Image default
Legends of Tomorrow Recensioni

Legends of Tomorrow | Recensione 1×15 – Destiny

Penultimo episodio della stagione con un immenso carico emotivo, forse addirittura eccessivo se rapportato ad una trama che, a questo punto, fa acqua da tutte le parti.
Mi è piaciuto questo episodio? Nì. Il problema è che non posso ignorare gli immensi buchi di trama che ci hanno presentato: le “sviste” le perdoni a serie che vanno avanti da anni, perché non è impensabile che nel corso delle stagioni qualcosa possa sfuggire, ma in una serie che sta ancora alla sua prima stagione, no. Non va bene.
Questo scivolone colossale – che andrò ad esaminare a breve – è la dimostrazione che Legends of Tomorrow era un’idea che avrebbe dovuto maturare qualche anno in più nella testa di Berlanti prima di finire prepotentemente sui nostri schermi. Ma la fretta di alimentare questo universo DcComicchiano della CW ha portato, inevitabilmente, a un prodotto finale che è chiaro sia stato pensato per avere un impatto visivo più che emotivo sul telespettatore.
E sinceramente mi dispiace anche, perché avevo grandi aspettative per questa serie. Nonostante non sia una fan dei supereroi della DC, l’universo Berlantiano era riuscito a catturarmi, anche se non mancano i difettucci che, soprattutto ultimamente, hanno intaccato anche Arrow e The Flash.
Viviamo, a mio parere, in un bellissimo momento storico, sia dal punto di vista televisivo che cinematografico: i supereroi la fanno da padroni e per chi ama il genere è un po’ come vivere in un negozio con il più grande assortimento di caramelle di sempre. Cavalcare l’onda del fenomeno è lecito, e capisco che la DC voglia rimettersi in pari con la Marvel – seee, ciaone! – ma in un mercato come quello del cinecomic, a questo punto arrivati, bisogna puntare alla qualità. E okay, direte voi, tanto il nuovo universo cinematografico DC ha “disconosciuto” l’universo televisivo: vero, ma non è qualcosa di cui andarne fieri. È solo l’ennesima dimostrazione che la DC non riesce a controllare i suoi prodotti.
Siccome ora rischio di finire fuori tema e concludere con il flame assoluto degli ultimi anni “Marvel vs Dc Comics” passiamo subito a commentare il nostro episodio.

Oculus. Facciamola breve: il libero arbitrio non esiste. Per 16 episodi, Rip & Team sono stati costantemente monitorati e manipolati dai Time Masters. SHOCKING!
Lo è davvero? Ma manco per il piffero! Il problema è che non è difficile individuare tutti i momenti della stagione in cui la questione di base non torna:
Se i Time Masters sapevano come sarebbe andata a finire, perché mandare la Pellegrina ad ucciderli? Per sport?
E se non vogliamo andare particolarmente lontano, com’è che i Time Masters sapevano che la squadra avrebbe tentato di distruggere l’Oculus, ma non avevano idea dell’arrivo di Jax?
Se il futuro – e il passato – è già scritto dai Time Masters, come hanno fatto i nostri eroi a distruggere effettivamente l’Oculus? I Time Masters avrebbero dovuto aspettarselo. Prevenirlo. Sappiamo per certo che non era previsto… e quindi?
Che senso ha avuto?
Sta sanguinando il naso anche a voi? Bene.
Insomma, è chiaro che Berlanti non si sia nemmeno impegnato più di tanto a buttare giù questa trama.

tumblr_nh1hrwxFKC1rz4p5io2_500

Rip Hunter. Ed eccolo lì, Rip Hunter, il peggior capitano della storia dei capitani. Ma con la storia dell’Oculus forse c’è una spiegazione a cotanta imbecillità: Rip stava recitando un copione scritto per lui dai Time Masters. Certo, non sto dicendo che il 90% delle sue puttanate non fosse farina del suo sacco, ma tutto sommato possiamo dire che il fallimento dei suoi piani non è imputabile a lui, almeno non completamente.
Rip è solo una povera vittima degli eventi e i suoi tentativi – tutti falliti – di salvare la sua famiglia ora hanno finalmente un senso: semplicemente non poteva salvarli. I Time Masters avevano bisogno della sua rabbia per pilotare gli eventi e quale modo migliore di creare rabbia e frustrazione se non uccidendo la sua famiglia? Che carognata.
E dire che Rip si era pure impegnato… si era presentato al consiglio dei Time Masters, col ciuffone da chitarrista tormentato, implorandoli di occuparsi di Savage, giustificandosi con tutte le motivazioni possibili: “eh ma è cattivo… ha distrutto il mondo… massacrato la mia famiglia… guarda Il Segreto… è Team Iron Man…” ma niente.

tumblr_o6tt8j4hZ81voqq50o1_540
Mi dispiace che, anche con la distruzione dell’Oculus, il destino della sua famiglia si sia compiuto così tragicamente ancora una volta. A questo punto dubito che riuscirà ad impedire la loro morte.

