The Tomorrow People | Parlano i produttori e le star

THE CW UPFRONTS 2013Con The Tomorrow People, la CW ha aggiunto alla sua programmazione un gruppo di telegenici eroi dai superpoteri.

Ma cosa differenzia questa serie dalla sua antenata inglese e dalla miriade di produzioni Hollywoodiane su persone normali con abilità straordinarie (come ad esempio Heroes e X Men)?

I produttori esecutivi e le star dello show hanno risposto a questa scottante domanda. In più, Mark Pellegrino è davvero così cattivo? Quale trio formerà un triangolo amoroso? E quando vedremo Jason Dohring?

PRENDERE ISPIRAZIONE | Nonostante il drama della CW sia basato sull’omonimo programma inglese che raccontava di giovani in possesso di telecinesi, teletrasporto e telepatia, il produttore esecutivo Danny Cannon promette che, “La nostra versione è molto diversa. Parte dall’idea di gente normale con abilità straordinarie, ma la sviluppa in maniera più approfondita.” Per quel che riguarda ciò che distingue questo show dall’originale, Cannon crede che si tratti “della definizione. Siamo un po’ meno sci-fi. Abbiamo i piedi più piantati per terra. E si tratta di uno show più grande con un pubblico maggiore.”

NON FARE DEL MALE | L’eroe dello show, l’adolescente-che-si-rivela-un-super-uomo Stephen, e i suoi simili, sono in grado di combinare un bel po’ di scompiglio ma sono anche geneticamente incapaci di distruggere i propri nemici. “È forte,” afferma Robbie Amell (Revenge, Pretty Little Liars). “Credo che sia questo a differenziarci dalla maggior parte delle storie di supereroi. Si scopriranno delle cose davvero interessanti riguardo al gene che ci impedisce di uccidere.” Forse dovrebbero cercare una cura per questo, perché anche se Stephen sta “incrementando le sue abilità,” ha comunque ancora bisogno di aiuto. “Ho passato la maggior parte dei primi nove episodi prendendole,” rivela Amell.

TRE SONO UNA FOLLA | Cosa sarebbe uno show CW senza un triangolo amoroso? Aspettatevi che Stephen e Cara (Peyton List di Mad Men) si avvicinino, cosa che non piacerà per niente al suo ragazzo (e leader del gruppo) John (Luke Mitchell di Home and Away). “Il punto di vista di Cara diventa sempre più umano, come conseguenza dell’eroismo di Stephen. John si accorgerà del legame che si stringe fra i due, e non gli piacerà,” anticipa la produttrice esecutiva Julie Plec, che lascia anche a intendere che il triangolo potrebbe trasformarsi in un quadrato con l’arrivo dell’amica di Stephen, Astrid.

“Astrid è la classica persona alla quale puoi dire tutto, come Joey per Dawson,” racconta la Plec, riferendosi agli esordi di Dawson’s Creek quando i personaggi “se ne stavano distesi a letto a raccontarsi le proprie vite, prima che tutto assumesse una connotazione sessuale o romantica.” Sfortunatamente per i due migliori amici, “Stephen dovrà iniziare a mentire ad Astrid, bidonandola e non presentandosi quando devono uscire.”

CATTIVO RAGAZZO, BUONE INTENZIONI | Il cattivo di The Tomorrow People è il Dottor Jedikiah Price, il capo dell’organizzazione governativa Ultra, che da la caccia a superuomini e superdonne. Ma il suo interprete, Mark Pellegrino (Lost), prega che il suo personaggio non venga giudicato troppo aspramente. “Jedikiah purtroppo è coinvolto in affari loschi,” afferma l’attore. “Ha dovuto compiere azioni cattive per poter farne una buona alla fine. Salvare la razza umana non è compito per i deboli di cuore. Non è compito fatto per qualcuno che non sia un fanatico del proprio pensiero. Spero che gli spettatori possano andare oltre le apparenze e vedere le motivazioni umane che lo spingono.”

RITORNO AL PASSATO | Le persone del domani non possono viaggiare nel tempo, ma lo show ci mostrerà regolarmente dei flashback per esplorare le origini dei personaggi. Ad esempio nel quarto episodio vedremo dei dettagli sulla storia di John, con la comparsa di Jason Dohring di Veronica Mars.

Fonte

 

Elsa Hysteria
Nella sua testa vive nella Londra degli anni cinquanta guadagnandosi da vivere scrivendo romanzi noir, nella realtà è un’addetta alle vendite disperata che si chiede cosa debba farne della sua laurea in comunicazione mentre aspetta pazientemente che il decimo Dottore la venga a salvare dalla monotonia bergamasca sulla sua scintillante Tardis blu. Ama più di ogni altra cosa al mondo l’accento british e scrivere, al punto da usare qualunque cosa per farlo. Il suo primo amore telefilmico è stato Beverly Hills 90210 (insieme a Dylan McKay) e da allora non si è più fermata, arrivando a guardare più serie tv di quelle a cui è possibile stare dietro in una settimana fatta di soli sette giorni (il che ha aiutato la sua insonnia a passare da cronica a senza speranza di salvezza). Le sue maggiori ossessioni negli anni sono state Roswell, Supernatural, Doctor Who, Smallville e i Warblers di Glee.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,433FollowersFollow

Ultimi Articoli