Pretty Little Liars | Recensione 4×14 – Who’s in the box?

Ok, eccomi … Prova … Prova … si, funziona, o almeno lo spero! Raccolgo il testimone dalla mia collega Giorgia e mi lancio senza paracadute in questa nuova avventura o meglio Missione Impossibile, ossia recensire Pretty Little Liars! Il motivo per cui ho scelto di scrivere su quelle piccole quattro disperate, per cui ho iniziato a seguire quelle quattro anime in pena, è molto semplice per quanto del tutto sorprendente per una come me: mi piace. È complicato, è confusionario, è vagamente irreale ma mi piace e quindi ci provo, pronti a partire?

tumblr_mz2i3uvwET1ryfjs3o3_250 tumblr_mz2i3uvwET1ryfjs3o2_250 tumblr_mz2i3uvwET1ryfjs3o1_250

 

Torna A casa Alison

Per essere il grande ritorno che aspettavamo da Ottobre, ossia dallo speciale di Halloween (avete notato che tutte le serie tv normali festeggiano il Natale e PLL festeggia sempre e solo Halloween?), l’episodio si è mantenuto tra le righe, vola basso potremmo dire, ma come ogni inizio che si rispetti, imposta le basi per ripartire.

Ali è viva e Dio solo sa quanto questo mi faccia piacere più che altro perché adesso posso ucciderla io (Una cosa che dovete sapere su di me: non amo Ali! Lo so, è strano, dato il suo carattere affabile e genuino)! Ma l’aspetto più interessante è analizzare le reazioni delle sue amiche o meglio, di quelle che lei considerava e trattava come delle seguaci o delle dame di compagnia. Vorrei dire la classica frase “superato lo shock iniziale” ma in realtà credo che vedere Alison viva e vegeta il giorno di Halloween abbia soltanto dato a tutte loro una conferma, una conferma a un sogno troppo vivido, una conferma a tutti i dubbi e alle infinite domande, una conferma a quella vita paradossale che hanno vissuto per tutto questo tempo e che sembrava ricondurre sempre e comunque ad Ali.

Ali è viva ma nessuno di loro corre per strada, cantando e svegliando il vicinato per portare la lieta novella (forse perché quello l’hanno già fatto in molti quando credevano che fosse morta): Aria apre le danze, ammettendo per prima di non avere il cuore che esplode dalla gioia all’idea di riavere la cara vecchia e stronza Alison di nuovo con lei; Emily e Hanna la seguono a ruota provando a dar voce a quel dubbio che le perseguita fin dal pilot: Alison è A? O almeno è in qualche modo collegata a tutto questo? E poi c’è Spencer, che resta in silenzio e mi spinge a desiderare con tutta me stessa di leggerle nella mente per capire che cosa stia pensando perché solo in PLL io riesco a dubitare anche del mio personaggio preferito! Non credo che Spencer abbia un lato oscuro ma una cosa è certa: in qualche modo lei sa più di quanto abbia mai detto (anche perché devono ancora spiegarmi perché mentre tutte dormono, lei è sempre quella sveglia, metaforicamente e letteralmente parlando).

tumblr_mz2gz1GWNJ1ryfjs3o3_250 tumblr_mz2gz1GWNJ1ryfjs3o6_250 tumblr_mz2gz1GWNJ1ryfjs3o5_250 tumblr_mz2gz1GWNJ1ryfjs3o4_250

Ad ogni modo, la domanda che segue obbligatoriamente la rivelazione del ritorno della simpatica biondina è: se Ali è viva perché la sig.ra “Occhi di Ghiaccio” Grunwald l’ha tirata fuori dalla terra “come una carota” (cit. Hanna Marin), chi c’è nella bara della principessa DiLaurentis? E come hanno fatto a identificarla come Alison? Sperando con tutto il cuore che non si realizzi mai l’ipotesi terrificante della gemella, l’Inferno sta ufficialmente per gelare perché è Hanna Marin ad azzardare una teoria sullo scambio di persone di fronte ad una stupita e quasi divertita Spencer.

tumblr_mz2bwpKvWI1qa8rqwo1_250 tumblr_mz2bwpKvWI1qa8rqwo2_250

Ma lo stupore lascia il posto a una pura incredulità che supera anche le insolite teorie concrete di Castle quando ci rendiamo conto che Hanna possa averci preso al primo colpo: se di Ali non ci siamo mai davvero liberate, qualcun altro è stato sepolto al suo posto, qualcuno che è scomparso lo stesso giorno di Ali, che le somigliasse e che in qualche modo doveva servire a far credere a tutte loro che Ali fosse morta. Scoperta l’identità della misteriosa Jane Doe, si fa un passo avanti in questo infinito Cluedo (esplosione di applausi per Hanna Marin!!).

tumblr_mz2d7evbH91sizkj2o3_r1_250 tumblr_mz2d7evbH91sizkj2o5_r1_250

A tal proposito, detective Hanna si mette a lavoro e rintraccia le amiche di una possibile Alison 2.0 ma l’ipotesi dello scambio viene troncata quasi sul nascere quando si scopre che in realtà la ragazza in questione era stata avvistata l’ultima volta il giorno seguente la scomparsa di Ali.

