Flashrecaps #11 | The Originals, The Good Wife, Agent Carter, Scandal, 11.22.63

The Originals‬ | Flashrecap 3×12 – Dead Angels
640px-TheOriginalsIntenzionata a recuperare i suoi oggetti oscuri, Cami si è messa a giocare con il fuoco e si sa, con esso ci si scotta. Facilmente. Infatti, la Congrega di streghe Strix, grazie a Davina, non solo scopre che l’arma per uccidere un Originario è il Cavaliere che Klaus aveva intagliato per la sorella, ma anche questo questo si trova nelle mani di Cami al cimitero. Nel frattempo Elijah ingaggia una vera e propria gara per il controllo della Strix, sfidando Aya, che scopriamo essere stata oltre che intima del nobile vampiro anche co-organizzatrice di questa associazione. Tra i due litiganti, si sa, il terzo gode e leader indiscusso si dimostra essere Marcel, grazie anche alla maestrale regia (ed interpretazione) di Elijah.
L’arma tanto temuta ora in realtà è nelle mani di Aurora, ma Aya ha un piano tutto suo per la sopravvivenza: usare Davina e le sue streghe per un incantesimo volto ad abbattere il vincolo di discendenza liberando così tutti i vampiri dal legame al loro Sire.

– gnappies_mari

The Good Wife | Flashrecap 7×14 – Monday
TGW The Good Wife 2Un titolo assolutamente adatto al tema della settimana e cioè un nuovo inizio. Lunedì, giorno a cui di solito si rimanda la ripresa di ogni attività, segna il ritorno a casa di Alicia, insieme a Lucca che vengono subito coinvolte in un caso molto delicato, che interessa anche il nostro Mr. Gross e che surriscalda non poco gli animi, portando le due a contrapporsi fin da subito con Diane e Cary, i quali prima non vogliono prendere il caso e poi decidono di estromettere Lucca per affidarla a Monica. Il fatto che siano tutte e due di colore cosa vorrà dire? Qual è l’obiettivo nascosto dei due soci? Ad ogni modo, la lavata di capo che Diane riserva ad Alicia per rimetterla al suo posto, mi è bastata per convincermi del fatto che questo della buona moglie è stato un grosso passo indietro, anche se dettato dalla necessità, che io avrei evitato, ma che le fa anche tanto onore e ci permette di vederla ancora una volta per la donna coraggiosa che è, capace di sopportare col sorriso e di andare sempre e comunque avanti. Ritorna il fantasma di un’indagine federale nei confronti di Peter, sottoforma di un aitante agente sotto copertura che si finge interessato a Marissa. Vedere quest’ultima in azione è sempre un piacere, scaltra e furba è senza dubbio la degna erede del padre, che è orgogliosissimo di lei. Profetiche le parole di Ruth, che suggerisce ad Alicia di allontanarsi una volta per tutte da Peter e di farlo ora, prima di restare coinvolta in quello che verrà. E io spero vivamente che prenda questo consiglio in seria considerazione, perché se proprio questa meravigliosa serie deve lasciarci ☹, vorrei lo facesse col botto, cioè con lei che si libera per sempre del fardello Peter ed inizia a vivere veramente la sua vita, magari col bel detective! Applausi per tutti i personaggi che si sono affacciati in questo episodio, specialmente per il giudice. Geniali!

– Bravissima6

The Good Wife | Flashrecap 7×15 – Targets
the-good-wifeNon mi sembra vero, due Tascioni al prezzo di uno!!! Facciamo la piacevole conoscenza del marito di Elsbeth e non potremmo esserne più contenti e, soprattutto, lui non potrebbe essere più perfetto di così per lei, tanto che soffro del fatto che siano separati, poiché insieme farebbero scintille. Lei che riceve i clienti nel mentre fa yoga in ufficio, lui che si presenta agli appuntamenti di lavoro con il cagnolino che soffre di ansia da separazione a detta di El e di cui dividono la custodia. Si può essere più svitati di così? La sua entrata in scena è fondamentale per capire quale pista stia seguendo la polizia federale, anche se non ancora risolutiva, poiché per ora sappiamo solo che non stanno indagando Peter per via dei brogli elettorali, ma per le sue connessioni con Lloyd Garber, proprietario di un caseificio in Israele. Non riesco a vedere alcuna connessione logica, se non qualche pista legata al terrorismo, che spiegherebbe anche l’interesse della NSA ad Alicia ed il caso della settimana. Ma mi sembra troppo assurdo e lontano dalla realtà, perché di pretesti per affondare Peter ce ne sono a sufficienza, non c’è bisogno di fabbricarne altri poco credibili. A meno che, non ci ha fatti fessi tutti ed ha davvero connessioni “discutibili”. Lo scopriremo solo vivendo, tanto a me va bene qualsiasi pretesto, purché Peter finisca nel posto che merita: la prigione. Alla Lockhart, Agos and Lee, intanto, non ci si annoia mai: Diane prepara il colpo di stato femminista e i maschietti si aggirano sospettosi e guardinghi come leoni nella foresta alla ricerca della propria preda.
Last, but not least, finalmente Alicia e Jason si lasciano andare a qualcosa di più di un bacio; quanto li shippavo? Ok, lui non è Will, ma ciò che conta è che non sia Peter!!!

