Pretty Little Liars | -A parla delle rivelazioni del finale e del futuro di Charlotte con Alison

VANESSA RAYI nodi sono finalmente venuti al pettine, e -A dirà tutto.

Fresca dal finale estivo di Pretty Little Liars in cui “Charles” si è rivelato essere Charlotte/CeCe, TVLine ha parlato con l’attrice Vanessa Ray riguardo… beh, tutto.

Leggete per scoprire da quanto Ray sapeva della rivelazione di Charle, come si è approcciata ad interpretare un personaggio transgender e se dobbiamo aspettarci di vedere Charlotte nella seconda parte della sesta stagione.

TVLINE: Buongiorno, Charles.

Per favore, chiamami Charlotte.

TVLINE: Sì, giusto. Quando hai avuto questa parte all’inizio, ti immaginavi diventasse un ruolo così importante?

Mai! Come puoi immaginarlo? Ero così emozionata di aver ottenuto questo lavoro, il mio primo lavoro a Los Angeles. Era un bel posto in cui lavorare, felice, le ragazze tutte bellissime e alla mano. Dovevo interpretare un vero personaggio, una ragazza così diversa da me. Divento zuccherosa a parlarne, perché sono così grata e felice per questa esperienza.

TVLINE: Quando hai saputo di essere Charles e come hai reagito?

Credo di averlo scoperto il 7 giugno. Di solito non ci danno i copioni prima di essere sul set, ma questo copione me l’hanno spedito a casa. Ero tipo, “Che strano.” Pensavo non ci fossero queste grandi rivelazioni, ecco perché me l’hanno spedito. Marlene mi ha mandato subito un messaggio, “L’hai avuto? Non vedo l’ora che lo leggi!” Così l’ho letto nel mio appartamento, e quando sono arrivata alla pagina 4, diceva, “E’ CeCe Drake,” o una cosa del genere. Ho urlato e ho lanciato il copione per la stanza. Il mio futuro marito è corso per vedere se stessi bene e io, “Non crederai mai cosa c’è scritto!”. Sembrava La Storia Infinita all’improvviso. Il copione aveva il potere, e io pensavo che la luce uscisse dal copione.

TVLINE: Com’è stata la table read?

Credo che Troian [Bellisario] lo sapesse da un po’, forse dal primo momento che ho messo piede nello show. Io non lo sapevo, ma mentre ripensavo a tutto quello che è successo, ha iniziato ad avere senso. Ad esempio, ecco perché Marlene mi ha detto di fare quella cosa nella seconda stagione. Ho avuto indizi davanti agli occhi per tutto questo tempo ma non me ne sono mai accorta. Ma sì, la table read è stata da matti. Ashley [Benson] e Lucy [Hale] non l’avevano ancora letto, quindi a ogni pagina erano tutte un, “Cosa?!” Anche Drew [van Acker] non l’aveva letto, quindi quando è stato rivelato di Charles, la più grande domanda che ci siamo fatti – e ciò che ho letto nel mio copione – era “Sono stato con mio fratello?!” L’energia era pazzesca in quella stanza; nessuno mangiava quel giorno, erano tutti scioccati.

TVLINE: Ci sarai nella seconda parte della sesta stagione o la tua storia è finita?

Beh, ha fatto tutte queste cose orribili, quindi ci saranno conseguenze. Charlotte e Alison sono ritrovate alla fine dell’episodio e abbiamo visto nel flashforward che Alison è rimasta a Rosewood. Perché Ali è rimasta e le altre ragazze se ne sono andate? Penseresti che Ali fosse la prima ad andarsene a gambe levate. Quindi tutto torna a ciò che è successo con Alison.

TVLINE: Come ti sei approcciata a interpretare CeCE questa volta, sapendo che è transgender?

C’era molto in ballo. Non volevo interpretarla come transgender. Il cattivo è stato rivelato, ma non c’è cattiveria in Charlotte. È stata la non accettazione e tutto il dolore che ha dovuto sopportare già così piccola che l’ha portata a fare cose brutte. Io e Marlene ne abbiamo parlato: quando la vedete come CeCe, quando la vedete come Charlotte e quando la vedete come Charles. Quando si rivela, è sicuramente CeCe, la grande e cattiva mente dietro tutto ciò. Poi ci sono momenti in cui vedete Charlotte, una bambola triste, ferita e spezzata. È lei che vedete quando sua mamma la va a trovare e le dice della Upenn. E poi c’è Charles, che è una combinazione tra CeCe e Charlotte, buono e cattivo. È così che l’abbiamo pianificato. Stiamo parlando di un bambino che ne ha passate di tutti i colori già a 13 anni; ciò che ha imparato dai suoi genitori è stato mentire e che la vita umana non conta nulla.

Fan, cosa ne pensate del finale dopo questa intervista a Vanessa Ray? Commentate!

 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.