The Originals | Recensione 1×22 – From a cradle to a grave

tumblr_n5khwaLFtD1tv74iyo2_500

Sono doverose dopo un finale di stagione del genere, alcune piccole premesse. Collegandosi essenzialmente al fatto che, la serie spin-off tratta da The Vampire Diaries, ha ripreso e riprende gli spunti più importanti di quello che sappiamo sugli Originari proprio dalla serie madre.

In questo episodio abbiamo chiuso un altro cerchio narrativo e abbiamo riaperto in maniera, passatemi il termine, GRANDIOSA, l’arco che tutti noi (fan della famiglia di cui parliamo) volevamo vedere: gli Originari che COMBATTONO, l’uno contro l’altro in un sublimare di una battaglia tra le creature più potenti al mondo.

I primi vampiri, il primo ibrido, la prima strega (che poi non è totalmente vero, ma in accordo con quello che sapevamo ai tempi della terza stagione di The Vampire Diaries, sì).

Ci sono così tanti riferimenti in questo episodio a The Vampire Diaries che… mi trovo leggermente in difficoltà: e spiego perché. Per capire appieno quello che abbiamo visto stanotte, dobbiamo ricordarci cosa sapevamo degli Originari da The Vampire Diaries.

The Originals, in questa sua prima stagione, ci ha dato un’altra prospettiva, ma l’essenza di quella famiglia proviene dalla stagione tre, che abbiamo visto ormai tre anni fa. E noi lo andremo a raccontare in quel contesto.

Inizia una nuova era per lo show: inizia la VERA GUERRA. Inizia la distruzione della più potente famiglia di vampiri di tutta la storia del soprannaturale, ad opera di chi? Di loro stessi. Gli esseri più potenti del mondo che si autocreano, e si autodistruggono.

tumblr_n5kioqMKLO1rjx2y6o1_250In realtà la trama per come si è sviluppata durante questo finale è stato molto lineare, a tratti persino prevedibile ma è stato tutto quello che l’ha costruita ad essere stato emozionante. E nella sua drammaticità… perfetto. Perché, in linea di massima si poteva prevedere quasi tutto, ma non il modo in cui queste emozioni e rivelazioni ci sono state sbattute sul cuore. Perché a volte, la vera bellezza di qualcosa che guardiamo non si trova  nell’originalità di quello che ancora non avevamo mai visto, ma è semplicemente il modo in cui ci arriva. Il modo in cui noi lo percepiamo.

La scena iniziale è qualcosa di artisticamente perfetto nella sua spietata crudeltà: vediamo l’immaginario di Klaus o forse un ricordo (molto bello anche il dubbio su questo particolare) in cui l’ibrido trova Hayley nella cameretta della bimba, che sta scrivendo una lettera, seduta su una sedia dondolo. L’immagine è sfuocata, luminosa, trasmette pace.

Come se non ci fosse una vera guerra al di fuori di quelle mura.

Klaus ironizza su chi sia il destinatario romantico della lettera, ed Hayley per contro, lo invita sorridendo a toccarle la pancia per sentire la figlia scalciare. Come ho già detto, sono molto pochi i momenti in cui i due protagonisti entrano in contatto tra loro, ma quando lo fanno… il quid delle emozioni sale in maniera vertiginosa: le facce di Joseph sono così buffe pervase dalla dolcezza, mentre Hayley… sempre così arrabbiata con il mondo, acquista una tenerezza sorniona, molto naturale. E’ qualcosa di unico: e certamente proviene dall’amore per la figlia. Qualcosa che forse, fino ad ora, abbiamo sottovalutato.

tumblr_n5kioqMKLO1rjx2y6o7_250Noi sappiamo a chi Hayley sta scrivendo la lettera, ma non appena sentiamo le parole, siamo in lacrime lo stesso.

Le parole di Hayley rappresentano un benvenuto per la figlia, e una promessa: la promessa che lei farà di tutto affinché lei non debba crescere nella sua stessa situazione. Senza famiglia.

Ma la realtà non è quella: la sua bambina dovrà lottare duramente fin dal primo momento in cui i suoi piccoli occhi si apriranno sul mondo: la realtà vede la ragazza circondata da tre creature terribili che vogliono strappargliela di dosso e ucciderla. Ed è questa realtà che si trova di fronte Klaus quando arriva in chiesa.

