Le 10 Cose che (Forse) NON Sapete su Vikings

Serie TV Telefilm

Oggi per la rubrica Trivia Addicted, ho deciso di parlarvi di Vikings e di mettervi a conoscenza di alcune cose che probabilmente, non sapete ancora su questo gioiellino di History, trasmesso in Italia dal canale Tim Vision.


via GIPHY

Parto facendo un mea culpa: ho recuperato questa serie tv soltanto l’anno scorso, grazie a un binge watching selvaggio delle prime cinque stagioni su Netflix, per poi aspettare con ansia l’arrivo della sesta, la cui prima parte è già andata in onda nei mesi scorsi. Per la seconda parte che, purtroppo per noi, è anche l’ultima, dovremo aspettare la fine del 2020.

E se ormai ci viene spontaneo esclamare “Skål” ad ogni brindisi, sognare viaggi nei paesi scandinavi (nonostante la serie sia girata quasi interamente in Irlanda) o fantasticare di poter gridare “Shield Wall” insieme a Lagertha, vi mostrerò le 10 cose che ancora non sapete su Vikings (forse).

Attenzione: c’è il rischio che la vostra dipendenza da questa serie raggiunga livelli altissimi!

1 -IL PROVINO
Clive Standen (Rollo) and Gustaf Skarsgård (Floki) hanno entrambi fatto il provino per interpretare Ragnar, mentre Travis Fimmel (Ragnar) ha fatto quello per interpretare Rollo, sebbene volesse in realtà impersonare Floki. Inoltre, nello script iniziale, Rollo avrebbe dovuto essere il cugino di Ragnar, non suo fratello.


via GIPHY

2 – DIFFERENZE D’ETÀ
Travis Fimmel (Ragnar) ha soltanto 13 anni in più dell’attore Alexander Ludwig, che interpreta suo figlio Björn, mentre Katherine Winnick (Lagertha) ne ha solo 15 in più rispetto al celebre figlio televisivo. Anche se al giorno d’oggi è quasi impensabile diventare genitore a questa età, è in linea con le usanze dell’epoca, in cui le donne diventavano madri giovanissime.

3 – FIGLI E FRATELLI D’ARTE
Georgia Hirst (Torvi) e Maude Hirst (Helga) sono sorelle, nonché figlie di Micheal Hirst, il creatore e sceneggiatore di Vikings. Gustaf Skarsgard, che interpreta Floki, è il fratello minore di Alexander Skarsgard, conosciuto per il ruolo di Eric in True Blood.


via GIPHY

I due hanno anche un fratello, Bill Skarsgard, noto al pubblico per la pellicola IT e la serie tv Castle Rock, entrambi adattati da opere letterarie di Stephen King.

4 – COINCIDENZE?
L’episodio finale della quarta stagione, durante la quale muore Re Ecbert, è stata trasmessa nello stesso giorno in cui il suo interprete Linus Roache compiva gli anni. Coincidenze?

5 – KATHERYN WINNICK
L’attrice Katheryn Winnick (Lagertha) è un’esperta di arti marziali. È cintura nera di terzo livello di taekwondo e cintura nera di secondo livello di karate. Inoltre, altra piccola curiosità, è diventata un personaggio del videogioco Call of Duty: WWII. Che dire, la perfezione esiste!


via GIPHY

6 – FINZIONE VS REALTA’
Una delle cose che probabilmente non sapete di Vikings, è che molti dei personaggi che abbiamo imparato ad amare e odiare, sono in realtà ispirati a figure realmente esistite. Vediamo quali:

Rollo – Il personaggio di Rollo è basato su una figura storica: nonno di William il Conquistatore e capostipite della Casa di Normandia (conosciuto anche come Rollone).

Re Ecbert – Sia Re Ecbert che suo figlio Aethelwulf sono esistiti realmente. Il primo figlio di Aethelwulf si chiamava Aethelstan ed è stato il Re del Kent dall’839 fino alla sua morte.

Ragnar Lothbrok – Anche il nostro amato Ragnar probabilmente è esistito davvero. O, perlomeno, è quello che si presuppone grazie alle pochi fonti reperibili. Esistono infatti racconti sulle gesta di Ragnar, secondo le quali avrebbe regnato in Svezia e Danimarca alla fine del IX secolo.

Ivar Senz’Ossa – A differenza di quanto raccontato nella serie tv, Ivar fu il primogenito di Ragnar e Aslaug nonché un capoclan danese. Gli studiosi ritengono che il soprannome derivi da un’osteogenesi imperfetta di cui il vichingo probabilmente soffriva, sebbene altri siano convinti che fosse semplicemente zoppo.

Björn la Corazza (o Fianco di Ferro) – E’ ispirato alla figura dell’omonimo re svedese che si dice esser stato il figlio di Ragnar e Aslaug (e non di Lagertha, come raccontato nella serie tv).

Floki – Si basa sulla figura storica realmente esistita di Hrafna-Flóki Vilgerðarson, il primo norreno a salpare deliberatamente per l’Islanda. Vi ricorda qualcosa?

7 – TATUAGGI
I tatuaggi vichinghi rappresentati nello show sono frutto di lunghe ricerche per renderli il più verosimili possibile a quelli reali dell’epoca. Piccola chicca: i tatuaggi di Rollo sono connessi al lupo Fenrir, lo stesso usato da J.K. Rowling per il personaggio di Fenrir Grayback.


via GIPHY

8 – GIRL POWER
La trasposizione delle donne vichinghe è incredibilmente fedele. Queste ultime, infatti, a differenza di buona parte della donne europee dell’epoca, potevano anche divorziare e risposarsi. A proposito di “Girl Power”, qui troverete la classifica delle 7 donne più badass delle serie tv più recenti, tra le quali troviamo proprio la nostra amata Lagertha.

9 – SKAL IS THE NEW “CIN CIN”
Grazie a Vikings, siamo potuti entrare in contatto con ben quattro idiomi: il Latino, l’antico Norreno, l’Anglo-Sassone e il Franco. Come lo stesso Hirst ha affermato, voleva che i telespettatori “sentissero come parlavano queste persone”. E questo, a dirla tutta, ci piace un sacco!


via GIPHY

10 – SUCCESSO INASPETTATO
Vikings era stato concepito come una miniserie da 9 episodi ma, grazie al successo ottenuto, si è deciso di continuare a raccontare le gesta dei nostri amati vichinghi. Per fortuna aggiungerei!

Ora che di Vikings conoscete parecchie cose, oserei dire quasi tutto, non potete fare altro che attendere insieme a me la messa in onda degli ultimi dieci episodi. E prepararci ad un finale col botto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.