Il Team. Questa volta non me la sento di commentare i singoli personaggi perché il punto di forza di questo episodio è stato proprio il team, quella collaborazione che finalmente ha permesso loro di combattere per il team e, tragicamente, morire per il team.
Quando Ray scopre il suo destino non si tira indietro: come ha sempre ripetuto, Ray vuole fare la differenza e se questo significa sacrificarsi per permettere al mondo di vivere libero, so be it. Ma mentre Ray decide che sacrificarsi per il mondo è giusto, Mick raggiunge l’ultimo step del cambiamento e della redenzione e non solo rassicura Ray in un momento difficile e resiste al lavaggio del cervello dei Time Masters focalizzandosi sul team, ma addirittura prende il posto di Ray: è la seconda volta che Mick salva la vita di Ray, con la sostanziale differenza che questa volta è addirittura disposto a sacrificarsi per lui.

tumblr_o75lpc2hel1r0qh7wo4_400 tumblr_o75lpc2hel1r0qh7wo5_400

Ma anche Mick non fa i conti con Leonard che, dopo aver colpito l’amico, prende il suo posto e intima a Sara di portarlo in salvo.
Anche se questo continuo switch di vittime sacrificali poteva apparire un po’ forzato – se non ridicolo – l’effetto sorbito alla fine è stato del tutto differente: finalmente i nostri eroi hanno capito cosa significhi far parte di qualcosa di più grande, di più importante.
Mick e Leonard, i due criminali che speravano solo di trovare qualcosa di interessante da rubare, raggiungono l’apice della loro evoluzione e non ne potrei essere più felice.

tumblr_o73l1dUCMA1tbvyo3o6_r1_250tumblr_o73l1dUCMA1tbvyo3o7_r1_250

Certo, non che sia felice di aver visto Leonard esplodere, ma dal momento che tornerà – non so come, ma tornerà – non sono poi così preoccupata.
Un accenno anche a Leonard e Sara, che desideravo insieme sin dal primo promo della serie, in cui questi due nemmeno interagivano tra di loro. Ho amato le loro scene, anche se dobbiamo ammetterlo, il tutto è stato un po’… random. Bello sì, ma random.

tumblr_o73d0vPffe1uhbffeo1_250tumblr_o73d0vPffe1uhbffeo2_250tumblr_o73d0vPffe1uhbffeo3_250

Questi due hanno una chimica pazzesca, ma credo che l’ultimo bacio di Sara fosse un bacio di addio. Se Leonard fosse sopravvissuto, probabilmente non sarebbe andata nello stesso modo con la ragazza.
Ma esattamente, cosa implica la morte di Leonard per Sara? La ragazza ha comunque perso un caro amico – e questo possiamo affermarlo con certezza dal momento che hanno passato il 90% della stagione a giocare a carte sulla Waverider – e non ha ancora scoperto dell’uccisione di Laurel. Seriamente, che è tutto questo #maiunagioia dilagante?

tumblr_o73cifWCWR1rq49qyo2_500
Non dimentichiamoci di Jax, che con il suo intervento salva la situazione. E pensare che non aveva alcuna intenzione di intraprendere questa missione e invece adesso, una volta al sicuro e a casa, decide immediatamente di raggiungere il team nel futuro per aiutarlo. Certo, come un meccanico riesca a capire i viaggi nel tempo non mi è ancora chiaro, ma per essere la controparte di quella mente di Martin Stein, sicuramente Jax non poteva essere un idiota qualsiasi.
Kendra non pervenuta: Savage l’ha catturata ma non l’ha ancora uccisa. Il suo destino, sinceramente, mi è abbastanza indifferente.

Il futuro. Abbiamo visto che i Time Masters ritengono di non dover ostacolare Savage perché senza di lui il mondo andrebbe incontro ad un destino di gran lunga peggiore. Una razza aliena, infatti, attaccherà la terra un centinaio di anni dopo l’ascesa al potere di Savage… che sia questa la trama della seconda stagione?
Potrebbe essere interessante dal momento che, nei fumetti, Thanagar è il pianeta di Hawkman e Hawkgirl.

Miglior momento della settimana

Voglio vivere in un mondo in cui Mick prende per il culo Ray 24 ore al giorno

tumblr_o73dgcnnvr1uhbffeo2_500

tumblr_o73dgcnnvr1uhbffeo3_r1_500

tumblr_o73dgcnnvr1uhbffeo4_500

E quindi siamo agli sgoccioli… prossima settimana ci aspetta il season finale. E voi cosa ne pensate di questo episodio? Fatemelo sapere nei commenti! Ecco, come sempre, il promo della prossima puntata…

Alla prossima!

Related posts

Blindspot | Ci vuole un fisico bestiale

Gnappies

Reign | Recensione 1×13 – The Consummation

xsunsetbeauty

Arrow | Recensione 3×05 – The Secret Origin of Felicity Smoak

Bravissima6

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv