Beauty and the Beast | Recensione 2×07 – Guess who’s coming to dinner

Ragazzi, questo è Beauty and the Beast, non stiamo qui a pettinare le giraffe né a cercare di calmare Vincent, si va dritti all’obiettivo, senza giri di parole, senza perderci in inutili pranzi di Ringraziamento. È successo di tutto e anche di più mentre io personalmente ho perso il controllo delle mie ships ma di questo ne parliamo dopo.

 

Fuori Controllo

Il precedente episodio di BATB ci aveva lasciati con 3 grandi scoperte da fare:

  1. Capire che daddy Bob è anche il sorvegliante/aspirante killer di Vincent;
  2. Capire che Tori non è il tipo di ragazza che conviene far infuriare;
  3. Capire che Tess è magnifica;

E siccome prolungarci nell’attesa non è il nostro forte, “Guess who’s coming to dinner” ha preso di petto la situazione affrontando tutte le questioni irrisolte e cominciando a giocare a carte scoperte in un episodio dai risvolti sorprendenti e attraversato da una sottile ma azzeccata vena comedy.

Controllo. Chi riesce a mantenerlo, chi lotta per averlo e chi sente di perderlo. Le premesse per un Giorno del Ringraziamento movimentato c’erano tutte fin dall’inizio: Cath cerca di affrontare e superare le recenti esplosioni di rabbia di Vincent mentre lui continua a ripetere di essere diverso da tutte le Bestie finora incontrate, provando a convincere Catherine ma soprattutto sé stesso. Ogni volta che ci penso, mi rendo sempre di più conto che Cath e Vincent sono l’emblema di cosa due persone che si amano siano disposte a fare per stare insieme: nessuno dei due è un idiota, nessuno dei due crede di poter vivere una favola e in ogni episodio la loro storia sembra fare un passo avanti e tre indietro ma nonostante tutto loro non mollano e continuano a lottare per trovare una soluzione, tra alleati fedeli e subdole presenze.

tumblr_mwg2dw9zuh1s3k5c9o1_250 tumblr_mwg2dw9zuh1s3k5c9o2_250

 

Gabe l’aveva capito da tempo ormai ma adesso anche Vincent ne ha la conferma: l’ultimo obiettivo da eliminare sulla lista è proprio lui ma quello che Raynolds non aveva previsto era che la vicinanza con Cath avesse portato Vincent ad usare nuovamente il suo cervello e non solo le super-abilità impiantate dalla Muirfield. Così insieme alla Justice League, Vincent e Cath provano a risalire all’identità del suo sorvegliante tramite una registrazione telefonica ma mentre JT e Tess fanno squadra su questo fronte, dall’altra parte Cath ha la geniale idea di portare Vincent a casa del suo neo-papà Bob che vince in questo modo il biglietto “Ritenta, sarai più fortunato”. Le prime scene nell’accogliente casa Raynolds sono sinceramente irresistibili, dalla scelta della parola in codice per comunicare in segreto alle facce di Vincent e Catherine mentre prendono un tè con biscottini di fronte alla persona responsabile di tutto.

tumblr_mwjb5lhHrF1qkohrjo1_250 tumblr_mwjb5lhHrF1qkohrjo2_250

tumblr_mwjb5lhHrF1qkohrjo4_250

Ma il sorriso degenera troppo facilmente in tragedia quando la prima tessera del domino cade facendo crollare, un pezzo per volta, tutto il percorso che avrebbe dovuto porre la parola fine alle preoccupazioni e ai timori di Cath e Vincent. Quello che accade è un susseguirsi di conseguenze: Cath riesce a mantenere sul generale la conversazione  con suo padre per circa due minuti prima di rivelargli apertamente il suo piano e chiedergli aiuto a trovare un sospetto agente dell’FBI implicato con la Muirfield, Strike 1; Gabe accorre in suo aiuto facendole da postino e porgendole quei documenti di cui Raynolds aveva probabilmente gli originali, Strike 2; Gabe porta con sé Tori a cui stava facendo da babysitter, inconsapevole del suo piano di sottoporsi volontariamente all’operazione “Flatline” e quando Vincent le stringe nuovamente la mano, perde ancora una volta il controllo mostrando all’ “innocente” Bob il suo vero volto, Strike 3, eliminato, o quasi.

tumblr_mwi7b7Hqxf1r2ybelo3_250 tumblr_mwi5418DF01r2ybelo2_250

Convinta di trovarsi di fronte a un uomo ignaro di tutto, Cath chiede aiuto a suo padre; convinto di avere in mano la situazione, Raynolds convince Vincent a lasciare Cath per salvarle la vita e in un clima di estrema finzione, il culmine della giornata viene raggiunto quando anche Tori dà il meglio di sé lasciando fuoriuscire la sua vera natura e rifugiandosi dall’unica persona in grado di capirla.

tumblr_mwh47hUpK31s6simfo1_400

Alla fine del giorno di Ringraziamento, se Tori e Raynolds sembrano essere riusciti a separare  Cath e Vincent, anche Tess e JT raggiungono una piccola vittoria, riconoscendo il suono delle campane nella registrazione audio della telefonata tra Vincent e il suo sorvegliante. Ma è l’espressione di Gabe e Catherine la perla del finale quando, lasciando la casa di Raynolds, risentono quelle stesse campane, raggiungendo ancora una volta insieme un traguardo fondamentale mentre dall’altra parte della città Tori e Vincent vanno incontro ad un simile destino.

 

Beast and the Beast

Lo sapevo che sarebbe andata a finire così, ne ero certa da quando lessi lo spoiler che preannunciava la new entry e poi ho avuto la conferma quando ho visto Tori per la prima volta perché non la potevano scegliere brutta e antipatica, no, dovevano prenderla bella, rossa (e sappiamo che Vincent ha un debole per le rosse) e bisognosa di affetto ma una cosa è sicura adesso: Tori è appena diventata Most Wanted #1 per tutto (o quasi) il fandom di Beauty and the Beast e non bisogna MAI sottovalutare un fan arrabbiato! E se nel penultimo episodio Brad Kern ha “omaggiato” Phoebe e Cole con una sorta ricalco di un loro momento epico, devo ammettere che la storia “Bestia + Bestia” mi ha riportato alla mente vecchi ricordi di una delle coppie più belle delle serie tv ossia Max & Liz di “Roswell” in seguito all’arrivo della variante Belle Tess. Dubito che Tori potrà essere un ostacolo insormontabile per Vincent e Catherine ma la carta del “siamo simili e dobbiamo stare insieme” crea sempre diversi e fastidiosi problemi quindi potremmo non liberarcene troppo facilmente.

tumblr_mwg4xnK9m91s3k5c9o2_500 tumblr_mwg4xnK9m91s3k5c9o3_500

Invece la storia di Tess Vargas in questo episodio me la sono davvero cercata. La volevo più presente e attiva? Fatto! Volevo che la si analizzasse un po’ di più come persona? Fatto! Volevo che smettesse di convincere Gabe a provarci con Cath? Fatto! Volevo che qualcuno notasse quanto è grandiosa? Fatto … ma qui arriva la fregatura perché lo ha fatto la persona sbagliata!! Non fraintendetemi, adoro JT, è un grande e per alcuni tratti lui e Tess sono abbastanza simili perché entrambi ironici, leali, coraggiosi e il momento che hanno condiviso è stato piuttosto carino e divertente ma preferirei in realtà una bella amicizia tra loro perché sinceramente non riesco davvero a vederli insieme come possibile coppia!

tumblr_mwjmzqxmxt1r2ybelo1_250 tumblr_mwjmzqxmxt1r2ybelo2_250 tumblr_mwjmzqxmxt1r2ybelo3_250

Ad ogni modo però JT è effettivamente un cucciolo umano e Tess nasconde un adorabile e dolce lato nerd che JT ha saputo tirar fuori mostrando anche quanto speciale Tess sia come persona, quindi merito all’orsacchiotto per questo. Forse però l’aspetto che non mi convince pienamente è che speravo anzi spero in una storia un po’ più particolare per Tess, non dico tormentata quanto quella di Cat & Vincent perché altrimenti non ne usciamo più da questo tunnel ma certamente qualcosa di più “serio” rispetto a quello che invece si creerebbe con JT anche se probabilmente in quel caso si andrebbe a sovrapporre troppo con la storyline romantica principale. Che dite, devo accontentarmi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.