The Originals | Recensione 1×03 – Tangled up in blue

normal_Originals103-0117‘Quanto sia lodevole in un principe mantenere la parola e vivere con integrità e non astuzia, ciascuno lo capisce: ma non di meno, vediamo per esperienza ai giorni nostri, che quei principi che hanno fatto grandi cose, hanno tenuto poco conto della parola data, e che hanno con l’astuzia saputo aggirare i cervelli degli uomini; e alla fine hanno superato quei principi che si sono fondati sulla lealtà’ (Niccolò Machiavelli – Il Principe).

Mi permetto di scomodare Machiavelli (e di adattarne l’italiano!!) per anticipare il leit motiv del terzo episodio del nostro show: l’astuzia con cui Klaus è riuscito (quasi) a far liberare Elijah ingannando persino i suoi complici (nel nostro caso Rebekah)(che tra l’atro non l’ha presa affatto bene).
Niklaus Mikaelson ha dato prova anche martedì notte di essere un personaggio assolutamente in grado di interpretare qualsiasi scenario: dalla più romantica delle ammissioni, al sorriso più genuino dopo la scoperta di stare per diventare padre di una bambina, al tirare i fili con maestria di tutti i personaggi che gli orbitano intorno.

Con l’episodio Tangled up in blue, siamo entrati maggiormente nelle dinamiche del quartiere francese, e soprattutto nelle dinamiche che legano Marcel ai suoi ‘notturni’. Voglio subito premettere che sto trovando l’interprete di Marcel (Charles Michael Davis) davvero bravissimo. Non solo è un uomo bellissimo, ma la sua espressività facciale ci permette di capire appieno non solo le sue reazioni, ma anche i sentimenti che per esigenze di copione a volte deve nascondere.

Rientriamo nella storia e parliamo del Klaus diabolico, scostante e solo che pianifica una guerra. normal_Originals103-0055

La prima scena che ci viene mostrata ha come protagonista Hayley che sta finalmente diventando un personaggio con una propria identità. La ragazza si trova spaesata in quella grande casa in compagnia probabilmente delle persone meno socievoli dell’intero pianeta! E cosa la vediamo fare? Legge i ‘diari’ con cui Elijah parla della sua famiglia. L’ho trovata una scena davvero tenera: questa ragazza, incinta, praticamente segregata in casa da due omicidi psicotici, aveva trovato un po’ di reale gentilezza d’animo in Elijah, ed ora che lui non c’è più, cosa fa? Cerca la sua presenza nelle sue parole.

Bellissimo. Altri punti per Hayley.

E diciamocelo, Elijah ci manca. Capiamo le esigenze di Gillies che sta girando contemporaneamente anche Saving Hope, ma noi non sentiamo ragioni e RI-vogliamo il fratello buono vivo e vegeto, e possibilmente in azione!!

Oddio .. di azione non ne manca. Non se il protagonista della nostra storia è Niklaus Mikaelson, perfetta rivisitazione vampirica del Principe di Machiavelli. In questo episodio ci ha dato nuovamente prova di quello che avevamo già visto in Tvd: nessuno è al suo livello quando si tratta di complotti. E il fulcro della sua linea d’azione potrebbe essere risolto in una parola: BACK-UP PLAN. Non si tratta di un vero e proprio piano B ma nella meravigliosa logica assassina di Klaus, consiste nel far credere a tutte le parti in campo, comprese le pedine dalla sua parte, di stare avendo un accordo con loro secondo un piano ben preciso che però nella sua mente è tutt’altro. Solo che le parti in campo non lo sanno.

normal_Originals103-0223Il contendere è Elijah: Klaus e Rebekah vogliono convincere Marcel a farsi ridare il corpo del fratello per risvegliarlo. Klaus sa che Marcel non glielo consegnerebbe mai solo chiedendoglielo, quindi deve portare l’amico a farlo volontariamente. Cosa più difficile del previsto a causa dei notturni fedeli a Marcel: in particolare, vediamo emergere la figura di Thierry (il malcapitato che Klaus aveva morso per provare a Marcel di essere lui la pedina fondamentale per la sopravvivenza ai morsi dei licantropi): il ragazzo e Marcel si conoscono da circa 70 anni. Marcel gli ha salvato la vita. Thierry suona la tromba divinamente. E loro due sono legati da sincera amicizia: come Thierry sottolinea, lui non mentirebbe mai a Marcel, né disubbidirebbe alle sue regole o cercherebbe di portargli via qualcosa (tutte cose che ovviamente farà prima della fine dell’episodio!!).

Caro, giovane e innocente Thierry: ti trovi veramente su un terreno che non conosci. Rebekah scopre che Thierry è innamorato di una strega e Klaus scopre che Marcel lo sa ma gli sta bene poiché Thierry è un amico fidato: con tutte le informazioni del caso sul piatto, il gioco è fatto. normal_Originals103-1069

Capirete anche voi che la vita di Thierry è ufficialmente finita non appena Klaus decide di includerlo nel suo piano, e che anche quella della strega che lui ama, segue a ruota la stessa destinazione (ahh.. Klaus e i suoi danni collaterali: come dimenticarlo?).

Andiamo con ordine: Klaus ha bisogno di sapere dove si trova il corpo di Elijah, Sophie potrebbe aiutarli ma sarebbe pericoloso per lei, in quanto Davina sentirebbe la presenza della magia e questo la manderebbe a morte: ma Klaus sa come aggirare l’ostacolo Davina. Serve semplicemente un’altra strega che pratichi magia nelle stesso momento in cui Sophie sta cercando di localizzare il corpo di Elijah. E quale miglior ragione che salvare l’amore della propria vita? ‘Se si deve morire, dev’essere per amore’ sentenzia con un po’ di ironia Klaus e detto fatto: il destino dei due amanti proibiti è segnato (e non ci sarà nessun mano nella mano nel tramonto, non illudiamoci). Il nuovo vampiro gay schiavo di Klaus rapisce un notturno della cerchia ristretta di Marcel e dopo averlo dissanguato e quindi liberato dalla verbena, Klaus lo soggioga a mordere Katie la strega amata da Thierry.

Katie viene morsa. Thierry uccide il vampiro che la morde.  Thierry viene portato davanti a Marcel per ricevere la punizione. Fin qui tutto bene.

Passiamo ad un momento più soft: Marcel e la sua strabiliante festa surreale. Con grande maestria Marcel riesce a farsi benvolere dall’amministrazione della città, non solo attraverso generose donazioni ma soprattutto grazie ad eventi folcloristici e particolarmente glamour con cui la città acquista un valore aggiunto. Il piano dei diabolici Klaus e Rebakah si sviluppa anche su questo livello: infatti Marcel deve venir distratto, e quale migliore ragione che la sua bellissima innamorata umana? Camille che dopo aver conosciuto Rebekah, viene invitata alla sontuosa festa.

normal_Originals103-1095Succede qualcosa che però nemmeno Klaus si aspettava: tra lui e Camille si stabilisce una connessione emotiva immediata. L’immagine di lei che entra in scena-alla festa-con lo splendido abito bianco richiamante un angelo, e Klaus che la osserva incantato ha ricordato a molti un’altra bionda ‘luminosa’ nel cui sorriso Klaus vedeva tutta la luce di cui aveva disperatamente bisogno: Caroline. Ma credo si confondano un po’ le cose: Caroline e Klaus si sono conosciuti con tutte le carte in tavola, e Klaus le è apparso subito come il demonio da evitare, mentre Camille vede il lui (per adesso) solamente un uomo: affascinante, solitario, pericoloso.

Sono sinceramente rimasta colpita dalle scene intense che i due attori ci hanno regalato: sia alla festa che più tardi, al bar dove lavora la ragazza. Soprattutto Leah Pipes mi ha colpito: il modo in cui ha guardato Klaus mi ha fatto pensare che vedesse davvero oltre. Oltre l’orrore. Oltre la furia. Oltre la solitudine. Oltre la psicopatia.

Non so se gli autori dello show ci regaleranno una storia d’amore per questi due personaggi, ma so per certo che in pochissimi momenti Klaus e Camille sono appartenuti l’uno all’altra, in un universo parallelo dove umanità e vampirismo, o giusto e sbagliato hanno perso di valore. Ho visto solo due anime attratte l’una dall’altra. normal_Originals103-1198

Il piano di Klaus sta funzionando e Thierry viene portato davanti a Marcel nel bel mezzo della festa (durante per la precisione il ballo che Marcel regala a Cami: ho notato un’ottima dinamica anche qui tra i due attori, con l’unica differenza che, se con Marcel, Cami veste i panni di una giovane donna che flirta compiaciuta, con Klaus l’abbiamo vista trascinata dal desiderio shakesperiano di volere qualcosa di proibito. E c’è differenza).

Marcel è infuriato dopo che gli viene raccontato che Thierry ha infranto la sua regola numero uno, non uccidere un tuo simile, ma ancora non basta: il piano di Klaus vuole totalmente eliminare il vampiro e quindi, di nuovo con l’inganno, Thierry viene fatto passare per colui che tentava di rubare i segreti di alcuni incantesimi cari a Marcel (ovviamente per passarli alla sua innamorata strega).

E’ finita per Thierry: tradimento, disobbedienza e soprattutto perdita di fiducia da parte di Marcel che lo condanna a cento anni di Giardino (che non è altro che una cripta dove i vampiri vengono seppelliti e lasciati affamati per decenni). Fatemi fare una piccola citazione (dalla Rice, ovviamente): Il Giardino ricorda veramente moltissimo la cella dove Louis veniva lasciato a morire di fame-murato vivo-dopo aver tradito la fiducia di Armand. (Intervista col vampiro).

normal_Originals103-1871Queste citazioni possono sembrare di poco conto, ma in realtà servono tantissimo a capire la principale e sostanziale differenza tra Tvd e The Originals: a New Orleans, le tematiche dei vampiri-del mondo dei vampiri-sono di gran lunga più importanti e sviluppate rispetto al caro vecchio teen-drama romantico, che qui ci appare invece come contorno: quasi un regalo. L’amore è il guilty pleasure di questo show, non la trama su cui i personaggi si muovono.

Con Thierry condannato, Katie non ha altra scelta che scagliarsi contro Marcel per aiutare il suo amato, mentre Sophie sta cercando di localizzare Elijah. Davina, naturalmente percepisce l’utilizzo della magia da parte della strega (solo di quella di Katie, che essendo mandata all’ennesima potenza dalla rabbia della ragazza, sovrascrive quella di Sophie) e sta per intervenire in soccorso di Marcel quando Klaus mette in scena il suo atto principale: interviene lui ed uccide Katie.

Cosa che colpisce naturalmente Marcel in positivo, che aveva ancora delle riserve sulla lealtà di Klaus.

E Rebekah in negativo: la bionda originaria rinfaccia al fratello di rimanere sempre in solitaria e implicitamente lo accusa di non fidarsi mai di nessuno, oltre ad ingannare le persone al solo scopo di ottenere quello che vuole. normal_Originals103-1376

‘Mi disgusti’ gli urla in faccia: ma a chi lo ha detto veramente? A lui che conosce da più di mille anni e che ha visto comportarsi sempre nello stesso modo, o a sé stessa, perché ancora una volta gli ha VOLUTO CREDERE?

Torniamo al nostro guilty pleasure: l’amore.

Camille dopo aver assistito alla scenata con cui Marcel ha violentemente rimproverato Thierry per il tradimento, è fuggita dal party e si è rifugiata nel suo locale: in compagnia di una birra.

E’ così che la trova Klaus. E, la ragazza ci stupisce ancora una volta per la sua intelligenza: sa già cosa vuol fare Klaus. Vuole intercedere per il suo amico. Ma di nuovo Klaus e Camille si fanno rapire l’uno dall’altra .. permettetemi un’altra citazione: ‘Mentre il mondo crolla, scegliamo proprio questo momento per innamorarci?’ (Casablanca).
La ragazza è violentemente attratta da lui e non fa davvero niente per nasconderlo, e Klaus ammette che anche lui ‘si è accorto delle scintille’ ma .. ‘ognuno ha il proprio ruolo da recitare’ e non c’è tempo per questo: quindi soggioga la ragazza a dimenticare la parte violenta di Marcel che ha visto a quella festa e che l’ha delusa.  Mi viene subito alla mente una cosa: Klaus sta davvero solo cercando di .. mantenersi vicino un’alleata per spiare Marcel o c’è di più? Alla festa quando la vede arrivare sembra sinceramente preoccupato che lei si trovi in un salone pieno di vampiri assassini, e al locale invece quando parla con lei delle persone che tradiscono la fiducia e spezzano il cuore, ci appare di nuovo in forte empatia con la ragazza, e allora mi viene da pensare che, anche se per ora, Klaus non ha minimamente intenzione di stabilire una relazione romantica con Camille (oltre ad essere, per quello che sappiamo ancora innamorato di Caroline), sicuramente una parte di lui, vorrebbe che la ragazza lo vedesse solamente per quello che sembra (un giovane uomo solo), e non per quello che è (uno spietato assassino). normal_Originals103-2019
Klaus alla fine è riuscito nel suo intento: conquistando la fiducia di Marcel si è guadagnato il diritto di riavere il corpo di Elijah, ma le carte in tavola cambiano di nuovo perché Davina si rifiuta di consegnarlo a Marcel: prima vuole scoprire come si uccidono i vampiri originari. Sono sinceramente rimasta un po’ perplessa per le poche scene in cui appare Davina, ma mi aspetto grandiose spiegazioni sul perché del suo comportamento fino adesso un po’ nebbioso. normal_Originals103-2017
Arriviamo allo strabiliante finale: Hayley si è fatta convincere da Sabine (una delle streghe della congrega, che devono proteggerla) a guardare nel futuro per vedere il sesso del suo bambino, e scopre che si tratterà invece di una bambina. Scopre però anche qualcos’altro che traumatizza la strega.

Legato al suo bambino ci sono queste parole:

HOC EST INFANTIMA MALOM, NOS OMNIA PERDETU EL EAM: ma la povera Hayley non riesce a tradurle dal latino: le diamo una mano noi .. a grandi linee la strega prevede che il bambino che dovrà nascere sarà un male che li distruggerà tutti (non è chiaro ancora se con tutti intende le streghe o tutti gli esseri viventi: evitando le retoriche citazioni su tutti i film in cui l’anticristo viene annunciato da una qualche profezia magica, lasciamo a Julie Plec la sfera di cristallo per spiegarci prossimamente quest’altro mistero).  normal_Originals103-2371

Passiamo alla parte pubblicitaria: come avrete letto dalle mie piccole note biografiche lavoro come autrice anche al Tvd Italia, e volevo ricordarvi un appuntamento imperdibile per tutti i fan (sia To che Tvd): a giugno del prossimo anno si terrà a Roma un’importantissima convention di incontri coi fan ed eventi legati alle due serie. Il primo ospite annunciato è niente meno che lo stupendo DANIEL GILLIES (di cui non finirei mai di parlare dopo una premiere del genere), e si sta per annunciare anche il secondo ospite.

Se volete più informazioni sulla convention e sui nostri affiliati in questo evento, vi lascio tutti i link: TVD ITALIA e BHE By Heart Events.

Si ringrazia per il sostegno anche la pagina facebook The Vampire Diaries: Always and Forever.

Mary'sWorld
Mariangela Pagliani nasce a Modena, nel 1973. Le sue più grandi passioni fin da bambina sono legate al mondo del fantastico e della fantascienza (tra i suoi primi film al cinema con il papà ci sono Guerre Stellari e Lo Squalo). Dopo la fase cartoni animati, da adolescente diventa un'avida lettrice: fantasy (su tutti Il Signore degli Anelli), qualche spruzzata di horror, ma soprattutto classici (Jane Austen e le sorelle Bronte, in particolare, ma anche Shakespeare). E' anche un'appassionata di cinema, ma soprattutto di serie tv americane, con una predilezione particolare per quelle dedicate ai vampiri, figura che sin da bambina la affascina. L'amore recente per la scrittura nasce dalla collaborazione nella gestione del sito The Vampire Diaries Italia, ma soprattutto dalla voglia di esprimere le emozioni che immagini e libri le trasmettono. Un libro suo? Forse un giorno quando riuscirà a concentrarsi abbastanza a lungo sullo stesso argomento!

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,428FollowersFollow

Ultimi Articoli