The Shannara Chronicles | Parla l’autore dei libri

shannara_612x380_548x340Terry Brooks, autore di Il ciclo di Shannara ha dovuto aspettare a lungo prima di vedere la sua creatura prendere vita. Ma 38 anni dopo la sua pubblicazione, MTV manderà in onda una serie TV ambientata nel reame magico.
Sulla strada per il Comic-Con di San Diego, EW ha parlato con l’autore del fatto che Shannara
debutterà in televisione e cosa possono aspettarsi i fan da questa nuova serie.

EW: Come è nato questo progetto?
TB: I diritti di Shannara sono stati opzionati per molti anni, sempre con l’idea di realizzare un film. Circa dieci anni fa, è venuta da me una persona, mentre ero alla presentazione di un libro. Mi ha detto: “Mi piacerebbe rappresentarla”. Ho risposto: “Bene. Faccia qualcosa e poi mi metta al corrente”. E così ha fatto. Sto parlando di Dan Farah. In sostanza, nel corso degli anni, soprattutto negli ultimi due, ha messo insieme tutti i pezzi, sia con MTV che, prima, con la Sonar Entertainment e ha dato l’incarico di scrittori ad Al e Miles. E così è diventato uno show televisivo.

EW: Ha sempre avuto in mente di portarlo in televisione?
TB: Ho sempre pensato che fosse una buona idea, perché penso che serva più spazio. Se prendi un libro di oltre seicento pagine, hai bisogno di molto spazio, è difficile ridurlo a tre ore.

EW: Gli altri progetti sono arrivati vicini alla produzione?
TB: Solo un sacco di promesse. Molte persone ti dicono quanto hanno amato quei libri, ma questo non ha mai portato a qualcosa di significativo.

EW: Cosa l’ha spinta a decidere di partire con il secondo libro della serie?
TB: Ho sempre pensato che Elfstones fosse la scelta giusta. E’ il secondo libro della serie. E’ probabilmente il singolo libro più popolare. E’ quello di cui sento sempre parlare, tra i lettori. Ha un pubblico ampio. Ci sono ottimi personaggi sia femminili che maschili. Ha una storia d’amore. Ho sempre sentito fin dall’inizio che si dovesse partire da questo. Fortunatamente, sono stati tutti d’accordo con me, quindi la cosa è andata avanti.

EW: Ha potuto visitare il set?
TB: Io e mia moglie ci siamo stati una settimana a febbraio di quest’anno. Abbiamo avuto la possibilità di constatare l’enormità del progetto. Mi aspettavo una telecamera, un paio di macchinisti e qualche camper. Quando ho visto quanto era imponente, ho pensato: “Direi che MTV ha preso la cosa sul serio”. Erano davvero intenzionati a farne qualcosa. E’ stato molto incoraggiante.

EW: Come è stato vedere i personaggi che aveva creato, prendere vita?
TB: Penso che il timore sia sempre quello che l’esperienza si riveli in qualche modo terribile. Non è stato così. E’ stato magnifico. Mi è piaciuto molto stare a guardare. Li ho visti girare molte volte le scene… ripetutamente. Penso che l’adattamento stia venendo fuori meglio di quanto potessi aspettarmi. Si cerca di non avere aspettative troppo alte, ma devo dire che sono abbastanza fiducioso sul risultato. Penso che sia davvero ben fatto.

EW: La serie verrà adattata fedelmente nello stesso modo di Game of Thrones?
TB: Non nominatemi Game of Thrones. Abbiamo sempre detto: “Non vogliamo prendere quella strada”. I libri di Shannara non sono così. Sono fantasy per famiglie e lo sono sempre stati. Questo è stato uno loro punti di forza nelle vendite. Chiunque sappia leggere dai dieci anni in su, può farlo. Abbiamo sempre parlato di un drama per famiglie, che possono guardare tutti. Penso che sia un adattamento fedele. Ho detto ad Al e Miles: “So che dovete fare dei cambiamenti. Cercate almeno di non modificare l’ossatura della storia”.

EW: Non vi siete mai preoccupati che fosse una scelta insolita per MTV?
TB: E’ praticamente la domanda che si stanno facendo tutti i lettori. “MTV? Ti ha dato di volta il cervello?”. Mi piace l’idea di essere una sorta di iniziatore. Apprezzo il grande passo che MTV sta facendo e quanto abbiano desiderato farlo e come lo stiano portando avanti, ed era esattamente quello che stavo cercando, più di qualsiasi altra cosa. Un impegno verso il progetto. Questo è quello che mi ha convinto che MTV fosse il posto giusto. MTV è famosa per reinventare se stessa.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.