando a loro modo questo giorno. Mags e Walt erano riuniti insieme alla famiglia di lui, che ovviamente non sa della sua omosessualità e continua a fare battute inappropriate, proprio come quelle di Mags, che a mio parere con loro non c’entra proprio un tubo! Unica nota positiva è che ha finalmente aperto gli occhi ed è decisa a realizzare i suoi sogni, e non quelli di qualcun altro. Good for you, babe!

Sebastian invece, avrebbe dovuto passare il ringraziamento con sua madre, che invece ha deciso di portare le sue tette finte a Saint Barts, insieme al suo insegnante di tennis e così il povero ragazzo, penserete voi, passerà la serata solo soletto in compagnia di una pizza, e invece no! Armato di bottiglia di scotch si reca a casa di Carrie e dopo un intenso scambio di sguardi (il mio cuore Sebarrie!!) le spiega la situazione e lei non può far altro che invitarlo ad entrare.

Mouse è così impegnata nella cucina Bradshaw tanto da venir scambiata per la domestica dal padre di George. Ma sta povera ragazza non ce l’ha una famiglia? e che fine ha fatto quel manzo di Seth?!?!

Ho adorato la conclusione dell’episodio, quando anche Mags, dopo aver dato l’addio definitivo al bel poliziotto, raggiunge la casa dell’amica e tutti insieme festeggiano a lume di candela (e non per un motivo romantico come pensate). In queste scene scopriamo anche che Tom e Sebastian hanno qualcosa in comune, l’odio per i Cowboys! Non è molto ma è già qualcosa, la rimonta Sebarrie sta per prendere piede!

Come al solito ecco le rubriche della settimana!
Best outifit:

Best quotes:
Dorrit:I don’t want to eat Carrie’s cooking. I want to live”

Sebastian:You’d never wish you could go back and change things? the choices that you made? the choices that maybe were mistakes?”
Carrie: “Sometimes. But you can’t go back. Choices get made and things happen because of them”

Concludo dicendo che, come se non si fosse capito, la puntata mi è piaciuta parecchio, e spero che lo show continui su questa linea, barcamenandosi tra momenti divertenti e momenti più profondi ed introspettivi dei personaggi!

voto: 9
(si, ho deciso di cominciare anche a fare la maestra, contenti?!)

Il nostro appuntamento si conclude qui, ci vediamo la prossima settimana con la nuova puntata di The Carrie Diaries!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.