Image default
News Supernatural

Supernatural | Jensen Ackles parla delle diverse versioni di Dean

La star di The CW ci racconta l’arco mitico della Stagione 10 e guardandosi indietro, ci parla dei molti cambiamenti di Dean Winchester.

Supernatural_Gallery_1_Still

 

Durante le 10 stagioni, Supernatural, il drama di The CW che ha seguito la storia della famiglia Winchester andare a caccia di demoni, ha esplorato molti aspetti dei suoi personaggi principali, Sam (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles) Winchester.

È cominciato tutto quando i due ragazzi hanno iniziato una ricerca per trovare il padre, che non era tornato a casa dopo una caccia. Dean era il tipico primogenito e fratello maggiore – spesso troppo protettivo, che cercava di assomigliare sempre di più al padre, forzato ad essere l’uomo di casa troppo giovane, sempre con la battuta pronta. Sam era più studioso e molto più sensibile, cercava di intraprendere un percorso tutto suo, allontanandosi dal padre, e soprattutto era speciale già dall’infanzia, in un modo in cui solo una serie sovrannaturale potrebbe mostrare. Sotto molti punti di vista, i due personaggi erano molto diversi, ma hanno sempre avuto questo legame di amore e fratellanza, e quasi sempre i due sono stati più forti insieme che da separati, combattendo fianco a fianco qualsiasi cosa si mettesse sul loro cammino.

“Noi non abbiamo tutta la forza che hanno queste creature che combattiamo, ma possiamo comunque lottare, possiamo comunque fare la differenza, e lo faremo finché potremo,” Ackles ha detto a The Hollywood Reporter. “Questa dichiarazione lo ha portato dove si trova ora. Non importano le stranezze e le avversità, c’è sempre un modo per lottare. E credo che questo sia uno dei grandi temi generali del nostro show. Noi abbiamo quella mentalità del “non mollare” – mai arrendersi.

“Credo che questo abbia portato i due fratelli esattamente dove si trovano ora,” ha aggiunto. “Anche se a volte scorre cattivo sangue tra di loro, e ci sono state tutte le varianti di Sam e quelle di Dean , credo che al centro di tutto questo ci sia una connessione che è la famiglia, fratellanza, e questo è qualcosa a cui non puoi mai e poi mai rinunciare – non importa in quale situazione ti trovi. Questo li rende orgogliosi e assolutamente resistenti al male che combattono tutte le volte. E questo, secondo me, è dove si trovano oggi; entrambi pensano, ‘Si, posso essere trascinato giù verso la distruzione…ma in qualsiasi modo finirà, noi lavoreremo insieme, e ci guarderemo le spalle a vicenda, e combatteremo insieme per trovare un modo per superare tutto.”

Lo show non mostra segni di voler rallentare – è appena stato rinnovato in anticipo per la Stagione 11 – e vedremo altre versioni di Sam e Dean a breve.

THR ha intervistato Jensen Ackles, il quale ci ha parlato di come è Dean ora nella Stagione 10 e quali sono stati i momenti chiave delle passate stagioni che lo hanno portato dove si trova ora.

Dean sembra quasi essersi rassegnato al fatto che potrebbe continuare a vivere con il Marchio di Caino per un po’, se non per sempre, e sta davvero provando a fare dei passi, ma questi passi lo stanno forzando a sopprimere se stesso, quindi per quanto ancora lo vedremo così prima che dica, “Cazzo, non posso vivere così”?

“Clean Dean” (Dean pulito) è come lo chiamo io, ma ,SPOILER ALERT, non durerà ancora per molto. Come vedremo nel prossimo episodio, lui inizia a vacillare un po’. Va contro se stesso; va contro il suo codice; non è più lui. E sicuramente, può ripulirsi un po’, ma alla fine della giornata, lui è un ragazzo che ama hamburger e patatine fritte, quindi credo che la mentalità di voler avere la testa pulita e prendere nuove decisioni di vita è una cosa positiva, e questo continuerà, ma dal punto di vista dello spettatore, mi piace Dean che mangia hamburger, patatine e beve birra!

L’arco narrativo di Dean in questa stagione è molto emotivo e interiore, in opposizione alle stagioni passate quando le storie si costruivano intorno ad un “grande cattivo”. Quali sono le sfide aggiunte per questa stagione?

