Orphan Black | Il creatore parla dei nuovi cattivi

Johanssen.JPGAttenta, Sarah! Ci saranno nuovi cattivi sulla scena quando Orphan Black tornerà per la seconda stagione, il 19 aprile. E questi nuovi cattivi potrebbero venire da direzioni diverse. Da un lato, verremo introdotti ad un nuovo, più pericoloso figlio della fratellanza Prolethean. E dall’altro, andremo in alto nella catena alimentare del Dyad Institute per incontrare “l’inquietante capo di Rachel”. Il co-creatore di Orphan Black, John Fawcett, ci ha raccontato qualcosa sui nuovi volti dello show – incluso chi potrebbe o non potrebbe essere amichevole. Ha anche parlato di incontrare i fan di Orphan Black per la prima volta e cos’altro aspettarsi nella seconda stagione.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Quando hai fatto la prima stagione, era tutto ancora in sospeso, ma ora siete stati al Comic Con e avete incontrato i fan. Com’è stata come esperienza?

JOHN FAWCETT: Quando siamo andati al Comic Con, è stato il primo vero confronto con i fan. E’ stato fantastico. Ci ha aperto gli occhi. C’erano molte ragazze, molte giovani donne. Penso che sapevamo che avremmo fatto successo in quella categoria. Anche il personaggio di Felix, pensavo potesse avere un appeal per le donne, e lo sapevo perché ho fatto molti episodi di Queer As Folk e sapevo che c’era un grosso fanbase femminile per lo show. Penso abbia senso, anche mentre stavamo facendo lo show, ma al Comic Con, è stato davvero illuminante. Davvero fantastico. Devo ammetterlo, dopo questa esperienza, siamo andati dritti nella stanza degli autori ed abbiamo iniziato a lavorare sui copioni a capofitto. Non lo stavo proprio seguendo, perché sembra come se ogni giorno ci fosse un Google Alert su Orphan Black e questo o quello. Non avrei mai potuto creare questo show. Sembra che abbiamo appena finito di girare la seconda stagione e mi ritrovo a dire, “Ok, show fatto… Vediamo cosa ne pensano i fan quest’anno.”

EW: Sembra davvero che nella seconda stagione avrete questi tre punti del triangolo: Neoluzionisti, Prolethean e poi i cloni – e tutte queste forza si incontreranno nel mezzo.

FAWCETT: Bè, penso che sia esattamente – è una specie di guerra. In questa stagione abbiamo fatto un bel po’ di lavoro per sviluppare la mitologia dello show e creare nuove cose, e una delle cose più grandi di cui sono eccitato quest’anno riguarda i nuovi cattivi. E riguarda molto Sarah e le sue sorelle che si ritrovano in mezzo a queste due organizzazioni belliche. E per peggiorare il tutto, Sarah ha una una vendetta personale con Rachel. Queste cose rendono chiaro il grande quadro della seconda stagione.

EW: E questi nuovi Proletheans – guidati da Henrik e Mark nella foto qui sopra – sono un po’ diversi da ciò che abbiamo visto finora, vero?
FAWCETT:
Sono molto fiero del nuovo cast quest’anno. Mark è abbastanza inquietante ed è ciò che deve essere, ma come tutti i personaggi del nostro show, non sarà solo quello. Vedrete aspetti molto diversi di quel personaggio. Ed è un personaggio che starà con noi per tutta la stagione. Ci siamo divertiti a sviluppare il nuovo ordine mondiale dei Proletheans. Tomas era una specie di vecchio ordine, e la mitologia del vecchio ordine è stata in giro per 400 anni e si sviluppò in Inghilterra e in Europa orientale. Ma questi nuovi Proletheans, loro americani, e guidano furgoncini, coltivano la terra e sono inquietanti, tipi religiosi, ma con un’impronta nord americana.

EW: Vediamo un po’ il nuovo cast dall’altro lato del triangolo. Michelle Forbes si rivelerà collegata ai Neoluzionisti.
FAWCETT
: Interpreta un personaggio enigmatico molto in alto nella catena alimentare e non si sa bene da che parte sta. Non sapete da che parte stia veramente. E’ un aspetto molto interessante del personaggio. E si mostrerà nei momenti più strani e ha molto strano potere e non sapere perché ce l’ha. E’ una donna misteriosa, di bella presenza con indossi bellissimi vestiti. Il personaggio si rivelerà essere il capo di Rachel. E’ la prossima in comando, al di sopra del Dr. Leekie e Rachel, ed è come, “Bè, e chi comanda lei?”

EW: Parlami di Michiel Huisman di Nashville e Game of Thrones che interpreterà Cal Morrison.
FAWCETT
: E’ un personaggio interessante perché diventa un eremita nei boschi. E’ un ragazzo che vive nella foresta, fuori dai radar, e non sai il perché. Ciò che traspare da Cal è che si sta nascondendo. Ed un tipo di ragazzo che fa tutto da solo. Man mano che lo conosciamo, scopriamo che ha creato una compagnia che fa un sacco di soldi. Ma l’ha venduta. E’ una specie di inventore.

EW: Sicuramente, uno dei grandi cliffhanger della prima stagione è stata la malattia di Cosima. Cosa ci puoi dire?
FAWCETT
: La malattia di Cosima è una grossa storyline della seconda stagione. E’ una questione di vita o di morte per lei e per tutti gli altri. Quando qualcuno è malato, questa cosa porta le persone a stare insieme. Ed è quello che vedremo da questa storia. Ora, Delphine e Cosima sono innamorate, ma Delphine è un po’ intrappolata nel mezzo. Fa qualche brutta cosa. Ma fa anche cose buone. E’ innamorata, ma continua a fare cose brutte. E cercare di trovare una cura per Cosima è un grande punto della trama della seconda stagione. Ed è qualcosa che andrà avanti episodio per episodio – questo viaggio per trovare un modo per curarla.

 

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.