Image default
Recensioni Riverdale

Riverdale 2×15 – L’Impero dei Lodge

Cosa ho appena visto. Non riesco a formulare un pensiero coerente che non sia appunto “Cosa ho appena visto????”. Lo dico con un misto di esaltazione e di scompenso emotivo, perché ho passato dei momenti piegata in due dal ridere per le assurdità che stavo vedendo e, d’altra parte, non posso comunque mettere del tutto da parte la logica e arrendermi al fatto che chi scrive questa serie abbia evidentemente avuto una vita molto travagliata.

Aiutatemi a capire che tipo di problema psicologico abbia Archie Andrews, per favore, ho davvero bisogno di supporto per non arrendermi al fatto che sia semplicemente e totalmente idiota. La storia del Boia deve averlo confuso più di quanto avessi pensato all’inizio, altrimenti non mi spiego questo episodio da banderuola. Già di per sé era assurdo che avesse deciso di scegliere Hiram come mentore, e che avesse accettato tutta questa storia della mafia, ma i ripensamenti di questa 2×15 sono stati ancora più incredibili. Capisco che Fred Andrews sia un uomo dalla forte integrità morale e parzialmente estraneo da tutta la faccenda (anche se si è comunque andato a invischiare con i Lodge, dimostrando che Archie di sicuro non è stato trovato sotto un cavolo) e posso anche capire, ma già mi irrita, che Archie abbia questo esagerato senso di protezione nei confronti del padre… ma la cosa che ha meno senso di tutto è che, dall’alto della sua acne adolescenziale appena superata, Archie si senta più forte e preparato di Fred ad affrontare tutta la questione mafia.

Spiegatemi anche questa parentesi da amiconi sul viale dei ricordi

Archie Andrews, che ha ancora l’etichetta con i giorni della settimana sulle mutande per non confondersi, pensa davvero di poter portare sulle sue spalle il peso di questa situazione e sente l’istinto di sacrificarsi? Ma di cosa stiamo parlando?? E dopo tutta ‘sta manfrina sul non coinvolgere la sua famiglia in questi giri loschi, decide comunque di restare fedele ai Lodge. Non ho più parole. Evito di commentare il patto di sangue perché ormai ero talmente avanti nel mio stato confusionale che stavo praticamente alle lacrime, dal ridere, ma alle lacrime – chiaramente una perla trash da Top 3. Sono arrivata alla conclusione che ormai il suo amore per Veronica non sia nemmeno più il punto focale, ma tutto giri intorno al delirio di onnipotenza di Archie e al suo volersi sentire all’altezza di Hiram per non si sa bene quale tipo di complesso del giustiziere fai da te.

E scusate per lo sfogo ma quando ci vuole ci vuole.

Almeno adesso finalmente il malefico piano dei Lodge è stato svelato. Non che creare una sorta di lager privato nel giardino di casa sia una cosa da poco, però mi aspettavo veramente il piano malefico da super villain che invece non è arrivato. I Lodge vogliono fare di Riverdale il loro personale regno, dove tutto è sotto il loro controllo, e non mi sarei aspettata nulla di meno. Almeno ora che è venuto tutto alla luce, ci siamo tolti il peso di scavare in questo mistero; e abbiamo avuto la conferma che Veronica è ben consapevole di tutto, quindi è semplicemente confusa tanto quanto il suo ragazzo.

Che poi tutta sta paura per l’articolo di denuncia di un sedicenne ancora la devo inquadrare

I veri colpi di scena sono stati altri.

Innanzitutto Claudius Blossom. E non dite che “Riverdale” non sia una serie di cultura perché che il fratello del parrucchino porti lo stesso nome dello zio di Amleto secondo me non è un fatto piazzato a caso. Ovviamente ora voglio capire quale machiavellico piano stia organizzando con Penelope.

E poi Chic. Qui devo fare un’ammissione di colpa: traviata da mesi di marketing sulla presentazione del nuovo fratello di Betty, e dal non sense generale delle amministrazioni pubbliche americane che come sempre nei telefilm mancano totalmente di credibilità, avevo dato per scontato che quella che mi era stata presentata fosse la sacrosanta verità. A posteriori il fatto che Betty e Alice si siano presentate dal nulla a casa di questo sconosciuto e se lo siano portate a casa come un cucciolo randagio potrebbe avere poco senso, persino per “Riverdale”. Per cui in questa puntata ho pensato per la prima volta seriamente che Chic non fosse chi diceva di essere. D’altra parte però è ovviamente emersa in maniera prepotente la fangirl che è in me gridando “Ovvio che non abbia sangue Blossom, NON E’ FIGLIO DI HAL!!!!!”, sperando convulsamente che finalmente la verità sulla paternità di FP venisse a galla. Ma respiriamo profondamente e ridimensioniamoci – teniamo aperte tutte e due le possibilità, perché, come detto prima, effettivamente l’identità di Chic è stata comprovata unicamente sulla fiducia e sull’amore cieco di Alice.

