The Mentalist | Lo sceneggiatore di ‘The Great Red Dragon’ parla della grande rivelazione

21thMntlstL’episodio di ‘The Mentalist’ andato in onda domenica 17 novembre, ha rivelato non uno ma ben due enormi sviluppi narrativi agli spettatori.

La prima è che Jane (Simon Baker) ha proclamato a mezzo stampa che il direttore del CBI Gale Bertram (Michael Gaston) è Red John – e le prove viste nell’episodio puntano verso quella direzione. La seconda è che, con l’esposizione di Bertram e l’Associazione Blake – il nome della cospirazione all’interno delle forze dell’ordine della California – l’ FBI prende le redini della situazione chiudendo il CBI. Gli agenti federali smontano l’ufficio togliendo persino il divano di Jane e rompendo la sua tazza da tè preferita, quella azzurra. E’ molto da processare per un solo episodio, così tanto che abbiamo chiamato un esperto. Jordan Harper ha sceneggiato l’episodio “The Great Red Dragon” – è il nono della serie a cui prende parte – e parla a Zap2it di cosa è successo e cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo episodio intitolato “Red John”.

Zap2it: Perché tanta fretta nel chiudere l’arco di Red John così presto nella stagione?
Jordan Harper:
 E’ sembrata la cosa giusta da fare. Chiudere un’arco come quello di Red John non dovrebbe risultare come una cosa da poco ‘Beh, è finita. Ora riprendiamo da dove abbiamo lasciato qualche settimana fa’. “ Abbiamo pensato che doveva essere qualcosa di epocale che distrugge tutto il mondo costruito attorno alla serie, spazzandolo via. Non dovrebbe essere facile… Jane si metterà nei guai, come in passato, solo che se prima non c’è stata alcuna ripercussione, stavolta ce ne saranno.
Quando l’FBI arriva per smantellare il CBI a fine episodio segna l’inizio della fase post-Red John?
Per essere chiari, quella scena non è uno scherzo. Spero che abbia avuto un impatto emotivo sul pubblico che ha amato il CBI e i personaggi secondari della serie. Non ci stiamo giocando, abbiamo chiuso il CBI.
Sono cambiamenti permanenti, o almeno a lungo termine, ai quali dovremmo abituarci?
Senza essere troppo specifico, molte cose succedono nell’episodio che saranno permanenti, sì. Non stiamo più giocando con i fan a questo punto. Stiamo apportando dei cambiamenti allo show. Ovviamente quando vedi il boss del CBI [Bertram] uccidere un tizio, chiaramente stanno succedendo cose che non possono essere tirate indietro.
Anche se Jane ha annunciato alla stampa che Bertram è Red John, ho la sensazione che ci sia qualcosa ancora da svelare. E’ così?
E’ giusto pensare che Jane non abbia finito con i trucchetti mentali. Per vedere cosa succederà dovrete guardare l’episodio.

THE MENTALIST

E’ sembrato più un tentativo di mandare un messaggio a Bertram nella speranza che risponda.
E’ una teoria interessante.
E ovviamente non funziona del tutto…
Sì. Credo che Jane stia usando ogni carta a sua disposizione. E’ sempre stato molto riservato, una cosa che ha usato anche in passato è il potere dei media. Ma non l’ha mai fatto con leggerezza.
‘The Mentalist’ è sempre stato un procedurale da “caso della settimana”. Come è stata presa la decisione di serializzare questo arco di episodi?
Abbiamo preso questa decisione… non ci avremmo girato attorno per tutta la stagione sulla storia dei 7 sospettati. Abbiamo deciso di andare dritti al punto. Il mio punto di vista è che mentre Red John se l’è giocata molto bene quando Jane ha stilato la lista dei 7 sospettati, è stato uno shock per lui e ciò ha dato il via alla fase finale. Ecco perché le cose stanno succedendo im modo così rapido adesso.
L’idea dell’ Associazione Blake è qualcosa che gli sceneggiatori hanno sempre avuto in mente?
L’idea che Red John abbia ricevuto aiuto da qualcuno al di fuori della sua cerchia di adepti è qualcosa di cui discutiamo da molto tempo, così come l’idea che ci fosse un’organizzazione segreta nelle forze dell’ordine.
Se guardassimo qualche vecchio episodio che riguarda Red John, troveremmo i semi della storia che sta uscendo fuori?
Quando abbiamo scritto l’episodio dove Rebecca arriva al CBI e poi viene assassinata [ episodio “His Red Right Hand” stagione 2 ] ancora non avevamo in mente che sarebbe stato Reede Smith ad aiutarlo nell’omicidio della donna. Ma sapevamo che Red John riceveva aiuto, e non solo da tipi degni di far parte della famiglia Manson.
C’è qualcosa che puoi dirci sul prossimo episodio, “Red John”?
Posso dire che è molto utile vedere i tre episodi ‘Fire and Brimstone’, ‘The Great Red Dragon’ e ‘Red John’ come una trilogia. Ci sono molte domande lasciate in sospeso in ‘Fire and Brimstone’ e negli episodi precedenti che non hanno trovato risposta in ‘The Great Red Dragon’. Questo non vuol dire che le risposte non arrivino nel prossimo.

Cosa ne pensate dell’episodio 6×07 di ‘The Mentalist’ ?

Fonte

Lilyhttp://violet17x.tumblr.com/
Nasce in una remota città di una remota isola, ama i cuccioli e la Coca-Cola, in cerca del suo Schmidt. Affamata di storie, fin da bambina predilige le letture horror, i Piccoli Brividi su tutti, finchè un bel giorno scopre che oltre ai libri, ai cartoni e a Baywatch c’è di più… inizia l’era delle serie tv del cuore: Buffy e Streghe per poi passare ai veri mostri con Dexter, il suo preferito of all time. Non prima però di aver passato l’adolescenza, nella sua testa, tra Stars Hollow, Neptune e Roswell. Tutt’oggi il Seattle Grace rimane l’unico ospedale in cui si farebbe ricoverare volontariamente e le piace pensare che non l’avrebbero rimandata in chimica se avesse avuto Mr. White come professore… Divoratrice di commedie, meglio se demenziali, perché bisognerà pur farsi due risate per non morire di drama… Progetti futuri: girare gli USA facendo tappa in ogni location telefilmica della sua lista.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,377FollowersFollow

Ultimi Articoli