Image default
Recensioni Riverdale

Riverdale 2×11 – Solo per veri uomini

Bentrovati amici di “Riverdale” con una puntata che purtroppo non ha sollevato in me il classico hype a cui questa serie mi ha abituata. È stata piacevole, ma ha per lo più mantenuto un tono piatto, con l’intenzione (almeno secondo me) di introdurre alcuni nuovi spunti su cui ragionare e di aprire o approfondire le storyline principali.

Si sono concentrati soprattutto sul rapporto Hiram-Archie, o meglio, sullo scontro ad altissimo livello testosteronico tra i due per conquistare il rispetto e la fiducia reciproci, e avvalorare il diritto di continuare a godere della virtù di Veronica che evidentemente non si era fatta tutti questi problemi. In questa lotta di potere già solo pensare che quel cucciolo di Labrador di Archie Andrews sia uno degli occupanti degli angoli del ring fa abbastanza ridere, e invece ha retto la situazione con abbastanza dignità. Quello che era partito come una sorta di compitino dato dall’agente Smith è diventata una vera e propria questione di principio per Archie e mi chiedo, ora che ha avuto accesso al covo di vipere, fino a dove sarà disposto a spingersi pur di conquistare la fiducia di Mr Lodge. E il secondo dubbio che mi sorge spontaneo riguarda appunto Hiram: uno stratega come lui sta veramente puntando su Archie o sta solo cercando di tenerselo buono avendo intuito i suoi sospetti? So che nessuno sano di mente potrebbe mai pensare che quella trota dai capelli rossi si sia messa in combutta con un agente del FBI, ma Hiram dopo tutto è un geniaccio del male, quindi mi aspetto di tutto.


E a proposito dei sottili piani della famiglia Lodge, credo che la storia degli antenati di Toni non sia stata tirata fuori a caso, ma possa in qualche modo essere legata al piano di acquisizione di Riverdale. La cittadina è stata costruita sul sangue di molti innocenti, e forse c’è qualcosa di questo antico massacro che ancora dobbiamo scoprire e che potrebbe finalmente dare un senso a questo piano malefico. Dallo sguardo sornione di Penelope Blossom e dalla preoccupazione eccessiva di Sierra McCoy mi è sembrato di capire che conoscessero molti più particolari sulla vicenda di quanto non volessero effettivamente dare a vedere. E, d’altra parte, non sarei nemmeno così sicura che quell’atto vandalico sia così palesemente opera dei Serpents; come ha detto Hiram, sembra troppo facile e troppo ovvio far ricadere la colpa su di loro. Io ho un sospetto, ma ovviamente non mi voglio svendere subito.

Attorno alla main story orbitano Betty e la sua educazione all’oscurità, per usare le parole di Jug. Prima di tutto, io non voglio fare la saputella della situazione, ma cosa si aspettavano che facesse Chic per vivere? Io già alla prima visita al motel avevo pensato a droga o prostituzione, per cui non ho percepito questo grande shock quando hanno fatto intendere che assecondava le fantasie perverse di sconosciuti via webcam. Prendi un background difficile, aggiungici una naturale inclinazione al lato oscuro e un sacco di rancore e altri sentimenti repressi a causa dell’abbandono – davvero pensavate che vendesse fiori agli angoli delle strade? Tolto questo, il suo avvicinamento a Betty allo stesso tempo mi intriga e mi spaventa, il che è sempre stata la mia reazione generale nei confronti di Dark Betty. Sono contenta che finalmente Betty abbia qualcuno con cui poter condividere questo lato della sua personalità, che non debba ostinatamente nasconderlo o reprimerlo; ma, d’altra parte, l’influenza di Chic potrebbe essere davvero negativa per lei, l’aggettivo che meglio la descrive potrebbe essere “velenosa”, perché mi dà l’impressione di essere estremamente abile a entrare nella testa delle persone, a cogliere la loro essenza e poi a usare quei riflessi come armi. Potenzialmente è un gran personaggio, vedremo come si comporterà in futuro.

E ora la TOP 3 della settimana:

  • Hiram che propone ad Archie un tirocinio, sollevando così l’ira generale di qualsiasi neo-laureato italiano in attesa di entrare nel mondo del precariato. Bonus per l’atmosfera: i Lodge dovrebbero essere pieni di soldi, eppure vanno al risparmio illuminando lo studio di Hiram sempre e solo con una lampada da tavolo; quello che ci perde in diottrie lo guadagna senza dubbio in carisma.
  • Penelope Blossom la marpiona: ora che ha liberato la belva non ce n’è più per nessuno. Si conferma signora degli approcci discreti e di classe.

