Cotte Telefilmiche | Sheldon Cooper

tumblr_nckgk4XCHu1tm4pl4o5_500SIETE PRONTI PER IL VIALE DELL’AMORE?

Da oggi inauguriamo una nuova rubrica, in realtà tanto nuova non è in quanto, FACENDO NOI DONNE parte del gruppo più numeroso al mondo di esperte telefilmiche, le FAN-GIRL, stiamo sempre attente di quanti e quali personaggi conosciuti in questo ‘campo’ ci innamoriamo.

Io sono una fan-girl tipica: mi innamoro (in maniera davvero poco dignitosa) spesso. E di personaggi che non hanno nulla in comune (quindi oltre che della dignità difetto anche del lume della ragione).

Ma non perdiamo tempo: due cose prima di iniziare.

Cos’è esattamente una FAN-GIRL?

Riassumendo: è sì un’esperta di show televisivi ma è anche una ragazza, a cui brillano gli occhi e batte forte il cuore ogni volta che ‘il suo amato’ entra in scena. E questo vale anche quando il suo amato intrattiene rapporti più o meno stretti con altri personaggi, ma qui entriamo nel campo delle OTP (reali e non), argomento già trattato più che bene e di cui non ci occuperemo oggi.

tumblr_ncbwr5wELY1qkx6lio1_250L’altra cosa da ricordare (e leggendo il mio pezzo vedrete che lo spiegherò meglio): ‘innamorarsi’ di un personaggio immaginario, a volte non ha nulla a che fare con le nostre preferenze e con le nostre aspettative sugli uomini. Accade semplicemente che un personaggio arrivi, e si metta a toccare le nostre corde emotive. Senza delle ragioni apparenti.

E’ come quando guardiamo qualcosa (un paio di scarpe, un quadro, un oggetto prezioso, una mensola, un fiore…) e per una qualsiasi ragione, ci rimane in mente. A volte non lo sappiamo subito se ci piace, ma quando ci accorgiamo che ci piace, senza preoccuparci di trovare una ragione, questo diventa il centro dell’Universo.
Ho deciso di affrontare questo modesto tentativo di analisi parlando SOLO del personaggio di cui andremo a raccontare dopo, senza soffermarmi su chi lo interpreta e sul come (dovrei scrivere UN LIBRO e voi vi annoiereste): facciamo finta che esista davvero, e si chiami così e la sua vita si svolga come nelle vicende che ci vengono raccontate.

tumblr_nb6l0bJC1B1t0vvhlo1_500Siamo a Pasadena, e il nostro personaggio è un fisico teorico che lavora alla Caltech (Il California Institute of Technology): Sheldon Cooper (se qualcuno al mondo ancora non lo sa, è uno dei protagonisti della comedy regina dei nostri tempi, The BIG BANG THEORY).

Facciamo una premessa. Cosa CI SPINGE ad innamorarci di un personaggio maschile? I gusti personali, ovviamente.

E tra questi, quale donna al mondo non sogna che un uomo bellissimo, coraggioso e brillante ma anche un po’ misterioso, non la prenda e la rapisca per portarla a vivere tante magnifiche avventure cullata dal suo amore possente?

Ecco. Prendete Sheldon Cooper e CANCELLATE TUTTO.

tumblr_mo1f82emhN1rmda16o4_250Lui non è bello (nel senso classico, anche se io avrei da ridire…). Non è misterioso. Non è avventuroso. Non è simpatico. E soprattutto… appare ASESSUATO: non nel senso sessuale (siamo lontani anni luce da quel discorso!!), ma nel senso che per lui le donne sono semplicemente degli esseri che abitano il suo stesso pianeta, e che per la maggior parte dei casi, non hanno nessuna utilità.

Analizziamo punto per punto (e grazie al mio amore per LUI, lo smontiamo anche).

