The Walking Dead | Emily Kinney sul ritorno di Beth

141102walking-dead1_300x206

 

[ATTENZIONE: La seguente intervista contiene SPOILER dell’ultimo episodio di The Walking Dead. Leggete a vostro rischio e pericolo.]

 

Non abbiate paura fan di The Walking Dead: Beth Greene è viva e sta bene. (Ok, forse non proprio bene…)

L’ultima volta che gli spettatori hanno visto Beth (Emily Kinney) è stato verso la fine della Stagione 4, quando nonostante gli sforzi protettivi di Daryl (Norman Reedus), lei è stata rapita in circostanze misteriose da qualcuno in una macchina con una grande croce bianca dipinta. Nell’episodio di domenica, Beth è riapparsa in Atlanta al Grady Hospital, che viene mandato avanti da una poliziotta di nome Dawn (Christine Woods), la quale comanda uno staff medico e delle forze di sicurezza. Ma Dawn non perde tempo a far sapere a Beth che non le hanno salvato la vita per bontà d’animo: “Tu sei in debito con noi,” le ha detto pochi momenti dopo il suo risveglio.

Mentre Beth cerca di lavorare per ripagare il suo “debito”, lei conosce altri membri del gruppo, incluso Noah (Tyler James Williams), un altro ragazzo che lavora nell’ospedale da un anno, e il Dr. Stevem Edwards (Erik Jensen), l’unico reale medico dell’ospedale. Mentre tutto sembra piuttosto normale, Dawn e il suo gruppo rivelano un loro lato malvagio, in particolare Gorman (Cullen Moss), che adesca le donne più deboli nell’ospedale, inclusa Beth. Dopo aver realizzato che il male prevale sul bene nell’ospedale, Beth e Noah progettano di fuggire insieme.

Ovviamente, la loro fuga viene impedita da un’orda di walkers. Mentre Beth spara agli zombie che gli attaccano, Noah riesce a sorpassare la rete metallica. Sfortunatamente, Beth viene catturata dalle persone di Dawn per poi essere picchiata. Senza alleati, Beth sembra voler fare del male al Dr. Edwards – il quale ha ingannato Beth per farle uccidere un altro dottore ferito per assicurarsi la sua continua importanza nell’ospedale – fino a quando non vede Carol (Melissa McBride) venir portata dentro su una barella.

Quindi, quale sarà la prossima mossa di Beth? TVGuide.com ha chiacchierato con la Kinney riguardo il nuovo show personale degli orrori di Beth e perché il suo piano di fuga era un successo. Inoltre, scopriamo perché la Kinney creda che la Dawn non ha più potere su Beth.

Quando Beth è sparita nella scorsa stagione, quanto sapevi riguardo il come e il quando saresti tornata?

Emily Kinney: Quando sono scomparsa sapevo che sarei tornata. Ma non avevo nessun dettaglio di quello che avete visto nell’episodio 4. Non sapevo in che luogo mi sarei trovata o chi erano gli altri personaggi intorno a me o niente del genere.

Quindi, quali sono stati i tuoi pensieri quando hai scoperto dove si trovava Beth?

Kinney: Ero molto eccitata all’idea di esplorare un nuovo mondo, di vedere come si sarebbe comportata per conto suo, senza la sua famiglia o il suo gruppo. Ho amato l’episodio perché mi è piaciuto come ha scoperto quanto erano malvagie queste persone. Durante il suo percorso lei capisce di chi si può fidare. Sta realizzando poco alla volta cosa succede in questo mondo e nel suo sistema e sta capendo che non è un posto per lei.

Sembra che sia un po’ shockata da quello che vede, nonostante abbia avuto a che fare con persone come il Governatore.

Kinney: Nella prima scena in cui vede Atlanta, non credo che abbia mai visto qualcosa del genere. Lei è passata da essere isolata in una fattoria ad essere in viaggio su strada con chiunque. Ed è qua che capisce, “Oh, questo è ovunque. Non saremo in grado di trovare un posto che sia ancora normale.”

