The Walking Dead | La sinossi dell’episodio 4×16 [SPOILER]

TWDThe Walking Dead non è ancora tornato dopo la pausa di metà stagione, ma gli spettatori sanno già che cosa c’è in programma per il finale della stagione 4. La sinossi dell’episodio 16, A, è comparsa online e, sebbene sia vaga, non promette bene per Rick.

Nella descrizione della trama si legge: “Molte strade si scontrano; Rick affronta un vero e proprio atto di brutalità; il gruppo lotta per sopravvivere”. Dunque non si dice molto, se escludiamo il riferimento alla speranza che tutti si riuniscano dopo la separazione avvenuta durante il midseason finale della quarta stagione e al confronto di Rick con un misterioso avversario.

Potrebbe trattarsi di Negan? Improbabile, visto quello che ha detto in passato Robert Kirkman: “Non mi aspetterei di vederlo apparire…decisamente non nella quarta stagione. Non so. Non mi aspetterei di vederlo così presto. Tuttavia siamo entusiasti all’idea di introdurlo nello show. Il nostro piano è di vederlo, prima o poi”. Tuttavia ci sono delle chances che i Saviors di Negan appaiano prima che la stagione arrivi alla fine.

La A del titolo potrebbe indicare”Alexandria Safe-Zone” che nei fumetti è il luogo in cui finiscono Rick e gli altri. Avrebbe senso se il viaggio della quarta stagione finisse con una nota di speranza, ovvero con il ricongiungersi del gruppo della Prigione in un nuovo luogo più o meno sicuro…anche se tutto ciò non è stato confermato.

A potrebbe anche stare per Abraham, il che non avrebbe molto senso, considerando che tutti sanno che l’attore è già stato scelto e che sarebbe un peccato lasciare lui, Eugene e Rosita fuori dai giochi per vederli apparire in un unico episodio nella stagione 4. Ovviamente A potrebbe anche riferirsi a qualcosa di cui gli spettatori non sanno ancora nulla.

The Walking Dead ritorna dopo la pausa di metà stagione il 9 febbraio alle 9 p.m. ET/PT su AMC.

Secondo voi A a che cosa si riferisce?

Fonte

Cecilia
Con il corpo è in Italia, con il cuore è in Giappone, con la testa è negli USA. Ritiene di avere ottime potenzialità come sceneggiatrice di “finali alternativi” e come moglie di attori talentuosi e affascinanti (magari con l’accento british e le fossette). In una serie cerca persone e non semplici personaggi, mondi più che location, non un sottofondo ma vere e proprie emozioni musicate, vita, non una storyline. Nel suo universo ideale la birra è rossa e il sushi è in quantità abbondante, le Harley Davidson sono meno costose, la frangia non è mai né troppo lunga né troppo corta e il suo favorito arriva incolume al finale di serie. Forse ha troppi smalti, mentre per i tatuaggi, i cani, i gadget di Spongebob e i libri troverà sempre il posto. Tiene pronti la balestra, i viveri e l’hard-disk zeppo di serie: l’Apocalisse Zombie non la coglierà impreparata!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli