Guida alla Sopravvivenza in Supernatural

Nel mondo degli show televisivi si annidano mille pericoli, sarà perciò importante per tutti voi ricorrere a dei consigli che vi aiutino a cavarvela in ogni situazione.

Per venire incontro alle vostre esigenze nasce Guida alla Sopravvivenza, una serie di inestimabili suggerimenti pronti all’uso.

1. Orientarsi.

Cercare dei segnali rivelatori è un’ottima strategia per tentare di capire dove vi trovate. Ad esempio, se arrivate in una notte buia e tempestosa,

qualcosa cerca di mangiarvi

e ci sono persone che disegnano cerchi di sale intorno a se stessi,

benvenuti nel mondo di Supernatural.

2. Mimetizzarsi.

È come sempre importantissimo non farvi scambiare per uno straniero. Ciò, in questo caso, coincide con l’essere un buon cacciatore. Eccovi, dunque, un semplice tutorial su come diventarlo in quattro comode fasi:

  • Punto primo: Il look.

Il perfetto cacciatore sembra avere una predilezione per un tipo di abbigliamento trasandato e con una ampia collezione di camicie in flanella, il cui termine tecnico è “a boscaiolo”.

 

 

  • Punto secondo: L’atteggiamento.

Assumete l’aria da ‘ho visto l’inferno’. Letteralmente. I cacciatori, inoltre, sono dei duri e in quanto duri non parlano dei propri sentimenti, se non a fine episodio.

  • Punto terzo: L’equipaggiamento.

Trasformate il vostro bagagliaio in un’armeria.

  • Punto quattro:  Le risorse.

Per essere un ottimo cacciatore dovrete imparare a procurarvi i casi, potreste impostare, ad esempio, un Google Alert per parole come “strage”, “omicidio brutale”, “sangue”, “rituali satanici” e “sacrifici umani”. Poi, però, non vi stupite se qualcuno si presenta alla porta per farvi due domande.

In questo mondo non avrete la possibilità di tagliarvi i capelli, in quanto tutti i parrucchieri sono stati uccisi dallo spirito vendicativo di una donna morta suicida per essersi ritrovata con un caschetto dopo aver specificatamente detto “taglia solo le punte”.

3. Cosa non fare.

Non potete rimanere indietro con le mode di questo mondo: una volta, quando si aveva tempo ed esistevano le mezze stagioni, si perdevano quei dieci minuti in più che servivano a salvare la persona esorcizzando il demone. Ma adesso ci sono apocalissi e piogge di angeli da affrontare! In più, uno che ha acquistato quei scintillanti coltelli, che fa non li usa? C’è crisi per tutti.

Invece di concentrarvi sulle differenze tra questo mondo e quello, provate, a trovare delle somiglianze. Ad esempio, potrete ritrovare anche in questa realtà i conflitti genitori-figli, solo che qui si discute se potete avere o meno l’ultimo modello di iPhone e lì, invece, un machete per uccidere il vostro primo vampiro.

4. Lati Positivi.

Ritrovarsi in situazioni potenzialmente mortali, può essere destabilizzante. Ripetere le proprie fortune può aiutarvi a riprendere il controllo delle vostre emozioni. Eccovi, qualche suggerimento:

-Finalmente un lavoro che vi permette di viaggiare.

-Potrete mangiare chili di torta e patatine e non mettere su un grammo.

-Pur non avendo un lavoro pagato, avrete sempre dei soldi.

-Anche qui il concetto di morte definitiva è discutibile.

Seguire queste regole farà aumentare le vostre possibilità di sopravvivenza in Supernatural al 59%. Buona fortuna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.