Under the Dome | Recensione 2×02 – Infestation

Sto fissando la pagina bianca da un po’ alla ricerca di qualche idea, ma è difficile scrivere qualcosa quando questo episodio è stato l’apoteosi del nulla.

tumblr_n8i640uh3n1t0nvqbo2_250tumblr_n8i640uh3n1t0nvqbo1_250

Questi due, ormai, fanno solo un’arte. Non importa quale tragedia si abbatta sotto la Cupola, questi qui troveranno sempre il tempo di “copulare”. Picchi di glicemia senza senso.

Ma andiamo avanti, come temevo, il mio pronostico si è rivelato azzeccato: è morto l’unico personaggio che meritava un minimo di stima, Angie.
A questo punto tutti si trasformano in Sherlock Holms, e ricollegano una semplice impronta di scarpa femminile trovata sulla scena del crimine all’assassino, anzi, all’assassina: la ragazza senza nome. Il nuovo acquisto della Polizia locale, Phil pergliamiciBob, si fida dell’intuizione del popolo sovrano e porta dentro la ragazza. Immediata la reazione dell’avvocato difensore Julia che, senza conoscerla, si schiera apertamente dalla sua parte. Ma non solo, sarà sempre lei, da una semplice occhiata al corpo senza vita di Angie, a stabilire che a ucciderla deve essere stato un uomo. Roba che i R.I.S. di Parma dovrebbero impallidire. Certo è che, ovvietà a parte, la ragazza è spuntata fuori dal nulla, e proprio in quel lago in cui Julia aveva buttato l’uovo alla fine della prima stagione. A questo si aggiunga che compare nei disegni della madre di Junior, quindi un nesso tra lei e la Cupola c’è sicuramente.

Junior, invece, è convinto che dietro la morte della bionda ci sia il padre e si butta a capofitto nella ricerca di prove a sostegno della sua tesi. Tesi che non sembra trovare fondamento, perché gli autori si sono messi d’impegno a snaturare e rovinare completamente il personaggio di Big Jim. Quello che nella prima stagione era il cattivo per eccellenza e che descriveva la Cupola come la personificazione del Male, ora si è quasi del tutto redento: è convinto che la Cupola sia un’entità mistica che cerca di diffondere un messaggio di pace, amore e gioia infinita. E il messia prescelto è lui. Passa, quindi, da quello con l’uccisione facile a fare da balia ai ragazzi, a servire ai tavoli, a tenere discorsi tipo Gesù all’ultima cena durante la commemorazione di Angie. E last but not least, salva la vita a Barbie, proprio lui che nella scorsa stagione avrebbe fatto carte false per sbarazzarsi del biondo. E, come se non fosse già abbastanza egocentrico di suo, ci pensa prima la Prof. a fargli credere di essere il prescelto, poi tutto il resto della popolazione di Chester’s Mill che lo acclama alla fine del suo discorso in onore di Angie. Cambi di rotta assolutamente ingiustificati ed incomprensibili. Troppo frettolosi.

tumblr_n8glt87VoU1qflsj5o5_250tumblr_n8glt87VoU1qflsj5o7_250

Sarò ripetitiva, ma una serie in cui i protagonisti si chiamano Barbie e Big Jim, non può che essere un elogio del trash.

Scontata la reazione di Joe alla scoperta della mrte della sorella, il quale passa dalla rabbia, alla voglia di vendetta, alla rassegnazione tutto nell’arco di mezza giornata. Poco volubile.

tumblr_n8gobiufif1rfz7upo8_250tumblr_n8gobiufif1rfz7upo5_250tumblr_n8gobiufif1rfz7upo4_250

Torniamo a Junior. Non più James, ma Junior. Perché anche a lui gli autori hanno regalato una regressione vergognosa. Nello scorso episodio mi era piaciuto. Tanto. Ora lo ritroviamo instabile e psicopatico. Dovrebbe piacermi, si perché io amo gli psicopatici. Ma c’è poco da fare, la scrittura è talmente pessima, che non c’è speranza di salvare neanche lui. Sembrava finalmente aver trovato un suo equilibrio interiore, invece, a quanto pare, se ne va in giro ubriaco ad uccidere la donna di cui è innamorato. Non posso, ma soprattutto non voglio, credere che sia stato lui ad uccidere Angie!

