Supernatural | Recensione 7×21 & 7×22

“Reading is Fundamental” è il titolo del primo episodio e, a quanto pare, leggere in questo caso è davvero fondamentale. Il pezzo di pietra rubato a Dick nello scorso episodio contiene niente meno che il Verbo di Dio, ma per leggerlo c’è bisogno di una particolare Stele di Rosetta, rappresentata da un ragazzino, Kevin il profeta, che è l’unico sulla faccia di questa terra a saperlo leggere. Anche Castiel, che pure riconosce la scrittura è impossiblitato a comprenderla. Il nostro angelo preferito è apparso in splendida forma (anche se non ha nulla del Castiel che abbiamo amato e temuto fino alla sesta stagione, sembra quasi l’ombra dell’angelo che era), ha ricominciato a parlare e ad interagire con gli altri, ma ha allo stesso tempo deciso di rimanere fuori da qualsiasi tipo di conflitto, quindi si ritrova a non essere di alcuna utlità per i fratelli Winchester che continuano ad essere preoccupati per lui.
Dopo qualche piccolo scontro con i Leviatani e con gli Angeli, riescono a convincere questo ragazzino terrorizzato a lavorare per loro e a tradurre questa tavola per permettere loro di sconfiggere la minaccia incombente. Il Verbo di Dio contiene la “ricetta” per creare un’arma capace di sconfiggere i Leviatani, ma gli ingredienti non sono esattamente facili da trovare: il sangue di tre caduti: quello di un angelo, quello di un alfa dei vampiri e il terzo è il sangue del Re degli Inferi, Crowley. Alla fine di questa puntata Castiel consegna il proprio sangue a Sam e Dean dicendogli: “Sempre felice di sanguinare per i Winchester.”
Nel secondio episodio, andato in onda venerdì scorso e intitolato “There Will Be Blood”, Sam e Dean sono impegnati nella ricerca dell’alfa dei Vampiri, una pista li porta in una ridente cittadina dove il piano di Dick sembra essere ormai entrato in azione, tutti gli esseri umani sono degli automi senza un briciolo di volontà il cui unico scopo è continuare a mangiare. Sam realizza che ciò che li fa uscire di testa è lo sciroppo di mais che sembra essere contenuto in ogni alimento del supermercato (americani… belle serie tv, ma mangiano veramente delle schifezze) e quindi sono costretti a ricorrere a frutta everdura con sommo dispiacere di Dean, che sembra considerarlo cibo poco adatto ad un guerriero.
L’alfa dei Vampiri non è poi così difficile da trovare quanto invece lo sia da convincere. Infatti Dick Roman sembra aver fatto una chiacchieratina con lui e sembra averlo coinvolto nel suo piano, senza rivelargli che questo sciroppo di mais avrebbe contenuto un veleno che avrebbe ucciso ogni Vampiro, Lupo Mannaro o altra mistica creatura che dà la caccia agli umani per cibarsene, eliminando in questo modo la concorrenza dei Leviatani. L’alfa non sembra prendere bene il fatto di essere stato preso in giro, e grazie al pronto intervento di Sam e Dean, la testa di Edgar, fidato braccio destro di Dick, salta e i fratelli si guadagnano il secondo ingrediente: il sangue dell’alfa.
A questo punto gli manca solo il sangue di Crowley, che è ben felice di aiutare e che non ha mai fatto mistero, fin dall’inizio della stagione, della sua avversione per queste nuove creature, ma prima che i Winchester possano raggiungere il loro obiettivo, Dick Roman intrappola, in una trappola del Diavolo, il Re degli Inferi.
Questa raccolta di ingredienti ricorda un pochino la 5 stagione, quando per sconfiggere Lucifero, Sam e Dean collezionarono gli anelli dei 4 cavalieri dell’Apocalisse. Non sembra anche a voi?
Un discorso a parte merita il nostro amatissimo Bobby, che mostra con crescente chiarezza, tutti gli aspetti tipici di uno spirito arrabbiato e vendicatore: comincia a rompere delle cose e raggiunge il climax abbandonando il motel in cui l’avevano lasciato Sam e Dean grazie alla possessione di una cameriera e andandosene così per la sua strada. Suppongo che nella prossima puntata vedremo finalmente che cosa significa veramente questo ritorno di Bobby e se aiuterà i fratelli Winchester o li ostacolerà.
Come saprete l’anno prossimo Supernatural cambierà per la seconda volta showrunner, abbiamo avuto Eric Kripke che ci ha regalato 5 stagioni straordinarie, Sera Gamble che ci ha dato episodi memorabili, nonostante le 2 stagioni curate da lei non siano state a livello delle precedenti e adesso è arrivato il momento di Jeremy Carver di mostrarci un altro Supernatural. Per questo motivo spero che venerdì, nel season finale, si possa mettere la parola fine alla questione Leviatani (che non mi hanno mai convinto fino in fondo), senza lasciare questioni in sospeso con dei cliffhanger (da me odiatissimi), in modo da poter dare, l’anno prossimo, spazio alla fantasia di Jeremy Carver e vedere dove questa nuova avventura, o in questo caso showrunner, ci porterà.
Non perdete venerdì il season finale della settima stagione di Supernatural!

3 comments
  1. Dipenderà molto da quanto sarà la nuova season secondo me. Se fanno una season lunga, ci puo stare la fine dei leviatani (anche se in una puntata sola? Spero non perdano troppo tempo allora). Se invece l’ultima sarà una stagione “corta”, dovrebbero impiegare una decina di puntate per i leviatani, ed un paio per il finale.

    PS. Secondo me, nel finale dei nostri Winchester ci sarà, finalmente, Dio 😛 magari non direttamente, ma qualcosa dovrà pur fare 😀 magari dare una mano al nostro Bobby ad esempio, per ricompensare quei due poveracci che ne han di lavoro da fare per salvare le sue creature.. 😛

  2. Io credo che a Supernatural daranno altri 22 episodi l’anno prossimo per concludere, e secondo me per fare le cose per bene l’unica soluzione è avere una stagione incentrata sulla figura di Dio che ormai è dalla 4 stagione che sappiamo che esiste ma sembra sparito dalla faccia dell’Universo. Poi ovviamente dopo 7 stagioni mi aspetto una stagione finale coi fiocchi e un finale degno di questo nome. Se mi “sputtanano” (passatemi il termine) lo show nella sua ultima stagione, mi arrabbierò tantissimo.

  3. Il problema è che dare in mano ad un altro Showrunner il telefilm nella sua stagione conclusiva, è una scommessa particolare. Può renderla superlativa, come calarne i toni. Intanto aspettiamo il season finale 🙂 poi vedremo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.