Abbiamo visto Beth come uno dei personaggi che ha mantenuto la fede di poter ritrovare un mondo in cui le cose possano tornare alla normalità. Ma quando sta discutendo con Dawn, lei dice “Nessuno verrà a salvarci.” Questa sua esperienza le ha fatto perdere la speranza?

Kinney: Non credo che abbia niente in cui sperare, ma penso che lei creda in quello che sta dicendo a Dawn. Il modo in cui Dawn abusa fisicamente e mentalmente delle persone è sbagliato e non c’è nessuna ragione per cui debba farlo. Non dovrebbe essere così, “Oh, lei ha fatto tutte queste cose cattive ma è un bene che stia mantenendo tutti al loro posto perché ora qualcuno sta arrivando a salvarci.” Credo che Beth, in quel momento, stia semplicemente dicendo che Dawn ha torto. Credo che lei avrà speranza fino a quando sopravviverà.

Beth ha sicuramente mostrato di essere più forte che in passato.

Kinney: Lei sta imparando a conoscersi. Pensare alla Stagione 2 quando ha cercato di suicidarsi e poi pensare ad ora, credo che lei abbia scoperto molto della sua personalità e cosa riesce a tollerare e cosa no. Lei sta capendo quanto può essere forte senza la sicurezza di un gruppo, o della sua famiglia o di Daryl. Ha molto dentro di lei e sta decisamente reagendo. Penso che in questo episodio si possa vedere Beth crescere molto. Si mette contro Dawn alla fine dell’episodio.

Beh ha aiutato Noah a scappare ma lei non è riuscita a farcela. Perché pensi che stesse sorridendo in quel momento?

Kinney: Anche se lei non è riuscita a scappare, lei è molto contenta di aver aiutato Noah. Credo che in quel momento, anche se la stanno catturando, lei realizza che loro non hanno lo stesso poter su di lei. Lei sa quello che sta succedendo, non è d’accordo, e non starà allo stesso gioco. Anche se in quel momento loro l’hanno presa, credo che lei realizzi di avercela fatta.

Ma quando Noah se ne va, Beth rimane senza alleati. Lei non piace a Dawn, e si scopre che non ci si può fidare di Edwards.

Kinney: Alla fine dell’episodio, c’è un certo coraggio in Beth. Non ha paura di dire a Dawn quello che pensa. Non ha paura di dire ad Edwars, “So cosa hai fatto. Sei falso.” Lei ha le forbici in mano, e chi sa cosa potrebbe fare? In quel momento, lei non verrà sopraffatta da nessuno. Lei sa che il modo in cui Dawn ed Edwards trattano le persone è sbagliato e lei non vuole essere quel tipo di persona. Lei è in questa sorta di trance piena di coraggio.

Ma poi lei vede Carol e qualcosa cambia.

Kinney: E credo che vedere Carol la faccia uscire da questa trance. La fa pensare, potrei avere un alleato in fin dei conti. Potrei essere più vicina alla mia famiglia di quanto pensi. Potrebbe esserci un altro piano piuttosto che combattere da sola. Credo che questo porti in lei un po’ di, “Oh, c’è una possibilità. I mondi si stanno scontrando e forse potrei trovare qualcuno che conosco.”

È vero che Beth si è ribellata a Dawn, ma lei comunque la picchia. Dawn ha ancora del potere su Beth?

Kinney: Il modo in cui Beth si scontra con Edwards e Dawn nelle ultime scene mostra che lei è molto più che al loro livello. All’inizio dell’episodio, loro la usano e la distruggono. Le dicono di averla salvata, che è in debito. Credo che alla fine dell’episodio ci sia decisamente un cambiamento. C’è un equilibrio nei poteri, e credo che la ragione per cui Dawn la picchi così tanto è perché sa che Beth sia fuori dal suo controllo. Lei sente che Beth possiede qualcosa e ha bisogno di riaffermare il suo potere picchiandola.