tumblr_n8gngaAlp21rim17co1_250tumblr_n8fi8gqqOt1r3g4oqo5_250

L’altra storyline che si è dipanata in questo episodio riguarda le farfalle. Tante farfalle. Ma una disinfestazione ogni tanto, no? Il loro ruolo ancora non mi è chiaro, se qualcuno ha avuto un’epifania al riguardo, sarebbe così gentile da illuminare anche me?

tumblr_n8glt87VoU1qflsj5o2_250

Premio inutilità a Sam e Rebecca. Anche qui mi devo ripetere, non capisco il senso dell’introduzione di questi possibili triangoli. Si starà mica diffondendo il morbo della Plec? Sam e Julia hanno la stessa chimica del diavolo e l’acqua santa. Lui potrà anche essere, a modo suo, affascinante, ma figuratevi se la rossa lo preferisce a Barbie. Dovrebbe abbattersi un’altra catastrofe su Chester’s Mill prima che lei si lasci scappare Dale. E Dio ce ne scampi. Rebecca muore dietro a Barbie, ma lui neanche se la fila. Tra loro l’affiatamento è pari a zero. Alla professoressa Pine spetta, poi, il premio furbizia per aver dato fuoco ai campi di grano ( per eliminare le larve). Sotto la cupola. Con carenza d’acqua. -.-

tumblr_n8fi8gqqOt1r3g4oqo4_250

A tal proposito, ho trovato assolutamente forzato e fuori luogo il dialogo/scontro tra Barbie e Julia. Come due ragazzini delle scuole elementari che si rinfacciano le proprie marachelle a vicenda, Julia sostiene che Rebecca stia osannando un po’ troppo Big Jim, contribuendo ad aumentare il suo ego; allora Barbie si sente subito in obbligo di difenderla, sottolineando che grazie a lei si sono liberati dalla minaccia dei bruchi. Ma la rossa se ne risente talmente tanto, da arrivare addirittura a dire che sente che Dale le si sta allontanando. Ora mi dovete spiegare per quale ragione due che si sono svegliati amoreggiando, si sono lasciati follemente innamorati, hanno passato una giornata completamente separati, appena si rivedono, si riscoprono incompatibili.

Una scrittura stanca, ma soprattutto contraddittoria ed insensata, personaggi stravolti e costretti a brusche inversioni di rotta, esaltazione del trash in tutte le sue sfumature. Non ho letto il romanzo, ma non posso credere che il maestro Stephen abbia creato un tale obbrobrio.

Vi saluto e vi invito a passare dalla pagina facebook Under The Dome Italia per essere sempre aggiornati!

-Fra-

Bravissima6
Divoratrice di telefilm a tempo pieno, avvocato a tempo perso. Cresciuta a pane e telefilm, nei soleggiati pomeriggi della sua infanzia già seguiva grandi classici come Happy Days, MacGyver, Genitori in Blue Jeans, ma ha iniziato il suo vero cammino verso la perdizione con Beverly Hills 90210, che le è costato non poche tirate d'orecchie perché "non è un telefilm adatto alla tua età, se continui a vederlo ti metteremo in punizione"! Ma per Dylan McKay si rischia questo ed altro!Ama leggere e scrivere, non esce mai senza un buon libro ed una moleskine nella borsa, non sia mai che venga colpita dall'idea della sua vita e non abbia dove annotarla! Ama la buona musica, l'arte e il vino! Ma ha anche passioni più frivole che la avvicinano ai comuni mortali, come lo shopping, il calcio e la nail art, a volte pensa seriamente di chiudere lo studio legale ed aprire un centro estetico!Ha da poco scoperto un nuovo lato geek, il suo I-phone è ormai il prolungamento della sua mano. Ama il suo ragazzo, i gatti, la lingua inglese, la sua splendida terra, odia la matematica. La sua citazione preferita, che racchiude un po’ la sua filosofia di vita, è “meglio rimorsi che rimpianti”!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,428FollowersFollow

Ultimi Articoli