Tra le ragazze ad ogni modo, se Aria, Hanna e Spencer hanno reagito alla rediviva Alison con una sorta di “Fantastico, è viva ma andiamo avanti con le nostre vite”, com’era comprensibile Emily sembra quella più turbata dalla notizia e se la prima reazione è guidata dalla frustrazione e dalla rabbia, sarà certamente lei la prima (o forse l’unica) a riaprire la porta e il cuore alla giovane strega DiLaurentis.

 tumblr_mz0ccfJoav1rvq9xoo1_500

Genitori e Fidanzati. L’episodio è stato un ritorno sotto tutti i punti di vista: ritorno della serie e di tutti i suoi affascinanti casini, ritorno accettato e verificato di Alison, ritorno del 50% dei genitori e dei fidanzati:

La sig.ra D. e Peter “Inquietante” Hastings – Della signora DiLaurentis bisogna urgentemente capire una cosa: ci fa o ci è? In fondo due sono le opzioni: O ha sempre saputo tutta la verità su Ali e si comporta da persona sotto il perenne effetto di anti-depressivi per sviare i sospetti o non sa niente e la scomparsa (o la nascita?) della figlia le ha davvero portato via qualche rotella. Ad ogni modo però, in tutta la sua stranezza la signora D. ha offerto un lavoro ad Ashley Marin che al momento non sembra avere vita facile da quando sul suo curriculum si è aggiunta la voce “Accusata di Omicidio”.

Dall’altra parte è tornato il mio papà “preferito”, quel genitore che se fosse toccato a me avrei chiesto la cittadinanza messicana a cinque anni. Ma Spencer sopravvivrà a tutta la sua famiglia, lo sappiamo bene, e ogni volta che parla con suo padre non so chi dei due abbia più segreti. Peter Hastings dà un nuovo significato alla parola Inquietante, ha sempre qualcosa da nascondere, ha un astio senza limiti verso i DiLaurentis, cosa che mi fa pensare che i suoi rapporti con quella famiglia siano andati anche oltre Jason, ma soprattutto ha sempre quell’espressione, che purtroppo Spencer ha ereditato, in cui gli leggi chiaramente in volto che sta agendo per qualche losco scopo ma è più facile che Hanna si laurei in astrofisica che riuscire a scoprire quale sia questo scopo. Nella fattispecie nell’ultimo episodio il simpatico Pete sembra aver ricevuto una palla da 70 yards quando coglie al volo le recenti scoperte di Toby per iniziare una crociata contro il Radley, il sanitarium che diventa ogni giorno di più il punto d’incontro preferito dai giovani di Rosewood. La parte migliore è stata quando Peter ha “spacciato” la sua lotta al Radley come gesto d’amore e protezione nei confronti della sua famiglia, un Oscar per l’interpretazione!

Toby & Caleb – Per una coppia che sorride, un’altra si dice addio. Toby torna a Rosewood dopo una settimana e qualcosa sembra radicalmente cambiato … no, non mi riferisco ai capelli in stile Re Leone, ma al suo sorriso. Gli Spoby sono per me LA COPPIA di PLL ma per quanto la loro storia non sia stata mai facile, la 4A è stata una vera discesa agli inferi. Ogni pseudo-appuntamento tra loro aveva le seguenti caratteristiche: lacrime, furti, segreti da far venire l’ulcera, visite a case di riposo, ansie e quando andava davvero bene una bella litigata! Per la prima volta dopo un’eternità abbiamo rivisto gli Spoby sorridenti, innamorati, ottimisti e teneri anche perché finalmente il mistero di mamma Cavanaugh sembra riuscire a vedere la luce in fondo al tunnel.

tumblr_mz2quuMt2y1sk35qho2_250 tumblr_mz2quuMt2y1sk35qho1_r1_250 tumblr_mz2quuMt2y1sk35qho6_250 tumblr_mz2quuMt2y1sk35qho7_r1_250

Grazie soprattutto alla tenacia e all’innato spirito di avvocato di Spencer che quando comincia a scavare crea lo spazio per una piscina olimpionica, Toby riesce ad ottenere dalla società che possiede e gestisce il Radley un comunicato ufficiale con il quale si ammette finalmente che la morte di sua madre non è stato un suicidio come era stata etichettata grazie al leale e corrotto corretto detective Wilden. A rovinare tutto ci pensa ovviamente il sopracitato padre dell’anno che mette a Toby la pulce nell’orecchio sulla possibilità di distruggere definitivamente il Radley.

