Scandal | Shonda Rhimes rivela che ABC voleva Connie Britton nel ruolo di Olivia Pope


È difficile immaginare la fiera e formidabile Olivia Pope di Scandal interpretata da qualcun altro a parte Kerry Washington, ma se ABC l’avesse avuta vinta durante i casting, Connie Britton avrebbe ottenuto il ruolo principale.

Il personaggio è stato ispirato da Judy Smith, responsabile della gestione delle crisi a Washington e la showrunner di Scandal, Shonda Rhimes, ha voluto onorare la sua identità e la sua eredità. “Niente è più importante del senso di estraneità”, ha spiegato relativamente al ruolo. “Non sapevo che non ci fossero serie tv con protagoniste di colore da 37 anni. Quando il pilot è stato scelto, ho ricevuto una chiamata da qualcuno che mi ha detto: ‘Sarebbe uno show perfetto per Connie Britton’. Ho risposto. ‘Certamente, a parte il fatto che Olivia Pope è nera”.

Linda Lowy, direttrice del casting ha aggiunto: “Il network aveva pronte le sue scelte, e si trattava di Connie e di altre donne bianche. Sono andata in panico. Poi alla fine qualcuno ha capito che avrebbe dovuto rifare la lista”.

Dopo aver discusso di come avere una protagonista nera avrebbe influenzato la distribuzione dello show sui mercati internazionali, Kerry Washington, Jill Scott e Anika Noni Rose sono state testate nel ruolo. “Ho saputo che sarebbe stata Kerry nel momento in cui le ho fatto incontrare Shonda”.

“Era diversa da quella che avevo in mente. Dicevamo tutti ‘Oh, mio Dio’, perché è minuta, gentile, carina e più giovane – e proprio perché era tutte quelle cose, era consapevole del fatto che la gente l’avrebbe sottovalutata”.

In ogni caso, l’attrice capisce perché ABC avesse pensato che l’attrice di Nashville potesse essere adatta. “Sarebbe stato un magnifico ruolo per Connie”, ha affermato.

Il centesimo episodio di Scandal andrà in onda il 13 aprile.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.