In realtà il vero cattivo non si è ancora completamente visto. Ma credo che succederà; credo che stiano costruendo la storia per questo, e inizieremo a vederlo nei prossimi episodi. Quindi detto questo, credo che questa sia la croce da portare ora. E lui cerca sempre di tenere dentro molte cose, il che fa impazzire suo fratello, perché Sam vuole aiutarlo, ma se Dean non glielo permette e non gli dice niente, viene semplicemente tenuto all’oscuro. Quindi anche se Dean cerca di mantenere una bella facciata e affrontare la cosa, come affronta tutte le avversità, lui non sa davvero come poter combattere tutto ciò. Nei prossimi episodi vedremo Dean dire, ‘Guarda, non possiamo farci niente, quindi possiamo semplicemente tornare al lavoro come al solito’. E questo è davvero il suo tentativo di dire, ‘Guarda Sam, tu non puoi fare niente, io non posso fare niente, quindi è meglio che facciamo qualcosa che sappiamo fare fino a quando io riuscirò’. È una sorta di declino – un lento deterioramento – per Dean. È una bomba ad orologeria pronta ad esplodere, e stiamo davvero iniziando a realizzare che non c’è modo di tagliare i fili.

C’è una tale dicotomia, l’oscurità che Dean sta fissando ora, in opposizione all’inizio della Stagione 10 in cui, si, Dean era un demone, ma non aveva pensieri e si divertiva, il che è se stesso l’opposto di quando, nella Stagione 3, Dean sognava di diventare demone e ne soffriva tantissimo.

Il modo in cui tutto ciò appariva a Dean nella Stagione 3 – sai, uno psicopatico demoniaco e rabbioso – quelli erano i tipi di demone che Dean aveva combattuto fino a quel momento, quindi nel suo subconscio quello era il modo in cui si sarebbe impersonato in un demone se lo fosse diventato. E credevo che avesse senso, ma poi, pensavo che sarebbe stato un bel confronto se, nel momento in cui si fosse trasformato in qualcosa di completamente diverso, tutta la colpa e tutto il peso che si era portato dentro sarebbe sparito. Non doveva più sopportalo, quindi invece di un demone maniaco, arrabbiato e rabbioso, lui era senza pensieri e amava la vita – o almeno la vita da demone. Credevo che fosse interessante e che avrebbe permesso di avere scene più interessanti, specialmente contro Crowley, il quale se non riesce ad avere presa su qualcuno che è così superficiale e a cui non importa nulla di niente, soprattutto del suo capo, questo lo avrebbe fatto impazzire ancora di più di qualcuno che era semplicemente un idiota e un ribelle. Non volevo interpretare Dean come figlio ribelle o qualcosa del genere, volevo che lui fosse così, ‘Fottiti. Fottiti tu e quello che vuoi che faccia. Non farò niente di quello che vuoi perchè sai cosa c’è? Non me ne frega niente.’ Per me, questo era ancora più pazzo, quindi questo è quello che abbiamo fatto ed è stato più leggera rispetto a tutto quello che abbiamo fatto con Dean nella Stagione 9.

C’erano volte in cui Dean, come demone, sembrava felice come non mai.

Amavo Dean demone, e mi sarebbe piaciuto che durasse di più, ma ad essere onesti, noi non sappiamo con certezza se lo sia anche adesso. Credo che la questione del Marchio sia ancora in sospeso. Ma, quando è uscito dal Purgatorio, e diceva, ‘Questo è il mio posto: guidare su strade pazze al fianco di mio fratello,’ e credo che questi fossero dei momenti in cui era davvero felice. Sicuramente, è un lungo percorso, e lui sa che incontrerà tutti i tipi di male, ma qua è dove cresce, ed è il suo posto, e adesso lo sa.

Con il passare degli anni, Dean è cambiato, maturato ed è stato toccato da cose che ha visto e che ha fatto e questo ti ha portato ad interpretare molte versioni di lui. E poi qua e là ci sono state volte in cui qualcun altro deve intromettersi e affrontare questo personaggio così complesso, come succederà nell’episodio 10, “About a Boy.”

Dylan Everett interpreta Dean da giovane in “About a Boy”, ed è stato grande. È un ragazzo che ha interpretato una versione di Dean da giovane in altri episodi, ma era Dean giovane, e a volte ha dovuto interpretare Dean attuale in un corpo più giovane, e arrivare su un set e interpretare un personaggio che è stato interpretato da un altro attore per così tanti anni, e fare una performance come la sua, io, come spettatore e amante dello show, ma soprattutto come qualcuno così protettivo nei confronti di un personaggio che ho interpretato per 10 anni, ero molto colpito e molto soddisfatto.

Supernatural va in onda ogni martedì su The CW.

 

Fonte

Related posts

Pretty Little Liars | Marlene King parla dell’incubo di Emily

FeFraise

The Blacklist | Megan Boone parla di Liz e del suo dolore

FeFraise

Hart of Dixie | Quarta stagione anticipata a dicembre e foto della premiere

Serena

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv