Once Upon A Time | Recensione 5×16 – Our Decay

tumblr_o54fz5BPbc1taf6o9o1_500
Oncers, bentrovati!

E chi se lo sarebbe mai aspettato? Una settimana passata nell’attesa di vedere un episodio che si preannunciava come l’alleanza più pericolosa e deviata degli ultimi anni, e alla fine mi ritrovo ad essere un marshmellow morbidoso che piange abbracciata ad un cuscino.
Per Ade e Zelena.
Una delle coppie più improbabili di SEMPRE.12967416_1304803846213485_5644356542867589157_o
E no, non perché lei sia la strega dell’Ovest e lui il Dio dell’Oltretomba. In Once abbiamo visto cose ben più strane di accoppiate come questa, diciamocelo.
Ma perché quello che ci viene mostrato in questo episodio non è l’Ade della Disney in tutto il suo sarcastico splendore, ma l’Ade “reale”. Quello dei miti greci, quello delle punizioni severe ma giuste, quello che si sacrifica e si accolla il regno sotterraneo per non far torto ai fratelli e lasciare loro l’Olimpo e il Mare.
Lo stesso Ade che si innamora una sola volta nella sua vita, ed è pronto persino a rapire Persefone e ad ingannarla pur di farne la regina degli inferi e dimostrarle la profondità dei suoi sentimenti.

[Spiegone mitologico per chi fosse a digiuno di miti greci: Ade, Signore delle regioni sotterranee e del mondo dei morti, vede la giovane Kore danzare sui prati in primavera e se ne invaghisce. Chiede al fratello Zeus il permesso di sposarla, e lui glielo accorda, ma la sorella di Zeus e Ade, e madre di Kore, la dea delle messi Demetra, non è molto d’accordo. Ade così rapisce Kore, in un giorno in cui la fanciulla era a cogliere fiori con le ninfe sue ancelle, e la trascina negli inferi per mostrarle le bellezze del mondo sotterraneo. Demetra però rivuole indietro la figlia e, nella sua disperazione, scatena sulla terra una grande carestia, rifiutandosi di far crescere le messi per sfamare la popolazione. Zeus così impone ad Ade di restituire Kore alla madre. Ade però, deciso a non lasciarla andar via, le dona un melograno del quale Kore mangia sei chicchi prima di uscire dagli inferi. Chiunque mangi il cibo dell’oltretomba è obbligato a restarvi per sempre, in teoria, ma poiché Demetra è pronta a condannare il mondo alla morte per fame pur di riavere la figlia, Zeus è costretto a mediare un accordo tra lei e Ade. Kore resterà con la madre per sei mesi, e ne passerà altri sei agli inferi assieme al marito. Kore prende così il nome di Persefone, regina delle anime dei morti, e i sei mesi in cui risiede negli inferi sono i mesi invernali, in cui la terra è fredda e senza vita. In primavera, Persefone ritorna dalla madre e risiede con lei fino alla mietitura delle messi a fine estate. Questo, secondo i greci, è il mito della creazione delle stagioni].

tumblr_o54kgafsHq1utfbc4o10_r1_250Chiariamoci: sappiamo tutti che è moralmente orribile rapire la donna che ami e costringerla a rimanere con te per sei mesi all’anno per sposarla. Ma i miti greci sono pieni di pessimi esempi.
Ade rimane comunque, nella mitologia, il simbolo di una fedeltà coniugale da uomo innamorato rarissima tra gli dei dell’antica Grecia. Credo sia l’unico dio che non mette mai, o quasi mai, le corna alla moglie, a differenza di Zeus che non fa altro dalla mattina alla sera.
Insomma: a quanto pare Ade è un altro di quei Villain che corrispondono alla descrizione del “Evil isn’t born, it’s made”. Zeus ha fermato il suo cuore per renderlo sovrano dell’Oltretomba, e solo il bacio del vero amore può spezzare la maledizione. E, incredibile ma vero, anche senza la precezione dei sentimenti più profondi, Ade si innamora e soffre per amore, empatizzando con l’unica creatura al mondo sola quanto lo è lui.

Ci sono stati altri personaggi di Once altrettanto soli, obietterete.
Vero. Verissimo. Ma non similmente soli, per le stesse motivazioni, con la stessa brama di vendetta ed un obiettivo così simile.
E’ l’episodio dei paragoni, questo. Delle similitudini. Della storia che si ripete in maniera simile per tutti, della favola che parla di un amore tormentato, di un lieto fine che sembra impossibile da raggiungere e di propositi di vendetta contro un fratello o una sorella che riteniamo causa di tutti i nostri mali.
Quanti si ritrovano in questa descrizione [ovviamente portata allo stremo]? Quanti di noi hanno fratelli o sorelle, minori o maggiori, che almeno una volta nella vita abbiamo creduto essere la causa di ogni nostro dolore? Che abbiamo visto come il paragone irraggiungibile, i più amati, i più coccolati, i più viziati a nostro discapito?tumblr_o563xgknXU1tihdizo3_250
Torna quindi la metafora della vita vera in Once, che ci permette di empatizzare così facilmente con Zelena e Ade nel loro dolore e nel loro scorno, e di farceli piacere a pelle pur sapendo che la loro interpretazione delle cose è probabilmente deviata dalla negatività accumulatasi nel loro cuore a causa degli eventi della loro vita.
Detto tra noi: Zeus, nella mitologia, non è certo il fratello amorevole che tutti vorrebbero. E’ un gran bastardo, sotto ogni punto di vista, quasi quanto Cora può esserlo stata con le sue figlie [che, a conti fatti, non sanno nemmeno loro chi delle due se la sia passata peggio. Cora è un pessimo esempio di madre ficcanaso. Forse forse per Zelena è stata una fortuna essere abbandonata così presto], quindi sono davvero tanto curiosa di scoprire il perché esattamente abbia “spento” il cuore di Ade, rendendolo un Villain con i fiocchi.

Soprattutto perché ogni indizio sembra aprire la strada per una possibile fusione dei personaggi di Zelena e della mitologica Persefone, unico grande amore del dio dell’oltretomba. Zelena è persino nata il 15 Aprile, in piena primavera e, a parte il fatto che quando si infastidisce diventa verde pisello, direi che le potenzialità per iniziare un cammino che la redima definitivamente ci sono tutte.

Entrando nello specifico del nostro nuovo episodio, credo di aver adorato TUTTO quel che ho visto. Altra recensione difficile da scrivere quindi, perché non ho davvero niente da criticare, nemmeno le reazioni di Belle [un piacevole cambiamento rispetto al solito!]
tumblr_o55aznK3BS1qdfkb6o2_r1_500Ho visto parecchi commenti negativi su di lei in questi giorni, specialmente alla fuga con la bimba di Zelena dopo il passaggio attraverso il portale, e devo dirlo sinceramente: a me è sembrata del tutto giustificata.
Fino ad ora, Zelena non ha fatto altro che ingannare TUTTI. Da Tremotino a Belle, da Regina a Emma, da Hook a Charming a Snow, per non parlare del povero Robin e di Roland, NESSUNO si è salvato da uno dei suoi raggiri. Belle non sarà certo la più sveglia della cucciolata, ma ha sempre avuto un fortissimo istinto di protezione nei confronti dei più deboli. Parte con “la Bestia” per proteggere il suo popolo, certumblr_o548rjrXhO1vnm9z0o1_250ca di trovare lo specchio di Ingrid per proteggere l’uomo che ama, cerca di salvare Rumple e proteggerlo da se stesso, fa dei salti di logica incredibili per giustificare Rumple e proteggerlo dalle opinioni altrui per almeno 3 stagioni e mezzo prima di rendersi conto di che stronzo sia quindi, concediamoglielo: proteggere la bimba di Robin è il meno che potesse fare, e ha avuto DANNATAMENTE RAGIONE nel dire “Nessuno che si sia fidato di te ne ha mai tratto nulla di buono!”.
Infatti, per una volta mi è dispiaciuto per lei.
Emily, con la gravidanza, sembra aver ricevuto nuova ispirazione per la recitazione, e non sembra più strafatta di botox come a metà della stagione scorsa. La sua espressività è tornata [per la maggior parte] e ci stupisce con una scena davvero toccante, in cui Belle ascolta le confessioni del marito e il mondo le crolla di nuovo, per l’ennesima volta, sulla bella testolina bruna. E mi è dispiaciuto, davvero molto. Vedere Belle stringere la piccolina e realizzare il VERO significato di tutto quello che Rumple le sta buttando  addosso, è straziante. Vederla messa difronte al fatto che lui ami il potere più di quanto ama lei, e sentirsi dare pure la colpa della cosa, è devastante.
La sbrigo in fretta: per chiunque giustifichi Rumple con il discorso “Le ha detto immediatamente di aver venduto suo figlio e di essere di nuovo Dark One”…. glielo ha detto perché messo alle strette. E no: quando sei malvagio quanto lo è lui, essere accettato per quello che sei NON VA BENE. Altrimenti, per lo stesso discorso, le carceri non servirebbero a riabilitare i criminali o a tenerli lontani dalla società perché non facciano danni.

