Boardwalk Empire | Winter parla del finale di stagione

1

!! ATTENZIONE SPOILER !! L’articolo contiene riferimenti tutt’altro che velati al finale di stagione di Boardwalk Empire, andato in onda domenica. Se non avete ancora visto la puntata e non volete rovinarvi la sorpresa non leggete. Uomo avvisato… 

Be’, questo è quello che si dice un vero peccato.

Boardwalk Empire ha fatto fuori quello che verosimilmente è il suo personaggio più amato – Richard Harrow interpretato da Jack Huston -nel finale di stagione di ieri. Il creatore della serie Terence Winter ha spiegato perché era giunta l’ora per il leggendario cecchino.

Questa è solo una delle domande scottanti a cui Winter ha risposto durante l’intervista. Per chi, dopo questo finale, è già proiettato verso il futuro, ci sono anche delle anticipazioni su quello che porterà la 5° stagione (con un’attenzione particolare per i personaggi che torneranno).

TVLINE | Prima di tutto, Richard è morto, giusto? 
E’ morto, sì. Mi dispiace dirlo.

TVLINE | Creativamente parlando, perché era giunta la sua ora? 
Pensavamo di aver portato avanti la sua storyline fino al punto massimo. Alla fine della passata stagione, lui fondamentalmente si sentiva indegno, per aver di nuovo impugnato la pistola dopo aver chiuso con quella vita ed essere poi caduto in una spirale distruttiva. Di fondo pensava di non poter far altro che quello. Dopo che è tornato a casa, questa stagione, e ha condiviso quel momento intenso con la sorella – nel quale ha detto di non voler fare mai più certe cose e ha dato fuoco alle pistole – abbiamo pensato che se lo avessimo di nuovo portato al passato, al fargli impugnare una pistola di nuovo, non sarebbe potuta finire bene. Sarebbe dovuta essere una sorta di conclusione della sua storia. quello che è successo quest’anno è stata una po’ la sua quadratura del cerchio. Alla fine ha avuto quello che sognava davvero, una famiglia, una vita, qualcuno che lo amava, ma è andata a finire in modo davvero tragico e inaspettato.

TVLINE | La scena in cui lo vediamo tornare a casa senza maschera e il viso non sfigurato è stata davvero d’impatto. E straziante. 
Abbiamo discusso molto su come rendere questo passaggio per far interrogare gli spettatori. “E’ realtà? E’ un sogno? E’ il 1momento della sua morte?” Di sicuro, l’idea di vederlo senza maschera in questa scena è immaginare la sua vita perfetta… e a questo punto è chiaro che non sta succedendo davvero.

TVLINE | Avete ucciso un sacco di personaggi in quattro stagioni. Come si posiziona questa in termini di difficoltà? 
Dal punto di vista creativo, non è stata affatto complicata. La difficoltà è stata legata al fatto che tutti amavamo Jack Huston, e il suo personaggio. Quindi farlo fuori è stata dura. Ma penso davvero che questo sia il finale perfetto per lui, un finale che arriva al momento giusto.

TVLINE | Avete mai pensato un lieto fine per lui? 
[Ride] Sì. E ne abbiamo sempre riso molto, tra noi. Della serie: “Come potrebbe qualcuno uscirne vivo e contento?” Ma Richard aveva un sacco di peccati sulla coscienza – non che la sua fine sia una punizione. Ho perso il conto di quante persone ha ucciso. Gli spettatori gli hanno perdonato tutto, perché è simpatico e piacevole. Con Jack abbiamo scherzato sulla cosa: “Non puoi proprio chiudere con gli omicidi”. Quello che le persone volevano era solo tenerselo a casa come un pupazzo. Eppure gli avete visto compiere azioni davvero orribili. Ma, ci tengo a sottolinearlo, non stiamo dicendo che Richard non poteva avere un lieto fine per quello che aveva fatto. Da un punto di vista drammatico, questo finale è molto più soddisfacente.

TVLINE | Parlando di finali non proprio felici, mentre vedevo la redenzione di Gillian in questa stagione avevo la brutta sensazione che non sarebbe finita bene. 
[Ride] In effetti.

TVLINE | E’ la prima stagione che ho provato comprensione per lei. Parliamo della scelta di metterla a nudo dopo a questo punto della storia.
Volevamo esplorare le motivazioni profonde del perché lei fosse diventata quello che è. E quando cala il colpo le persone devono sentire qualcosa per lei. O almeno capire il suo personaggio. Se qualcuno si è attirato sventure, di certo Gillian ha fatto azioni tremende. Volevo dipingere un quadro più completo di lei, e ricordare al pubblico che Gillian non è una persona nata cattiva. Ha avuto una vita terribile, ed è una persona estremamente complicata e triste. Questo rendere ancora più difficile per Roy Phillips (Ron Livingston) fare ciò che deve. Penso che lui tenesse davvero a lei, se fosse amore o meno non saprei dirlo. Di sicuro quando lui dice: “Tu sei una donna davvero forte”, è chiaro che lui la rispetta sul serio. Ed è arrivato a capirla, alla fine. Ma lui è un uomo di principio: ha un lavoro da fare e lo porta a termine.”