E ora, come di consueto, siamo arrivati al momento della TOP 3 della settimana:

  • Come preannunciato, ci entra di diritto il patto di sangue. Non credo servano ulteriori spiegazioni. Quando Hiram ha estratto il coltello ho avuto un brivido di gioia.
  • I Blossom che confermano la loro allure da favola gotica, rianimando Cheryl con i Sali. Ah, quando ancora c’era la consunzione…
  • Ultima ma non ultima, ladies and gentlemen, Alice Cooper che irrompe alla lettura del testamento e mette i panni sporchi bene in vista. Io mi sono sentita un po’ come Toni Topaz, eccitata come un adolescente al prom, perché questa è la Alice Cooper che amo alla follia.

Come sempre i commenti sono a vostra disposizione, non siate timidi!

Vi lascio con il promo della 2×16, e vi ricordo di passare dalle nostre pagine amiche per restare aggiornati su news e cast.

LILI REINHART ITALIA

Related posts

Pretty Little Liars | Recensione 2×25 – UnmAsked

Gio.spike

Homeland | Recensione 3×06 – Still Positive

La Ale

Suits 8×04 – Giochi di Forza

The Lady and the Band

2 comments

L@ur@ 17 Marzo 2018 at 20:02

No ma che è sta robbba???
Parto subito con la cena tra i Lodge e gli Andrews… Avevo le sopracciglia talmente alzate che mi son sparite tra i capelli…
Cioè Hermione e Fred erano AMANTI e ora stanno lì a gozzovigliare e ricordare i bei vecchi tempi con figli e marito?? (ps ma Hiram lo sa della tresca??)
Cioè non ho parole…
Archie che vuole tenere a tutti i costi il padre lontano dagli affari loschi dei Logde MA che stringe un patto di sangue, ma è scemo??
Perchè?
Il megasuper piano diabolico dei Lodge è finalmente svelato (era anche ora), ma non capisco… La gravità dov’è?
Non dico il fatto che diventeranno padroni di mezza città, questo ok è brutto, ma il costruire una prigione nel vecchio liceo perchè è così grave? Chi ci vuole mettere dentro? (cioè sono così distratta che non ho capito?)
Evviva il divorzio di Alice e Hal!, ciao Hal levati dai piedi che FP è lì che fa addominali da mesi per riconquistare Alice.
Su Chic anch’io non ho mai avuto dubbi che fosse chi pensavamo che fosse, ma allora se non è realmente figlio di Alice da dove viene tutta questa ossessione per lei?
E’ lì che taglia via membri Cooper dalle foto man mano che li “elimina”, sbarella se lei non lo accompagna al lavoro…
Perchè è così fissato con lei?

Reply
Al
Al 17 Marzo 2018 at 21:53

Grazie signore grazie non sono l’unica: sono piovute perle di trash di rara levatura, però quando é troppo é troppo, su dai, non si può vedere queste cose e non pensare WTF??!!
Allora Hiram sicuramente é a conoscenza della tresca tra Hermione e Fred, anche perché solo qualche puntata fa aveva reagito in malo modo alla cosa, tipo maschio alfa che marca il territorio (e se non ricordo male questo era anche uno dei motivi per cui all’inizio si era opposto alla relazione tra Veronica e Archie). Capisco che i Lodge siano disposti a tutto e che tenersi buono Fred rientri nei piani, però un minimo di coerenza ci vuole dai; e anche per Fred che vince il premio ingenuo dell’anno e sta al gioco senza porsi il minimo problema.
Su Archie non dico più nulla. Il nulla cosmico. Spero che per la fine della stagione quei due neuroni che gli girano nel cervello si incontrino e decidano di produrre un pensiero non dico intelligente ma almeno umano.
Anche io non ho visto il male puro in questo piano: da un’acquisizione totale come minimo ti aspetti che il fine sia gestire Riverdale a loro piacimento, ma come minimo proprio. La prigione privata potrebbe portare criminali in città (che comunque sarebbero rinchiusi quindi dove sta il problema) e dubito che decidano di instaurare un regime del terrore e mettere in gabbia chiunque parli male delle collane di perle di Ronnie a scuola… Bah tutto questo allarmismo non lo capisco…
Per quanto riguarda Chic non mi é chiaro se dal test sia emerso che non è proprio figlio di Alice o se semplicemente non abbia sangue Blossom (quindi ciao Hal non ci mancherai, benvenuto FP t’aspettavo da mo’). Se in generale non fosse figlio di Alice credo ne possa essere comunque ossessionato per il fatto probabilmente di non aver mai ricevuto attenzioni nella sua vita come da una vera famiglia; e Polly va ovviamente eliminata dall’equazione perché lui “ha preso il suo posto” e quindi il suo ritorno gli toglierebbe tutte quelle premure speciali. Per ora me la spiego così…
Ma poi vogliamo aprire un capitolo su Cheryl e Toni che dopo cinque secondi dal coming out sono praticamente già una coppia affermata mani nella mano ovunque?? Fortuna che temeva la reazione della madre… Se mi snaturano anche la mia Bombshell monto un casino!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv