Quotes of the Week #85

– I’m sorry I compelled away the memories. They were only half mine.
– We’ll make new ones.
Elena & Damon, The Vampire Diaries

Buoni propositi prima che finisca l’anno vecchio: rimettermi in pari con The Vampire Diaries, che tutti dicono essere tornato ai vecchi fasti e che io ho abbandonato per noia intorno al sesto episodio della quinta stagione. Ed è proprio con TVD e il suo midseason finale che apriamo il primo appuntamento dicembrino di Quotes of the Week! TVD e Kai, che mi sta simpatico sulla fiducia.

Huh, I guess this is that uh anti-magic border. Which means now there’s a psycho loose in Mystic Falls and no vampires around to stop him. Whoops.

Huh, immagino che questo sia il confine magico. Il che significa che ora c’è uno psicopatico a piede libero a Mystic Falls e nessun vampiro in giro che possa fermarlo. Ops.

E ovviamente all’appello non può mancare il caro Damon… Bamon.

8510 8511 8512 8513

She had hope. For both of us. She’s the reason I survived, the reason I made it out. Who knew? It turns out you spend time with someone and don’t kill them you actually become friends.

Aveva speranza. Per tutti e due. Grazie a lei sono sopravvissuto, grazie a lei sono tornato. Chi l’avrebbe mai detto? Pare che a passare del tempo con qualcuno senza ucciderlo possa far nascere un’amicizia.

È un po’ di tempo che non citiamo Agents of S.H.I.E.L.D., e torniamo a farlo con la 2×09, “…Ye Who Enter Here”, e un po’ di sano FitzSimmons.

8507 8508 8509

Simmons: We were in the bottom of the ocean in a storage pod, left for dead and Fitz, he said something that caught me completely off guard.
Bobbie: Ah those three little words.
Simmons: Yes, well no. I mean, not exactly. I barely had a moment to process what he was saying or how I felt about it. Next thing I know he’s giving me the oxygen, water’s rushing in and he’s laying there in the hospital bed so pale.
Bobbie: How long was Fitz in the coma?
Simmons: Nine of the longest days of my life. When it finally broke, he couldn’t speak. He just stared at me confused. All I wanted to do was help him. All I wanted was my best friend back.

Simmons: Eravamo sul fondo dell’oceano in una capsula, lasciati li a morire, e Fitz ha detto qualcosa che mi ha presa completamente alla sprovvista.
Bobbie: Ah, le tre paroline magiche.
Simmons: Sì, cioè no. Non proprio. Non ho nemmeno avuto tempo di assimilare ciò che stava dicendo o come mi sentissi a riguardo. L’unica cosa che so è che mi ha passato l’ossigeno, l’acqua stava entrando dentro e che poi lui si è ritrovato pallidissimo in un letto di ospedale.
Bobbie: Quanto è rimasto in coma Fitz?
Simmons: I nove giorni più lunghi della mia vita. Quando finalmente si è risvegliato non riusciva a parlare. Mi fissava confuso. Tutto ciò che volevo fare era aiutarlo. Volevo solo riavere il mio migliore amico.

Fermiamoci ora un attimo a parlare del CROSSOVER – tutto maiuscolo – per eccellenza, ovvero quello fra The Flash e Arrow. Io l’ho amato dal primo all’ultimo minuto, anche se ho leggermente preferito l’episodio di Arrow, ma comunque penso che entrambi i personaggi siano cresciuti tantissimo nel corso di questi due episodi. Andiamo però con ordine e partiamo dalla 1×08 di The Flash e da un’abitudine che i nostri eroi paiono avere in comune… anche se uno dei due non se ne rende conto.

8502 8504 8503 8506

Oliver: We can talk about you giving your enemies silly code names later.
Barry: What, you mean like over coffee with Deathstroke and The Huntress?

Oliver: Avremo modo di discutere più tardi della tua abitudine a dare soprannomi stupidi ai tuoi nemici.
Barry: Tipo davanti a un caffè con Deathstroke e The Huntress?

Oliver ovviamente non può perdere l’occasione di trascinare Barry nella sua spirale di depressione sentimentale. Sigh.

That’s not gonna work out for you and you need to let her go, for both of your sakes. Guys like us don’t get the girl.

Questo non può funzionare per te e devi lasciarla andare, sia per la tua incolumità che per la sua. Quelli come noi non possono avere la ragazza dei propri sogni.

Nella 3×08 di Arrow, “The Brave and the Bold”, è il turno di Barry di fare da grillo parlante a Oliver.

8500 8501

I think you’re full of crap. Look, you’ve convinced yourself that you’ve traded away your humanity, but I think it’s because of your humanity that you made it through. You wouldn’t have survived, much less come out a hero – somebody that wants to do good – if you didn’t have a light inside of you.

Credo che siano solo stupidaggini. Ti sei convinto di aver rinunciato alla tua umanità, ma io penso che sia proprio grazie ad essa che ce l’hai fatta. Non saresti sopravvissuto altrimenti, figuriamoci diventare un eroe – qualcuno che vuole fare del bene – se non avessi avuto questa luce dentro di te.

E ancora:

You were wrong. When you told me I could inspire people you said you couldn’t. But you were wrong. You can inspire. Not as The Arrow. That guy’s a douche. But as Oliver Queen.

Ti sbagliavi. Quando mi hai detto che io posso ispirare le persone, hai anche detto che tu non puoi. Ma ti sbagliavi. Tu puoi farlo. Non nei panni della Freccia. Quello è un coglione. Ma in quelli di Oliver Queen.

IN PILLOLE

Dalla 5×08 di The Walking Dead, “Coda”:

Dawn: You don’t need their love, but you need their respect.

Dawn: Non hai bisogno del loro affetto, ma hai bisogno del loro rispetto.

Dalla 1×07 di Mulaney, “Motif and the City”:

Charice: We get it. You are the Carrie. You dominate the conversation, a lot.

Charice: Abbiamo capito. Sei la Carrie della situazione. Domini la conversazione, parecchio.

Dalla 1×10 di Forever, “The Man in the Killer Suit”:

Lukas: I was wondering if I could play the killer this time. I feel like i’m always the victim.

Lukas: Mi chiedevo se stavolta potessi interpretare l’assassino. Mi sento come se fossi sempre la vittima.

Dalla 3×04 di The Newsroom, “Contempt”:

Pruitt: Proud is generally what people pretend they are when they’ve lost.

Pruitt: La gente di solito si atteggia a orgogliosa quando perde.

Dalla 2×09 di Brooklyn 99, “The Road Trip”:

Terry: I just negotiated my baby girls down from a pony to a hamster. Little fools.

Terry: Ho appena convinto le mie bambine a passare da un pony a un criceto. Piccole sceme.

Concedetemi di terminare l’appuntamento di oggi con quella che è la mia più grande debolezza di questa stagione telefilmica… Sì, esatto, sto parlando proprio dei miei adorati DEMILY.

8514 8515

Emily: You know, I’m really not in the mood to be doing whatever it is we’ve been doing lately.
Daniel: What, having honest conversations probably for the first time ever?

Emily: Non sono dell’umore adatto per fare qualunque cosa stiamo facendo ultimamente.
Daniel: Cosa, avere per la prima volta delle conversazioni sincere?

Bene, è giunto anche quest’oggi il momento dei saluti. Vi aspetto puntuali domenica prossima e sappiate che se a lasciarci le penne nel midseason finale sarà Daniel Grayson, al posto di tante citazioni settimana prossima troverete una schermata nera perché sarò profondamente in lutto.
-Elsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.