TVLINE | Avete messo molta enfasi sull’omicidio di Roger, avventura di una notte, da parte di Gillian, 1mentre crimini più efferati commessi da personaggi maschili di rado vengono investiti di tutta questa attenzione. Cosa c’è di diverso nell’azione di Gillian?
L’assassinato era del tutto innocente. Molti di quelli che vengono uccisi in questo show sono a loro volta criminali – anche se questa non è una giustificazione per un omicidio. Roger viene fatto fuori semplicemente per far sì che Gillian possa sviluppare le sue trame. Il peggio di cui potete accusare il ragazzo è cupidigia… forse lui stava pensando sul serio di avere un rapporto con questa donna. Ma di certo non meritava di morire per questo.

TVLINE | E’ la fine della storia di Gillian?
No. Lei è un personaggio magnifico e lavorare con Gretchen è una gioia. Non ci sono dubbi che la vederemo ancora nella 5° stagione.

TVLINE | Tutti i passi avanti che ha fatto verranno cancellati adesso che è stata ferita e tradita in questo modo? 
Resta da vedere. Quello che è certo è che si aprirà per lei un nuovo capitolo. Capiremo meglio che sia Gillian e cosa la farà andare avanti nella 5° stagione.

TVLINE | Se Will non fosse entrato nella stanza, Nucky avrebbe premuto il grilletto e ucciso Eli?
Senza dubbio. L’idea era far capire che la vita di Eli è stata salvata.

TVLINE | Non è la fine della storia di Eli, giusto? 
No.

TVLINE | Come si evolverà adesso il rapporto tra Nucky e il fratello?
Continueranno ad avere una relazione, punti di contatto nella loro famiglia allargata. E ovviamente ci saranno interessi economici in comune. Insomma, non ci sarà modo di uscire uno dal mondo dell’altro. Come gli effetti di quello che è successo nel finale di stazione li toccheranno dal punto di vista emotivo e cosa proveranno davvero resta da vedere.

TVLINE | Quello di Kelly Macdonald, di fatto, è il personaggio femminile più importante, ma Margaret non si vede pressappoco dalla metà della stagione. Perché e come verrà reintrodotta? 
Boardwalk Empire MargaretPrima di tutto per lo show, il suo ritorno darà un senso ai personaggi. Non tutte le persone entrano in tutte le storie, e Margaret è l’esempio perfetto. Alla fine della passata stagione lei e Nucky erano due estranei, ed era sensato non vederla per un po’. Non dimenticatevi che lei ha rifiutato lui e i suoi soldi. Il suo ritorno deve avvenire al momento giusto, quando la cosa avrà un senso per la serie. Durante la veglia per Eddie mi sono detto: “Sì, questo è il momento nel quale probabilmente Nucky riaprirà il dialogo con Margaret”. Ma volevo anche creare un senso di mistero intorno all’assenza della donna – per il pubblico, ma anche per lo stesso Nucky. Lui non ha davvero idea di quello che lei sta facendo. L’idea di darle un lavoro, di un nuovo taglio di capelli, ci sono venute allo stesso tempo. E ho pensato anche che fosse il modo più d’impatto per raccontare questa storia.

TVLINE | La vedremo nella 5° stagione più di quanto l’abbiamo vista nella 4°?
Probabilmente sì.

TVLINE | Il suo era una specie di lieto fine. 
Lo era, sì. Ha avuto l’appartamento che le era stato promesso da Arnold Rothstein, anche se mi è sembrato di capire fosse pieno di spifferi lì dentro e i vicini fossero rumorosi.[Ride] Margaret è una delle poche persone che ha chiuso la stagione con un finale piuttosto lieto, o almeno con la versione migliore che ci possiamo permettere a Boardwalk Empire.

TVLINE | La scena di lotta tra Eli e l’agente Knox è stata epica anche per gli standard di Boardwalk. Qualcuno si è fatto male durante le riprese? 
Per fortuna, avevamo con noi il re dei registi delle scene di lotta, Tim Van Patten. Lui ha girato sequenze davvero incredibili nel corso della sua carriera, e una è nel nostro show. Shea Whigham e Brian Geraghty erano davvero dentro la cosa. Si sono detti: “Amico, ti voglio bene. Ma stiamo per farci del male a vicenda”. Si sono spinti più lontano possibile, senza provocarsi del dolore fisico. E, nonostante questo sforzo, Shea mi ha mostrato dei lividi sulla gamba, senza sapere di esserseli provocati. Era così carico di adrenalina che non si è accorto di essersi ferito, ed è per questo che in questi casi c’è bisogno di un coordinatore degli stunt qualificato, di attori a loro agio con la fisicità e di un regista che non li lasci Chalky and Narcisseandare oltre quello che serve per un film.

TVLINE | Quanto tempo ci è voluto per girare la scena?
Le riprese sono andate avanti per oltre due giorni. Una scena davvero lunga e brutale.

TVLINE | La rivalità tra Narcisse (Jeffrey Wright) e Chalky (Michael Kenneth Williams) passerà alla storia. Vederla è stato davvero emozionante.
Sognavo da anni di poter lavorare con Jeffrey Wright. Lui è un attore fantastico, una persona fantastica. Aggiungete Michael all’equazione… mettere questi due uno contro l’altro è come accostare due fili elettrici e aspettare di vedere le scintille. E’ stato magico.

TVLINE | Jeffrey tornerà nella prossima stagione?
Sì, vedremo ancora Narcisse. Questa storyline è tutt’altro che conclusa.

Harrow under the boardwalk

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.