American Horror Story: Roanoke | Recensione 6×06 – Chapter 6

“R sta per Rovina-famiglie Dominic!”
– Matt, probabilmente

Io sono un po’… come dire… perplessa. Aspettavo questo episodio da settimane, dicevano che sarebbe stata la svolta delle svolte, e alla fine di cosa si tratta? Del sequel?
No, ragazzi. Non ci siamo.
Cioè, questo è trauma Pixar all over again. Sei lì ad aspettare “Gli Incredibili 2” (che sì, è un sequel, ma è come se non lo fosse) e loro ti propongono “Cars 75”.
L’inizio di questo episodio è stato alquanto autocelebrativo: <<My roanoke nightmare è andato da Dio, ascolti assurdi, abbiamo pure battuto The Walking Dead>>. Aspè, parliamo di My Roanoke Nightmare e non My Roanoke Dream #stattebuono
Insomma, il documentario My Roanoke Nightmare è andato così bene, che il produttore Sidney James freme dalla voglia di arrangiare subito il sequel.
Che se l’hanno concesso dopo due giorni a Frozen, figurati se non lo danno anche a me!
La sua idea è geniale: gli americani vogliono la realtà, quindi perché non prendere i protagonisti del documentario e gli attori che li hanno interpretati e rinchiuderli nella casa degli orrori, giusto in tempo per l’alta stagione dell’omicidio violento?
Ma perché??? Perché io, spettatore, dovrei entusiasmarmi all’idea di vedere quelle persone che interagiscono con le proprie controparti documentaristiche? Le cose, sostanzialmente sono due: o nella casa degli orrori non succede una cippa, il programma risulta un fiasco, e salta fuori che Sidney si droga e non comprende cosa gli americani vogliono vedere; oppure nella casa degli orrori inizia il macello, muoiono tutti, Sidney lo spera… e quindi possiamo etichettarlo come criminale.

Ho notato che il pubblico è diviso. C’è chi ha trovato questo episodio geniale, chi l’ha trovato orrendo. Io, in tutta onestà, sono solo perplessa perché, di fatto, non saprei immaginare il fulcro della storia, arrivati a questo punto.
I roanokiani uccidono tutti, tranne uno.
Dovrebbe entusiasmarmi? Sei concorrenti, cinque abbandonano la casa. Ne rimarrà solo uno. Vince la sopravvivenza, un bacio in fronte e traumi psicologici a vita.
Non è nemmeno credibile il motivo per cui Matt, Shelby e Lee decidono di tornare in quella casa: Shelby vuole avere un’altra occasione con Matt, Lee vuole provare – come, poi, non si sa! – la sua innocenza, e Matt… già, Matt? Come minimo mi aspetto una grande spiegazione, ad esempio è tornato perché vuole fare un altro giro dei boschi con la strega, perché altrimenti il tutto non ha il minimo senso. E lo so che questo è American Horror Story, lo so che a volte le cose non vengono spiegate, ma ragazzi queste sono proprio le basi.

Comunque, l’episodio è iniziato con la produzione del sequel e qualche incidente e… NO, nessuno mi restituirà mai quei venti minuti di vita buttati a guardarli. L’unica parte interessante è stata quella relativa alla collaboratrice di Sidney, attaccata e uccisa dal Piggy Man. Tra l’altro, come abbia fatto il Piggy Man a ucciderla prima della Luna di Sangue resta un mistero che probabilmente non scopriremo mai.
Per quanto riguarda gli attori del documentario, Kathy Bates vince nuovamente a mani basse: mi è piaciuto molto come Agnes abbia perso il lume della ragione dopo essersi immedesimata a lungo nella Macellaia, personaggio che – a suo parere – non è cattivo, ma molto umano. #credici

tumblr_offk03lom41s3vfuto1_540

Tranquilli, Batman ci salverà!

Di sicuro avrà un ruolo rilevante nell’uccisione dei cinque protagonisti di questo sequel. Magari si alleerà con la vera Macellaia. Staremo a vedere!
Non posso condividere lo stesso entusiasmo, purtroppo, per gli altri professionisti: l’accento inglese di Audrey indispone pesantemente tutti e la sua storia d’amore con Rory sembra una roba uscita da Uomini e Donne.

screen-shot-2016-10-19-at-7-48-49-pm

Maria, questo è il giorno più bello delle nostre vite!

Ovviamente ora si tratta di capire chi sopravvivrà al massacro: abbiamo già perso Rory (tranquille, fan di Peters, che tanto torna come fantasma, si spera più versione Tate Langdon che Idiota di Hollywood) e nei prossimi episodi perderemo molti altri. Per logica, a sopravvivere, potrebbe essere Matt sotto la protezione della strega, ma sono ancora così perplessa da tutto il resto che non riesco nemmeno a ipotizzare cosa accadrà.

E voi cosa ne pensate di questo twist? Soddisfatti, delusi o confusi come me? Prima di lasciarvi con il promo del prossimo episodio, vi invito a passare da American Horror Story ITALIA.

2 comments
  1. comunque Shelby se li cerca gli insulti, di tutti gli uomini che potevi cercare per dimenticare Matt, t’innamori dell’attore che lo interpretava nel documentario?!? are you serious?
    a meno che non sia un suo desiderio malato, non posso più avere quello vero quindi mi accontento di quello finto!

    poi si offende se le danno della cretina! tesoro tu non fai nulla per smentirli però

    parlando di Matt io avrei preso a calci in culo Audrey e Rory quando lo prendono in giro per via del suo trauma! deficienti!!

    difatti il karma colpisce…e Rory è la prima vittima! cosa dirà ora la sua cara mogliettina?
    qua è come Highlander, ne resterà solo uno!

  2. Condivido la delusione… O meglio mi piace questa idea del reality, la trovo abbastanza interessante, ma avrei apprezzato di più se avessero trattato l’intera stagione con questo tema: un gruppo di persone rinchiuse in una casa in cui succedono cose misteriose e potenzialmente letali, alle quali per qualche motivo è impossibile lasciare l’abitazione; una sorta di grande fratello horror. Quello ci poteva stare. Ma che dopo tutto quello che è successo, quei tre disperati decidano VOLONTARIAMENTE di tornare a Roanoke non ha nessun senso. Già durante la prima parte hanno dimostrato di essere completamente scemi (Shelby soprattutto) e ora stanno ribadendo di essere completamente fulminati. La totale mancanza di credibilità mi fa cadere tutto, sia l’aspetto spaventoso dell’horror sia quello kitsch del reality.
    Personaggio migliore a questo punto Sidney, che per lo meno non fa nulla per nascondere il fatto che è un sociopatico – almeno lui ci dovrebbe guadagnare dei soldi da tutta questa montatura. E la Bates, come sempre.
    Le tue recensioni sono la parte migliore di questa stagione di AHS, almeno ci ridiamo su!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.