Shadowhunters | Recensione 2×10 – By The Light Of Dawn

Ed eccoci arrivati al winter finale di “Shadowhunters”. Con “By The Light Of Dawn”, infatti, lo show chiude i battenti per quanto concerne questa prima metà della seconda stagione, che come anticipato tornerà in estate.

Questo mid season finale ha tirato le somme di una linea narrativa inventata dai nuovi autori, i quali hanno cercato di creare una storyline per questa 2a, apparentemente per “riempire spazio” basandosi sui veri eventi che si svolgono in “Città di Cenere” (secondo romanzo dell’esalogia di “The Mortal Instruments”), e ha portato alcune rivelazioni che nella saga sono fondamentali. Certo, dobbiamo dire che gli autori non hanno avuto molto successo con questa “inventiva”. Prendendo in prestito le parole di Cassandra Clare, autrice della saga, è sembrato di vedere un’altra fan fiction della storia da lei creata.
Speriamo in bene, o già solo in meglio, per la 2b.

Partiamo subito da ciò che non ha funzionato.
Isabelle. Come si temeva, si è rivelata ancora in preda a dipendenze. E pure lì rilassata come se non avesse un problema al mondo, proprio nel mezzo della crisi. Shame on you, autori. E tutta questa storia per arrivare al punto in cui… Rahpael: “Non sono interessato al sesso”. Appunto, asessuato. E lasciarlo com’era, no?

Maia. Un personaggio che, come Isabelle, ha iniziato bene ed è finita out of character, addirittura ribellandosi al proprio Alfa, una cosa che Maia non farebbe mai. Ridicolo, poi, questo continuo insistere sul rinfacciare a Luke di aver scelto Clary. Per Luke Clary è sua figlia e in quanto genitore (uno degno di tale nome, peraltro, perché Luke è sempre stato e rimane un papà meraviglioso per Clary) è ovvio che l’abbia scelta e scelga di salvarla e proteggerla.
Inoltre, Maia avrebbe dovuto essere prigioniera con Simon, per un motivo ben preciso.

Madzie. Non solo apriva portali come se fossero carte di caramelle, ma è stata usata anche per sterminare Shadowhunter. Terribile. Terribile, è una bambina di circa quattro anni! Resterà traumatizzata a vita.
(E comunque, autori, sì, si vede cosa cercate di suggerire in continuazione, anche in questo episodio, con la piccola che ha salvato Alec, dimostrando di volergli bene. Chi ha letto la saga ha capito.)
E, a proposito di streghe, che si fa con Dorothea ancora viva, quando dovrebbe essere morta da un pezzo? Perché abbiamo vivi quelli che dovrebbero essere morti e non servono e morti quelli che dovrebbero essere vivi e pure importanti?

Aldertree. Quindi ci state dicendo che dopotutto era solo un cretino, che ha dato davvero in buona fede una droga letale a un altro Shadowhunter?! Era meglio crederlo uno schifoso manipolatore assetato di potere. Un’opzione che dava più spessore al personaggio (il quale, ricordo ancora una volta, non è il vero Aldertree, quello di “Città di Vetro”, terzo romanzo dell’esalogia, che temo non vedremo).

Valentine catturato. Certo, nei vostri sogni. Stanno ridendo anche i Fratelli Silenti morti, uccisi da lui. Anche se già so cosa succederà. Come dire… lo vedo già accadere. E credo possano vederlo tutti coloro che hanno letto i libri, collegando al suo arresto un’altra scena vista nell’episodio (non dirò quale per non fare spoiler).

La dichiarazione di Magnus e Alec. La si vedeva arrivare lontano un miglio. Grazie mille per averci privato, ancora una volta, di uno dei momenti più belli della saga.

Per i non lettori, ecco come vanno le cose: in una strada, circondati da demoni (non dirò né dove, né come, né perché, SPOILER!), Alec trova Magnus proprio intento a combattere. I due si trovano in un periodo di crisi. Ed ecco a voi la reale e bellissima dichiarazione, divertente e davvero romantica al tempo stesso (chi sta leggendo i libri può saltare, se non vuole rovinarsi il passaggio):
“— Alec! — Magnus lo guardava incredulo. Aveva liquidato i demoni Iblis che ancora restavano … — Mi hai… mi hai appena salvato la vita?
Alec sapeva che avrebbe dovuto dire qualcosa del tipo: “Ma certo, perché io sono un Cacciatore, ed è quello che facciamo noi Cacciatori”. Oppure: “È il mio mestiere.” Jace avrebbe detto qualcosa del genere. Jace sapeva sempre qual era la cosa giusta da dire. Ma le parole che uscirono dalla bocca di Alec furono molto diverse e suonarono petulanti alle sue stesse orecchie. — Non mi hai mai richiamato — disse. — Io ti ho chiamato un sacco di volte e tu non mi hai mai richiamato.
Magnus guardò Alec come se fosse impazzito. —… le strade pullulano di demoni. E tu vuoi sapere perché non ti ho chiamato?
Alec strinse le labbra in una linea ostinata. — Io voglio sapere perché tu non mi hai richiamato.
Magnus alzò le braccia al cielo, in un gesto di palese esasperazione. Alec notò con interesse che quando lo fece gli sfuggirono dalle dita alcune scintille, come lucciole che scappassero da un barattolo di vetro. — Sei un idiota.
— È per questo che non mi hai richiamato? Perché sono un idiota?
— No. — Magnus gli si avvicinò. — Non ti ho chiamato perché sono stanco che tu mi cerchi solo quando hai bisogno di qualcosa. Sono stanco di vederti innamorato di qualcun altro. Di uno che, tra parentesi, non ricambierà mai il tuo amore. Non come me.
— Tu mi ami?
— Stupido Nephilim — ribatté Magnus paziente. — Perché mai sarei qui? Perché mai avrei passato queste ultime settimane a rimettere in sesto i tuoi stupidi amici ogni volta che si fanno male? E a tirare fuori te da ogni situazione assurda in cui ti cacciavi? Per non parlare dell’aiuto che vi ho dato per vincere la battaglia contro Valentine. E tutto completamente gratis!
— Non l’avevo mai vista in questo modo — ammise Alec.
— Certo che no. Tu non la vedi mai in nessun modo. — Gli occhi felini di Magnus brillavano di rabbia. — Io ho settecento anni, Alexander. So quando qualcosa non funziona. E tu invece non vuoi nemmeno ammettere coi tuoi genitori che io esisto.
Alec lo fissò. — Tu hai settecento anni?
— Be’ — si corresse Magnus — sarebbero ottocento, ma non li dimostro. Comunque, non è questo il punto. Il punto è che…
Alec non potè scoprire quale fosse il punto, perché in quel momento un’altra decina di demoni Iblis … Restò a bocca aperta. — Dannazione.
Magnus seguì il suo sguardo. I demoni si stavano aprendo a ventaglio formando un semicerchio intorno a loro, gli occhi gialli ardenti. — Bel modo di cambiare discorso, Lightwood.
— Sai che ti dico? — Alec sguainò un’altra spada angelica. — Se usciamo vivi di qui, giuro che ti presento a tutta la famiglia.
Magnus sollevò le mani. Le dita sfavillanti di fiammelle azzurre illuminarono il suo sorriso di ardente luce azzurrata. — Ci sto.”
Va da sé che a questo punto della storia, metà del terzo romanzo, Alec non ha ancora fatto coming out, come avevo spiegato l’anno scorso nella recensione del dodicesimo episodio. In ogni caso, come si può vedere, è migliore della versione dello show.