Sembrava essere un giorno felice anche per Hanna e Caleb dopo il ritorno a casa di quest’ultimo. Sorrisi e baci anche per loro, accompagnati da parole dolci e dichiarazioni che farebbero impallidire Romeo & Giulietta ma quello che voleva essere un ritorno da sogno si trasforma ben presto in un addio da incubo. Caleb sembra perseguitato dal coniglio di Alice nel Paese delle Meraviglie che continua a ripetergli nell’orecchio “è tardi, è tardi ormai” e alla fine si ritrova costretto a rivelare ad Hanna di dover tornare a Ravenswood per un tempo indefinito ma la cosa più brutta è che non può spiegarle il perché. Sembra quasi che Hanna non possa avere a fianco due persone che ama contemporaneamente: ha Caleb ma perde sua madre, ha sua madre ma perde Caleb. Non so perché Caleb non abbia potuto dare più spiegazioni ad Hanna ma certamente tutto è collegato alla tranquilla tetra e spettrale cittadina di Ravenswood. I loro addii sono entrambi strazianti: la prima volta Hanna rifiuta l’idea di perderlo e cerca in tutti i modi di impedirgli di lasciare casa sua per poi finire distrutta in lacrime tra le braccia di sua madre (certo, almeno lei ha una madre presente su cui contare). La seconda volta non è meno dolorosa per entrambi ma almeno riescono a dirsi apertamente Addio, aspettando o sognando magari il giorno in cui potranno stare di nuovo insieme.

tumblr_mz29tuD7ug1qa8rqwo1_250 tumblr_mz29tuD7ug1qa8rqwo2_250 tumblr_mz29tuD7ug1qa8rqwo3_r1_250 tumblr_mz29tuD7ug1qa8rqwo5_r1_250

p.s. personalmente non ho mai  capito la scelta di impostare lo spin-off su Caleb dato che aveva comunque un ruolo attivo nella serie principale, distruggendo così anche una coppia molto amata dai fan. Tutto quello che riesco a pensare è … Bah!

Ezra vs Mona. Devo ammetterlo, per me, momento top dell’episodio! Tutto ricomincia con Ezra che introduce ai suoi studenti il romanzo “Dr. Jekill e Mr. Hyde” e ovviamente già qui mi sono entusiasmata per l’ironia della situazione. Ma il massimo si raggiunge con il ritorno sulle scene di Mona, prima alla guida della macchina di Jenna (ma ci arriva ai pedali? E no, non so se Jenna è viva o morta) e poi faccia a faccia con Ezra, da “a” a “A”. La scena al bar è un duello sinceramente irresistibile e se Mona sembra riuscire a mettere a segno un paio di scoccate, è Ezra a mettere fine all’incontro con una poetica e non troppo velata minaccia. La guerra è appena cominciata.

tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o1_250 tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o2_250 tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o3_250 tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o4_250 tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o5_250 tumblr_mz2lyxzoIc1ryfjs3o6_250

Di Ezra però vediamo anche il viso buono (e falso?), quello che mostra a Aria. Soli in una sorta di cottage isolato dal mondo e soprattutto dal caro Jake e dal 911, Aria sembra intenzionata a ricominciare una storia con Ezra che a questo punto non saprei dire se unisce il dovere al piacere o se semplicemente ha bisogno del suo piccolo elfo per avere occhi e orecchie nel gruppo. La perla è la botola segreta al di sotto del pavimento della casa, aperta a fine episodio da un’ennesima figura misteriosa.

Cosa resta? Ah si, dopo 4 anni di serie tv, una lezione le adolescenti più complicate del pianeta l’hanno capita: non mentire tra di loro. Hanna infatti mostra alle altre il diario di Alison che aveva sgraffignato dal covo di (Ezr)A, rivelando che il contenuto le riguarda da vicino.

Pretty Little Liars è ufficialmente tornato, con una seconda parte di stagione che promette fuochi d’artificio. Cosa abbiamo imparato da questo episodio?

– Aria non ha il monopolio dello “strambo-style”, anche Hanna concorre per il posto

– La legge della compensazione vuole che se qualcosa si aggiusta, qualcos’altro si guasti

– Si stava meglio quando si stava peggio perché se Ali ha creato tutto quest’Inferno da morta, beh figuriamoci cosa combinerà adesso che è di nuovo viva!

Io vi lascio finalmente e ci risentiamo la prossima settimana,

kisses, Walkerit-A

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.