The Vampire Diaries | Recensione 7×10 – Hell Is Other People

Bentornati cari addicted! Queste settimane di pausa da Mystic Falls devo ammettere che non mi sono pesate poi tanto, un po’ perché si sa il recupero compulsivo è sempre un buon modo per tenere la mente impegnata e un po’ perché, come avevo detto nell’ultima recensione, il midseason finale mi aveva lasciato delusa, senza quell’ansia di sapere come la storia continua che di solito ti tiene incollato al computer per giorni alla ricerca disperata di spoiler. Ma ca…spiterina invece questa puntata è stata a mio avviso una bomba, in assoluto la migliore di questa stagione!

Prima di fare un qualsiasi commento all’episodio, vorrei complimentarmi con Ian Somerhalder che ha dato prova di non essere solo un bel faccino, ma anche un bravo attore; nel momento in cui realizza di essere in un loop temporale la sua voce e le sue movenze cambiano impercettibilmente, da quelle di un ragazzino immaturo e timido al solito Damon tutto sicurezza e sarcasmo. Well done, Ian, well done!

the-vampire-diaries-7sneak-peek-hell-is-other

Ed eccoci arrivati quindi al tanto temuto personal hell in cui Damon è stato intrappolato dopo essere stato pugnalato da Julian con la phoenix stone. Damon si ritrova a vivere quel giorno, durante la guerra di Secessione, in cui per la prima volta ha versato del sangue innocente. Ripensando al suo comportamento nei secoli successivi, effettivamente la situazione sembra banale: un incidente, commesso in favore del bene di suo fratello, senza conseguenze, e sicuramente non al pari dei massacri fatti una volta trasformato in vampiro e persa la sua umanità. Ma allora perché quel giorno? Stefan, che è già stato riportato a casa dal suo inferno personale, ci regala un breve momento Piero Angela, dicendo che il “trucco” per uscire dalla phoenix stone è quello di non opporsi agli eventi che vivi al suo interno e di abbracciare quel dolore fino quasi a farti consumare da esso.

tumblr_o1pvqa5Js21rc3z3ro1_1280

Ma sappiamo bene ormai che arrendersi non è la cosa che a Damon riesce meglio, perciò invece lo vediamo combattere contro questo gigantesco mulino a vento e cercare la sua via d’uscita nel motivo scatenante di tutta questa serie di eventi, ovvero il tentativo di correre per l’ennesima volta in soccorso di suo fratello. Stefan gli scrive di aver bisogno di lui e Damon risponde, pronto a tutto, pur di riuscire a tornare a Mystic Falls. Il suo opporsi senza sosta al loop in cui è ricaduto non gli fa vedere la soluzione, che è palese di fronte ai suoi occhi dal primo istante; ed ovviamente questa soluzione è Lily. Tutto ciò che Damon è diventato, l’uomo che lotta ostinatamente per difendere coloro che ama, per non perdere chi gli sta più a cuore, è frutto del dolore più antico e più radicato, quello di aver perso sua madre.

tumblr_o1qsebw1T71u19ykio3_r1_400 tumblr_o1qsebw1T71u19ykio2_400
tumblr_o1qsebw1T71u19ykio4_r1_400 tumblr_o1qsebw1T71u19ykio1_r1_400

E solo allora capisce il perché della scelta di quel giorno: perché di fronte all’aver ucciso degli innocenti, di fronte alle sue mani per la prima volta imbrattate di sangue, Damon ha desiderato con tutte le sue forze il conforto di una madre. Il dolore dell’abbandono è la chiave di tutto. Damon ha perso Lily la prima volta quando ha finto la sua morte ed è diventata un vampiro, dovendosi fare carico di crescere suo fratello minore e vivere con un padre violento e dispotico; l’ha ritrovata nel mondo prigione e persa di nuovo, quando lei ha scelto un’altra famiglia al posto suo; e poi ancora quando ha scoperto che lo aveva privato della possibilità di stare con l’amore della sua vita. E se quando Lily era ancora viva, le ha mostrato solo odio e risentimento, alla fine realizza che tutto ciò che voleva era una seconda possibilità per vivere quel rapporto che non gli è stato concesso di avere, per recuperare il tempo che non hanno passato insieme come madre e figlio, semplicemente per farsi amare.

tumblr_o1r9x9eSyu1tu0tdyo1_1280 tumblr_o1r9x9eSyu1tu0tdyo2_1280
tumblr_o1r9x9eSyu1tu0tdyo3_1280 tumblr_o1r9x9eSyu1tu0tdyo4_1280
tumblr_o1r9x9eSyu1tu0tdyo5_1280
Nel momento stesso in cui Damon confessa la verità al fantasma di sua madre, il suo ciclo infinito nell’inferno della phoenix stone si chiude, e Bonnie riesce finalmente a riportare Damon indietro. Ma dopo secoli di dolore e sentimenti repressi, quelle poche parole sussurrate ad uno spettro non sono sufficienti ed il vampiro desidera solo tornare indietro, ancora per pochi secondi. E qui arriva il grande colpo di scena: Damon, disperato, non distingue più la realtà dalla finzione, e attacca tutti i suoi amici convinto che l’ennesimo finale nel sangue lo riporterà all’inizio del suo loop; il cerchio però si è chiuso e Stefan, Caroline, Matt e Bonnie rimangono a terra inermi.

tumblr_o1qzbncqA51s9vs2no3_540 tumblr_o1qvzkjJu61u19ykio2_r1_500 tumblr_o1qvzkjJu61u19ykio3_r1_500
Chiusura che mi ha lasciata a bocca aperta. Ora, sicuramente non sarà la fine dell’allegra combriccola di Mystic Falls, ma senza dubbio Damon dovrà affrontare le conseguenze delle sue azioni e ritrovare la lucidità; e stavolta sì che non vedo l’ora di vedere la prossima puntata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.