Hemlock Grove│Recensione 2×05 – Hemlock Diego’s Policy Player’s Dream Book

hg

“Hemlock Diego’s Policy Player’s Dream Book” è un episodio con poco mordente, il meno riuscito dei primi cinque di questa seconda stagione: sarebbe stato meglio accorparlo con lo scorso, “Bodily Fluids”, in modo da evitare i tempi morti.
Peter, sua cugina Destiny e Trevor sono impegnati a far evadere Lydia, Peter combatte ancora contro la sete di sangue e trova un aiuto inaspettato nel dottor Pryce, Miranda accetta di nutrire la bambina di Letha e Shelley si decide a chiedere aiuto a suo zio Norman. Intanto, gli uomini mascherati continuano ad agire indisturbati e riescono finalmente ad uccidere la donna e il bambino che nello scorso episodio furono provvidenzialmente salvati da Peter.
Due sono i punti importanti toccati da questo episodio: l’invenzione e gli esperimenti del dottor Pryce – attorno al quale ruota gran parte di questa stagione e che forse avrà un ruolo centrale in un’eventuale prossima – e lo stato di salute di Olivia Godfrey.
hp3Pryce, novello Victor Frankenstein, ha creato il primo essere umano prodotto completamente in laboratorio e realizzato un concentrato nutritivo frutto di esperimenti genetici per saziare la fame degli upir. Se del primo avremo modo di vedere di più in futuro, è sul secondo che si concentra l’episodio: Roman, ingordamente, ancora una volta non riesce a controllarsi del tutto e si nutre più di quanto Johann gli aveva consigliato. Finendo, ovviamente, per stare male. La figura di Pryce è una delle più affascinanti dello show: lui è una delle poche persone in grado di avvicinare e persino di redarguire Olivia senza doverne temere l’ira. È un genio che ha sfruttato le proprie capacità per scopi non propriamente nobili e che ha fedelmente servito parte della famiglia Godfrey, conscio che da essa avrebbe ottenuto i finanziamenti ricerche “non convenzionali”.
Ed è proprio lo scienziato ad informare Olivia del precario stato di salute in cui versa dopo lo scontro con il figlio: per un motivo sconosciuto – forse il morso di Roman – la donna sta invecchiando precocemente (per un upir). Ecco allora che la matriarca dellahp4 famiglia, conscia di avere a disposizione meno tempo del previsto, decide di fare cose che in un’altra situazione mai si sarebbe sognata di fare: cantare al karaoke di un lounge bar, per esempio. Una scelta che sulle prime – e non solo – appare un po’ out of character, ma che può in parte essere giustificata dal fatto che Olivia si sente con l’acqua alla gola e senza più gente che la ami davvero per quello che è (da sottolineare come Norman ignori di lei molte cose). Ma tant’è, e allo spettatore non resta che godersi il siparietto comico.
E in questo “Hemlock Diego’s Policy Player’s Dream Book” incomincia a delinearsi quello che secondo voci sarà un triangolo erotico: Miranda e Roman vanno a letto insieme. La ragazza, ricordiamolo, era già stata con Peter (poi liquidato senza troppi convenevoli) poco tempo prima: come la prenderanno i due quando scopriranno l’uno dell’altro? Era davvero necessario questo intreccio “sentimentale”? per ora si direbbe di no, ma staremo a vedere.
In attesa di vedere convergere fra loro le varie storylines, non resta che prendere atto di una piccola battuta d’arresto di Hemlock Grove. Sperando che sia solo un fatto temporaneo, non resta che augurarsi che la seconda stagione entri presto nel vivo e si concentri sul mistero degli uomini mascherati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.