E se Marissa Cooper non fosse morta?

Questa rubrica vuole portare alla luce quel mondo inesplorato del ” e se fosse andata così?” . Avete mai provato a pensare cosa sarebbe successo a Dawson se Joey avesse scelto lui invece di Pacey? Magari avrebbero divorziato dopo appena qualche mese di convivenza oppure il ragazzo sarebbe diventato così succube della giovane, da non avere più un sogno e si sarebbe ridotto a fare cortometraggi e fanvideo su YouTube. E se Spike non si fosse sacrificato per Sunnydale magari ora i vampiri dominerebbero il pianeta! Ed ancora, se Elena avesse mandato a quel paese i Salvatore e avesse preferito una normale relazione con Matt?

Ogni serie ci ha mostrato delle scelte, ma lo scopo di questa rubrica è proprio analizzare cosa sarebbe potuto succedere se i nostri paladini avessero scelto qualcos’altro!

WHAT IF… Marissa Cooper non fosse morta nel finale della terza stagione di The O.C.?

Dove eravamo rimasti:  Ryan e Marissa volano dalla scarpata per colpa di Volchok. La ragazza muore tra le braccia di Ryan!

What if: Ryan sconvolto crede nella morte di Marissa, un passante nel frattempo ha chiamato i soccorsi. All’arrivo dei paramedici il cuore della Cooper non batte, con una mossa alla Resuscitiamo Tylor di Beautiful riescono a riportarla in vita. Dopo due mesi dall’accaduto i due giovani sono ancora molto scossi, non si parlano e Marissa è sempre più convinta che l’unica via d’uscita da questa situazione sia raggiungere il padre, com’era il piano originale. Ryan ha passato un periodo oscuro che lo ha portato a dubitare di sé stesso e di tutto il suo coinvolgimento con Marissa.
Infatti il ragazzo si biasima per tutte le cose successe alla ragazza dal suo arrivo. Ripercorrendo gli sviluppi originali della quarta stagione, Ryan inizia una relazione con Taylor. Questo induce Marissa a lasciare la città definitivamente, convinta che non ci siano più possibilità per ricucire il loro rapporto. Ryan e Taylor infatti sembrano molto affiatati e questa relazione sembra avere un effetto benefico sul tormentato Atwood.

Summer e Seth annunciano il loro imminente matrimonio. E subito dopo Cohen avverte  Ryan che Marissa sta facendo ritorno in città. Questa rivelazione riporta a galla dei sentimenti ormai sopiti e inizia a mettere in discussione la relazione tra lui e Taylor.

Il pensiero di rivedere Marissa inizia a logorare Ryan, il quale non riuscendo a pensare ad altro, decide di parlarne apertamente con Taylor. L’incubo peggiore della ragazza diventa realtà e decide di porre fine alla relazione tra i due. 
Il Matrimonio del secolo sta per avvenire, sono passati un paio di mesi dal break up tra Ryan e Taylor, e Marissa tornata in città ha cercato di mantenere le distanze dall’ex. Summer inizia ad essere  nervosa, in fondo è il suo grande giorno, ma non riesce a trovare la sua testimone. Marissa infatti vedendo Ryan in lontananza, ha avuto un’esitazione e si è fatta cogliere dal panico. Kirsten decide di affrontare il ragazzo, sperando che un confronto diretto tra i due possa finalmente mettere fine all’imbarazzo.

Ryan convinto dal discorso di Kirsten, decide di andare a cercare Marissa nell’unico posto in cui potrebbe essere andata a rifugiarsi, o almeno il suo cuore spera di trovarla lì. Ed infatti  Marissa è sulla spiaggia, la stessa che ha visto consumarsi il loro amore per la prima volta. La ragazza è rivolta verso l’oceano immersa nei suoi pensieri, quando si sente chiamare e vede lui, tutto ciò che ha sempre desiderato.
In fondo tutti i fan della coppia avrebbero voluto avere una scena finale così:

4 comments
  1. Come ha detto spesso Josh Schwartz ed è anche una grande verità, Marissa era un’eroina tragica e in tutti quegli anni ne aveva passate di tutti i colori. Questo ha fatto così che il personaggio arrivasse alla fine della terza stagione dopo aver sparato tutte le cartucce, infatti dopo tre anni di drammi e tragedie, Marissa era estenuante già nella terza stagione (e non è un caso che gli ascolti fossero già calati nella terza). Per me aveva detto tutto quello che aveva da dire e poi tutti i suoi drammi facevano si che non si evolvesse e maturasse mai veramente, cosa che tutti gli altri personaggi facevano e avrebbero fatto poi definitivamente nella season finale. Quindi o lei cambiava (e in fin dei conti stava decidendo di cambiare vita finalmente) o se fosse rimasta ad un certo punto Ryan si sarebbe stufato.
    Questo non rende automaticamente Taylor il grande amore di Ryan, ma la rende la persona giusta per lui in quella fase perché Taylor gli ha dato tutto quello che Marissa non sarebbe mai stata capace di dargli se avesse continuato così: la serenità, la stabilità, anche il sorridere.
    Ryan e Marissa rimangono una grandissima ship adolescenziale ma anche un rapporto palesemente tossico. Quindi perché continuasse tra i due Marissa doveva necessariamente maturare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.