Image default
Heroes Reborn Recensioni

Heroes Reborn | Recensione 1×03 – Under the Mask

tumblr_nv91pqz6mr1s1hi5do1_540

Il mio timore più grande era quello di beccare la scopiazzatura del secolo spacciata per novità indiscussa e, purtroppo, questo timore si è avverato. Heroes Reborn “introduce” i Google Glass per localizzare gli evos. Questa tecnologia innovativa prende il nome di E.P.I.C, perché Cerebro era già stato prenotato da Xavier negli X-Men.
L’intero episodio ruota attorno a questo annuncio della Renautas che sfrutta da anni i poteri degli evos – citando Molly – per sviluppare nuove app. Il ruolo di Molly Walker all’interno del progetto era telefonatissimo sin dall’inizio.
Ma almeno questo episodio ha avuto qualche svolta, sarà che ci è stata data qualche delucidazione, sarà che sono state cambiate le carte in tavola.
Carlos continua a portare avanti la sua missione di vendetta, ma non va esattamente come lui aveva sperato, anche perché le prende in continuazione. Il passo da El Vengador a Kick-Ass è stato brevissimo – e doloroso, aggiungerei.
Certo, azzuffarsi con un redivivo Paul di Orphan Black con i poteri di Hulk probabilmente non è stato il modo migliore di iniziare la carriera da vigilante. Chi si nasconde dietro la maschera? Un idiota, al momento. Un idiota molto figo, ma pur sempre un idiota. Vola basso, Carlos, almeno agli inizi: prenditela con qualcuno più alla tua portata, come un albero o un anziano di ottantacinque anni con l’artrite.
Carlos ostenta quell’errore da principianti di voler fare tutto e subito senza il minimo addestramento o disciplina, costringendo il prete a soccorrerlo quando necessario. Carlos, al momento, è la Laurel Lance di Heroes (con la differenza che Carlos, per lo meno, è in tre dimensioni come tutte le persone normali).
Tommy sviluppa quell’atteggiamento da teenager ribelle che porterà alla morte della madre, colpo di scena che non mi sarei mai aspettata *inserire sarcasmo qui*. Quello che continua ad incuriosirmi è il Penny Guy, che ha promesso di tenerlo d’occhio. Sicuramente, dentro di sé, avrà pensato che andare ad una festa quando non solo hai poteri ma anche seri problemi ormonali non è l’idea migliore che poteva venire in mente al ragazzino, ma si sa, siamo in America, e lì l’unico modo alternativo dello scriversi “uccidemi, sono un evo” in fronte e quella di andare a una festa. Tragedia assicurata.

tumblr_nvl1kv3qcl1uzxd80o10_250 tumblr_nvl1kv3qcl1uzxd80o3_250

Menzione d’onore alla madre di Tommy, cockblocker della situazione. Passare da “ti accompagno a casa” a “accompagnati da sola, che io vado via con mamma” deve essere stato appena appena imbarazzante.
tumblr_nvli6aTKI41qadfw9o1_540

Ma’, ma sei seria? Sto cercando di rimorchiare la ragazza di un altro, qui!

Malina è un personaggio che non avevo citato nella scorsa recensione, più che altro perché non avevo elementi consistenti per commentarla. Questi elementi continuano a mancare anche adesso, infatti non ho idea di quale possa essere il suo potere o il suo ruolo, ma c’è qualcosa di interessante in lei e nella sua amica invisibile.

tumblr_nvklmaOk0D1qzucdqo1_400 tumblr_nvklmaOk0D1qzucdqo5_400

Noah e Quentin navigano nel buio più totale. Noah ha passato l’episodio all’insegna del “tutti mi odiano, ma non capisco perché”, mantra dei personaggi più odiati delle serie tv. Ma a sua discolpa, Noah davvero non sa quello che ha combinato e viste le occhiatacce che riceve ogni trenta secondi, io preferirei non scoprirne il motivo.
La morte di Claire mi lascia molto perplessa perché a) il suo potere non dovrebbe rendere semplice farla fuori, e b) comincio a sospettare che Noah c’entri qualcosa. Quello che mi incuriosisce è sapere cosa ha fatto Hiro, perché ha manipolato il tempo? Cosa stava cercando di nascondere?
Fossi in Noah mi farei davvero due domande: se persino Molly preferisce consegnarsi ai cattivoni piuttosto che stare in sua compagnia, direi che la situazione è davvero grave. Che Noah abbia fatto qualcosa di concreto durante l’attentato del 13 giugno?
Perché o è quello, o ha fatto qualcosa di altrettanto riprovevole, come appoggiare la decisione di non rinnovare Firefly o uccidere un maialino nano, altrimenti tutto quest’odio non si spiega.
tumblr_nvero7GH8k1tu0q0po8_250Miko e la sua storyline non hanno fatto grandi passi avanti, credo che lo scopo delle sue scene fosse quella di dirci che la spada apparteneva a Hiro e presentarci il tizio che si clona facendosi a fettine. Che impressione. Capisco clonare muscoli e tessuti, ma come fai a clonarti i vestiti? Come?
Sappiamo che il padre di Miko ha dei poteri e che la sua storia richiama un certo incidente di cui Miko sembra non avere memoria. Ma sono sicura che avremo delle risposte non appena la ragazza arriverà in America.
Una teoria interessante che mi è capitato di leggere riguarda la ragazza quando non combatte. L’abbiamo vista fare degli origami e rispondere con pazienza alle domande, questo perché il personaggio di Miko è “in pausa” nel gioco, e come tutti i character in pausa fa qualcosa di completamente diverso, come in questo caso gli origami. Se ci pensate, Miko non sembra davvero avere una vita, un background credibile (non sa che scuola frequenta, per esempio) fino all’arrivo di Ren. E se Miko non esistesse davvero? Se quello che vediamo fosse solo la proiezione del personaggio del videogioco e non il contrario? Magari suo padre l’ha creata e quindi il potere in questione deriva dal padre e non da lei in prima persona.
Quello che comunque ho capito grazie a Miko è che Kring deve amare davvero molto i videogiochi, l’ho capito a furia di indovinare in quale parte dello schermo sarebbe saltata fuori la traduzione inglese dei dialoghi giapponesi. Per poco non mi veniva un aneurisma.
Luke e Joanne sono stati la rivelazione della puntata, specialmente Luke. È saltato fuori che anche Luke è un evo, e il suo potere non sembra poi così sicuro, mi ha infatti ricordato il potere della radioattività indotta di Ted Sprague della prima stagione di Heroes, potere che viene poi assorbito da Peter. Insomma, una cosa tranquilla.

