ABC parla di Castle, Nashville e della programmazione autunnale

PAUL SCHACKMAN, CONNIE BRITTON

Parlando con la stampa nella sua prima presentazione agli Upfront da quando ha sostituito Paul Lee come presidente di ABC Entertainment, Channing Dungey si è espressa sulla recente decisione di concludere sia Castle che Nashville.

Alludendo, tra le altre cose, al fatto che si progettasse di far continuare Castle senza la co-lead, Stana Katic, Dungey ha affermato: “Gli studio, in entrambi i casi, erano impegnati a cercare le migliori soluzioni creative e finanziarie per far spazio a nuove stagioni. Stavano discutendo su come indirizzarli al meglio, nel caso avessero ricevuto l’ordine”. ABC, nel frattempo, faceva il punto degli ascolti, della loro situazione finanziaria, tenendo conto dei nuovi drama in sviluppo, “In conclusione… secondo noi il nostro futuro non risiedeva necessariamente in quegli show”.

Tra gli altri argomenti trattati.
Arrivederci lunghi hiatus invernali?
Dungey ha detto a TVLine: “Non stiamo pianificando una strategia che preveda lunghe pause come successo in passato”, riferendosi a show come Once Upon a Time e Grey’s Anatomy, messi in panchina per molti mesi a metà stagione. “Ci sono alcuni show che avranno delle pause leggermente più lunghe, e altri rimarranno fermi molto meno. Preferisco non avere pause troppo lunghe, ma siamo solo all’inizio dello sviluppo di questa nuova strategia”.

Uno S.H.I.E.L.D. più drammatico
Spostare Agents of S.H.I.E.L.D. il martedì alle dieci permetterà alla serie di “diventare più audace, più drammatica, e di assumersi qualche rischio in più”, ha detto Dungey – sebbene lo spostamento dipenda più dal fatto di voler impostare un blocco comico di due ore il mercoledì, più che un desiderio di far traslocare lo show. Per quanto riguarda l’intenzione di ABC di ospitare altri progetti Marvel – lo spinoff Marvel’s Most Wanted non è stato ordinato per la prossima stagione – ha spiegato che, dopo un recente incontro con Dan Buckley, di Marvel: “Siamo molto entusiasti di quello che andremo a sviluppare, desiderando espandere entrambi i nostri marchi”.

#TGIT in transizione
Con Scandal in pausa fino a metà stagione, Dungey ha spiegato che “aveva senso” dare a un altro drama, Notorious (con Piper Perabo e Daniel Sunjata) lo spazio del giovedì sera alle 21. Per quanto riguarda il fatto che nel blocco #TGIT verrà introdotto uno show che non fa parte di Shondaland, Dungey ha risposto che è troppo presto per discutere i piani di marketing del prossimo autunno. Relativamente al sequel di Romeo & Juliet di Shondaland “Still Star-Crossed” è sempre stato destinato a metà stagione perché è una saga in costume epica, e volevamo essere sicuri che avessimo il tempo necessario per produrla nel modo corretto”. The Catch verrà mantenuto a metà stagione, dove andrà in onda insieme a Grey’s Anatomy e Scandal, per offrire “coerenza” agli spettatori.
Fonte

1 comment
  1. il nuovo presidente della ABC era meglio che se ne stava a casa a fare la calzetta così imparava a fare qualcosa dei nuovi programmi che faranno non c’è nè uno degno di essere guardato e le le favole su castle le vada a raccontare a qualche demente hanno fatto una porcata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.