Ho trovato molto simbolico, che in una chiesa chiaramente non cristiana, l’unica croce fosse rappresentata da una creatura malevola: intrappolata da un potere ancora maggiore del suo. Una sorta di primo giudizio per Klaus.

La scena si sposta alla nascita della piccola (eh sì, mistero svelato, si tratta di una bambina!!) e alla richiesta di Hayley di poterla prendere in braccio un attimo: un momento perfetto? Sì. Hayley ancora prima di guardare la piccola negli occhi, alza lo sguardo verso un Klaus senza parole, e, quando sta per sorridergli, Monique le taglia la gola.

BOOM.

tumblr_n5ke3lDSb21qghywdo4_250Uno scenario talmente straziante che rimani letteralmente senza parole. E anche se ti aspetti che la ragazza non sia morta davvero, per via del sangue di vampiro ibrido in circolo nel suo corpo (grazie alla figlia), il momento non perde un attimo della sua drammaticità.

Il vero momento straziante però ce lo regala Elijah: e non si tratta di disperazione romantica. NO. E qui c’è il vero capolavoro. In due SOLE battute, Klaus ed Elijah mettono in discussione tutto quello che abbiamo sempre saputo degli Originari.

Klaus: Sono stato sconfitto.

Elijah: Tu? Il mio fratello invincibile?

L’unica guerra persa, è stata l’unica che non si doveva assolutamente perdere per tutto quello che rappresentava. Alla fine è stato come se in un attimo, tutte le loro speranze fossero andate distrutte assieme alla vita di Hayley e alla scomparsa della bambina. E’ stato come se fosse crollata qualsiasi idea di invincibilità legata alla loro famiglia proprio a causa della portata di quello che si è perso.

tumblr_n5kc8ebkjJ1ql6ewao2_250Elijah, è così distrutto dalla perdita di una ragazza per cui stava iniziando a provare dei veri sentimenti, che inizia ad accusare Klaus di essere la causa di tutto quello che la loro famiglia ha creato.

In oltre mille anni di una miserabile esistenza, Klaus ha creato attorno a sé talmente tanti nemici che mai, in nessun luogo o in nessun tempo, mancherà qualcuno che non lo odierà o non vorrà fare del male alle persone a lui care. Klaus ha creato per la figlia il peggior mondo possibile.

E non solo: amare lui, il suo fratello invincibile, ha portato via ad Elijah l’unica cosa che per oltre mille anni, aveva sempre cercato. Una persona che abbattesse i suoi muri d’infelicità, e che entrasse nel suo cuore.

Interessante in questa scena la stabilità emotiva con cui Klaus non reagisce per nulla alle parole del fratello, ma quasi tranquillo gli dice che avrebbero fatto di tutto per ritrovare la figlia, poiché il rituale di sacrificio si sarebbe concluso alle prime luci dell’alba.

E qui non ho potuto fare a meno di pensare che, Klaus emotivamente parlando, è ancora la stessa persona che diceva ad Elijah nel lontano 2011, durante la 2×19 di The Vampire Diaries, che l’amore è la più grande debolezza di un vampiro. E che loro non sono deboli perché loro non si affezionano.

tumblr_n5kc8ebkjJ1ql6ewao3_250Dopo essersi risvegliata in transizione, Hayley, si reca coi due fratelli Originari ad affrontare le tre streghe che si stanno apprestando a sacrificare agli Antenati la bambina: e lo scontro è veramente impari in quanto, il potere canalizzato su quel luogo sacro in un momento catartico unico (la nascita di una bambina miracolosa), risveglia gli spiriti di tutte le streghe morte della congrega.

Il corpo mortale delle streghe, però, rispetto ai vampiri è troppo debole: il colpo di scena ce lo regala Marcel, il quale dopo aver ucciso Monique, porta via con sé la bambina, seguito da Klaus. (la mia prima considerazione a caldo è stata che quella maledetta Monique meritava una fine ancora peggiore: un bello spargimento dei suoi organi in giro per il cimitero, sarebbe stato ottimo).

Genevieve non muore subito e grazie alle sue ultime (ahimè ..) parole sappiamo di chi sia davvero il piano di sacrificare la bambina: dietro alla congrega di streghe Antenate non c’è altro che Esther, praticamente la più grande strega mai esistita (e a questo punto anche il Boss dell’Altro Lato da parte stregosa) e praticamente colei che odia di più al mondo la sua stessa famiglia.

Una famiglia DA LEI creata.

E BOOM (due).

Una volta ci si lamentava che non si poteva trattare la storia della famiglia degli Originari senza collegare le nostre informazioni passate con TUTTI i membri di questa famiglia. Ed eccoci qui: accontentati tutti.

tumblr_n5kfijZX6i1ql6ewao1_250Ma ancora non è finita: Davina, ormai disperata, soprattutto dopo la strage dei licantropi fedeli a Francesca, non ha altra scelta che risvegliare Mikael. Ma lo fa in maniera geniale: non lo risveglia lasciandolo libero di agire come meglio crede, ma lo lega a lei stessa con un aggiustamento dell’incantesimo di Esther, e lo controlla per disporre della sua potenza secondo i suoi voleri (come avevamo già ipotizzato, Davina sa che un’eventuale morte di Klaus porterebbe una strage di vampiri senza precedenti, oltre che la morte di vampiri a lei cari).

Klaus e Marcel arrivano ad un bellissimo confronto finale: Marcel non è riuscito a salvare nessuno dei suoi compagni morsi (oltre ai licantropi a far fuori il resto dei vampiri ci ha pensato un discretamente affamato Mikael), e nel momento finale accetta di rendersi conto che alla fine, è stato lui ad iniziare questa guerra contro Klaus che ha portato tutta la sua gente a morire. E lo ha fatto un secolo prima: riportando in vita Mikael. A causa sua, i suoi uomini sono finiti in mezzo ad una guerra che non hanno mai avuto possibilità di vincere.

E’ stato un momento di chiusura con il passato, e di apertura verso un nuovo rapporto tra i due: Marcel conosce il lato paterno di Klaus. Lo conosce perché un tempo lo sguardo che Klaus sta posando adesso sulla sua bambina, era rivolto a lui. Mi piace pensare che Klaus non abbia salvato la vita di Marcel solo perché ha aiutato a salvare la figlia, ma principalmente perché, anche senza ammetterlo, si sono perdonati a vicenda, e sulla base del loro antico (e prezioso) rapporto hanno deciso di ricominciare di nuovo. Non per questioni legate al potere, ma in ricordo di quel legame.

Molto intenso: e (udite, udite) Marcel mi è piaciuto. Perché per la prima volta si è reso conto che spesso i danni collaterali, nelle guerre per il potere, non valgono mai tutto quello che si perde di se stessi mentre si combatte.

Quale potrebbe mai essere il futuro di una neonata già maledetta appena nata? Anche qui: nessuno si aspettava niente di diverso da quello che è successo, ma lo stesso il momento è stato drammaticamente perfetto.

tumblr_n5kd0ueBh41t7rwuxo3_250Hayley si rende conto che la sua piccola creatura dovrà crescere lontano da una città del genere: e non solo. I due Originari decidono che, tutti in città -soprattutto la congrega di streghe- dovranno pensare che la bambina sia morta, affinché non possano in alcun modo interferire sulla crescita della piccola.

I licantropi di Francesca vengono così contattati da Marcel per stipulare una specie di accordo di ‘convivenza’ pacifica. Marcel specifica che adesso lui ha dalla sua parte Klaus, e che se non accetteranno di far vivere la comunità di vampiri rimasti con lui, verrà mostrato a Klaus il corpicino senza vita della figlia (chiaramente una neonata qualsiasi morta in un qualsiasi ospedale della Louisiana) ucciso proprio da un licantropo. Oliver è abbastanza intelligente per non voler di nuovo scatenare una guerra contro un Klaus impazzito dal dolore.

Alcune delle immagini finali più intense ci regalano Hayley che saluta la sua bambina in un modo assolutamente unico e speciale: bevendo una piccola goccia del suo sangue, la ragazza completa la trasformazione in ibrida, e si lega alla figlia a cui sta dicendo addio, in una maniera indissolubile: una sorta di sire-bond potenziato dall’amore unico di una madre.

E in città, mentre Hayley ed Elijah, omaggiano la morte della bambina (inclusa tra le vittime) salutandola davanti a tutti i cittadini scossi da quel momento di sangue, Klaus si allontana con la figlia: e le regala un mondo in cui potrà crescere senza pericoli.

C’è una sola persona a cui Klaus affiderebbe la vita della figlia: e sì, c’è una sola persona che potrebbe regalare a quella bambina il mondo che la sua famiglia sogna: REBEKAH, naturalmente.

10366151_324671847680081_5831500938668344238_nNessun colpo di scena di trama, ma una specie di pugnale che ti toglie il respiro. Rebekah che scende da quella macchina, davanti ad un Klaus pacifico, racchiude in un attimo tutto quello di cui abbiamo parlato dal pilot. La bambina di Klaus, simbolicamente chiamata HOPE, ha unito in maniera viscerale la famiglia: GRAZIE A LEI, tutti loro torneranno ad essere quei bambini mai stati bambini a causa delle violenze subite del padre, e rinasceranno.

Ed è simbolicamente perfetto il fatto che Klaus regali DI NUOVO a Rebekah la statuetta del cavaliere con cui aveva promesso di proteggerla da bambina. 

HOPE diventa Rebekah, e diventa Klaus, e diventa Elijah… e diventa tutti loro: riavvolge da sola il tempo indietro di mille anni.

Hope li riporta al mondo di nuovo in un mondo nuovo grazie all’amore che riceverà.

Come se tutti loro crescessero con lei: nel modo in cui avrebbero dovuto farlo mille anni prima.

 

Un finale davvero mozzafiato a livello emotivo. Per me che sono stata innamorata degli Originari fin da quando li ho visti per la prima volta in The Vampire Diaries, è stato come rivivere nella mente TUTTO QUANTO. Tutto quello che sono stati, e tutto quello che li ho visti diventare. E tutto quelli che saranno da ora in poi.

 

Però, non potrebbe essere uno show della Plec senza un plot twist di trama: e quindi ce lo abbiamo. Come ci eravamo già chiesti .. mancava ancora qualcosa al completamento del rito della mietitura, e questo qualcosa era rappresentato dalla resurrezione della quarta ragazza. Ma l’energia presente su quel luogo consacrato ad Esther, in un giorno in cui un evento eccezionale si è verificato, ha riportato in vita qualcun altro.

tumblr_n5kim1LUvb1s6jn1co4_250Qualcuno che ha davvero tanti motivi per NON volere rimanere morto: e cioè ESTHER. Accompagnata dall’inseparabile Finn. (certo un po’ mi ha disturbato che non li abbiamo fatti ritornare con i loro volti storici .. ma .. accontentiamoci).

BOOM. (3).

I miei preziosi Originari (tranne uno) sono tutti in scena.

E sono tutti in guerra tra loro.

Ed è quello che ho sempre voluto.

 

 

Non dirò nulla sulle interpretazioni, in particolare di JOSEPH MORGAN e di DANIEL GILLIES, semplicemente perché non ci sono abbastanza parole.

 

Si ringraziano per il sostegno anche la pagine facebook : The Vampire Diaries: Always and Forever.

The Originals: Mikealson Family.

The CwItalia.

 

large

Mary'sWorld
Mariangela Pagliani nasce a Modena, nel 1973. Le sue più grandi passioni fin da bambina sono legate al mondo del fantastico e della fantascienza (tra i suoi primi film al cinema con il papà ci sono Guerre Stellari e Lo Squalo). Dopo la fase cartoni animati, da adolescente diventa un'avida lettrice: fantasy (su tutti Il Signore degli Anelli), qualche spruzzata di horror, ma soprattutto classici (Jane Austen e le sorelle Bronte, in particolare, ma anche Shakespeare). E' anche un'appassionata di cinema, ma soprattutto di serie tv americane, con una predilezione particolare per quelle dedicate ai vampiri, figura che sin da bambina la affascina. L'amore recente per la scrittura nasce dalla collaborazione nella gestione del sito The Vampire Diaries Italia, ma soprattutto dalla voglia di esprimere le emozioni che immagini e libri le trasmettono. Un libro suo? Forse un giorno quando riuscirà a concentrarsi abbastanza a lungo sullo stesso argomento!

Related Articles

8 COMMENTS

  1. PERFEZIONE ASSOLUTA… come anche tutto l’episodio. Abbiamo singhiozzato ieri notte e l’ho rifatto anche oggi rileggendo il tutto. SOLO TU ci riesci. <3

  2. “(la mia prima considerazione a caldo è stata che quella maledetta Monique meritava una fine ancora peggiore: un bello spargimento dei suoi organi in giro per il cimitero, sarebbe stato ottimo)”
    Mica solo la tua.
    L’unica cosa deludente di questo finale è stata proprio la mancanza di un serio spargimenti del sangue di quelle streghe maledette.
    Per il resto… leggere questo articolo è come rivivere quelle emozioni ancora ed ancora.
    Grazie 🙂

  3. Rileggerti è stato come rivedere l’episodio, risentire le stesse emozioni passo dopo passo, per tutto l’arco della puntata. Mi sono commossa, questa prima stagione di TO è stata perfetta, nonostante i primi dubbi sul pilot, che vedemmo durante la 4×20 di TVD, ma poi ripreso e modificato, per spiegarci meglio a cosa sarebbe “servita” questa particolare maternità di Hayley. E ora lo sappiamo. Puntata intensissima dall’inizio alla fine, e devo essere sincera che il momento di maggiore catarsi l’ho avuto proprio alla fine, con l’incontro tra Klaus e Rebekah. Non so che altro aggiungere, a aprte un “BRAVO BRAVO” per questa analisi del finale. Con Affetto Daniela 🙂

  4. Rileggerti è stato come rivedere l’episodio, risentire le stesse emozioni passo dopo passo, per tutto l’arco della puntata. Mi sono commossa, questa prima stagione di TO è stata perfetta, nonostante i primi dubbi sul pilot, che vedemmo durante la 4×20 di TVD, ma poi ripreso e modificato, per spiegarci meglio a cosa sarebbe “servita” questa particolare maternità di Hayley. E ora lo sappiamo. Puntata intensissima dall’inizio alla fine, e devo essere sincera che il momento di maggiore catarsi l’ho avuto proprio alla fine, con l’incontro tra Klaus e Rebekah. Non so che altro aggiungere, a aprte un “BRAVO BRAVO” per questa analisi del finale. Con Affetto Daniela 🙂

  5. wow!una puntata spettacolare, grazie per la recensione che ci ha fatto rivivere e rielaborare il tutto, speravo di trovarla presto perché questa puntata è stata talmente grandiosa che non vedevo l’ora di condividere le mie emozioni con qualcuno!

    l’ho trovata perfetta, al di sopra delle mie aspettative, credevo che qualcosa mi avrebbe lasciato l’amaro in bocca ed invece è stato tutto così intenso ed epico..

    a partire dalla scena iniziale che ci ha fatto passare da una visione idilliaca dei due genitori a quella reale, in cui gli stessi due sono in preda alla disperazione e al dolore.
    Ho adorato Klaus, forse per la prima volta così inerme proprio quando la sua invincibilità sarebbe servita di più..la sua espressione alla visione della bambina:l’interpretazione di Joseph, come hai giustamente detto tu, non è definibile, di un livello davvero altissimo.La scena della morte di Haley poi mi ha sconvolto (sinceramente non avevo pensato al sangue della piccola) e da qui la vera disperazione dei due fratelli, mi ha davvero colpito vederli così calmi, talmente sconvolti da non poter reagire, come se quello che dovevano accettare fosse talmente troppo anche per loro..

    ho apprezzato molto anche le scene con Marcel, speravo davvero ci fosse una riconciliazione tra i due,in fondo Klaus non ha mai avuto un rapporto con suo padre, speravo potesse recuperarlo con suo “figlio”, e anche Marcel che negli ultimi episodi non mi aveva convinto si è riscattato ai miei occhi avendo l’umiltà di chiedere scusa e prendersi le sue responsabilità.

    La scena con Rebekah non ha avuto pari, non solo piangevo, singhiozzavo!è stato bellissimo vedere i due fratelli mettere da parte tutto il male ed il dolore che si sono procurati durante la loro lunghissima vita e lasciare spazio ad un affetto al di sopra di tutto..speravo in un rientro definitivo di Claire nella serie, ma ci dovremmo accontentare di apparizioni sporadiche.. 🙁

    molto toccante la scena di Klaus e Cami, nonostante io non ami il personaggio e spero davvero non ci sia alcuna storia tra i due, vedere Klaus così nobile nei suoi confronti mi è piaciuto, forse xchè ha riportato alla luce questo suo lato che ero abituata a vedere con Caroline (ancora spero che possa lasciare MF x venire a NOLA)…

    Infine lo scioccante finale preannuncia una seconda stagione all’insegna dell’amore familiare… 🙂 sono molto contenta del ritorno del resto degli Originari, anch’io li ho amati molto e le poche puntate deticategli da TVD mi erano sembrate davvero poche!

    mi sono un po’ dilungata, ma questa puntata è stata troppo emozionante!
    vorrei però condividere un dubbio: Mikeal sa che la bambina è viva?

    Grazie ancora!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,377FollowersFollow

Ultimi Articoli