– Bravissima6

Marvel’s Agent Carter | Flashrecap 2×06/2×07 – Life of the party / Monsters
Agent CarterCon ben due episodi, questa settimana Marvel’s Agent Carter entra definitivamente nel cuore della sua seconda stagione e i tempi dedicati alla solare leggerezza e all’intelligente ilarità si riducono drasticamente non appena si passa dal sesto al settimo episodio. Che il gioco fosse entrato nella sua fase più seria e oscura lo avevamo intuito in seguito al primo drammatico scontro tra Peggy e Whitney ma come ormai sappiamo fin troppo bene, Peggy non resta a terra a lungo, rialzandosi seppur a fatica ma più determinata di prima. Se l’obiettivo è ancorare alla sua dimensione concreta il dott. Wilkes sempre più evanescente, per farlo Peggy capisce di aver bisogno di una parte della Zero Matter presente in Whitney e di poter contare solo sull’esperienza dell’unica persona di cui non si fida affatto ma perfettamente in grado di sostenere la missione. Costretta alla panchina, Peggy schiera Dottie al fianco di Jarvis mentre Whitney viene nuovamente tradita dalla persona a lei più vicina prima di prendere ufficialmente il controllo dell’Arena Club o almeno di ciò che ne resta dopo aver compiuto la sua vendetta. Questi due episodi dunque portano in scena le diverse relazioni interpersonali tra 3 donne incredibilmente diverse ma paradossalmente simili: da una parte infatti affascina il rapporto tra Peggy & Dottie, consapevoli di essere spesso sulla stessa lunghezza d’onda, sempre un passo avanti al resto del mondo; dall’altra parte invece c’è una sfida a livello strategico tra Peggy & Whitney, entrambe ancora in corsa per un traguardo comune: la Zero Matter, per distruggerla o per conquistarla. Allo stesso modo però, anche gli uomini mostrano ora il loro vero volto e se Wilkes e Sousa restano a mio parere ancora sottotono duellando indirettamente per meritare il cuore di Peggy, sono Jarvis e Thompson a rivelarsi nella loro vera natura, e se il primo si mostra in tutto il suo coraggio e la sua incredibile lealtà, il secondo soccombe ancora alla codardia e alla brama di potere. E mentre Whitney trova in Wilkes la sua nuova arma, Sousa affronta le conseguenze delle sue scelte e Dottie si dilegua nella notte di Los Angeles, è proprio l’animo buono di Jarvis purtroppo a pagare il prezzo di questa guerra quando sua moglie Ana viene ferita gravemente, lasciandolo solo e distrutto nella sala d’attesa di un ospedale, con Peggy sempre al suo fianco a tenergli la mano.

