Game of Thrones | Ecco perché quella sorprendente reunion ci è sembrata così strana

Attenzione: Il seguente articolo contiene SPOILER dell’episodio 3 della Stagione 7 di Game of Thrones, intitolato “The Queen’s Justice”

C’è uno Stark al cancello! Ma scommettiamo che non si tratta dello Stark che aspettavate. Bran Stark è inaspettatamente ritornato a casa, a Winterfell, nell’episodio di questa domenica di Game of Thrones, e si è riunito con sua sorella, Sansa, la quale ha capito subito che suo fratello è cambiato più di quanto lei immaginasse. Ora lui è il mistico Corvo a Tre Occhi, con tutto il tempo e lo spazio accessibili nella sua mente e per nulla interessato agli obiettivi più umani, come prendere il comando di Winterfell e legare con la sua famiglia.

“Credo sia un grande shock per Sansa,” ha detto Isaac Hempstead-Wright, che interpreta Bran. “Lei ha perso suo fratello già una volta, quando è caduto da quella torre di Winterfell, e ora Bran è tornato, ma è come se lo avesse perso un’altra volta. Tutti gli Stark sono cambiati in maniera importante. Arya è questo ninja assassino. Sansa è stata tenuta prigioniera da questi tiranni ed è dovuta diventare politicamente astuta. Ma Bran ora è diventato questa entità magica.”

L’episodio di domenica ha segnato la prima volta in cui i fans hanno iniziato a capire quanto questo cambiamento mistico abbia realmente alterato la personalità di Bran. “È come se si immaginasse di avere tutto questo spazio e tempo nella testa,” ha continuato Hempstead-Wright. “Bran esiste contemporaneamente su migliaia di livelli di esistenza. Quindi è abbastanza difficile per Bran avere una qualsiasi tipo di parvenza di personalità, perché è come se lui fosse diventato questo computer vivente.”

Capire come gestire il cambiamento di Bran è stato uno degli aspetti più difficoltosi nel preparare la Stagione 7. Introdurre un personaggio che potrebbe conoscere tutti i rischi, toglie suspense alla storia che dipende su personaggi che invece hanno certe limitazioni.

Dan Weiss, showrunner, ha spiegato: “Una delle cose che abbiamo amato di Game of Thrones sin dal primo libro è che non si tratta di un mondo in cui la magia è il fulcro della storia, è un mondo dove la psicologia, i comportamenti ed i desideri umani mandano avanti la storia. Cerchiamo sempre di assicurarci di rimanere fedeli a questo aspetto, perché è molto più semplice identificarsi per la maggioranza del pubblico. Quindi con Bran, idealmente vuoi usarlo in una maniera che aggiunga qualcosa alla storia e che la arricchisca. Quindi era un atto di equilibrio da tenere in considerazione per chi è diventato ora Bran, senza che avesse il sopravvento la storia.”

La soluzione, come si è poi scoperto, era già scritta nella precedente stagione del dramma: Bran è diventato il Corvo a Tre Occhi in maniera estremamente prematura, quando la sua caverna è stata attaccata. “Ci avrebbe dovuto essere molto più tempo per imparare quello che aveva bisogno di sapere, ma purtroppo non c’è stato il modo o il tempo,” ha detto David Benioff, showrunner. “Ora Bran è completamente distrutto. Lui deve affrontare delle difficoltà piuttosto serie, a causa di tutto quello che sta succedendo nella sua testa, e questo gli impedisce di diventare il personaggio onnisciente che era il precedente Corvo a Tre Occhi.”

O come ha detto Hempstead-Wright: “Bran a questo punto non è il Corvo a Tre Occhi. Lui ha ottenuto questo titolo, ma non ha avuto migliaia di anni a disposizione in questa caverna ad osservare il tempo. Qualcuno lo ha messo in questa immensa enciclopedia che comprende tutto il tempo e lui ha aperto solo la prima pagina. Lui può cercare delle cose, ma non ha ancora questa capacità di conoscere tutto quanto.”

Bran Stark non è un nome che viene in mente ai fans quando devono pensare a chi siederà sull’Iron Throne. Ma ora che conosciamo meglio le abilità di Bran, ci chiediamo: Questo rende Bran un candidato migliore per governare i Sette Regni? O peggiore?

“Credo che Bran sarebbe un Primo Cavaliere grandioso,” ha continuato Hempstead-Wright. “Non puoi fare meglio di qualcuno che conosce tutto. Le persone che tendono a rimanere vive in queste posizioni sono quelle che sono spietate e non credo che Bran abbia l’abilità di diventare così. Ma l’Iron Throne potrebbe essere perfetto per lui – deve solo stare seduto!”

Game of Thrones va in onda la domenica su HBO.

 

Fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.