The Vampire Diaries | Recensione 4×07 – My Brother’s Keeper

Questo settimo episodio arriva dopo giorni in cui si sono rincorse molte voci sul suo contenuto, voci riguardanti la tanto sospirata scena di sesso Delena e riguardanti il presunto asservimento che la novella vampira avrebbe nei confronti del suo creatore. Stefan (Paul Wesley) fa in modo che il marchio di Jeremy (Stevan R. McQueen) si espanda facendo uccidere al ragazzo un vampiro da lui stesso creato per questo scopo. Intanto si svolge il concorso di Miss Mystic Falls: Elena (Nina Dobrev) decide di dire a Damon (Ian Somerhalder) cosa prova realmente per lui, mentre Caroline (Candice Accola) passa la giornata organizzando e curando puntigliosamente ogni dettaglio dell’evento. Sarà anche la sua occasione per ripianare il debito che aveva con Klaus (Joseph Morgan) uscendoci insieme. Il giovane Gilbert, da poco uno dei Cinque, raggiungerà poi sua sorella alla festa e ne metterà la vita in pericolo: ormai, contro la sua stessa volontà, sta sviluppando un odio viscerale verso i vampiri.

Il Klaroline, questa volta, è fonte di grandi soddisfazioni: l’appuntamento tra Klaus e la bionda vampira non inizia nel migliore dei modi, ma lui si fa pian piano apprezzare dalla ragazza. I momenti in cui i due ridono e scherzano insieme sono fra i migliori della puntata: è palese la chimica tra i due e finalmente vediamo l’Originario ridere di gusto e mostrare di avere, quando si trova in compagnia di determinate persone, anche una parte giocherellona e scherzosa.
Il Delena, dopo tre stagioni e mezzo, trova il suo apice in una passionale scena di sesso tra i due vampiri. Ora nulla sarà più lo stesso e i rapporti tra i fratelli Salvatore si faranno sicuramente ancora più tesi. Sorge un dubbio: sarà vera la tesi dell’asservimento propugnata da Caroline alla fine dell’episodio? Se così fosse le incongruenza sarebbero troppe, dato che non si è mai visto nulla di simile dall’inizio della serie. Il sirebond, inoltre, non può influire su un sentimento profondo come l’amore, oltre al fatto che Elena provava dei sentimenti per Damon da prima di diventare vampira. Sarà interessante vedere come spiegheranno la faccenda e come Elena cercherà di far capire a Damon che i suoi sentimenti per lui sono reali. La nota stonata di come è stato gestito il Delena, paradossalmente, è costituita proprio dal risoluto e frettoloso (se comparato al passato) comportamento della giovane: nell’arco di un episodio riesce a far capire al vampiro che vuole stare con lui e ci fa pure sesso! È stato un comportamento abbastanza out of character, anche se lo si volesse giustificare col fatto che la ragazza non riusciva più a trattenere i suoi sentimenti.

Stefan fa venir fuori una sorta di suo lato oscuro: accecato dal dolore per la rottura con Elena, non esita a sequestrarne il fratello, mettendone in pericolo l’integrità morale e mentale pur di cercare di trovare una cura per la sua ex ragazza. Dopo questa azione la giovane Gilbert ci metterà un po’ per fidarsi nuovamente del vampiro. Le azioni di Stefan, seppur comprensibili, non sono giustificabili: tutto è dettato dalla non accettazione della nuova natura della sua amata e del fatto che lei provi sentimenti per suo fratello. È giusto che lui sia arrabbiato e deluso per la piega che hanno preso gli eventi, ma non può incolpare di nulla Damon, né tantomeno dare ascolto a Caroline che, esageratamente, descrive in termini ben poco lusinghieri l’altro fratello Salvatore. Damon ha fatto un lungo percorso, ma oggi è un uomo migliore: da manipolatore e pericoloso è diventato un tipo di cui fidarsi, che vuole il bene di suo fratello e delle persone a cui tiene. Se proprio lo si vuol criticare, lo si può accusare di essere (a volte) troppo impulsivo.
Stupisce, per l’ennesima volta, constatare l’assenza di personaggi come Bonnie e Rebakah (che, scomparsa da tempo, non viene cercata da nessuno in paese!). In “The Vampire Diaries” i personaggi vanno e vengono con un po’ troppa facilità: gli autori dovrebbero fare più attenzione. Diciamo che uno dei punti deboli di questo serial è il focalizzarsi troppo sul versante sovrannaturale della trama, e poco su quello più “umano”, su quella che è la vita di tutti i giorni. Perché il liceo è così poco presente in una serie che riguarda dei teenagers? April non ha dei tutori? Come si sostengono economicamente i Gilbert? Dove sono finiti gli adulti di Mystic Falls? E così via…

Nel complesso l’episodio è buono e soddisfacente anche dal lato delle ships. Ora non resta che vedere come gli autori si giocheranno ciò che hanno fatto accadere sul versante sentimentale e come gestiranno la “nuova personalità” di Jeremy e la faccenda della cura.

3 comments
  1. insomma.. io il sesso delena non l’ho visto affrettato.. in fin dei conti nella 3×19 se non arrivava Jer, lo facevano sulla colonna del Motel xD

  2. Giusto gli adulti, e la vita reale, e Bonnie, e Liz Forbes che ormai viene solo citata (al telefono, oppure da Caroline “mia madre ha fatto credere che ci sia una fuga di gas”), e una domanda che m sono sempre posta: ma come si mantengono i Salvatore?E chi pulisce l’immensa casa? A parte questo sì, forse il confessare i sentimenti e subito andarci a letto non è da Elena, ma ci può starepensando da quanto tempo l’avevano già fatto con gli sguardi

  3. Sinceramente ho davvero trovato strano e diverso dal solito il comportamento di Elena. Rispetto al passato è stata troppo sicura di sè e delle sue azioni: dopo tre stagioni e qualcosa passate a proclamare il suo amore per Stefan e (al contempo) a tentennare, non posso credere che nell’arco di poche ore (e a pochissimo dalla rottura con l’ex) abbia trovato il coraggio di trattare bene Damon, dirgli cosa prova e addirittura prendere l’iniziativa per farci sesso insieme. Poi sono sempre opinioni….. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.