 

PSICOLOGIA INVERSA DELLA BELLEZZA: – la bellezza. Sheldon è alto, magrissimo (e privo di qualsiasi tipo di massa muscolare), per niente atletico (anzi: qualsiasi tentativo di fargli fare dello sport si rivela inevitabilmente un attentato alla sua vita), il suo taglio di capelli è ordinato e classico (e perenne), i suoi occhi sono blu, ma non vengono mai messi in risalto. Il suo abbigliamento ha un suo codice di esistenzialità fissa: una t-shirt che raffigura i suoi eroi a fumetti preferiti (a seconda dei giorni della settimana, per farvi capire il venerdì è il giorno di Flash), pantaloni di plaid (che nel corso delle stagioni passano dal classico quadrettato e/o rigato a quelli colorati sempre a base colori spenti e/o opachi).

tumblr_mo1f82emhN1rmda16o3_500

Il suo modo di muoversi è sgraziato, spesso ciondola mentre cammina e la sua cadenza appare annoiata oltre che obbligata (come se dovesse muoversi a causa di forze maggiori, in questo caso la società). Il suo abbigliamento per la notte non è molto differente: tutti i suoi pigiami sono effettivamente di plaid e sono ovviamente suddivisi in base al giorno in cui devono essere indossati.

Visto il suo amore per i fumetti e gli show fantasy, potrebbe forse acquistare fascino travestendosi da qualche eroe mascherato di quelli machi?

No. Come dimenticare la sua apparizione alla festa di Halloween di Penny vestito da zeb… ahem… Effetto Doppler?

Allora mi chiederete, la sua bellezza qual è esattamente?

Semplice: il suo non voler ‘essere bello’ lo rende maggiormente bello di chiunque altro cerchi di rendersi bello per attirare le simpatie delle persone, o gli sguardi delle ragazze.

tumblr_inline_mq3ixc4DTM1qz4rgpRiguarda il fatto che lui vive perfettamente in pace senza i contatti umani che non ritiene necessari: lo conosciamo all’inizio della serie con 3 amici oltre alla famiglia.

E nessuno di loro va pazzo per lui, ma Sheldon si trova perfettamente a suo agio in questa situazione perché si sente accettato e per lui questo diventa un affetto a cui semplicemente si abitua. Se volessimo fare un’analisi profonda di questo atteggiamento, potremmo dire che a livello inconscio Sheldon è ancora quel bambino strano e geniale che veniva preso di mira durante l’infanzia, ma crescendo riesce a trovare in persone più o meno simili a lui, rispetto e accettazione.

Riassumendo: la sua bellezza rimane la spontaneità con cui si dimostra esattamente quello che è, senza cercare di abbellirsi mai. Anzi. Quando lo fa, alla fine rovina tutto. Perché non è più LUI.

Bonus Mary personale: sfido qualunque donna a non vedere unicorni e arcobaleni, quando Jim Parsons sgrana gli occhioni blu con fare isterico!!

tumblr_n120bi8IPd1t4qz24o1_250

L’ALGORITMO DEL COMPORTAMENTO SOCIALE: – in questo capitolo analizziamo le sue principali caratteristiche comportamentali, e soprattutto la mancanza di: verve da macho, mistero, simpatia e voglia di avventure.

Lo so che detto così sembra impossibile trovare in lui qualcosa di interessante, ma dopo avermi letto non solo lo troverete interessante, ma addirittura irresistibile (diciamo che questa è la mia speranza).

La sua principale caratteristica (almeno all’inizio, ma la ritroviamo sempre) è quella di essere un asociale. Ma non per qualche mancanza neuronale: no, Sheldon è consapevole di non VOLER ANDARE D’ACCORDO con nessuno, e non fa nulla per cambiare questo suo status quo. Anzi. Rispetto ai suoi amici, ci si trova perfettamente a suo agio.

tumblr_mo1f82emhN1rmda16o5_250La sua routine prevede il suo lavoro (potremmo senza dubbio dire che la fisica sia il suo grande amore), fumetti, film e serie tv che ama, i treni, i videogiochi, i giochi di ruolo e gli amici (e non li ho inseriti in questo punto senza cognizione). Così il suo mondo RISULTA perfetto.

L’unico cambiamento per lui accettabile sarebbe il realizzarsi del suo unico sogno, il Premio Nobel. E già qui subito si nota una grandissima differenza con tutti gli altri personaggi ‘nerd’ di film e telefilm visti fino adesso (anche e soprattutto all’interno di Big Bang).

La condizione di ‘nerd’ non viene vista come una disabilità sociale, per Sheldon è un aspetto che lo eleva a essere superiore, il quale non ha bisogno di avere per forza dei contatti con altre menti, certamente inferiori. Lui non vuole integrarsi: non gli interessa affatto essere popolare, se non come fisico e forse nemmeno. Il premio Nobel non gli serve ad elevarsi PER gli altri, ma SUGLI altri.

E’ una cosa personale: tra lui e lui, una sorta di battaglia con se stesso.

E questo, fatemelo dire, lo rende molto più accattivante del solito personaggio insicuro che va contro i suoi principi per essere accettato all’interno di un gruppo.

Naturalmente il conoscere Penny (la protagonista principale della storia), gli modifica l’atteggiamento generale. Ma anche qui, la differenza è abissale rispetto a un comportamento tipo.

tumblr_mpcuq9MJvI1sy44foo1_400Se, per ogni classico ragazzo nerd, conoscere una svampita e bellissima ragazza che gira per casa mezza nuda e che non ha problemi ad esternare le sue emozioni in maniera fisica con abbracci e baci, rappresenta una sorta di sogno proibito, per Sheldon invece, entrare a contatto con lei (pur riconoscendone l’avvenenza) altro non è che… l’esperimento sociale di avvicinarsi al complicato e sconosciuto mondo delle donne (il mio amore per l’analisi potrebbe intervenire di nuovo parlando del modo in cui quest’uomo è stato cresciuto dalla madre ultra-credente e probabilmente ‘bigotta’, ma evitiamo ancora).

Grazie a (o per colpa di) Penny prima e ad Amy poi, Sheldon diventa più consapevole della presenza dell’intelligenza femminile nel mondo. Una funzione che non lo sconvolge, ma spesso lo porta ad adattarsi: per curiosità. E come vedremo poi, a modificare alcune delle sue reazioni spontanee.

Il fatto che una donna entri a far parte del suo gruppo di pochi eletti, diventa il catalizzatore di tantissime prime volte per lui (indimenticabile il diagramma di flusso per calcolare i giorni del ciclo di Penny in modo da evitare i momenti in cui il suo carattere è al peggio).

Appare grottesco questo modo di approcciarsi alle donne? Sì. Però originale, e soprattutto senza filtri. Sheldon non ha apparenze: è esattamente quello che sembra.

effettodopplerAffrontiamo il tasto simpatia: inesistente!

Sheldon non ha nessun motivo per essere simpatico: anzi non lo vuole proprio.

Il suo parlare con gli altri, è solamente un modo per risaltare come il più intelligente (il suo QI-187- e la sua memoria eidetica gli permettono di ricordare qualunque cosa legga o gli venga detta) e per metterli al corrente di tutte (proprio tutte) le cose che lui reputa interessanti.

Quindi… lo so che mi state chiedendo cosa c’è di amorevole in tutto questo? Nulla, se non il fatto che, in questo caso, invece Sheldon ci prova. Ci prova a capire quello che si può dire o non si può dire, e prova anche a capire il sarcasmo e le reazioni umane riferite ad alcuni comportamenti per lui incomprensibili.

tumblr_n9stakJtZD1r4sgsyo1_500

E quindi rispondo che è questo che mi piace: un uomo sulla trentina, di un’intelligenza quasi unica al mondo, che non capisce cosa significano un paio di calzini appesi alla maniglia di una porta. Ditemi SE non è adorabile che lui genuinamente non lo capisca? Non è ingenuità e basta: lui conosce tutto il teorico del mondo (è un fisico), ma semplicemente alcune cose non fanno parte dei compartimenti in cui il suo cervello è diviso.

E le ignora in maniera naturale. Non ci pensa perché per lui non ci sono. Ma quando si mette a ‘studiarle’, hanno lo stesso valore delle cose che ama: ci mette tutto il suo impegno, perché questo è il modo in cui affronta tutto quello che per lui è importante.

E ci si avvicina intimidito e insicuro, come un bambino che vede per la prima volta il mare (su questa caratteristica infantile molto pronunciata ci torniamo dopo).

 

tumblr_mqjgnb66WZ1rtpoqbo1_250L’INSUFFICIENZA DELLA SESSUALITA’: Sheldon è assolutamente e completamente INDIFFERENTE al sesso. Come può una caratteristica come questa diventare affascinante direte voi, e invece vi ri-smentirò.

Lo è. Assolutamente. Forse è la sua caratteristica più irresistibile. Qualcosa che dobbiamo stavolta analizzare in maniera più approfondita legandola all’altra sua caratteristica tipica: l’infantilità.

La questione sesso, o per dirlo alla sua maniera, ‘i coiti’, non è necessariamente legata al suo essere infantile, ma quanto piuttosto una conseguenza di questo.

Sheldon conosce le dinamiche della riproduzione umana ma come tutto quello che non lo sconvolge a livello mentale, semplicemente non gli interessano. La sessualità è per lui qualcosa che non ha nessuna attrattiva, perché non la considera mentalmente appagante.

Se ricordate nel primo episodio lui e Leonard volevano recarsi a donare il seme in una banca apposita, quindi l’argomento non è completamente al di fuori delle sue conoscenze, e la risposta alla domanda di Penny su cosa facciano per divertirsi, me lo conferma (‘Oggi abbiamo cercato di masturbarci per denaro’).

tumblr_mo1f82emhN1rmda16o9_250

Cosa c’è allora? Semplicemente anche in questo caso, tra i compartimenti prefissati in cui il suo cervello è suddiviso, il sesso non c’è. Così come non ci sono le semplici regole di contatto fisico umano.

Chi non ricorda le prime difficoltà ad abbracciare persone a lui care? tumblr_inline_n97cx2U3wi1rptadn

Leonard, ma anche Penny ed infine Amy (che molto spesso deve promettere qualcosa per avere qualcosa in cambio, esattamente come si convincono i bambini a comportarsi meglio).

In questo contesto, argomentiamo due cose a cui nessuna donna al mondo può resistere e cioè la predisposizione all’insegnamento e il naturale istinto alla maternità.

Sheldon deve essere instradato verso l’apprezzamento delle manifestazioni fisiche dell’affetto come se si trattasse di un bambino a cui si deve insegnare che, andare sull’altalena può sembrare spaventoso, ma che una volta provato, sembrerà di arrivare a toccare il cielo.

Leonard fallisce miseramente: cosa che invece non succede prima con Penny e poi con Amy, proprio perché donne.

Da un punto di vista personale, COME DONNA, penso che troverei irresistibile su diversi fronti una ‘sfida comportamentale’ di questo tipo. A livello sociale eleverebbe il mio ego diventare oggetto di un certo tipo di partecipazione, proprio da qualcuno che non ne era mai stato interessato prima.

Come fanno prima Penny e poi Amy ad avvicinarsi? Semplicissimo, nella sua naturalezza: lo coccolano.

Con regali, o piccole accortezze riguardanti le sue abitudini (Penny che ricorda perfettamente come vuole mangiare il suo cibo indiano o perché il suo posto sul divano deve essere sempre quello, ed Amy che per la festa di San Valentino, lo porta a cenare sulla carrozza di un treno caratteristico).

In questo modo, Sheldon, come fanno i bambini, associa quella persona, alle cose che ama.

tumblr_mu9opqcfF71sg5e04o3_r1_250E in una maniera assolutamente tutta sua, ricambia l’affetto ricevuto (ecco perché dopo la rottura tra Penny e Leonard, dice alla ragazza di non voler perdere la sua amicizia o dopo il più disastroso dei San Valentino, bacia Amy per la prima volta).

A modo suo, i suoi sono piccoli passi verso una normalità sociale che non aveva mai considerato esistere.

Ed ogni gesto che a NOI appare piccolo e senza un’importanza particolare, rappresenta per lui  un’ ENORMITA’: in questo modo anche una stretta di mano può assumere valenza romantica.

 

Ed ora ditemi, dopo tutto quello che vi ho raccontato, come SI FA A RESISTERGLI?!

 

Non siete convinte ANCORA? tumblr_mu9opqcfF71sg5e04o4_250

Potrei raccontarvi della canzoncina che gli serve per addormentarsi quando è malato, o della coperta afghana che mette sulla testa quando è infuriato, o della bevanda calda che offre alle persone che hanno dei problemi perché la mamma gli ha insegnato così, o di quando dopo aver litigato con Amy aveva adottato 25 gatti, o di quando voleva fare da mamma ad una ghiandaia che gli era entrata in casa dalla finestra, o di quando per andare a cena in modo furtivo da Penny era uscito di casa con un pacchetto di wurster nascosto nei pantaloni e un cane lo aveva inseguito, o di come non regge in nessun modo l’alcool e quasi sempre quando è ubriaco finisce in mutande…

(ho anche un video che lo testimonia)

Dovere di cronaca: JIM PARSONS per il suo ruolo di Sheldon Cooper ha ricevuto per SETTE VOLTE (tutti gli anni in cui lo show è stato trasmesso) la nomination all’Emmy Awards come migliore attore comico, e ha vinto il premio QUATTRO VOLTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.