tumblr_o54dq7O7fZ1tyve2io6_250 tumblr_o54dq7O7fZ1tyve2io2_250

Detto questo.
Dolcissima la scena di Snow e Charming che “infestano” baby Neal per cantargli la ninnananna. Dolcissimo anche il rimpianto di Snow di non aver potuto fare lo stesso con Emma, e che ancora adesso si sente in colpa per averla privata del suo amore [anche se per darle la migliore delle possibilità].
tumblr_o54q3i2nGu1se7dhho8_250A tutti quelli che “Ma perché Snow ha abbandonato anche Neal?”… Ragazzi, solo una DEFICIENTE si porterebbe dietro un neonato nel mondo dei morti. E capisco Snow per aver seguito Emma. Il suo senso di colpa per averla abbandonata, come abbiamo visto in questo episodio, è ancora molto presente. Ora che ha l’occasione di fare qualcosa per la figlia e se la sente di farlo, è giustissimo che lo faccia. E la cosa vale anche per Charming.
Tra le altre cose, la scena di Snow e Charming che chiamano il piccolo Neal nel mondo reale ci permette anche di aggiungere qualche tassello al funzionamento della Penna dell’autore.
Isaac sembrava essere perfettamente padrone di ciò che scriveva, Henry ancora no. Si sveglia e si ritrova ad aver scritto la storia di Snow e Charming senza essersene accorto, e questo probabilmente è questione di pratica. In un libro che è il vessillo più grande della speranza  in tutti e due i mondi, Henry aggiunge parti che riguardano la speranza ritrovata di Snow e Charming, quasi disperati per essere diventati clienti abituali della tavola calda e rinfrancati dalla notizia che il loro bambino ha effettivamente sentito le loro voci cantare la ninnananna, e questo dà loro la spinta per rialzare la testa e iniziare davvero a trovare il modo di sconfiggere Ade e ritornare TUTTI al mondo dei vivi [TUTTA la famiglia, per come la intende Snow stringendo la mano di Emma, è davvero TUTTA: Regina ne fa ormai parte, così come Killian e Robin]. E sono convinta che la speranza abbia molto a tumblr_o54q3i2nGu1se7dhho1_250che fare con le storie che Henry scriverà in un prossimo futuro. Persino la storia di Ade e Zelena lascia aperta la porta a questo sentimento, perché persino per loro la speranza di redenzione non è da escludere.

[Prima di parlare dei protagonisti di questo episodio, però, apro una breve parentesi sullo splendido rapporto che si sta creando tra Henry, le sue madri e i due padri adottivi.
Quando si ha chimica addirittura in 5 alla volta, è impossibile nasconderlo. La meravigliosa complicità che si sta creando tra Emma, Killian, Regina e Robin nel crescere un adolescente del tutto straordinario quale è Henry, è ADORABILE. Pur essendo Emma e Regina a prendere la maggior parte delle decisioni, e pur trovandosi quasi sempre d’accordo su cosa dire o cosa fare, il supporto dei loro uomini e le occhiate d’intesa che si scambiano in questo episodio sono esilaranti. Tutto il rapporto tra loro cinque, gli scambi di battute e le interazioni, alla fine, sanno di famiglia felice… allargata, ma felice. E normale. Persino in situazioni assurde dove tutti sono nell’aldilà vivi, condividono un loft, e discutono dei gusti a colazione.]

Ed è per questo che vorrei scegliere SPERANZA come parola della settimana. Parola che, tra le altre cose, ho già usato per almeno due puntate tra la scorsa stagione e questa.
E’ un classico di ogni favola: nel momento più buio, quello in cui tutto sembra perduto, la SPERANZA ritorna e gli eroi sono in grado di completare la missione ottenendo il loro Happy Ending.
E questo è effettivamente il momento più buio, quello in cui tutto sembra perduto, quello in cui non si ha una via d’uscita realistica e non si sa come andare avanti.
Ed è peculiare e dolcissimo il fatto che i protagonisti dell’ennesima storia di speranza non siano stavolta Snow, Regina, Emma o Charming… ma i due Villain più efficaci avuti sinora nella serie (a parte Pan, ovviamente).

tumblr_o563xgknXU1tihdizo2_250Zelena e Ade ci raccontano una storia d’amore del tutto fuori dai canoni tradizionali. Ci raccontano di obiettivi simili e di una solitudine da poter condividere con il prossimo, ci raccontano di guarigione ed autocommiserazione, e dei tempi di cui ognuno ha bisogno per poter andare avanti e crescere. Ci raccontano niente più e niente meno, si direbbe, di una rivisitazione della storia di Regina, o di quella di Rumple, o di quella di Killian, o di quella di Emma stessa, ma in chiave del tutto differente.
Ci narrano di un uomo solo, nel cui cuore covano solo odio e sete di vendetta per un fratello del quale sente che non riuscirà mai ad emulare l’esempio, e che incolpa di tutto ciò che di brutto gli è capitato per una scelta della quale non conosciamo ancora le motivazioni, che si presenta ad una donna altrettanto sola, la cui profonda invidia per la sorella e per tutto ciò che la vita sembra averle donato ne trasformano addirittura l’aspetto fisico, distorcendone la bellezza, per proporle una collaborazione.
Un patto, come nelle migliori tradizioni dei Dark One [benché Ade non sia esattamente un Dark One], per lavorare assieme per raggiungere un passato nel quale sia permesso ad entrambi di riscattarsi dalla loro condizione, un passato che possa essere per entrambi un nuovo inizio in una vita all’insegna del rivalersi sulle proprie nemesi.
Ade non vede che la tonalità della pelle di Zelena può essere bandiera di due cose contemporaneamente: l’Invidia e la Speranza hanno entrambe un colore verde.tumblr_o54kgafsHq1utfbc4o6_250
Il vero problema, in questo caso, è che la speranza arriva troppo presto per Zelena e troppo inaspettata per Ade. Pronto a cedere all’amore, quella possibilità che non avrebbe mai contemplato per se stesso, Ade incoraggia Zelena a rubare il cervello allo spaventapasseri [dopo una MERAVIGLIOSA e romanticissima gita in bicicletta che ricorda tanto la vecchia Hollywood in bianco e nero, pedalando in una foresta cupa alla luce delle stelle come se fosse la cosa più normale del mondo…], e poi la elogia e si invaghisce della sua crudeltà e della sua bellezza, di quella volontà indomabile che la guida sulla strada della vendetta, per poi rimanere scottato quando quella stessa tempra la sprona a rifiutarlo, a rifiutare l’amore, a non cedere al sentimento per non abbandonare quel sentiero di rivalsa e di riscatto che si è prefissata fin da quando era ragazzina.
E’ Zelena a non dare a se stessa una seconda possibilità, ad Oz, esattamente come Regina non si è mai data seconde possibilità finché, tumblr_o54kgafsHq1utfbc4o5_r1_250come ammette lei stessa, i suoi nemici sono diventati la sua famiglia e Henry l’ha aiutata a diventare una persona migliore.
Parallelamente alla sorella, anche Zelena trova infatti la sua ragione di riscatto nella bimba che Emma le ha fatto partorire troppo in fretta. Solo quando la ferisce con la sua magia [così come Regina aveva ferito moralmente Henry tentando di farlo passare per pazzo], Zelena si rende conto che il bene della piccolina è più importante del proprio, e che per lei sarebbe disposta a rinunciare a tutto. Ed ecco che compie la scelta che ogni eroe ha compiuto fino ad ora [sotto gli occhi della sorella, di Robin, e di una Belle esterrefatta che speriamo prenderà esempio dal coraggio della Wicked Witch…]: rinunciare alla figlia per il suo bene, dandole la migliore delle possibilità di sopravvivenza.
Come Snow e David.
Come Regina.
A conti fatti, Zelena prende la giusta decisione dopo una vita di scelte sbagliate, esattamente come tanti altri hanno fatto prima di lei. C’è da esser certi che, sulla strada di questa redenzione appena iniziata [sempre ammesso che di redenzione si voglia parlare] ci saranno parecchi scivoloni. Questo non vuol dire che non ce la possa fare.