– WalkeRita

The Originals | Flashrecap 3×13 – Heart shaped box
640px-TheOriginalsPuntata ad alta tensione in cui tutti i nostri eroi rischiano (letteralmente) la vita. Aurora è a caccia e il suo piano di vendetta in atto: rapisce Freya, la ferisce e la chiude in una bara, sotterrandola ancora viva. ELIJAH e Klaus sono prontamente sulle sue tracce, i due fratelli si dividono ed è ELIJAH ad imbattersi per primo nella rossa pericolosa. Freya, aiutata da Finn, riesce a farsi trovare da Klaus e, durante lo scontro diretto tra Klaus e la sua ex chi ha la peggio è proprio ELIJAH. Klaus rinuncia alla vendetta per salvare il fratello da morte certa. Nel frattempo Davina, con l’obiettivo di spezzare le sirelines, richiama Kol (klavina is The way!) e grazie a lui capiscono che la chiave di tutto è il cuore di un vampiro fuori dalle linee di discendenza.. Ovvero Hayley! Le streghe della Strix si precipitano ad ottenerlo (nel mentre Cami ed Hayley si stavano allenando insieme, lezioni di vita e di difesa). La situazione sarebbe drammatica de Kol non proteggesse la famiglia e se Marcel non intervenisse in difesa della sua ex protetta. Aya è comunque determinata a prendersi la vita dell’intimo è così Marcel prende (ruba) il cuore di Jack da usare.. Cosa succederà quando la Famiglia lo scoprirà? E cosa succederà adesso che Aya e Aurora si stanno per alleare?

– gnappies_mari

Scandal | Flashrecap 5×11 The Candidate
Scandal_SHOWSHEET-e1410468355123Hello Lovers Of Liberty! Eccoci di nuovo a commentare Scandal, con un episodio a mio parere molto ben realizzato e pieno di significati sottointesi, come piacciono a me! Le cose di cui parlare sono sempre troppe quindi accennerò solo quelle che mi hanno colpito di più: Cyrus e Fitz – Ho trovato interessanti le loro vicende, soprattutto la scena del “You’ll miss it”, perché credo che in realtà quello a cui mancherà tutto ciò sia Cyrus e non Fitz, ed è questo il motivo per il quale a fine episodio lo vediamo andare alla ricerca di una nuova preda (nientepopodimeno che Carlos Solis!!). Mellie ed Olivia strepitose in questa puntata. Penso che il libro, oltre ad essere lo strumento di sfogo di Mellie lo sia anche per Olivia. Ultimamente vediamo sempre più spesso le somiglianze tra questi due personaggi, ed è stato molto bello anche il confronto in cui spiegano i motivi delle loro azioni, finalmente siamo riusciti a capire il motore dietro i personaggi. Parliamo brevemente anche della nuova giornalista, che in perfetto stile Scandal avrà sicuramente un doppio fine. Che abbia anche lei a che fare con Rowan? Oppure abbia intenzione di smascherare Fitz in qualche modo? Lui come al solito gioca a fare il finto tonto ma sono convinta che sappia cosa sta facendo. La triade Liz-Rosen-Susan si rifà un po’ a quella di Olivia-Fitz-Cyrus e al fatto che Liz sia nella stessa situazione di Cyrus, entrambi hanno sete di potere e hanno bisogno di nuovi espedienti per ottenerlo. Sono curiosa di sapere come si evolverà la storia, e sono in grande attesa di nuovi intrecci (non amorosi!!) e tanta suspence!

– xsunsetbeauty

11.22.63 | Flashrecap 1×02 – The Kill Floor
10405633_10208805643965384_1944017177195068_nLa seconda puntata della serie si occupa integralmente del primo reale tentativo di Jake di cambiare il passato, intervenendo nelle vicende di Harry, la cui vita è stata segnata dalla mattanza della sua famiglia da parte del padre, Frank, come narrato in apertura di pilot. Jake è convinto, in buona fede, che cambiare la traiettoria degli eventi potrà migliorare la vita di Harry, ma non ha fatto i conti, non solo con la resistenza del passato, che pone ostacoli, la cui ricorrenza è troppo sospetta, per essere causale, ma anche con quello che significa, davvero, togliere la vita a un altro essere umano. È giusto uccidere qualcuno, prima che lui uccida altri? È giustizia arbitraria? Chi siamo noi per prenderci questa responsabilità? Mi è piaciuto l’andamento meno frenetico, rispetto alla scorsa puntata, che aveva messo necessariamente molta carne al fuoco. Ho apprezzato il concentrarsi su una vita qualunque, sui dettagli dell’esistenza del piccolo Harry, con cui si è creato subito un legame empatico da parte nostra, e la rappresentazione di una anonima cittadina piovosa e desolata, contesto perfetto per gli eventi in corso. Ci si è preso tutto il tempo di mostrarci la personalità di Frank, uomo carismatico, ma crudele e con un evidente amore per la violenza, come si è visto nella simbolica scena al mattatoio. Jake ha fatto quello che si era proposto: che conseguenze ci saranno adesso, nella storia e su di lui?

– Syl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.