Shameless | Recensione 6×08 – Be A Good Boy, Come For Grandma

Ciao a tutti e bentornati all’appuntamento con la famiglia più disastrata d’America!

L’episodio di questa settimana è quello che definirei “la calma prima della tempesta” ed è incentrato su qualcosa con cui nessun personaggio della serie ha mai avuto a che fare, ovvero il controllo sulla propria vita. E’ stato anche l’episodio di conferme personali e anche cambiamenti d’opinione (seppur leggeri).

Perché dico che è incentrato sulla padronanza delle situazioni? perché ognuno dei personaggi sembra aver fatto un passo avanti nella storia, sembra essersi liberato di pesi e ostacoli, udite udite, sembra finalmente aver imparato dai propri sbagli. Tutti tranne uno: Frank.

tumblr_o3olj9Msku1tuehrqo1_250 tumblr_o3olj9Msku1tuehrqo2_250

Il cambiamento più grande è ovviamente quello di Carl, che dopo aver attraversato la sua fase da teenager ribelle (anche se precocemente) sta finalmente mostrando il suo lato umano, fragile ed emotivo, e io non potrei essere più felice di questa cosa. Ho proprio voglia di vederlo destreggiarsi tra i normali problemi che i ragazzini della sua età affrontano. Lontano dalle armi e dalla droga, anche se purtroppo è proprio questa la normalità dei ragazzi del South Side. Il suo aprirsi è sicuramente un passo avanti e il dispiegarsi di un lato della sua personalità perlopiù inesplorata. Ho amato anche le sue scene con Sean e Fiona. Sean sta pian piano conquistando la mia fiducia e spero non la deluda, vedo in lui una potenziale figura paterna per Carl. Qualcuno su cui lui possa davvero contare e con cui possa davvero confidarsi. Li vedo molto simili, non solo per il trascorso di entrambi ma per la voglia di essere persone migliori, fare qualcosa di buono nella vita, anche se i mezzi non sempre sono quelli più giusti. Spero davvero approfondiscano questo loro rapporto. Vorrei veder rifiorire anche i rapporti di Fiona con i fratelli e voglio vederla scendere dal podio di “sorella più odiata”.

tumblr_o3o97vvFBL1t1k790o5_500

Anche Debbie ha fatto un microscopico passo avanti. Sembra una sciocchezza perché chi non avrebbe respinto un tipo come Jake Rosati Larry? Però secondo me per Debbie non è stato così immediato. Innanzitutto penso sia stato fin da subito sotto la luce del sole che le intenzioni di Larry andassero al di là dell’interesse per Debbie, mentre lei ci ha messo un po’ per carburare le informazioni e arrivare alla conclusione. Questo sempre perché è in costante bisogno di attenzioni, soprattutto se provenienti da una figura maschile. Credo che durante la gravidanza il bisogno di avere accanto qualcuno si accentui, specialmente se sei una quindicenne single. Quello che Debbie deve realizzare è che non è sola. Dal momento che è troppo tardi per abortire e che, salvo disgrazie, avrà il bambino, deve rendersi conto che tutto sarà più difficile una volta che sarà diventata madre ma che avrà comunque la sua famiglia al fianco.

tumblr_o3nl4eCo7i1uoz0rqo4_500 tumblr_o3nl4eCo7i1uoz0rqo3_400

Incredibile ma vero, sto per parlare di Ian e Caleb senza aver prima aver riempito un sacchetto di vomito. Ho finalmente visto un briciolo di buono in questa relazione, buono che ha portato ad Ian. Primo fra tutti la voglia di fare qualcosa nella sua vita. Sì, probabilmente è anche dovuto al fatto che è nel periodo maniacale del disturbo bipolare e che sta finalmente prendendo regolarmente i farmaci ma comunque mi sento di attribuire un po’ di merito al nuovo ambiente in cui si trova: tutti lavorano e non stanno con le mani in mano, sono felici e questo probabilmente spinge Ian a voler raggiungere quello status. Seconda cosa, l’episodio di omofobia. Odio doverlo ammettere ma probabilmente se questa scena si fosse svolta ai tempi di Mickey il tizio di lì a poco avrebbe avuto molto più che una flebo attaccata al corpo. Ian l’avrebbe pestato a sangue ma per una volta ho apprezzato il cambio di rotta. Si sta rendendo conto che la violenza non è la risposta a tutto e che non sempre vale la pena esporsi così tanto. Si fa scivolare le cose addosso.

