Heroes Reborn | Recensione 1×12 – Company Woman

heroes_reborn_nbc

Heroes Reborn è stato ufficialmente cancellato e la cosa non mi sconvolge più di tanto. In fin dei conti sapevamo sin dall’inizio che si trattava di una miniserie evento, un tentativo di tirare fuori dal cappello un franchise meraviglioso, ma che aveva visto la fine molto tempo fa.
Se aggiungiamo a queste considerazioni il fatto che, escluse le due puntate centrali della stagione, è stato un susseguirsi di noia e ovvietà, direi che nessuno di noi avrebbe retto il peso di una seconda ipotetica stagione.
Quindi concentriamoci sugli ultimi due episodi della serie, godiamoceli (se possibile) e cerchiamo di tirare le somme.

I gemelli continuano ad incrociarsi senza incontrarsi mai, condizione che urta non poco il mio delicato sistema nervoso.
Malina arriva ad Odessa con Luke e Quentin – miracolosamente rinsavito – e rischia la vita. Grandi momenti pieni di suspence e terrore in cui Joanne si ripropone come personaggio più odioso della serie e Carlos riconferma la sua inutilità (ancora una volta, è Farah a salvare la situazione. Scioccante!)
La scena in cui Malina trova la foto della madre è stata molto toccante e un richiamo alla serie originale, diciamolo, non fa mai male.

tumblr_o0zixt1ZAX1qdiaboo3_250 tumblr_o0zixt1ZAX1qdiaboo4_250

tumblr_o0zixt1ZAX1qdiaboo5_250tumblr_o0zixt1ZAX1qdiaboo6_250

Tommy invece è costretto a rivivere lo stesso triste destino di Hiro, intrappolato all’interno di Evernow. La domanda adesso è: come riuscirà ad uscire? La prima volta è stata Miko a liberare Hiro dal gioco, ma il prezzo da pagare è stato il suo sacrificio. Temo che toccherà a Ren fare lo stesso, dopotutto Otomo lo avrà condotto fin lì per un motivo.
Tommy non ha ancora compreso i suoi poteri, le sue potenzialità, la sua forza e sono sicura che Hiro – che sia vivo o morto, poco importa – chiarirà ogni cosa (avete visto il promo, vero?)

HEROES REBORN -- "Company Woman" Episode 112 -- Pictured: Robbie Kay as Tommy Clark -- (Photo by: Christos Kalohoridis/NBC)

Il circo delle ovvietà, però, riguarda Erica e il suo triste passato. Erica è stata ricattata e violentata da un Evo, evento traumatico che dovrebbe giustificare il suo comportamento. Normale, no?
Il personaggio di Erica è quello che è stato costruito nella maniera peggiore e questa ne è la dimostrazione. Aver incontrato un uomo di merda (un Evo, in questo caso) non giustifica lo sterminio di milioni di persone innocenti. Il movente della sua vendetta personale è così debole – narrativamente parlando – che schiaccia il suo personaggio fino a renderlo unidimensionale.
Persino l’amore per la figlia non è credibile, a questo punto.
Avevo fatto lo stesso discorso per Joanne: perde il figlio per colpa di un Evo e allora vuole sterminarli tutti, indipendentemente che siano uomini, donne o bambini.
Mi dispiace, ma non è così che si costruisce un villain credibile. Forse sarebbe stato meglio scoprire che l’unica emozione che sta alla base di Erica è un egoismo puro e semplice.
D’altro canto Taylor ha dimostrato non solo di essere compassionevole nei confronti di una madre che ha preso solo decisioni sbagliate, ma anche grande coraggio: preferisce morire con gli Evo nel presente che vivere nel futuro insieme a sua madre.

Heroes Reborn - Season 1

Menzione d’onore a Matt Parkman, prova vivente che non si gioca col karma. Perché hanno voluto trasformare uno dei pochi personaggi della serie principale in un uomo senza principi e spina dorsale? Non lo capirò mai.
Intanto Noah Bennett continua la sua latitanza… torna, Noah! Abbiamo bisogno di te! Manchi per due puntate e cancellano la serie…

Siamo quasi alla fine e sinceramente mi aspettavo di meglio. Il finale riuscirà a regalarci qualcosa di quantomeno coinvolgente?
Fatemi sapere cosa pensate di questi ultimi episodi nei commenti! Prima di lasciarvi con il promo del prossimo episodio, vi invito a passare da

Heroes Reborn Italia
Robbie Kay Italia
Heroes Italia
Zachary Levi – Fans Club Italia

per rimanere sempre aggiornati.

1 comment
  1. Ancora una volta mi trovo d’accordo con te su tutto. Specialmente sulla questione di Matt: tralasciando il fatto che è sempre stato uno dei miei personaggi preferiti, il senso di rendere uno come lui con il potere di poter leggere e controllare la mente, in un uomo facilmente manipolabile, non l’ho proprio capito. Comunque, spero anche io che almeno il finale sia decente… ma non mi faccio nessuna aspettativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.