A Soundtrack For… Moriarty & Sherlock

Bentornati alla rubrica A Soundtrack For…, amici addicted! La canzoni che vi propongo oggi non è dedicata a una serie in generale, non è dedicata nemmeno a una ship (anche se io li shippo tantissimo, chi vogliamo prendere in giro!), ma per me fa da supporto a uno dei rapporti più complessi e sfaccettati della storia della televisione, quello fra Sherlock e il suo antagonista/doppio Jim Moriarty. E’ lo stesso investigatore a dichiarare, nel corso del processo, di aver sentito fin da subito un’ineluttabile e innegabile connessione con la sua nemesi.

La canzone in questione è Everybody wants to rule the world, cantata in originale dai Tears for Fears. La versione che vi propongo oggi, però, è la cover cantata da Lorde. L’ho sentita per la prima volta di sottofondo a un video dedicato al nostro consulting criminal preferito e ho subito pensato che fosse perfetta per sottolineare non tanto la sua personalità, quanto quell’influenza continua, quell’attrazione che Moriarty cerca di esercitare costantemente sulla sua controparte.

 

Welcome to your life / Benvenuto nella tua vita
There’s no turning back / Non si torna indietro
Even while we sleep / Anche quando dormiamo
We will find you / Noi vi troveremo

Acting on your best behavior / Agendo in base al tuo miglior comportamento
Turn your back on Mother Nature / Volta le spalle a madre natura
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo

Già in queste prime due strofe è immediato ed evidente il richiamo ai costanti tentativi di Moriarty di aprire gli occhi di Sherlock su quello che lui considera la vera realtà, una realtà in cui sono completamente svincolati da ogni remora morale e in cui, in virtù della propria superiorità intellettiva, la cosa più giusta da fare è voltare le spalle ai propri simili e soggiogarli.

It’s my own desire / E’ il mio personale desiderio
It’s my own remorse / E’ il mio rimorso
Help me to decide / Aiutami a decidere
Help me make the most of freedom / Aiutami a far rendere al massimo la libertà
And of pleasure / E il piacere
Nothing ever lasts forever / Nulla dura per sempre
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo

Jim ha bisogno di Sherlock perché la sua vita abbia finalmente un senso, perché la solitudine e la noia, per una mente caleidoscopica come la sua, sono intollerabili e a malapena preferibili alla morte.

There’s a room where the light won’t find you / C’è una stanza dove la luce non ti troverà
Holding hands while the walls come tumbling down / Tenendoci per mano, mentre i muri crollano
When they do, I’ll be right behind you / Quando lo faranno, io sarò proprio dietro di te
So glad we’ve almost made it / Così felice che ce l’abbiamo quasi fatta
So sad we had to fade it / Così triste che abbiamo dovuto farlo svanire
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo

Moriarty vuole convincere Holmes ad abbracciare finalmente l’oscurità a cui, secondo lui, è sempre stato destinato e cerca di guidarlo passo passo in quel processo. In un primo momento sembra quasi riuscire nel suo intento, e l’amore per la sfida e il terrore della noia riescono quasi a far perdere di vista a Sherlock la sua umanità. Jim si sente a un passo dal suo obiettivo e, quando si accorge di aver fallito, reagisce con rabbia, arrivando a pensare di essersi sbagliato e di aver erroneamente eletto a propria nemesi una banalissima persona comune.

I can’t stand this indecision / Non posso sopportare questa indecisione
Married with a lack of vision / Sposata con una mancanza di visione
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo
Say that you’ll never never never never need it / Di’ che non ne avrai mai mai mai mai bisogno
One headline why believe it? / Un titolo, perché crederci?
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo

All for freedom and for pleasure / Tutto per la libertà e per il piacere
Nothing ever lasts forever / Niente dura mai per sempre
Everybody wants to rule the world / Tutti vogliono governare il mondo

Per lui la decisione di Sherlock di rimanere “dalla parte degli angeli” è semplicemente frutto di una scarsa conoscenza, da parte dell’investigatore, della propria natura più intima e di una conseguente mancanza di prospettiva. In un mondo in cui tutto viene vissuto al massimo e in cui i piaceri, proprio per questo, sono tristemente effimeri, Moriarty cerca in tutti i modi di risvegliare la belva nascosta dentro l’altro, per permettergli di assaporare la libertà sfrenata di cui lui già sta godendo, fortunato possessore di tutte le chiavi davvero importanti.

Due personaggi apparentemente così simili resi diametralmente opposti da una semplice scelta di campo, che dovrebbe distruggere per sempre ogni connessione fra di loro ma che continua invece a farli cercare quasi con rabbia, con ossessione indomabile.

Per me la sfida fra questi due è il sale che rende irresistibile la serie della BBC e devo purtroppo ammettere che se, come credo, Moriarty non tornerà a terrorizzare la città di Londra, non sarò più in grado di apprezzare come prima questo prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.