Teen Wolf: Perché ci manca tanto questa serie?

Teen Wolf

Questa settimana per la rubrica #nostalgiacanaglia, ho deciso di parlarvi di una serie che ho iniziato un po’ per caso, ma che stagione dopo stagione si è aggiudicata un piccolo posto nell’olimpo delle mie preferite e per questo, mi manca tantissimo: Teen Wolf.


via GIPHY

Andata in onda per ben sei stagioni su Mtv, Teen Wolf parla di un adolescente ( Scott Mc Call ) che si ritrova a subire la trasformazione in lupo mannaro, a causa di un morso. Banale, direte voi. Niente affatto.
Nonostante non si possa considerare un capolavoro in termini di regia o di ambientazioni, è un mix di generi. È divertente, a tratti angosciante, profondo. Non è scontato.
E soprattutto, non è soltanto una serie tv incentrata sui licantropi, come molti potrebbero credere: subentrano sin da subito svariate creature mitologiche: la Banshee, il Kanima o il Segugio Infernale, tanto per fare qualche nome.
Per non parlare dei “cattivi”, che a differenza di serie tv più blasonate, qui fanno davvero accapponare la pelle.

Basti pensare al Nogitsune e alla straordinaria interpretazione da “villain” di Dylan O’Brien, ai dottori del Terrore, che rapiscono e trasformano geneticamente degli adolescenti in chimere e ai Ghost Riders, esseri che rapiscono le anime delle persone e le cancellano dall’esistenza, facendole dimenticare da tutti.


via GIPHY

E infine, cosa che non guasta mai, Teen Wolf è anche un teen drama, di quelli che amiamo perché parlano di legami indissolubili di amicizia, di primi amori, di famiglia, di fiducia. The Vampire Diaries docet.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da TEEN WOLF CAST :))❤ (@teen__wolf__cast) in data:

Possiamo affermare senza ombra di dubbio, che il 2017 si è rivelato un anno particolarmente catastrofico per noi telefilm addicted.
Abbiamo dovuto dire addio a parecchie serie tv di una certa importanza, tra cui The Vampire Diaries , Pretty Little Liars, Grimm e Orphan Black.
E se dire addio al Delena, agli abiti audaci di Aria Montgomery e alle brillanti interpretazioni di Tatiana Maslany è stato un colpo al cuore, l’ultima stagione di Teen Wolf ha rappresentato per i fan delle serie la fine di un’era televisiva.
Ma quali sono i 3 motivi per cui Teen Wolf ci manca così tanto?

1 – L’amicizia tra Styles e Scott

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da @fabio_mikaelson17 in data:

Styles Stilinski ( Dylan O’Brien ) e Scott Mc Call ( Tyler Posey) sono la vera anima di Teen Wolf.
Sono grandi amici sin dalla prima puntata, ma il loro rapporto si evolve stagione dopo stagione, diventando il caposaldo di tutto. Senza il loro legame di fratellanza, probabilmente lo show non avrebbe avuto senso.
Perché è Styles il primo a intuire e accettare la trasformazione di Scott, è sempre lui ad aiutarlo a sopravvivere nella sua nuova forma, utilizzando la sua acuta intelligenza meglio di un qualsiasi altro superpotere. Styles è umano, ma fa comunque parte del branco.
Scott, dal canto suo, farebbe qualsiasi cosa per proteggere Styles, anche a costo di allontanarlo.
Ma non importa quanto lontano lo spinge, i due amici finiscono sempre per ritrovarsi. Ed è questo che spesso finisce per commuoverci. La lealtà nonostante tutto, fino alla fine.

2 – Stydia


via GIPHY

È sempre Styles a regalarci LA vera ship della serie. Per carità, belli e coccolosi Scott e Allison, ma non sono minimamente paragonabili all’amore incondizionato che Styles prova per Lydia sin dalla prima puntata. Inizialmente è un amore acerbo, adolescenziale, ma piano piano, si trasforma insieme ai loro caratteri e alle loro esperienze.
Lydia passa dall’essere una ragazzina super intelligente, snob e viziata ad essere una donna forte, incredibilmente presente e leale.
Si amano da sempre, senza saperlo davvero. E aspettiamo un loro bacio per intere stagioni, fino a quando il nostro amato Jeff Davis non ce lo piazza lì, nel mezzo di un attacco di panico. Spietato, ma geniale.

3 – I manzi di Beacon Hills

Un concentrato di testosterone che fa invidia. Ecco che tipo di serie è Teen Wolf.
Oltre a Tyler Posey e Dylan O’Brien, di cui abbiamo ampiamente disquisito, nello show fanno capolino diversi uomini di grande presenza scenica, se così vogliamo dire.
Primo fra tutti, Derek Hale ( Tyler Hoechlin), che è passato dall’essere un licantropo tenebroso a essere Superman nella serie targata CW Supergirl. Ma per noi, sta decisamente meglio senza il mantello.


via GIPHY

Sempre tra gli storici del cast, troviamo Jackson Whittermore ( Colton Haynes ), diventato poi Roy Harper in Arrow, ma senza perdere il suo fascino.


via GIPHY

Poi abbiamo Isaac ( Daniel Sherman ), già visto in The Originals e particolarmente famoso per l’egregia interpretazione di Lorenzo il Magnifico nella serie “made in Italy” I Medici.


via GIPHY

Degni di nota anche Ian Bohen, alias Peter Hale, zio “cattivo” di Derek, Liam Dunbar ( Dylan Sprayberry), il protetto di Scott e Theo Raken ( Christian Cody ), un altro super cattivo che però ci ha rapito il cuore.

Qui trovate approfondimenti sull’argomento “manzi” di Teen Wolf ( con relative prove fotografiche).

Per concludere, Teen Wolf non ha nulla da invidiare a serie tv della stessa categoria con più seguito, e proprio per questo, a chi non lo ha mai iniziato per paura di trovarsi di fronte ad un prodotto di scarsa qualità, consiglio davvero di fare un bel tuffo a Beacon Hills.
E sebbene siano anni che si vocifera di un possibile spin off, purtroppo senza nulla di concreto, non ci resta che sognare la possibilità di rivedere un giorno Scott e Styles alle prese con qualche nuova creatura, sempre uniti. Sempre insieme. Sempre amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.