  • La perfetta imperfezione della famiglia Cooper, mamma ex-Serpents e due figli psycho, che se ne vanno alla fiera a mangiare gelato e popcorn.

Vi lascio con il promo della 2×12 che annuncia il ritorno di un personaggio difficile da gestire e vi ricordo di passare a lasciare un like alle nostre pagine amiche.

COLE SPROUSE ADDICTED

LILI REINHART ITALIA

Related posts

Pretty Little Liars | Recensione 2×16 – Let the Water Hold Me Down

Gio.spike

Shameless 8×03 – Il Gusto Di Dire “Te L’Avevo Detto”

Al

Da Vinci’s Demons | Recensione 2×09 – The Enemies of Man

Sarella

2 comments

L@ur@ 27 Gennaio 2018 at 17:10

Anche per me episodio un pò bo…
Per carità, lungi da me lamentarmi di cotanto tasso di addominali e pettorali, ma tutta sta solfa del wrestling l’ho trovata un pò campata per aria.
Archie che entra nelle grazie di Hiram per aver battuto Chuck è un pò tirato per i capelli…
Non capisco come finirà tutta questa storia, Archie continuerà a fare la spia per l’FBI o verrà attirato sempre di più nel mondo dei Lodge?
E poi, come dici tu, Hiram mi sembra uno sempre 3 passi avanti a tutti, possibile che non sospetti niente?
Chic è affascinante, nella scena con Hal alla festa non ha battuto ciglio mentre il “padre” gliene diceva di ogni, trascinerà Betty nella suo Dark Side e questa cosa mi interessa tantissimo.
Sono felice che lei abbia questa specie di Caronte che la traghetterà nel lato oscuro, da un senso alla cosa, non è solo lei che da di matto dal niente, ma ha Chic che la “istruisce”…
Con tutta me stessa ho sperato che FP si presentasse alla festa e, vedendo Chic, afferrasse Alice per un gomito chiedendole “E’ lui?”, ma ok, la mia fantasia da shipper non ha limiti…
La festa per il fondatore mi ha ricordato un sacco la Festa delle Mazzate dei Simpson e non ho potuto fare a meno di ridere per tutto l’episodio.
Scommetto qualsiasi cosa che la decapitazione della statua non sia opera dei Serpent, ma di qualcuno che ha colto la palla al balzo per farli passare da colpevoli e toglierseli dai piedi…
Jughead mi lascia un pò così da un paio di episodi, secondo me si è un pò bevuto il cervello, a volte sembra un invasato, altre volte mi aspetto di trovarlo con un cappello di alluminio in testa in preda a manie di persecuzione. E’ da un pò che viene mostrato distante da tutti, non ha più avuto scene con Archie, pochissime con Betty, peccato!

Reply
Al
Al 29 Gennaio 2018 at 09:32

Ciao!
Concordiamo che questo episodio non abbia avuto un particolare slancio e che ci siano parecchie cose che hanno fatto storcere il naso. Non l’avevo sottolineato per non infierire e perchè, tolto il fatto di introdurre la storia del fondatore di Riverdale (ed effettivamente da lì a Jebediah Springfield il passo è breve XD), non ha avuto un grande ruolo in questa puntata, ma concordo che Jughead sia un po’ allo sbando nelle ultime puntate: va bene mettere tutte le sue energie nella protezione dei Serpents, però anche a me dispiace vederlo completamente distaccato dai suoi vecchi amici. Speravo che con il trasferimento dei ragazzi del South Side al liceo di Riverdale avremmo rivisto un po’ del vecchio Juggy, invece continua in questa crociata solitaria.
100 punti per Chic e il suo essere allo stesso tempo affascinante e inquietante come pochi. Anche io attendo con ansia il momento in cui avverrà l’incontro con FP!!! Fantasie da shipper a parte (che sono sempre ben condivise) vorrei andare a fondo nella questione, perchè risulta comunque parecchio strano che Hal dimostri tutto questo odio nei confronti di Chic. Capisco che il ragazzo non si è presentato esattamente come un raggio di sole e in parte condivido quanto ha detto sul “riempire il vuoto lasciato da Polly” (infatti già nella scorsa recensione avevo detto che avrei preferito che avessero trovato un altro movente per iniziare la ricerca del figlio perduto), però non trovo altre giustificazioni per un odio così profondo nei confronti di quello che dovrebbe essere tuo figlio, a meno che non ci sia qualcosa nelle motivazioni dell’abbandono che non ci hanno ancora rivelato e che siano effettivamente più complicate di quanto pensiamo. In soldoni, FP per favore torna in tutto il tuo splendore e facci luce!
Grazie del commento, alla prossima!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv