Scream Queens | Recensione 1×09 – Ghost Stories

Altra puntata fondamentale che ha sciolto diversi nodi di questa trama che inizia a farsi più chiara, ci sono state date alcune risposte mentre restano in piedi delle domande, poche sì, ma decisive.

Del resto mancano solo quattro episodi al season finale di questa prima stagione di Scream Queens e ci stiamo avvicinando sempre di più al fatidico momento della rivelazione dell’identità del serial killer che, come sappiamo, avverrà nell’ultimo episodio.

Il bilancio della stagione per me è buono, questo episodio e quello precedente mi hanno catturato moltissimo (e da alcune anticipazioni che ho letto promettono benissimo anche i successivi). Tuttavia, ho notato un errore madornale che secondo me è stato fatto da Murphy e dal resto degli autori, cioè trovo che si sia un po’ “perso tempo” nella prima metà della stagione, infatti dopo le prime puntate (assolutamente geniali) sembra quasi che gli autori siano caduti nella loro stessa trappola ripetendo schemi e gag che già ci avevano mostrato, risultando quasi ridondanti e monotoni e ottenendo come risultato l’abbandono della serie da parte di molti spettatori, che hanno pensato che sostanzialmente Scream Queens fosse tutto lì. Quando parte una serie nuova, di norma le persone danno un’occhiata ai primi episodi per vedere se li convincono: il pubblico non è ancora affezionato alla serie e se non vede dei motivi validi per continuare, abbandona. Peccato, perché secondo me nella seconda metà della stagione si sono ripresi con twist interessanti e nuovi sviluppi che avrebbero meritato una possibilità in più.

Insomma, Scream Queens è uno di quegli show che “dopo migliora“, ma bisogna anche fare in modo che il pubblico ci arrivi, a voler vedere questo “dopo“.

Passiamo ora al commento della puntata, ma soprattutto vediamo quali sono gli altri tasselli fondamentali che Ghost Stories ci ha fornito nella nostra caccia a Red Devil:

– Abbiamo avuto la conferma definitiva che Boone era il secondo Red Devil, legato al primo da un rapporto molto più stretto di quello che avevamo immaginato: la studentessa KKT morta nel 1995 non ha avuto solo una bambina, infatti, bensì due gemelli, un maschio e una femmina. I due Red Devil sono, dunque, fratello e sorella.

O meglio, erano fratello e sorella dal momento che Boone è stato ucciso proprio dalla lei che è il grande mistero di questa prima stagione. Ci rimane dunque un solo Red Devil in circolazione, che ormai sappiamo di per certo essere una ragazza e possiamo immaginare si tratti di una delle KKT, dal momento che Boone al telefono le chiede esplicitamente di Zayday, facendo così intendere che le due vivano a stretto contatto, o quantomeno che si conoscano.

– Possiamo anche escludere Zayday dal toto-killer: la ragazza aveva effettivamente detto la verità quando ha raccontato di essere fuggita da Red Devil conficcandogli una forchetta nella mano e che il killer si era innamorato di lei.

– Certo è che il cerchio si stringe sempre di più intorno al colpevole: se da una parte mi sento di fare il nome di Hester perché Red Devil ha cercato di uccidere Chanel #5 proprio imitando la storia appena raccontata da lei, dall’altra trovo che questa puntata abbia puntato ancora di più i riflettori su Chanel. Le persone che hanno già ipotizzato che Red Devil sia, in realtà, la Presidentessa delle KKT sono troppe e bisogna ammettere che Chanel non ha mai negato, anzi.

Il mio dubbio a riguardo resta sempre lo stesso: questa ragazza è talmente sociopatica che è impossibile non pensare a lei quando si pensa a qualcuno capace di uccidere una persona a sangue freddo (magari anche il suo stesso fratello?), ma se Chanel fosse veramente Red Devil sarebbe stata così sciocca da far emergere immediatamente questo aspetto della sua personalità? Non dimentichiamo, inoltre, che Hester sarebbe la seconda persona che Chanel uccide di fronte a dei testimoni…uno spietato assassino in cerca di vendetta avrebbe mai commesso un tale passo falso?

Certo, se così fosse ci verrebbe anche spiegato perché Chanel non ha ancora ucciso Zayday nonostante la ragazza le abbia quasi portato via lo scettro di Presidentessa: la ragazza era “protetta” da Boone, ovvero l’altro Red Devil. Se questa teoria è corretta, dubito fortemente che la bella Zayday sopravviverà alla prossima puntata.

C’è anche un altro motivo per cui l’ipotesi di Chanel come colpevole mi suona molto allettante: la sua smania di potere, il voler difendere il suo ruolo di presidentessa delle KKT a tutti i costi assumerebbe un significato nuovo e molto interessante, ossia una sorta di vendetta trasversale in cui la figlia di una ragazza abbandonata dalle sue consorelle prende il controllo (e distrugge) la confraternita che 20 anni prima aveva distrutto la sua vita e quella di sua madre. Il ruolo di presidentessa, inoltre, le dà la possibilità di tenere tutto sotto controllo e prendere molte decisioni importanti riguardanti le KKT. Chanel ha sempre descritto la sua sete di potere come risultato della sua estrema ammirazione per la KKT, se invece si trattasse di odio?

– Detesto Grace sempre di più col passare degli episodi, ma del resto lei è, in tutto e per tutto, la classica Final Girl, la tipica ragazza della porta accanto protagonista del 90% degli horror classici. Santarellina e finto-buonista mentre in realtà altro non è che un’egocentrica che crede che tutto il mondo giri attorno a lei. Elena Gilbert style.

Se il finale dovesse risolversi in una lotta tra lei e Chanel, inutile che vi dica per chi farò il tifo io.

Ma del resto, ho sempre avuto un debole per i cattivi da quando guardavo i cartoni animati della Disney e per Carnevale sognavo un costume da strega anziché da principessa, quindi mi ritengo un caso a parte.

Denise Hemphill paladina della giustizia nella lotta contro Red Devil: amo questa donna.

E se il killer fosse veramente Chanel, non avrebbe perfettamente senso che abbia cercato di togliere di mezzo Denise? Del resto, la sua presenza le sta effettivamente mettendo i bastoni tra le ruote, sia in quanto Presidentessa che in quanto Red Devil.

Ah, e comunque, pretendo che Denise abbia un suo show in cui racconta favolose storie di fantasmi giapponesi rigorosamente ambientate sul water. Ma come vengono in mente agli autori certe cose, mi chiedo io?

– E infine, per la serie “Chanel Insegna“: come comportarsi quando scopri che una tua amica se la fa col tuo ragazzo

Prima di lasciarvi col promo del prossimo episodio, vi ricordo che se siete fan di Scream Queens e volete essere aggiornati con news, foto, video, interviste e approfondimenti riguardo la serie e i suoi protagonisti basta mettere un bel like alle pagine Facebook:
Emma Roberts Italia
Scream Queens – Italia
Ariana Grande Italy

Alla prossima!

1 comment
  1. Concordo su tutto quello che hai detto, la serie si fa sempre più intrigante puntata dopo puntata: in particolare sono rimasta sbalordita del fatto che il secondo Red Devil abbia ucciso il fratello e non Gigi, per me è stato un colpo di scena davvero forte e oltre a quello anche l’uccisione di Hester che non mi aspettavo, la vedevo come un soggetto debole ma che sarebbe rimasto in disparte, come contorno e pensavo sarebbe rientrata nel toto-killer. Invece mi sbagliavo! Ah e volevo farti notare che una delle storie raccontate dalla fantastica Denise richiama palesemente Matrix in cui viene chiesto di scegliere tra una pillola blu e una rossa, quindi riconosciamo ancora lo zampino di Murphy che si prende gioco di grandi capolavori del cinema hollywoodiano. Se SQ si mantenesse sempre su questa linea narrativa, in cui il trash e il black humour sono limitati e danno quel mood necessario a stemperare l’atmosfera, forse sarebbe quasi credibile come horror in stile Scary Movie. Aspetto con ansia giovedì, ma sempre di più la season finale. E grazie per queste recensioni in cui inserisci gif che ripropongono i momenti forse più esilaranti degli episodi. Alla prossima 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.