Continua a non piacermi particolarmente il personaggio di Caleb, lo trovo davvero moscio per Ian, però in questo episodio è stato meno odioso, lo devo ammettere. Il suo essere sieropositivo al momento non mi preoccupa. Sono curiosa invece di vedere come reagirà ai cambiamenti della malattia di Ian, come si prenderà cura di lui e in generale come affronterà la situazione.

tumblr_o3nlaau9BA1uoz0rqo4_500

Lip nel suo piccolo ha fatto un passo avanti (o forse dovrei dire indietro?). Non so ancora come sentirmi riguardo il suo ritorno alla vita da donnaiolo. Sembra solamente un modo per dimenticare Helene che lo rigetterà nello sconforto più totale quando scoprirà che non ha funzionato. Dove sta il passo avanti quindi? Nel tornare a casa. Sapete come la penso su Lip e la sua lontananza, stanno cominciando a pesare entrambi. Questo personaggio ha bisogno di cambiamento e al momento tornare a casa sembra esserlo.

tumblr_o3nl1sZy571uoz0rqo5_500

Frank invece rimane il solito egoista e opportunista. Onestamente la sua storyline non ha un granché senso ma penso che anche gli autori non vogliono che ce l’abbia, dal momento che è sempre stata un po’ la banderuola della famiglia, quello che va dove ci sono le occasioni che più gli fanno comodo. Il suo rapporto con Queenie, schifezze a parte, non mi dispiace. Trovo che lei sia una persona positiva nello scenario familiare disastrato, vedo in lei del potenziale.

tumblr_o3nl1sZy571uoz0rqo1_400

Ultima ma non per importanza, Fiona. Adoro l’impegno che sta mettendo nell’avvicinarsi a Will e adoro il fatto che non si stia imponendo a nessuno con i suoi modi come invece aveva fatto in passato. Lei e Sean sono una coppia che potrebbe davvero funzionare e anche se in questo episodio li abbiamo visti cedere un po’ sotto il peso della pressione, credo che presto torneranno ad essere una coppia solida.

Personaggio Migliore: Carl
Personaggio Peggiore: Caleb (solo perché mettere Frank sarebbe inutile haha)
Voto episodio: 8

Per essere sempre aggiornati sulla famiglia più disastrata d’America, vi invito a passare nella meravigliosa pagina Shameless US Italian Page

Alla prossima settimana!

4 comments
  1. Non concordo sulla parte di Frank, o almeno non del tutto. Io ho visto in lui sprazzi di impegno questa volta, anche se alla fine è stato risucchiato nel vortice.

    1. Il problema è proprio quello, ogni volta che fa un microscopico passo in avanti poi succede qualcosa che lo fa tornare come prima.. non ho mai visto grandi cambiamenti in lui.

  2. Complimenti per la recensione!
    All’inizio della stagione temevo che Carl stesse diventando una macchietta sullo stile di Frank (sorte che invece è toccata a Debbie a quanto pare…) e invece mi ha stupito, quindi concordo sul voto come personaggio migliore. Ian finalmente sta uscendo dal tunnel e ritrovando uno scopo nella vita. Penso anche di aver capito quale sia la cosa che non mi piace di Caleb: sembra un personaggio costruito a tavolino per far imboccare a Ian questa nuova strada, come se gli autori avessero detto “prendiamo Mickey e facciamone il contrario” senza pensare a una caratterizzazione propria; insomma ci vedo poco impegno e poco spessore. Il prossimo della lista che deve ritrovare un po’ di sprint è Lip, uno alla volta dovremmo riuscire a metterli tutti a posto 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.