E come avevamo anticipato all’inizio, la storia di Zelena è fitta di parallelismi e di richiami alle storie degli altri protagonisti di ONCE, persino nell’ultimo incontro con Ade davanti all’orologio della città.
tumblr_o54kgafsHq1utfbc4o4_250 Il dio che le ha voluto dare tutto, e che ha plasmato a seconda dei desideri della donna che ama un mondo dove niente riesce a fiorire ma tutto decade [forse perché lui è solo? Forse perché il suo cuore fermo non riesce a vedere oltre il decadimento e la rovina? Forse perché l’attesa dell’anima gemella verrà premiata con il rinnovamento di quel mondo e la venuta di una nuova primavera?], non solo le rivela la data di nascita che Zelena non aveva mai saputo, ma le rivela di essersi preso cura di Cora per lei.
E di volerla attendere. Fino a quando sarà pronta.
Ed è un amore deviato il suo, e FORSE sospetto. Ma non è ossessivo, non è MALATO. Ade capisce di doverla lasciare andare fino al momento in cui Zelena stessa non sarà pronta ad accettare per se stessa una seconda possibilità di felicità che non sia legata alla vendetta.
E lo fa. Le permette di allontanarsi, di andare a riprendersi da sola quella bambina che lei credeva dovesse diventare un sacrificio. Le permette di “fare da sola”, fidandosi di lei e credendo nella sua forza [e nella sua malvagità. Ade è terribilmente affascinato dalla sua malvagità, e a giusta ragione visto che è comunque un villain], credendo in quella testardaggine che le ha permesso di sopravvivere e di creare un incantesimo MAI tentato prima, nemmeno da Merlino.

tumblr_o563t1sI9F1tihdizo1_500 tumblr_o563t1sI9F1tihdizo2_500

Il fatto di permetterle di prendere da sola le proprie decisioni già ci fa capire che Ade potrebbe definitivamente rinunciare all’idea di tornare nel passato. A lui basterebbe l’amore di Zelena, averla al proprio fianco in quel mondo che ha fatto per lei, per avere la giusta rivalsa su quel fratello che gli ha fermato il cuore.
MA.
Ora che Zelena lo ha rifiutato per l’ennesima volta, Ade rinuncerà al suo piano? Permetterà alla storia di svolgersi così com’è sempre stata o mirerà di nuovo a tornare indietro sui propri passi, per fare in modo che il fratello non fermi il suo cuore?
Questa volta quindi, niente anime che passano oltre in pace, solo altri vivi nel regno dei morti in attesa di sconfiggere il dio dell’oltretomba, e una donna che rifiuta le sue attenzioni per seguire la propria strada, ovunque la porterà, determinata ad arrivare alla meta con le sole proprie forze.tumblr_o54kgafsHq1utfbc4o1_250