È ovviamente un segno di fede se gli scrittori hanno dedicato un episodio intero alla storia di Beth. Cosa credi che questo personaggio porti alla storia?

Kinney: Beth porta un senso che non sia solo la sopravvivenza. Credo che ci sia qualcosa in più. Loro la fanno cantare. Ha questa conversazione interessante con Edwards riguardo l’arte in questo episodio. Anche prima in prigione, quando mostravano la stanza di Beth, c’erano cose appese al muro e lei scriveva sul diario. Credo che Beth rappresenti il fatto, “Non possiamo solo cercare di sopravvivere.” Siamo esseri umani che hanno bisogno di un senso nelle loro vite, che hanno bisogno di avere l’arte, di avere l’amore.

Credi che sia quello che tiene uniti Beth e la sua umanità, anche quando lei si trova faccia a faccia con il male, come Gorman, che cerca di violentarla?

Kinney: Credo che quella sia la cosa più difficile. Ha questa connessione con la musica, l’arte e la vita e si trova con queste persone così malvagie. Come fa a sopportalo? Continuerà ad essere la stessa Beth mentre cresce in questo mondo? Non lo so. Ma lo spero.

Dove credi che Beth capirà emotivamente quello che le sta succedendo?

Kinney: Credo che stia ancora capendo molti dei traumi che ha subito. Credo che tutti i personaggi lo stiano facendo. Ha delle emozioni molto forti, ma è stabile. Nella Stagione 2, se provava qualcosa di molto forte, lei si trovava in quello stato che l’ha quasi portata al suicidio. Ora sente le stesse cose, così forti, ma ora non vuole affondare. Penso che stia cercando di capire dove, almeno in questo momento, mettere le sue emozioni, magari in un posto più sicuro. Lei prova questi sentimenti, ma sta ancora combattendo per sopravvivere. Lei vuole davvero tanto sopravvivere.

The Walking Dead torna domenica su AMC.

 

Fonte

FeFraise
Fraise, o meglio Federica, ragazza milanese di 25 anni, ha sempre amato sin da piccola tutto ciò che riguarda libri, telefilm, film, musica e viaggi. Grazie ai suoi genitori che l'hanno fatta viaggiare dall'età di 6 anni, ha sviluppato un amore incondizionato per Inghilterra e Scozia, tanto che da 7 mesi si è trasferita ad Edimburgo (che ama alla follia), insieme a quel santo del suo ragazzo. Si santo, perchè non fa altro che cercare di coinvolgerlo in tutto quello che fa e vorrebbe fare (per non parlare delle serie tv che vuole che lui veda insieme a lei!)! Il suo amore per i telefilm è nato vedendo ER e Beverly Hills, per passare poi a Friends, Dawson's Creek, Buffy, Angel e chi più ne ha, più ne metta!! Attualmente è fissata (si FISSATA) con Game of Throns,The Walking Dead, Vikings, Supernatural, Sherlock, Arrow, Revenge e tante altre! Non riesce a smettere di guardare telefilm, sono una vera ossessione! E non riesce neanche a smettere di cercare qualsiasi news telefilmica qua e là per cercare di sognare cosa potrebbe succedere! E ad ogni nuova stagione telefilmica, riesce anche a fare una lunga lista di nuovi pilot da non perdere! Passerebbe giornate intere a leggere ed ascoltare musica. Altra sua grandissima passione sono i Beatles (soprattutto Sir Paul McCartney) e i Mumford and Sons. Amante degli animali, è una convintissima vegetariana da ben 6 anni e no, se ve lo state chiedendo, non tornerebbe mai indietro e non le manca nulla! Ha viaggiato tantissimo, e continuerà a farlo, ma sente che nonostante la nostalgia della sua famiglia e dei suoi amici, abbia finalmente trovato la sua casa qui, a Edimburgo.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,333FollowersFollow

Ultimi Articoli