Image default
Flash Recaps Nashville Orphan Black Outlander Recensioni The Catch The Originals

Flashrecap #16 | Outlander, The Originals, S.H.I.E.L.D., The Family, Orphan Black, The Catch, Nashville, Fear The Walking Dead

Outlander | Flashrecap 2×01 – Through a Glass Darkly
claire-outlanderL’hashtag di questo episodio potrebbe tranquillamente essere ‪#‎DOLORE‬. Claire ritorna dal passato due anni dopo la sua scomparsa, incinta, disperata, ossessionata dal trovare le tracce di una eventuale morte di Jamie nella battaglia di Culloden. Caitriona ci regala un’interpretazione stupenda della sua sofferenza, mentre Tobias Menzies porta in scena un Frank credibile, tormentato, combattuto, la cui felicità per il ritrovamento insperato della moglie è macchiata dal pensiero di ciò che lei gli narra, e dalle prove inconfutabili che porta con se. La scelta di vita di Claire, che decide di mantenere la promessa fatta all’amato Jamie e rifarsi una vita a Boston, ci porta così a scoprire cosa l’ha aspettata nel passato francese, dove lei e Lord Broch Tuarach approdano a Le Havre nel 1745 per fermare la rivoluzione scozzese che fa da preludio alla quasi cancellazione dello stile di vita e delle tradizioni dei clan delle Highlands. E proprio a Le Havre i due pianificano le mosse da fare per avvicinarsi al Re che i Giacobiti vorrebbero sul trono, facendosi nel mentre un nuovo e terribile nemico nella figura del Conte di Saint Germain, sorpreso da Claire stessa a cercare di nascondere il vaiolo diffusosi su una delle sue navi da carico. Denunciandolo, Claire salva la vita all’intera citatdina, ma si inimica il conte che le promette vendetta. A cosa porterà questo conflitto? Riusciranno, Jamie e Claire, nel loro intento?
– Ocean

 

The Originals | Flashrecap 3×17 – Behind The Black Horizon
640px-TheOriginalsPuntata meravigliosa, ricca di azione e di sentimenti. In una lotta contro il tempo Finn ed ELIJAH cercano di trovare la sorella Freya rapita da Lucien. Ebbene: il primo vampiro generato da Klaus è così pieno di rabbia e di voglia di vendetta da elevarsi a giudice e giustiziere. Aiutato dagli Antenati fa sì che Vincent compia un incantesimo che lo rende un upgrade dei nostri Originari: un ibrido con un veleno senza cura apparente (attenzione: per la proprietà transitiva dire che potrebbe essere il sangue stesso di Lucien..) e praticamente imbattibile perfino per un Originario. A farne le spese è proprio Finn che finalmente si libera del suo fardello esistenziale appannaggio della propria Famiglia, Famiglia di cui per la prima volta capisce davvero il “Sempre e per sempre”. Bellissime le scene tra Klaus e Hayley, sono davvero una bella squadra, e non solo per il bene della piccola Hope. Grazie anche a loro si dipanano le caratteristiche di ciò che Lucien è diventato e con lui.. Aurora, liberata dalla sua prigione di mattoni verosimilmente per unirsi all’antico servitore! La profezia sembra si sia compiuta: la Bestia è sorta, un Mikaelson è stato ucciso da un nemico, Rebekah messa a dormire da Un famigliare ed ora manca solo il fratello ucciso da un amico… Si accettano scommesse!
Adesso è l’ora della vendetta e, per quanto riguarda Vincent e Davina, di rimettere al loro posto gli Antenati!
– gnappies_mari

 

Fear the Walking Dead │ Flashrecap 2×01 – Monster
ftwdTorna lo scialbo spin-off del già non eccellente “The Walking Dead” e, a sorpresa, lo fa con un episodio dagli spunti interessanti. In apertura, troviamo i nostri anonimi e poco simpatici protagonisti cercare salvezza: la villa a picco sul mare del ricco Strand è stata invasa, la città è in rovina e non resta che cercare rifugio nel mare. Ma sorge una domanda: si suppone che siano passate non più di 24 ore dalla chiusura della scorsa stagione in cui la situazione in città era tutto sommato “tranquilla”, come è possibile un così rapido declino? Ovviamente, come la serie madre insegna, non avremo risposte. Il viaggio per mare è caratterizzato da scontri e discussioni, ma su tutto e tutti domina Victor Strand, personaggio tanto carismatico quanto enigmatico, che vieta tassativamente (e comprensibilmente) di prestare aiuto ad altri. Come “The Walking Dead” ci insegna, la fine della civiltà porta ad uno stato delle cose in cui vale il detto “homo homini lupus” e difatti, sul finire dell’episodio, il sedicente amico di Alicia le promette che, anche se non possono correre in suo soccorso, loro si incontreranno presto: decisamente una minaccia che fa sperare che presto i nostri vengano attaccati da veri e propri pirati moderni in cerca di viveri e sistemazione. “Fear the Walking Dead” è un’occasione sprecata con degli attori piuttosto maediocri: l’idea di vedere un pre-apocalisse e una cronaca della fine della civiltà era molto allettante sulla carta, ma se con i primi sei episodi si sono bruciati il crollo di Los Angeles (la FX con “The Strain”, da questo punto di vista, se la sta giocando infinitamente meglio!) e ora siamo già arrivati alla fuga, quanto mancherà perché temporalmente i nostri arrivino al momento in cui Rick Grimes si è svegliato dal coma? Critiche a parte, questo primo episodio ha dalla sua la suggestività dell’ambientazione (una barca, il mare aperto, l’isolamento) e le prospettive future che cogliamo negli ultimi minuti.
– Clizia

 

The Family | Flashrecap 1×07 – All The Livelong Day
the-family-abc-premiere-dateLa puntata è stata dedicata al compito di mostrarci in che modo Ben sia finito a sostituire Adam in seno alla famiglia Warren e, con mia grande esultanza, si è trattato di una macchinazione di Willa (chi altri?). Per quanto io abbia sempre pensato che lei mi facesse venire i brividi, per manifesto gelo emotivo, è stato comunque agghiacciante vederla gestire la situazione senza un minimo di compassione per un ragazzino che, se pur colpevole di non essere suo fratello, è stato imprigionato per anni subendo privazioni e violenze. Non le importa nulla di quello che ha passato o della sua vera identità, lui deve fingersi Adam per sanare il senso di colpa di Willa e inserirsi nel quadretto della famiglia felice che è andato in pezzi dopo la sua scomparsa e che lei vuole riavere, oltre a servire per la carriera politica della madre. Claire, che ho sempre pensato essere quella che per ambizione sarebbe passata sopra a chiunque, dimostra di avere reazioni quantomeno umane, da madre ingannata il cui figlio è morto due volte, per colpa di questo piano folle. Rimane il grandissimo mistero di Ben: da quanto tempo stava nel bunker, prima che arrivasse Adam? Non ha dei genitori da cui tornare? Perché è così ossessionato dalla famiglia del suo compagno di prigionia al punto da rifugiarsi lì dopo la fuga? Perché non sono scappati prima, insieme? Terribile la descrizione degli anni trascorsi dai due ragazzi segregati dall’orco e costretti a vivere in un mondo di fantasia (in cui Ben si è perso), facendosi forza l’un l’altro per sopravvivere. Ogni settimana gli interrogativi si moltiplicano.
-Syl

 

The Originals | Flashrecap 3×18 – The Devil Comes Here and Sighs
640px-TheOriginalsPuntata di azione e di sentimenti. Dice il saggio: “dove nn arriva la forza, arriva l’ingegno”. Ecco, i nostri Originari non saranno in vantaggio per forza ma sicuramente hanno dalla loro l’astuzia e Lucien potrà anche aver progettato questi eventi per secoli ma… I Mikaelsons hanno sicuramente qualcosa da dire (e fare). E allora vediamo Freya intenta a congegnare un incantesimo per bloccare Lucien mentre Klaus va in cerca di vendetta. Affrontando Lucien diviene suo prigioniero e di Aurora, che beve il siero ma prima di essere uccisa viene messa fuori gioco da Hayley e Cami che hanno fatto squadra per salvare Klaus. Nel frattempo ELIJAH affronta Lucien e in suo aiuto arriva Freya ma gli Antenati sono ancora dalla parte dell’ibrido 2.0 e solo l’arrivo della Strix dà loro il tempo di mettersi in salvo (la stessa cosa non si può dire per i membri della Strix). Gli Originari sono stati astuti: adesso (grazie al loro piano congiunto) Aurora è nelle loro mani e possono cercare una cura per il veleno di Lucien! Infine, Vincent ha perso la sua carica di reggente a pannaggio di quel ragazzo che aveva perso la madre per colpa di Davina e così gli Antenati cercano di prendere il sopravvento su Kol che, capisce che purtroppo la libertà e la salvezza non possono arrivare neanche fuggendo da Nola, pena l’essicamento. E adesso?!? Alla prossima!
– gnappies_mari

 

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. | Flashrecap 3×16 – Paradise Lost
Agents of SHIELDIn un episodio targato quasi totalmente Hydra, Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. dedica il suo tempo anche alla profondità di un’organizzazione storica tanto quanto la sua controparte governativa. La particolarità del punto di vista che ci offrono della nemesi più celebre dello S.H.I.E.L.D. sta a mio parere in due aspetti principali che rispecchiano in fondo anche due delle personalità più influenti per l’Hydra: da una parte infatti ritroviamo la profonda fede della famiglia Malick in una storia che si tramanda per generazioni ma che, per quanto veda i suoi componenti come fedeli seguaci impegnati nella causa, al tempo stesso li spaventa al punto tale da far ripetere lo stesso errore di codardia del capo famiglia; dall’altra parte invece c’è la spietata razionalità di Whitehall che da sempre seguiva esclusivamente il lato più concreto e pragmatico del potere. Di fronte al traguardo più importante della loro storia, i Malick si ritrovano ora costretti ad affrontare le conseguenze del ritorno di un “dio” che conserva dentro di sé tutti i ricordi e i segreti delle sue vittime precedenti e, mostrando il suo vero volto, Hive ricorda a Gideon Malick il vero valore del sacrificio. Sul versante S.H.I.E.L.D. invece l’intero team deve far fronte al ritorno di Grant Ward o di colui che ne indossa le sembianze e se Coulson è costretto a fare i conti con le proprie decisioni, interrogandosi sul vero significato di quell’agenzia a cui ha dedicato la sua vita, lo Zephyr One si ritrova sotto attacco telecinetico di Giyera e i Secret Warriors diventano adesso l’unica possibilità di salvezza della squadra.
-WalkeRita

Nashville | Flashrecap 4×15 – When there’s a fire in your heart
NashvilleEpisodio di passaggio, utile ad introdurre alcune svolte importanti che ci accompagneranno nei prossimi episodi. Bello il percorso di Juliette iniziato con la scelta di privilegiare la propria figlia rispetto alla carriera. Non nego che il rapporto fra Glenn e Juliette sia uno dei miei preferiti della serie: il padre che la vita le ha negato, l’ha trovato in quel manager che la considera come fosse veramente sua figlia. Belle anche le scene con Avery: malgrado il disastro sentimentale, il fondamento amicale resta e si presenta prepotente in questa puntata. Per un rapporto che sembra ricucirsi, ce n’è uno che presto – ci scommetterei – finirà per sfaldarsi: The Exes iniziano il tour con la super star Autumn Qualcosa e scoprono che la donna è decisamente una megera con chiunque non la accontenti: non dubito che, ora che Scarlett l’ha contrariata, la donna finirà per rovinare il rapporto fra i due puntando sul lato debole i.e. quel tonno che è Gunnar. Speriamo in bene, io inizio a stancarmi del tira e molla fra i due. Interessante anche la svolta evil di Lyla: quando speravo che la ragazza trovasse nuove energie non intendevo che iniziasse a trarre ispirazione dal “solo da lei compianto” Jeff. Meschino quanto fatto per ottenere il posto nel tour di Luke e per separare Avery da Juliette. Stesso discorso per Cash e Maddie: la prima chiaro lupo vestito da agnello, la seconda sempre più odiosa. Molto bella la scelta di rendere Reyna nostalgica del passato: anche a noi manca la superstar.
-The Lady and the Band

 

Orphan Black | Flashrecap 4×01 – The Collapse of Nature
Orphan BlackOrphan Black ritorna alle origini, con un episodio totalmente incentrato su Beth Childs, il clone da cui tutto ha avuto inizio; per scoprire in realtà che non è stata lei a dare veramente inizio a tutto ma un altro membro del Clone Club, ovvero MK. Lei ha rivelato la verità a Beth e le ha insinuato i dubbi su ogni cosa ed ogni persona nella sua vita (Paul in primis), lei l’ha spinta a cercare le sue sorelle e ad iniziare a chiedersi perché venissero prese di mira, proprio perché ha subito le stesse persecuzioni ed è stata costretta ad abbandonare ogni cosa e a vivere come un’emarginata pur di salvarsi. Magistrale è come sempre l’interpretazione della Maslany che ci regala una Beth Childs sull’orlo del baratro e psicologicamente distrutta; scoprire cosa le fosse veramente accaduto prima ci fa capire perché fosse arrivata al punto di non ritorno, perché si fosse sentita talmente braccata da vedere il suicidio come unica via d’uscita. La minaccia è quella dei Neoluzionisti, di cui a quanto pare il Dott. Leekie era solo la punta dell’iceberg: la loro organizzazione è molto più estesa ed ha infiltrati ovunque, anche nella. Scoprire il loro piano sarà il punto focale di questa stagione, ma sicuramente avrete notato che quello che i cheek-choppers hanno estratto dalle guance delle loro vittime somigliasse molto al verme fuoriuscito dalla bocca del Dott. Nealon.. I Neoluzionisti sono ovunque ed ora hanno anche trovato Sarah, ma il clone club ha un nuovo alleato dalla sua parte a cui piacciono da impazzire le maschere.
-Al

 

The Catch | FlashRecap 1×04 – The Princess And The I.P.
13015508_10209310210859241_5873979874883735453_nDi questa puntata mi è piaciuto tutto: il caso, la vicenda della principessa, il rapporto controverso tra Ben e Alice e perfino la nascente (spero) storyline tra Sophie e Danny, il tutto condito dagli immancabili twist che, rimanendo io per scelta spoiler free, mi colgono sempre di sorpresa. Punto primo e fondamentale: non mi interessa nulla che Ben ordisca truffe ai danni di chiunque, potrebbe pure darsi a variegate attività criminose, ma, finché la guarda in quel modo, io alzo bandiera bianca. Perfetto cliché del ladro gentiluomo che su di me, lo ammetto, ha moltissima presa. Non mi aspettavo però che facessero incontrare i colombi in lotta così presto, ma, soprattutto, non ero pronta alla scena finale tanto romantica e intensa. Mi chiedo solo se non sia arrivato tutto troppo presto. Alice ha già smesso di essere ferocemente arrabbiata con l’uomo che l’ha ingannata? Come proseguirà la trama da questo punto in avanti? Quattro puntate di desiderio di vendetta mi sembrano un po’ poche, considerando che si tratta della struttura fondante della serie. È chiaro che Alice è ancora innamorata (chi non lo sarebbe), e la scena in cui gli permette di scappare svelandogli di aver addosso una cimice è perfetta per chi tifa già per questa coppia, solo che avrei preferito arrivasse dopo, anche se sono sicura che ci saranno altri colpi di scena. Mi è spiaciuto salutare la principessa, che come shipper inconsapevole, nonché sostenitrice di una battaglia attuale come il sostegno all’indipendenza femminile era un personaggio che avrei continuato a seguire volentieri. Qualcuno può uccidere Margot?
– Syl

Related posts

Arrow 6×21 – Ma…quello è Tommy Merlyn?!?

Kingarthurswife

The Fosters | Recensione 1×12 – House and Home

Gio.spike

Outlander | La storia dietro al ferro di cavallo e all’ultimo Easter egg

FeFraise

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter e resta sempre aggiornato sulle iniziative e sulle ultime news dal mondo delle serie tv