ANGOLO DELLE SPECULAZIONI

Che, questa volta, è più che altro un angolo dei dettagli strani.
Le speculazioni le abbiamo già fatte, oramai sappiamo quali domande porci su dove andremo a parare con la trama.
Quello che mi incuriosisce è un dettaglio che ho notato dall’inizio di questo midseason e che vorrei far notare anche a voi.
In ogni locale inquadrato a Storybrooke, sia esso la versione Underworld di Granny o il pub dove lavorava Liam, ogni angolo è pieno di peperoncini [tornare alla gif iniziale per avere la conferma]. Ci sono peperoncini ovunque. Conservati in barattoli sia nel pub che alla tavola calda, e perennemente nelle mani della Strega Cieca che continua a manipolarli e ributtarli in una ciotolina.
A me ‘sta cosa incuriosisce.
Perché il particolare dei peperoncini? L’inferno è pieno di peperoncini per il caldo? Ad Ade piacciono i peperoncini? Piacciono a Zelena nel caso dovesse andare a mangiare in una tavola calda?
Voi non siete neanche un po’ curiosi?

Arrivederci alla prossima settimana, Oncers, con una puntata apparentemente Belle-centrica che, magari, riuscirà a farci rivalutare questo personaggio!

https://www.youtube.com/watch?v=pc_pgXWuz7c

Ricordatevi di passare in queste meravigliose pagine per news, aggiornamenti e spoiler settimanali sugli episodi, news sui nostri personaggi preferiti!

Once Upon A Time – First Italian Fan Page

• Ginnifer Goodwin Italia •

You’re not a villain, you’re my mom ღ

Lana Maria Parrilla

Amy Manson Lovers

Captain Swan – We Make Quite The Team

Oh Captain, My Captain. ϟ

2 comments
  1. Concordo su tutto! A me la storia tra Ade e Zelena mi è piaciuta moltissimo, proprio perchè fuori dai canoni. Voglio dire…. lui ha creato un intero mondo per lei! E ti dirò che la scena della bicicletta l’ho trovata molto tenera, sembravano due adolescenti alla prima cotta che se ne vanno con gli occhi a cuoricino su due ruote. Dai ogni tanto queste cose fanno bene allo spettatore, è pur sempre un telefilm di fiabe ^^ Altrettanto dolci i nostri Charming con la ninna nanna a Baby Neal e i vari rimpianti di Snow per non aver potuto fare altrettanto per la piccola Emma.
    Rumple non lo commento nemmeno, troppo comodo parlare a Belle di tutto il casino che ha fatto quando non ha altre opzioni, perchè io sono sicura che se avesse potuto, non le avrebbe detto un bel niente! E’ un gran vigliacco, la cosa non è mai cambiata.
    Bellissima recensione come sempre condita di richiami legati alla mitologia. Come la chiamiamo questa OTP? Zade? Per la questione dei peperoncini: magari sono i preferiti di Zelena, no? ^^ Alla prossima settimana!

  2. Finalmente Rumple ha parlato chiaro con Belle,senza più bugie,mi è piaciuto molto in questa puntata, perché finalmente si è accettato per quello che è;un uomo che ama il poterè. Belle lo sapeva dall’inizio è inutile che faccia finta.Non è assolutamente vero che l’ha fatto per convenienza,ma l’ha fatto perché ha capito che era giusto così senza più inganni con la voglia di accettarsi per quello che si è,anche se per questo rischia di perdere Belle.Lui è un personaggio complesso che a me è sempre piaciuto,anche se gli autori hanno fatto di tutto per distruggerlo,ma credo che sia ancora molto amato.Ora c’è da vedere se per le successive puntate gli autori lo lasceranno in pace o continueranno a sfruttarè il suo personaggio a modo loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.