tumblr_nvkql2c6hZ1qzucdqo2_400 tumblr_nvkql2c6hZ1qzucdqo4_400 tumblr_nvkql2c6hZ1qzucdqo6_400

Sapete come si chiama questo? Karma. Giustizia divina. Forza superiore. Tom Cruise.
Zach, io lo sapevo che il tuo personaggio era qualcosa di più. Nessuno sano di mente ti avrebbe affibbiato il ruolo di serial killer seriale senza che fosse prevista una svolta decisiva.
Ora, non credo che Joanne la prenderà bene, ma scoprire che anche il marito ha i poteri potrebbe aiutarla a riscoprire quell’umanità che ha da tempo perduto, umanità che Luke mi ha dimostrato di avere in questo episodio. Lui vuole lasciar perdere, vuole ricordare il figlio nel modo più sano possibile. Due pollici bene bene in alto per lui. La vendetta funziona solo se sei Nicholas Cage e prendi fuoco a bordo di una motocicletta, fidati di me.

Nel prossimo episodio vedremo Hiro, finalmente, e scopriremo qualcosa in più su Malina. Voi cosa ne pensate di questo episodio? I personaggi vi convincono o no? Mollerete Heroes Reborn o gli darete una possibilità?
Al momento le domande di cui vorrei avere una risposta sono:
Da cosa gli evos dovranno salvare il mondo?
Cosa c’entra Noah con l’attentato di Odessa?
Zachary Levi riderà mai?
Fatemi sapere le vostre opinioni e le vostre speculazioni nei commenti!

Prima di lasciarvi con il promo del prossimo episodio, vi invito a passare da

Heroes Reborn Italia
Robbie Kay Italia
Heroes Italia
Zachary Levi – Fans Club Italia

per rimanere sempre aggiornati.

Related posts

The Originals | Recensione 2×11 – Brotherhood of the Damned

Mary'sWorld

The Vampire Diaries | Recensione 6×06 – The More You Ignore Me, The Closer I Get

Alice_in_seriesland

Awkward | Recensione 3×10 – Redefining Jenna

Natasha

3 comments

Ca7 5 Ottobre 2015 at 01:03

Dunque, riguardo a questo episodio devo fare un passo indietro rispetto a ciò che ho detto per la premiere, perchè ho visto molte similitudini, non solo dei personaggi, ma anche della storyline principale. E l’hanno anche ammesso spudoratamente: la Renautas è la Primatech 2.0, sai che novità. Praticamente mi incuriosisce e mi interessa di più quello che ha fatto Noah dal 13 giugno in poi.
Luke è stata la vera sorpresa dell’episodio e questa scoperta di essere anche lui un Evo lo rende, a questo punto, interessante e come hai ben detto tu potrebbe anche rendere interessante le dinamiche nel rapporto con la moglie. Tra l’altro, mi è sembrato che in questo viaggio della vendetta sia molto condizionato da lei, quindi un punto in più per averlo reso un Evo.
Su Carlos stendo un velo pietoso. Capisco la voglia di far giustizia e ripulire il mondo dalle brutte persone, ma vederlo in azione in versione pseudo Arrow, è stato a dir poco imbarazzante.

Reply
Aniel
Aniel 5 Ottobre 2015 at 09:26

Come puoi paragonare Carlos ad Arrow? Cavolo, Arrow non è nessuno in confronto a EL VENGADOR!! Okay, stronzate a parte, avrei voluto vedere Carlos a difesa degli evos, non in cerca di vendetta.
Questa cosa di vendicare il familiare morto fa tanto 2008. Non se ne può più.
Per il resto sì, stiamo guardando la prima stagione di Heroes con personaggi diversi. L’unica cosa al momento stuzzicante è il ruolo di Noah nell’attentato. Secondo me ha fatto qualcosa di davvero terribile.
Grazie per il tuo commento e alla prossima 🙂

Reply
Al
Al 5 Ottobre 2015 at 19:10

Sapevo che puntare tutto su Luke era la mossa giusta! Mi aspetto grandi cose da lui (e dall’evoluzione della coppia). Per adesso la mia curiosità è rapita dallo scoprire il ruolo di Malina, capire cosa è successo a Noah dal 13 giugno e Penny Man… anche perchè purtroppo, come hai detto tu, per il resto la trama è un po’ ripetitiva… Da brava nostalgica non vedo l’ora di rivedere il mio Hiro!!!!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv