Outlander – Recensione 5×08: Anime perdute

Outlander

Dopo una breve pausa, “Outlander” è tornato con la 5×08 e pertanto torna anche la nostra recensione. Questa puntata è stata la diretta continuazione degli eventi narrati nel settimo episodio e ha presentato delle caratteristiche davvero peculiari.

Outlander Recensione 5×08: Scelte stilistiche

Grazie al flashback iniziale, che ci ha riportato ai tempi del “corteggiamento” tra Roger e Brianna nel XX Secolo e ci ha dato un’informazione in più sul modo in cui passavano insieme il tempo, ovvero vedendo film muti, l’episodio ha potuto porre l’accento sul trauma psicologico affrontato da Roger a causa dell’impiccagione, rendendo il tutto in un modo di certo inaspettato: proprio con lo stile dei film muti.
Una scelta davvero interessante e azzeccata: esattamente come i lettori si aspettavano, Roger ha perso la voce in seguito al trauma (fisico) procuratogli dalle corde e quindi si è trovato immerso in un mondo muto, almeno per quanto lo riguardava, e proprio per questo rendere i suoi ricordi di quelle ore e quegli eventi come se fossero un film muto ha permesso di trasmettere il suo stato e le sue sensazioni ed emozioni.
A questo si è aggiunta la scelta dei colori e delle luci: il bianco e nero per i ricordi in versione “film muto”, poca luce e molta penombra, il tutto per dipingere o shock e il dolore di Roger. Al contrario, i momenti della sua rinascita si sono svolti alla luce e nei colori: il momento in cui Roger ha iniziato a superare il trauma è avvenuto alla luce del sole, nel bel mezzo della natura, e i ricordi si sono colorati, abbandonando il format film muto.

Una scelta davvero vincente e che costituisce un altro momento memorabile di questo show.

Outlander Recensione 5×08: Anime perdute

Protagonista assoluto di questo episodio, ovviamente, è stato Roger. E’ stato giusto che fosse così, visto il terribile evento che gli è capitato.
Come accaduto a Brianna prima di lui, Roger ha dovuto superare un trauma terribile, decidere se lasciarsi andare per sempre o combattere e tornare dalle persone che lo amano, ritrovare se stesso e quindi la sua voce, letteralmente e metaforicamente.
Per tutta la puntata Roger è stato dunque un’anima perduta, ma non è stato l’unica. Per narrare nel modo migliore il travaglio interiore di Roger, infatti, gli autori hanno deciso di affiancargli quello di un altro personaggio, a sua volta anima perduta, ovvero il giovane Ian, ritornato a sorpresa in anticipo sui tempi e anche lui ferito, perduto e come Roger incapace di ritrovare se stesso e la speranza.
E proprio il loro accostamento ha permesso di esaltare la sofferenza di ognuno dei due personaggi, peraltro legati indissolubilmente, le diverse reazioni a essa e l’inizio del percorso verso la salvezza. In un certo senso, Roger e Ian si sono salvati a vicenda, anche se di certo la spinta fondamentale per Roger è stata proprio Brianna. Stare con Ian, tuttavia, ha permesso a Roger di percepire una sofferenza esterna alla sua, di sentirsi meno solo in essa e infine di salvare Ian, aprendosi a lui e scuotendolo dal suo dolore per dargli speranza.

Un’altra scelta vincente. E bisogna anche dire che Richard Rankin è stato davvero bravissimo nel rendere tutto quello che Roger stava provando e attraversando, un momento di certo molto complicato per il personaggio.

Outlander Recensione 5×08: Addio Murtagh

Come si diceva, questo episodio a ripreso la narrazione là dove questa si era interrotta prima di Pasqua, anche se c’è stato un salto temporale di tre mesi. Non potevano mancare, pertanto, le conseguenze per la morte di Murtagh, che sono state espresse concentrando il tutto su due dei tre personaggi che lo amavano più di chiunque altro, ovvero Jamie e Jocasta, i quali hanno condiviso dei momenti davvero toccanti.

Outlander Recensione 5×08: Top 3

1. Il ricordo di Murtagh.
2. I flashback dei ricordi di Roger in stile “film muto”.
3. Il salvataggio di Ian da parte di Roger.

Bonus: La scena tra Bree e John e il duetto finale di Richard e Sophie.

Anche per questa recensione della 5×08 di “Outlander” è tutto. Vi lascio, come sempre, con il promo prossimo episodio.

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri attori e personaggi preferiti e sul mondo british!

An Anglophile Girl’s Diary

Caitriona Balfe Italian Fans

Fraciconia – The Anglophiles’ Lair

Gli attori britannici hanno rovinato la mia vita

Outlander Italy

Sam Heughan Italian Fans

The White Queen Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.