Il cuore angelico dell’Istituto, realizzato come il set di fulmini in dotazione a Zeus, il padre degli Dei. IL COSA?! E preferisco non andare oltre, credo di aver espresso il concetto.
E quindi: tutto ‘sto casino, fatemelo proprio dire, per attivare e disattivare la Spada?! Visto che, ovviamente, tutto questo è stato inventato di sana pianta dagli autori e non esiste in “Città di Cenere”, dove Valentine prende Mellartach dalla Città Silente per tutt’altro scopo. Non spiego quale, spero che lo utilizzino nella 2b, mi limiterò a dire che Valentine vuole la Spada dell’Anima per compiere un rituale di modo da rendere l’arma atta a ciò che lui stesso vuole fare, al suo piano.
Alla luce del fatto che ciò a cui abbiamo assistito in quest’ultima puntata della 2a è quello che, nel romanzo, si svolge sulla nave nel finale, non sarebbe stato più semplice usare quel vero piano di Valentine? Anche perché, purtroppo, così siamo stati privati (almeno così sembra) della gigantesca battaglia che avviene sulla nave. Una scena d’azione notevole, enorme, che di certo avrebbe giovato allo show.
In più, purtroppo ora abbiamo già la totale rivelazione su Jace, nuovamente molto in anticipo rispetto ai tempi, cosa che non solo porta a chiedersi come renderanno la Corte Seelie, visto che in “Città di Cenere” quando vi si recano Jace e Clary non sanno ancora la verità, ma rischia di trasformare Jace-Clary-Simon in un normale triangolo, cosa che non è nei romanzi.

Come ho detto, dal sesto episodio in poi, in particolare, è sembrato che gli autori volessero riempire spazio per arrivare alla 2b, il problema è come questo spazio è stato riempito. Malamente, creando ancora una volta, come ho detto prima, una “fan fiction” della storia della Clare, invece di usare gli eventi della prima parte di “Città di Cenere” e integrarli con un qualcosa sì di inventato, allo stato di quella che è stata la S1, ma sensato. E, così facendo, come avrete notato Lydia è sparita nel nulla. Allora non avrebbe avuto maggior senso ucciderla? Ancora di più, ucciderla al posto di Jocelyn? Avrebbe dato un tocco di drammaticità al tutto e avrebbe dato a lei un’uscita di scena dignitosa.
Avrebbero potuto mandare Jocelyn a Idris e far vedere Idris, le discussioni del Consiglio sulla situazione, Jocelyn che doveva gestire questa sorta di rientro nella società Shadowhunter.
Avrebbero potuto farla cadere in una trappola di Valentine e farle scoprire così la verità su Jace, visto che nella saga è lei a informare Clary non solo del fratello con sangue di Demone, ma che quel fratello non è Jace. E Jocelyn come scopre che Jace non è suo figlio? Proprio quando è nelle mani di Valentine, in quella sorta di coma indotto dalla pozione, perché Valentine le parla e glielo rivela, senza sapere che lei, pur dormiente, è in grado di sentire. Inoltre, vedere Idris avrebbe dato una maggiore contestualizzazione, soprattutto per chi non ha letto i romanzi e non ha la vera misura di cosa sia il governo degli Shadowhunter nel bene e nel male (spesso soprattutto nel male).
Avrebbero potuto usare Aldertree solo per parte di questa prima metà di stagione e fargli fare da apripista a Imogen Herondale, con tutto ciò che lei porta con sé nel romanzo.
Per tutta la stagione avrebbero potuto mostrare Valentine in azione, nei particolari, visto che nel romanzo si vedono solo i risultati delle sue azioni, incontri con Jace a parte. E nella seconda metà, oltre a usare la seconda parte del romanzo, avrebbero potuto accentuare tutto ciò, chiudendo poi con l’introduzione del personaggio che si è visto nel finale di questo episodio, magari mostrando Parigi senza inquadrare il volto di tale persona.
Gli eventi di Parigi avrebbero costituito un finale di stagione notevole, per l’alta drammaticità e inquietudine che derivano da essi (è vero che sono presenti nel piccolo volume “Pagine Rubate” e potrebbero non essere incluse nei diritti, ma si poteva pensare a un qualcosa di analogo come fatto per il primo appuntamento Magnus-Alec).

E passiamo agli aspetti positivi dell’episodio.

Innanzi tutto, grazie al cielo la Spada dell’Anima è integra. E vista la morte di Jocelyn, non è questione da poco. Quando Dorothea ha parlato di distruggere la Spada ho sputato un polmone (stavo bevendo una cup of tea) e sono stata assalita dal terrore. Poi è intervenuto Jace con la sua saggezza, “Voglio riprendere la Spada e riportare gli Strumenti Mortali al Conclave, cui appartengono”, e mi sono un tantino calmata, ma l’inquietudine mi è rimasta addosso sino alla fine, quando ho visto Mellartach salva.
Mellartach è uno degli Strumenti Mortali ed è fondamentale, in “The Mortal Instruments” e in generale in tutte “Le Cronache degli Shadowhunters”.
Per fortuna, dunque, la Spada Mortale è sana e salva e per di più è, in sostanza, dove deve essere. Ottimo.

Alaric è finalmente morto! Preciso: non lo dico perché lo si odiasse, ma perché Alaric muore alla fine di “Città di Ossa”, il primo romanzo, pertanto, come chi non ha letto i libri può intuire, non serviva a nulla.

Nonostante Aldertree abbia fatto la figura del cretino, il passato drammatico che gli hanno affibbiato non è stato affatto una cattiva idea.

Isabelle. Finalmente si è svegliata e si è ricordata di essere Isabelle Fucking Lightwood! Resta ancora da vedere come si libererà degli effetti dello Yin Fen, che è tendenzialmente letale.
(Tra l’altro… sms?! Ma Whatsapp non lo usano? Scherzo.)
Della sua parte con Raphael è stata apprezzabile l’ambientazione, che è più adatta alla stessa descrizione di Raphael così com’è nei romanzi (e non solo lui) del fatiscente Hotel Dumort.
Raphael, ancora una volta, si è rivelato per chi è davvero, anche se la faccenda è stata resa un poco più “romantica” della realtà.


Magnus. E’ sempre apprezzabile che lo usino come “enciclopedia”, un po’ come venivano usati Hermione e Silente nei film di Harry Potter (e anche nei romanzi), perché Magnus è antico, ha una conoscenza vastissima non solo degli Stregoni, ma di tutto il Mondo Invisibile, Shadowhunter compresi. Quindi, nonostante abbia sbagliato, in parte, a interpretare la visione (?), la scena è stata bella e non priva di senso.
(La domanda resta: ma quindi la visione che cavolo voleva dire? Mistero. O meglio… un sospetto chi ha letto la saga può anche averlo e si ricollega a “Città del Fuoco Celeste”, resta piuttosto raffazzonata e non proprio corretta.)
E’ stato bello, altresì, che Magnus non abbia spiegato solo il funzionamento delle visioni date da un Angelo, che solitamente sono metaforiche, ma anche il significato del cognome Morgenstern e da dove esso derivi. (Sarebbe altrettanto bello vedere gli anelli delle famiglie con i simboli delle casate al dito dei rispettivi esponenti.)



Magnus ha citato un’altra volta Catarina! La quale, ricordo per chi non ha letto i romanzi, è Catarina Loss, potente Strega molto amica di Magnus… e di Ragnor Fell. E’ particolarmente opportuno che sia lei ad avere la piccola Madzie, ora, in quanto si ricollega a un racconto de “Le Cronache dell’Accademia degli Shadowhunters”. Contrariamente a ciò che faccio sempre, non posso specificare quale poiché in Italia il volume è uscito solo il 14 febbraio scorso e il titolo è potenzialmente un grosso spoiler, non solo per chi non ha letto la saga, ma anche per coloro che l’hanno letta ma non hanno ancora il volume inerente ai racconti dell’Accademia.

Magnus e Alec. Come ho detto, la dichiarazione non è stata bella quanto l’originale, ma sono Magnus e Alec, orsù, non è pensabile che non vengano inseriti negli aspetti positivi. Sono sempre bellissimi insieme e obiettivamente la dichiarazione è stata molto romantica.
E sono belli anche divisi, presi singolarmente. E’ stato toccante sia vedere Magnus rivelare a Clary di non essere abituato a sentirsi impotente e, poi, preoccupato per Alec, quanto Alec terrorizzato per Magnus.
E sempre urrà per Alec che combatte.







Valentine, Simon e Jace. Sì, tutti insieme, perché tutti sono stati incredibilmente e meravigliosamente loro, nonostante le situazioni.
Partiamo dal confronto Simon-Valentine, che è stato palesemente ispirato a “Città di Cenere” e che, con la successiva azione di Valentine, ha reso ben chiaro che l’uomo è disposto a fare qualunque cosa, ripeto, qualunque cosa, per i suoi scopi, incurante del male che arreca ai propri figli, poiché tutto è sacrificabile per la causa. Quindi, ancora una volta, Valentine è stato Valentine (cattura a parte) sino al midollo.
E sì, Simon viene sgozzato da Valentine in “Città di Cenere”, sebbene sia fatto non per ricattare Clary ma, di nuovo, per uno scopo preciso (indizio per i non lettori: ha a che fare con Mellartach); soprattutto, Simon, agonizzante, viene salvato da Jace, il quale lo invita a nutrirsi del suo sangue e lo lascia fare senza fermarlo. La situazione è un po’ più drammatica di quella vista: è la parte finale del romanzo, i due sono sulla nave di Valentine, in una delle stive in cui Maia e Simon vengono tenuti prigionieri, e Simon morde Jace sul collo.
Inoltre, lo spirito di sacrificio di Jace non viene dalla disperazione di credere di avere sangue di demone, bensì dall’essere stato allontanato da Maryse, dall’aver scoperto di essere il figlio di Valentine Morgenstern e, dunque, dall’essere dilaniato dai sentimenti contrastanti per il padre, nonché dall’essere infelicemente innamorato di Clary, che crede di non poter avere in quanto sua sorella… o meglio, dal fatto che, pur avendo saputo che Clary è sua sorella, la desidera ugualmente e sarebbe disposto a fuggire pur di stare con lei. E anche questo lo dilania, sia per l’amore sincero che prova per Clary, sia perché pur rivendicando quel diritto di amarla, fondamentalmente sa che avere una relazione con sua sorella sarebbe davvero sbagliato.
In ogni caso, le scene Jace-Simon sono state belle e finalmente abbiamo risentito frasi del romanzo: “Avrei potuto ucciderti” – “Te lo avrei lasciato fare”.

Ora, sarei curiosa di sapere come abbia reagito chi non ha letto la saga nel vedere Simon nutrirsi imperterrito di Jace nonostante il suo supposto sangue di demone e, successivamente, non dirgli qualcosa del tipo “Grazie di avermi salvato, ma il tuo sangue fa schifo”. Sono sorti dei dubbi su tale mancanza di reazione?
E così, Simon è un Diurno, ora. Una scena molto bella, nonostante sia stata diversa da quella del romanzo, nel quale è con Jace e Clary all’aperto e, vedendo il sole affacciarsi all’orizzonte e non avendo riparo, crede di stare per morire (e ovviamente sono tutti in panico totale).
Noi lettori abbiamo passato parecchio tempo a teorizzare sul motivo, avendone avuto conferma solo nella seconda metà di “Città di Vetro”, il terzo romanzo, qui lo hanno reso piuttosto chiaro immediatamente. Chi non ha letto la saga ha capito tale ragione?



Passiamo, infine, a Jace. Ed ecco la verità, che di certo chi ha letto i libri ha visto arrivare, in particolare quando Jace si è avvicinato alla Spada.
Ebbene sì, Jace non è il figlio biologico di Valentine e Jocelyn. E non ha sangue di Demone. Non è il baby Jonathan visto nel flashback a inizio stagione, con il racconto di Jocelyn a Clary, flashback ambientato prima dell’incendio di cui Luke ha narrato a Clary nella scorsa stagione, quando le ha rivelato che lei aveva un fratello maggiore.
Alcune precisazioni per chi non ha letto la saga: su cosa si è basato Valentine per lasciare che Jace credesse tutto ciò? In primo luogo, sul fatto che Jonathan è un nome comune tra gli Shadowhunter, poiché era il nome del primo di loro, colui che evocò l’Angelo Raziel ed ebbe da lui gli Strumenti Mortali; in secondo luogo, sul fatto che, dal suo punto di vista, ha detto la verità. Una parte della verità, ovviamente, una verità alterata e, diremmo noi, distorta, ma per Valentine (che è distorto di suo) nondimeno la verità. Egli, infatti, ha cresciuto Jace come se fosse suo figlio e per lui Jace è suo figlio. Ed è anche vero ciò che gli ha detto in questo episodio, ovvero che lo ama. Valentine ama Jace. Ancora una volta, in un modo distorto, ma lo ama.
E dunque, questa è la rivelazione che Jocelyn fa a Clary in “Città di Vetro”: le racconta di come si innamorò di Valentine, di quando nacque Jonathan, di come lei e Luke organizzarono La Rivolta per salvare i Nascosti da Valentine e dal Circolo durante la firma dei Nuovi Accordi tra Shadowhunter e Nascosti (Downworlders in originale)… e le parla di Jonathan bambino, prima della Rivolta, prima dell’incendio, prima di fuggire, incinta di Clary. E quando Clary obietta che Jace non è come descritto dalla madre, Jocelyn replica che non è Jace il Jonathan di cui stava parlando e che lo ha scoperto proprio perché Valentine gliel’ha rivelato mentre lei era sotto l’effetto della pozione. E che Jace, al pari di Clary, ha più sangue angelico dei normali Shadowhunter, molto di più, perché anche a lui venne iniettato il sangue di Ithuriel. Ed ecco perché Jace è capace di fare cose precluse persino ai normali Shadowhunter: è più veloce, più forte, come visto nei primi episodi della stagione può saltare da notevoli altezze senza farsi un graffio e senza bisogno di Marchi per potenziare la sua agilità e forza. Ovviamente, usa le Rune che usano tutti e questo, dunque, incrementa ulteriormente le sue maggiori capacità.
Almeno in questo, gli autori sono stati attenti, spargendo qui e là degli indizi: gli occhi di baby Jonathan nel flashback, così come il fatto che i fiori morissero al suo tocco; Jace che saltava dal tetto; Isabelle, Alec e anche Clary che ripetevano che Jace era l’opposto di un demone (a livello di personalità); la sofferenza di Jace e, soprattutto, la visione di Ithuriel, donata dall’Angelo anche a Jace. Nella saga per questo si dice che i due abbiano dei doni: Clarissa ha il Dono delle parole che non possono essere pronunciate, ovvero le Rune (come visto anche in questo episodio, infatti, a lei appaiono Marchi inesistenti nel Libro Grigio, che contiene tutti quelli donati agli Shadowhunter affinché essi li possano utilizzare), Jace ha il Dono dell’Angelo, ovvero è dotato di capacità superiori a quelle dei normali Shadowhunter.
Ulteriore particolare: Jace ha gli occhi di un colore davvero peculiare. Non sono azzurri, non è caratterizzato da eterocromia (come Dominic). Gli occhi di Jace sono di un colore unico, un ambra-oro (altro particolare che porta a descriverlo come caratterizzato da un aspetto che ricorda un leone) e quel colore deriva dal suo sangue angelico.

Chi non ha letto i libri ora si starà chiedendo chi sia Jace, di chi sia figlio, visto che non è un Lightwood, né un Morgenstern? Lo saprete, probabilmente, nella seconda parte di stagione, in estate.

Ragazzi, ora posso dire che parlare della rivelazione del sangue di Demone evitando non tanto di dire, quanto di tradirmi e far involontariamente capire che quel bambino non era Jace non è stato facile per niente, ma dai commenti che chi non ha letto i romanzi ha scritto sotto le recensioni pare che sia riuscita a creare una certa ambiguità che non ha portato alla creazione di dubbi, quindi brava me!

(Scheeeerzo.)

IL FINALE. E intendo, proprio la scena finale. Per i non lettori: ovviamente chi ha letto la saga sa benissimo chi è quella persona. Non perché quella scena sia presente nei romanzi, perché ovviamente non lo è dato che Valentine non viene arrestato affatto e anzi, se ne sta bello indisturbato a continuare nei suoi piani malefici, bensì in quanto tale persona non può essere nessun altro. Non posso rivelare chi sia, è uno spoiler gigantesco e vi suggerisco di stare lontani da ogni forma di notizia in merito, ma vi illustrerò la mia reazione in seguito a tale scena giusto per darvi un’idea dell’importanza della cosa.
Per puro caso, appena finito l’episodio mi ha telefonato una mia amica, anche lei grandissima amante della saga, la quale, però, non aveva ancora visto la puntata. Squilla il mio cellulare, è lei, io rispondo e.. “OH MIO DIO, LA SCENA FINALE!!! LA SCENA FINALEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!! PER L’ANGELO, LA SCENA FINALEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”
Così, urlatole nella cornetta decimando la sua capacità uditiva senza neanche dire “Pronto” e “Ciao”.
Credo di aver reso l’idea.




Bene, anche per questo mid season finale mi fermo qui. Vi do appuntamento fra tre mesi, quando avrà inizio la 2b, con l’episodio 2×11, del quale ancora non conosciamo il titolo. “Shadowhunters” tornerà, infatti, il 5 giugno, quando la puntata andrà in onda su Freeform (e sarà quindi disponibile in Italia su Netflix il 6 giugno).
Ancora una volta, grazie mille per aver letto le recensioni e averle commentate e un ringraziamento particolare alle pagine che le hanno condivise.
Ci rivediamo a giugno!

 

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri personaggi preferiti e tanto altro!

 

Emeraude Toubia Addicted

Idris University

Malec Italia

Shadowhunters Italia (Sito Ufficiale Italiano)

Shadowhunters Fino Alla Morte. Giuro Sull’Angelo

Shadowhunters – Tu Mi Fai Sentire Come Se Ci Fosse Un Posto Per Me

21 comments
  1. Grazie a te per le tue bellissime recensioni.
    Ogni volta che le leggo mi fanno venire voglia di leggere i libri!
    Spero per l’inzio della 2b di essere andata avanti con la lettura per non avere la mente troppo confusa…
    Però mi sono spoilerata chi sia il personaggio finale (ehehe) e credo di aver capito perché Simon sia diventato Diurno…
    E credo di aver capito cosa possa succedere a questa corte Seelie.. il fantomatico bacio che hai più volte rammentato nelle tue recensioni.
    Grazie ancora e a presto!

    1. Ciao!

      WOW, questo si che è un complimento!!! Farò lo stamp e lo manderò a Cassandra Clare, così magari si affeziona a me e mi fa leggere in anticipo qualcosa. 😛

      Grazie mille! 🙂

      LEGGI I LIBRI.

      Ok, PERCHÉ SIMON È DIVENTATO DIURNO, quindi?

      Te lo sei spoilerato?! NOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Che cosa terribile.

      Corte Seelie: il bacio di cui io ho parlato è quello della serra, del Fiore di Mezzanotte, il primo bacio Clary-Jace, che ormai abbiamo perduto.
      Chi lo sa cosa accadrà alla Corte! Chi lo sa.

      🙂

  2. Per Simon anche io inizialmente ho pensato, dato che Jace ha sangue di demone, perchè non dice che è schifoso il suo sangue?!
    Simon è diventato un diurno perchè invece che bere il sangue di un comune Shadowhunters, il cui sangue è sempre comunque di discendenza angelica, lui ha bevuto quello di Jace che possiede sangue di Angelo puro.. non so se mi spiego. Per me è questa la motivazione.

    ATTENZIONE, DA QUI IN POI SPOILER







    ATTENZIONE SPOILER PER CHI NON HA LETTO LA SAGA !!!





    Dello spoiler spoilerato ormai avevo sentito del possibile arrivo di questa persona… e dato che Jace non è il vero fratello di Clary, ma comunque un Jonathan morto (non morto) da qualche parte ci doveva essere… insomma, alla fine non è che me lo sono spoilerato spoilerato ma un po’ si intuisce… no?






    FINE SPOILER

    1. Per prima cosa, ho dovuto modificarti il commento, perché in sostanza hai rivelato ciò che non va rivelato.

      PER FAVORE, FAI ATTENZIONE LA PROSSIMA VOLTA, È UNA COSA IMPERATIVA.
      Grazie.

      Simon. Ti spieghi eccome. Esatto. 🙂

      ATTENZIONE, SPOILER PER CHI NON HA LETTO LA SAGA








      Quello che ti posso dire è che già alla fine del primo romanzo, con la rivelazione di
      Valentine, io avevo fatto un preciso ragionamento che mi aveva portato a concludere che non poteva essere e a metà del secondo avevo capito come stavano davvero le cose. E aspettavo che le mie amiche ci arrivassero.
      Se vorrai ti racconterò il ragionamento.







      FINE SPOILER

      1. Scusami tanto per lo spoiler e hai fatto benissimo a modificare. In genere non lancio spoiler così ma sinceramente non ci ho pensato, scusami ancora! 😀

        Ti posso dire che sono quasi alla fine del primo libro.. ho letto il capitolo sul Fiore di Mezzanotte, è davvero un bellissimo capitolo… sono contenta di aver iniziato a leggere i libri! Ci vorrà un po’ ma ne varrà la pena.

        Un bacione e alla prossima! :*

        1. Tranquilla, ti prego solo di stare attenta la prossima volta.

          Non è assolutamente splendido quel momento? Non è una delle cose più semplici e romantiche mai lette?
          Hai visto la scena del Fiore di Mezzanotte del film? E’IDENTICA AL LIBRO.

          Sono contenta che ti piaccia il romanzo! Vedrai, migliorerà sempre più, devi solo avere la pazienza di sopportare gli errori di traduzione, che purtroppo ci sono.

          Alla prossima! 🙂

          1. Ho appena finito di vedere il film… prima di addentrarmi ho voluto finire di leggere il libro “Città di Ossa” pensando, giustamente, che il film trattasse del primo libro… anche se avendo visto il telefilm, ho le idee abbastanza confuse tra cosa è la saga, il film e il telefilm… quindi ho indizi su cose che verranno e so già come si sono svolte cose già accadute.

            Ma lasciando le ovvietà, il film è stato molto in linea con gli avvenimenti del libro, ho notato come anche alcune battute siano state proprio riprese dal libro (ora l’unica che mi viene in mente è quella che fa Clary a Luke sul tenere fuori la testa come fa un cane, dopo che ha scoperto la licantropia di Luke)… la cosa che mi ha fatto storcere il naso è stato il finale, gli ultimi 30 minuti dove tutto si è un po’ mescolato ed è andato un po’ a confondersi…
            La battaglia all’Istituto, l’ingresso di Valentine dal portale, e soprattutto il fatto che la coppa rimanga a Clary…
            Mi è sembrato un finale dove volessero gettare le idee per un continuo ma anche dare una conclusione nel caso in cui, come poi è successo, il secondo film fosse cancellato.

            Purtroppo non mi sono goduta molto le scene, immaginandomi ormai gli attori del telefilm nei panni dei personaggi del libro e non questi del film ma mi ha fatto piacere vedere Lena-Cercei-Headey nei panni di Jocelyn e il mio amato Jonathan-HenryVIII-Rhys Meyers come Valentine (sinceramente i cattivi che hanno perso un po’ il capo gli riescono bene!)

            Comunque ora capisco perchè, fino ad ora per il telefilm, abbiano mescolato un po’ le vicende dei primi due libri.. nei libri le cose accadono abbastanza velocemente, per il primo libro se avessero fatto le cose in modo lineare come narrato ci sarebbero voluti 6/7 episodi? Forse meno. Dell’inizio della storia di Magnus e Alec ne sappiamo di contorno, si hanno degli indizi sparsi qua e là fino a che Magnus non rivela, in maniera anche ironica (ho riso tanto tanto), che i due si frequentino… quindi hanno dovuto un po’ ideare degli espedienti per far durare di più la storia per un arco di 13 episodi, per quanto riguarda la prima serie.
            Però capisco anche il fastidio di vedere un po’, anche tanto, distorti gli avvenimenti (la vampirizzazione di Simon, la creazione di Lydia, l’arrivo di Maya etc etc)…

            Quindi ora sono un po’ tra due fuochi, seguirò sicuramente la 2b ma con occhi diversi… e spero di riuscire a leggere tutti i libri (almeno The Mortal Instruments e The Infernal Devices) almeno evito altri spoiler 😀

            Ok, credo proprio di aver scritto abbastanza, volevo solo condividere le mie idee con qualcuno che sappia di cosa parlo perchè fare monologhi con le mie amiche che non sanno di cosa parlo è un po’ deprimente! 😀

  3. Alla fine della stagione, vorrei darti il mio parere. Ti ho letto molto critica riguardo gli ultimi episodi, ma credo che vadano anche rilevati gli evidenti miglioramenti portati alla serie dai nuovi autori. Ci ricordiamo tutti le scene imbarazzanti della prima stagione, i dialoghi assurdi, la recitazione pessima e i personaggi completamente fuori carattere, Jace belloccio senza cervello, Clary vamp mangiauomini, Simon macchietta e Izzy che non voglio commentare. Credo che il lavoro fatto per dare profondità ai personaggi sia stato notevole e ben fatto. Sono migliorati la sceneggiatura, i dialoghi, le ambientazioni, i combattimenti e gli effetti speciali. Sulla trama c’è da lavorare, concordo con te. Ma credo che i problemi derivanti dalle scelte fatte nella prima stagione siano stati parecchi. Per esempio, Alec e Magnus si sono dichiarati troppo presto, è vero, ma l’errore di fondo è stato nella scena del matrimonio, assolutamente prematura e sbagliata, secondo me. La nave è stata tolta di mezzo in uno dei primi episodi, quindi purtroppo niente battaglia sulla nave. In sintesi a me questo finale di stagione è piaciuto, e, anche se non è la mia storia dei libri, i pezzi alla fine sono andati al posto giusto. Io resto fiduciosa sulla prossima parte di stagione, dove finalmente si andrà a Idris (spero) e dove arriverà colui che tutti i lettori della saga stanno aspettando. In attesa di questo, ti ringrazio per le tue bellissime recensioni e di sicuro io sarò qui da Giugno per leggere le prossime.

    1. Ciao!

      Grazie della tua opinione. 🙂

      Se hai letto tutta le mie recensioni hai anche visto che più volte ho evidenziato e riconosciuto, quindi, i miglioramenti. L’ultima volta l’ho fatto due settimane fa al massimo, se non la scorsa, addirittura.
      Non è che se non lo ripeto a ogni recensione non lo penso più. Posto che non lo scrivo in ogni recensione per non essere ripetitiva e perché do per scontato che si sia capito che ho notato e riconosciuto i miglioramenti generali… Al contrario, continuo a pensarlo, ma non basta quando il problema diviene la trama, che manda persino out of character uno dei personaggi principali. E Isabelle è stata mandata tanto out of character. Troppo.
      I pezzi sono andati più o meno al posto giusto, perché in ogni caso ci sono cose piuttosto raffazzonate. E’ vero che alcune cose sono dipese dalla storyline errata della scorsa stagione, sono stata la prima a dirlo, proprio scrivendolo nelle recensioni, ma altre cose no, altre sono state errori di questi autori, cosa che peraltro mi stupisce molto, perché uno ad esempio viene da uno show molto adulto e dark, con una storia e una mitologia fantastiche, realizzato benissimo.
      Ciò non significa, ovviamente, che io voglio che chiudano.
      Nonostante varie cose mi abbiano deluso, io amo la saga e continuo a sperare per il meglio, ma una recensione non può ignorare i problemi narrativi. Tutto qui. 🙂

      Grazie mille per aver letto, aver avuto voglia di commentare e per le tue parole così gentili! 🙂

      1. Pensando di poterlo fare, volevo solo dare il mio parere sostanzialmente positivo su questa parte di stagione. I problemi li ho visti, e alcune cose non le ho capite nemmeno io (tipo Isabelle e Victor, alla fine mi manca la logica di questa scelta, se è davvero come appare in questo momento), altre le ho giustificate, altre le ho persino apprezzate. Ripeto, è solo un parere personale su una serie su cui ne sono state dette tante (non da te, visto che apprezzo sempre la tua capacità di giudizio), ma che secondo me ha tutte le potenzialità per fare sempre meglio.

        1. Certo che puoi farlo!

          Ci mancherebbe pure. 🙂

          Volevo solo chiarire il mio punto. 🙂

          Le potenzialità sono intrinseche per la saga, ma il problema principale dello show credo nasca proprio dal mancato rispetto della saga, che si traduce, quindi, in uno spreco di quel potenziale.
          E’ un discorso che ho fatto varie volte anche nelle recensioni: quando hai già una base di partenza che è ben costruita e, a parte gli aggiustamenti necessari dovuti alla differenza di mezzo, non necessita di cambiamenti, è assurdo cambiare quasi radicalmente la storia (gli eventi, ecc.). Non ha senso. E si rischia proprio di incappare in errori, nonsense, buchi narrativi.
          Capisci cosa intendo?

          Detto ciò, come ripeto sempre io sono felicissima che ci sia chi lo ama anche amando i libri.
          Vorrei essere l’unica a criticarlo, questo vorrebbe dire anche che ha successo e non ha altri problemi. 🙂

  4. Bene, eccoci qua per l’ultima recensione invernale…
    Parto subito dicendo che OVVIAMENTE non ho letto la parte riguardante il Ti Amo dei Malec, non voglio rovinarmi la lettura…
    Mi sembra un peccato però che l’abbiano già piazzato, non so in che libro accade ma, in questa 2a abbiamo avuto il primo appuntamento, la prima volta (liquidata in modo imbarazzante) e il ti amo… Perchè si stanno giocando tutte le carte già adesso?? Non potevano lasciare qualcosa per la 2b??
    Per quanto riguarda Simon io onestamente non ho mai pensato al fatto che il sangue di demone potesse avere un saporaccio, quindi non mi sono stupita del fatto che stesse prosciugando Jace!
    Mi associo dicendo che ora lui può uscire alla luce del sole perchè ha bevuto sangue di Angelo… Ma quindi lui ora è metà umano e matà demone (come i Vampiri) E in parte Angelo? O no? è solo un Nascosto che ha bevuto sangue angelico? L’effetto di essere un Diurno svanirà?

    Per quanto riguarda la figura incappucciata alla fine è OVVIO che sia Gideon, arrivato da Storybrooke per rubare una spada, dato che quella con cui voleva uccidere Emma è stata rotta 😀
    Scherzi a parte non ho nessuna intenzione di spoilerarmi niente, non ho idea di chi possa essere e, dato che per giugno avrò sicuramente letto tutti i libri aspetto di farmi un’idea…
    Altra domanda: ma la spada rubata alla fine è la Spada dell’Anima? Quella attivata da Jace?
    A questo proposito fighissimo l’ennesimo trucco di Valentine, far credere a Jace (e a me) che avesse sangue demoniaco, sfruttare la sua indole a voler rimediare, aveva previsto tutto, è sempre un passo avanti a chiunque, personaggio pazzesco!
    Ma allora: se Jace non è Jonathan Christopher è un altro bambino? E anche su di lui (o su sua madre) sono stati fatti esperimenti con sangue angelico come con Clary? Da chi? E il vero JC è morto davvero o è altrove?
    DEVO assolutamente leggere i libri, ho troppe domande! Senza contare tutti gli indizi che semini nelle recensioni a cui io non vedo l’ora di trovare risposta!!

    1. Ciao!

      E hai fatto bene a non leggere, ho messo quella parentesi appositamente per chi, come te, sta leggendo i romanzi e non è ancora arrivato a quella parte).
      Accade nel terzo romanzo, “Città di Vetro”.
      Ti dirò la mia sul perché hanno già inserito la dichiarazione: la coppia tira moltissimo ed è praticamente l’unica che lo fa, per ora, anche tra chi non ha letto i romanzi, perché purtroppo spesso le coppie gay fanno moda. Questo non nel senso che un autore le inserisce per questo nella propria storia, bensì nel pubblico. Ovviamente non si può fare di tutta l’erba un fascio, moltissimi (spero la maggioranza) li amano perché sono autenticamente belli insieme, ma tanti vogliono la coppia gay ovunque. Si veda quella parte di fandom di Once che vuole ad ogni costo Emma e Regina insieme e si rifiuta di accettare che le due siano innamorate di due uomini, siano etero. Atteggiamenti analoghi ci sono un po’ ovunque.
      A precindere da questo, in ogni caso, Magnus e Alec sono l’unica coppia che tira davvero nello show, quantomeno per ora, quindi li sfruttano anche per fare ascolti. Marketing.

      Per Simon e il sangue di demone: forse non mi sono espressa chiaramente. Intendevo sapere e chiedere, con quella battuta, se chi non ha letto i libri si fosse domandato se Simon, bevendo il sangue di Jace che teoricamente doveva avere sangue di demone, avvertisse questo elemento, in qualche modo. E, pertanto, se la mancanza di un qualsiasi commento da parte di Simon, dopo aver bevuto un bel po’ del sangue di Jace, avesse sollevato qualche perplessità.
      Sì, Simon è Diurno perché ha bevuto il sangue di Jace, che contiene un’alta percentuale di sangue angelico “puro”, per così dire. No, Simon ora non è in parte angelo, l’unico effetto dell’aver bevuto il sangue di Jace è che è Diurno, adesso. E no, l’effetto non svanirà, non è temporaneo, è definitivo. Però non è solo un Nascosto che ha bevuto sangue angelico, perché come hai visto anche Raphael ha bevuto il sangue di Isabelle, eppure su di lui non si è verificato quest’effetto. In effetti, ci sono stati altri vampiri che hanno bevuto sangue di Shadowhunter, ma in nessuno si è mai verificato tale effetto.
      Accade solo con Simon per via dell’eccezionalità del sangue di Jace, che non è il normale sangue angelico tipico degli Shadowhunter.

      Gideon!!! XD XD XD
      Brava, STAI LONTANA DAGLI SPOILER, goditi la sorpresa.
      Sì, la spada rubata è Mellartach, la Spada dell’Anima (o Spada Mortale), attivata da Jace involontariamente e disattivata da Clary, come si è visto.

      Eh, sì, nei libri non è un trucco di Valentine, ma sì, lui è sempre un passo avanti agli altri, di solito. Ecco perché è IL villain.

      Jace E’ Jonathan Christopher. Si chiama anche lui così. E sì, anche su di lui sono stati fatti gli esperimenti fatti sul vero baby Jonathan (quello visto nel flashback) e su Clary (involontariamente). Ovvero sì, anche alla madre di Jace è stato dato sangue di angelo, di Ithuriel, come poi a Jocelyn. Anzi, prima è stato dato alla madre di Jace (volontariamente), visto che quest’ultimo è più grande di Clary, poi a Jocelyn.
      Non ho capito la tua domanda “Da chi?”
      Intendi chi ha dato il sangue di Ithuriel alla vera madre di Jace?

      Io semino indizi… semino indizi? Chi lo sa. Forse sì, forse no…
      Da quello che ho scritto nelle settimane scorse, ti è venuto il dubbio che Jace e baby Jonathan fossero due bambini diversi?

      1. Ciao, grazie di rispondere come sempre!
        Allora si, la domanda “Da chi” era proprio quella, chi ha fatto esperimenti sulla madre di Jace? Sempre Valentine?

        Col dire che semini indizi non mi riferivo a Jace/Baby Jonathan, per quanto riguarda quello per me è stata una rivelazione da farmi cadere la mascella (sarò una spettatrice molto distratta ma non mi è mai venuto il dubbio). Intendo che fai riferimenti ai libri che io, per ora, non colgo, come in questa recensione quando dici “Autori si vede cosa cercate di suggerire in continuazione con la piccola che ha salvato Alec, … , chi ha letto la saga ha capito”.
        Ecco in questi casi io ogni volta mi chiedo “Uffa cos è che vogliono far capire?”, quindi voglio sbrigarmi a leggere i libri per capire anch’io a cosa ti riferisci quando ti rivolgi ai lettori!!

        1. E ci mancherebbe!
          Voi leggete, commentate, e io non dovrei rispondere? E’ il minimo. 🙂

          Ok, allora: sì, è stato Valentine.

          Jace/Baby Jonathan: OTTIMO!!! In effetti su questo avevo messo piccoli indizi, cose ambigue, sperando che non suscitassero il dubbio. Vuoi che ti dica quali?

          Eh, sulle strizzate d’occhio alle varie parti de “Le Cronache degli Shadowhunters”, quindi piccoli indizi, easter egg, ecc., posso al massimo citare titoli e dare spiegazioni generiche, ma cerco di sottolinearle perché magari non tutti si fermano a pensarci.
          Però devo stare attenta e non voglio fare spoiler per chi non ha letto i libri. 🙂

          1. Si si ti prego dimmi quali!!!!!

            Ok allora Valentine se ne andava in giro a fare esperimenti sulle donne incinte? Ancora più pazzo di quanto pensassi!!!!! Un Villain veramente bene fatto e ben pensato, molto intelligente, un bel pò svitato, fighissimo…

          2. No, Valentine non andava in giro a fare esperimenti sulle donne incinte. Beh, sulla vera madre di Jace sì. E su Jocelyn quando era incinta di Jonathan.
            Quando a Jocelyn somministrò il sangue di Ithuriel, però, non sapeva che lei era incinta di Clary. La credeva depressa e voleva curarle questa depressione.
            Comunque sì, è un villain eccezionale.

            Sugli indizi sulla verità in merito a Jace: ad esempio, quando parlavo del figlio con sangue di demone e via dicendo, io parlavo sempre di Jace E Jonathan. Nessuno di voi, però, l’ha notato e si è fatto venire il dubbio che fossero due bambini diversi. Io ho giocato proprio sul fatto che il nome fosse lo stesso, pensando che nessuno avrebbe avuto dubbi in merito. Vi ho messo la verità sotto gli occhi e non l’avete notata. (Yeeeeee!!!!!)
            Brava me! 😛

  5. Fortuna che avevamo detto “ridimensioniamo Raphael”: va bene l’ambiguità del personaggio, però mentire ad Isabelle per organizzare un’imboscata contro Clary è stato proprio un gesto meschino. Ma chiudiamo il discorso e passiamo alla vera parte interessante.
    Sul fatto che Jace non avesse effettivamente sangue di demone qualche dubbio mi era venuto, soprattutto considerando il fatto che aveva già impugnato in precedenza la spada e non era successo nulla. Fino a qui quindi mi sentivo abbastanza gasata per la mia presunta intelligenza. Che Jace non fosse il figlio di Valentine invece mi ha spiazzato. Prima cosa: quanto è contorto Valentine? Crescere un figlio che non è suo, fingendosi però il suo vero padre, per poi rivelare la sua vera identità ma continuare a mentire sulla paternità solo per dividerlo dai suoi compagni e soprattutto da Clary. Alla fine, sia che avesse abbracciato la sua presunta natura demoniaca e assecondato il padre (che probabilmente gli avrebbe fatto credere che fosse proprio questo fatto a dargli la capacità di attivare la spada), sia che si fosse ribellato, come poi è successo, ed avesse deciso di sacrificarsi, come poi è successo, Valentine avrebbe vinto: praticamente è sempre stato venti passi avanti. A maggior ragione però non mi capacito di come si sia lasciato catturare “così facilmente” (metto le virgolette perchè comunque ci hanno messo praticamente due stagioni…).
    Quindi Jace non è il vero Jonathan, ma è stato allevato da Valentine che si è finto suo padre. (Giusto?) Pensavo allora che Valentine avesse ucciso il vero padre di Jace, che dovrebbe chiamarsi Wayland a quanto ricordo, e ne avesse rubato l’identità. Poi ho visto quell’immagine con scritto

    ATTENZIONE POSSIBILE SPOILER






    -“Jace Harondale” e forse la situazione non è tanto facile quanto avevo immaginato…







    POSSIBILE SPOILER FINITO

    Poi, da quanto ho capito l’interpretazione di Magnus non è sbagliata: tolto il fatto che la stella mi era sfuggita, teoricamente ci sarebbe un Morgenstern con sangue di demone, ovvero il vero figlio di Jocelyn a cui era stato iniettato sangue di demone durante la gravidanza. Avendo allevato Jace come fosse suo, suppongo che baby Jonathan sia effettivamente morto, ma anche in questo caso la situazione potrebbe non essere così facile: ormai dubito di tutto… Mi chiedo, se fosse vivo, perchè allora non sia con Valentine e se non sia in realtà il losco figuro della scena finale. Ammetto che penso di essermi fatta uno spoiler gigante perchè ho letto qualche settimana fa dell’arrivo di un nuovo personaggio e temo che si tratti di lui… starò lontana dalla sezione news d’ora in poi!
    Ipotesi su Simon: può resistere alla luce del sole perchè ha bevuto il sangue di Jace, quindi puro sangue angelico (in parte) e questo ha causato il cambiamento. Mi chiedo se l’effetto però sia definitivo o se ci sarà una ricaduta ed una sorta di crisi di astinenza o altro – la storia di Isabelle e Raphael mi ha lasciata un po’ confusa sugli “scambi” di sangue fra shadowhunter e vampiro.

    Nel complesso io, nella mia totale ignoranza di non lettrice, mi sento soddisfatta da questo midseason finale: mi ha lasciato una gran voglia di sapere come continua la storia, che, per me, è uno dei principali termini di gradimento per uno show.

    PS Grazie per avermi ricordato dell’esistenza di Lydia, ora ho qualcosa in più su cui interrogarmi **inserire sarcasmo qui** 🙂

  6. Ciao!

    Ti ho modificato il commento, perché comunque è uno spoiler quello che hai fatto.

    Raphael: va beh, non volevo essere cattiva e comunque questa cosa nei libri non c’è, visto che lui non ha relazione con nessuno. Ma diciamo che di uscite infelici ne ha varie.

    Jace: mi hai fatto piegare dal ridere con il tuo “ero gasata per la mia presunta intelligenza”. XD XD XD
    Allora, parti dal presupposto che nel libro, come ho spiegato, non è Valentine che dice a Jace del sangue di Demone, Jace e Clary lo scoprono trovando Ithuriel prigioniero nei sotterranei della tenuta Wayland. Quindi, almeno su questo, non è lui che fa credere a Jace di avere sangue di Demone, Jace lo crede perché crede di essere il bambino della visione.
    Detto ciò, resta il fatto che Valentine fa credere a Jace di essere il suo padre biologico, gli fa credere che Jocelyn sia la sua madre biologica (perché, per l’appunto, non rivela che non c’è un legame biologico) e gli fa credere che lui e Clary siano fratello e sorella e, anzi, chiede a Jace che male ci sarebbe ad avere una relazione con la sorella.
    Quindi sì, è decisamente contorto. E non è finita qui.
    E sì, Valentine voleva dividere Jace da chi lo ama e sì, è sempre venti passi avanti. Infatti non viene catturato, nei libri. Riesce sempre a sfangarla. Tuttavia, io credo, a questo punto, che verrà inserito lui al posto di Hodge in prigione alla Guardia, a Idris. Se ti ricordi ho citato la prigionia di Hodge a Idris nella recensione in cui muoiono lui e Jocelyn. Non so se hai capito cosa voglio dire.

    Sì, Jace non è il baby Jonathan biologicamente figlio di Jocelyn e Valentine che è stato mostrato nel flashback, ma sin da quando era bebè è stato cresciuto da Valentine, che si fingeva morto per il mondo, come se fosse suo figlio (ti aggiungo un particolare: nei libri c’è qualcuno che lo sa, sa che oltre a baby Jonathan, prima dell’incendio, c’era un secondo bambino, ovvero Jace. Quindi sa che Jace non è figlio biologico di Valentine. E quel qualcuno è Hodge, che invece qui è morto quando non dovrebbe esserlo, avendo ancora una funzione da espletare… funzione che, mi sa, sarà in qualche modo espletata da Valentine stesso, anche se non capisco come).
    Per quanto riguarda il cognome di Jace, diciamo che non hai detto cose errate, ma sì, è complicato. Molto.

    Sull’interpretazione di Magnus: sbagliata in parte, ho detto, infatti. Mettendo pure un punto interrogativo non a caso. 😛 Non posso specificare in che senso, ma appunto per questo ho detto che è raffazzonata come visione. E’ sbagliata, ad esempio, per quanto riguarda la Spada dell’Anima, che non funziona così in realtà.
    Ma appunto, se baby Jonathan è morto, tenendo anche sempre conto dell’incendio di cui ha narrato Luke a Clary, e Jace non è quel baby Jonathan, la visione non ha molto senso, no?
    Sull’oscuro figuro HO LA BOCCA CUCITA.
    E stai lontana dalle news in merito. Chiedi a me, prima. 😉

    Simon: sì, è Diurno perché ha bevuto il sangue di Jace. L’effetto è definitivo.

    Sono felice che a te sia piaciuta! Guarda, la scena finale come hai letto ha fatto venire voglia di vedere un prosieguo anche a me, quindi qualche merito lo ha. 😉

    P.S: eh, ma ho forse torto? E’ sparita nel nulla! Ucciderla non sarebbe stato meglio?

    1. Scusami! Non mi sono nemmeno accorta che potesse essere uno spoiler… beh se allora ho colto un dettaglio del genere, effettivamente la situazione sul cognome di Jace non è per niente semplice! Spero che nella seconda parte di stagione mi diano degli indizi sulla sua famiglia biologica. Mi ricordo del tuo commento su Hodge, e adesso capisco perchè la sua morte è stata un grande errore di trama: mi ricordo che avevo lasciato un commento dicendo che la sua dipartita mi era sembrata inutile, ma se lui era l’unico in grado di svelare la verità su Jace allora la situazione cambia del tutto. Probabilmente sarà Valentine allora a darci delle risposte, oppure introdurranno un altro personaggio inutile che faccia da toppa agli errori di Decter (ma per voi lettori spero di no, spero che la prossima guida sia un po’ più accurata!).
      La visione: beh se il vero Jonathan Morgenstern è morto non ha assolutamente senso, giusto, quindi continuo a pensare che ci sia un altro segreto da svelare. Ho una teoria, molto campata per aria, ma prima di dire castronerie ci penso ancora un po’ e cerco di trovare dei dati a supporto (al massimo ne parleremo in privato).
      Su Simon, giusto per levarmi qualche curiosità sulla mitologia alla base della saga: essere un Diurno comporta anche altri “benefici” oltre al potersi esporre alla luce del sole? Potrebbe influire magari sul suo ruolo nel clan di vampiri?

      PS – Giusto perchè TVD è finito, si può passare a Lydia il fardello di inutilità di Matt Donovan? 😀

      1. Tranquilla, ho posto rimedio. 🙂

        No, la situazione di Jace non è per niente semplice. Io credo che riveleranno tutto, visto che hanno già detto che lui non è figlio di Valentine e Jocelyn, particolare che, come ho scritto, viene rivelato solo alla metà del terzo libro, “Città di Vetro” (e qui siamo sostanzialmente al secondo).

        Hodge: non l’unico, come ho detto c’è anche Jocelyn. Ma Hodge sapeva dei due bambini. E, come puoi notare, hanno ucciso proprio i due che sono i “portatori”, per così dire, della verità. E anche Hodge ne rivela una parte a Jace, prima che Jocelyn lo dica a Clary, mentre sta morendo (ricorderai che ho detto che muore a Idris).
        A questo punto, proprio perché Valentine è stato arrestato, mi viene da pensare che sostituiranno Hodge, nelle prigioni di Idris, con Valentine. Anche se, ormai, la funzione di Hodge è esaurita dal fatto che Jace sappia già la verità su se stesso.

        Diciamo che la visione è confusionaria, non è stata ben congegnata e ci sono degli errori, quali, come ho detto, la questione della Spada. Mellatrach non ha quell’effetto.
        Uuuuuuhhhhhhh. Voglio sapere la tua teoria.

        Simon. Mhmmm… diciamo che, di per sé, non comporta altri benefici e anzi, piccolo sneak peek, dovrebbe portargli anche complicazioni “sociali” per così dire (nei libri è così, tuttavia, il ruolo di Simon è decisamente importante. Lo è eccome.

        P.S: Lydia secondo me morirà, nel caso dovessero mostrarla ancora. Sempre che, COME DOVREBBERO, non trascurino i bellissimi e oltremodo drammatici eventi di “Città di Vetro”. Cambiarli sarebbe un errore madornale.
        Proprio per la loro estrema drammaticità, lei potrebbe morire lì. Io lo spero. L’avrei fatta uccidere da Hodge nel finale S1, visto che non è stato fatto l’avrei fatta uccidere da Alec posseduto in questa stagione, al posto di Jocelyn, così ci saremmo tenuti il personaggio importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.