The Flash | Recensione 2×14 – Escape from Earth 2

Bentornati nella Earth 2 amici del fastest man alive!!

Con questo episodio si conclude il primo (?) viaggio nella Earth 2 dei nostri eroi e posso dire che questa seconda parte mi ha decisamente soddisfatta…di certo più della prima. Sicuramente ci sono state diverse scelte che mi hanno lasciata interdetta e che potrei non aver del tutto condiviso, ma il ritmo dell’episodio è stato così vorticoso che il susseguirsi degli eventi ha intrappolato la mia attenzione e mi ha divertita.

Questa Earth 2 è stata davvero affascinante. L’accostamento fra vecchio (abiti, auto, musica, stile di vita) e nuovo (tecnologia) è stata una scelta vincente e sicuramente avere avuto la possibilità di gettare un occhio sulle vite “parallele” dei vari doppelgänger è stato divertente.

Contrariamente alla scorsa recensione, partirei proprio dalle vicende nella Earth 2.

Killer Frost mi è decisamente piaciuta di più in questo episodio. Se nella scorsa puntata abbiamo visto la bambolina malvagia, in questa abbiamo potuto conoscerla meglio, intravedendo l’ovvio (ma non per questo sgradito) calore (per usare la metafora di Cisco) sotto la coltre ghiacciata della meta-human.

caitlin disappointed at caitlinCome rilevavo la volta scorsa, certe cose non cambiano per nulla tra Earth 1 e 2 ed una di queste è l’amore di Caitlin per Ronnie, in qualunque forma. Solo la profondità di tale sentimento, infatti, permette a Cisco di scalfire il cuore di ghiaccio e il terrore di Killer Frost per Zoom, convincendo la donna ad aiutare il team dei buoni…non una ma due volte. Come sempre è l’appello agli affetti più cari l’arma vincente per convincere anche i più ritrosi villain a collaborare.

kfkf1L’amore è infatti il tema principale che contraddistingue non solo le scelte di Killer Frost ma anche quelle di Barry 2 e 1 e di Harrison Wells.

killer shockBarry 2 si rivela in tutto e per tutto un codardo interessato più alla propria pelle che al resto dell’umanità: eccezion fatta per sua moglie. Come mi ha fatto notare qualcuno nei commenti alla scorsa recensione, sarebbe stato certamente bello se Iris si fosse accorta che quello non era suo marito, ma è nella scelta di Barry 2 di mettere da parte tutto se stesso per restare accanto alla moglie che c’è in realtà il parallelo con il legame molto forte esistente fra i due personaggi in ogni dimensione. Come per Caitlin e Ronnie, anche in questo caso si parla di un sentimento (amoroso? Fraterno? Al momento c’è una forte ambiguità) che sopravvive anche in una dimensione spazio-temporale differente. Come ha detto il NOSTRO Barry nello scorso episodio: «Non importa in quale universo io sia, quella resta la mia famiglia».

you're y wifeCertamente il pep-talk di Barry 2 a Barry 1 mi ha fatto un po’ sorridere: da un lato perché è uno stratagemma narrativo vecchio come il cucco, eppure molto realistico e per questo non disprezzabile, dall’altro perché quel Barry super-ringalluzzito che dà coraggio al Barry depresso è lo stesso uomo che fino a due secondi prima si lamentava di dover scalare la montagna con delle scarpe inadatte. Uno step di maturazione in più fra le due fasi non sarebbe stato male.

Le due stelle che hanno brillato nel firmamento della Earth 2 sono stati senza alcun dubbio Cisco e Harrison Wells.

Il primo è stato incredibilmente tosto e ci ha regalato un barlume di un personaggio che c’è, è sepolto da qualche parte sotto quelle magliette nerd e la perenne aria da teenager, un personaggio che vorrei vedere più spesso. Il Cisco che abbiamo incontrato è un personaggio che ha saputo fare la parte dell’eroe in assenza dell’Eroe: è stato divertente e spiritoso ma anche coraggioso, persuasivo nel cercare di comprendere e fare ragionare Killer Frost, oculato nelle decisioni. Se dovessi scegliere il personaggio migliore dell’episodio, punterei su di lui. Non ho dubbi che l’aver incontrato Reverb sulla Earth 2 gli servirà da incentivo ad approfondire le sue capacità nell’ottica di una futura completa accettazione del cambiamento.

Harrison Wells mi ha convinto definitivamente quando, spiegando la situazione al detective Iris West, ha detto quanto segue:

0405OUR Barry. È definitivo, Wells è parte del Team degli Star Labs e, malgrado sia scontroso e brontolone, ci ha dato la definitiva conferma di tenere a Barry e di non stare aiutandolo solo perché è la cosa giusta da fare.

Mi chiedo che genitore terribile possa essere stato per Jesse per far sì che la ragazza dubiti di lui fino a quel punto. Il discorsetto (un altro pep-talk) di Flash a Jesse nella tana di Zoom, ci ha permesso di intuire un Wells padre decisamente meno paterno di quanto avremmo potuto immaginare.

08(la scena più emozionante dell’episodio…per la cronaca)

Senza dubbio un uomo incredibilmente coraggioso, questo sì. E anche i mille contrattempi/colpi di scena a cui abbiamo assistito – non ultimo Flash che salva Wells per un pelo – hanno dimostrato che questo Wells è tutt’altro che un topo da laboratorio.

Il personaggio di Jesse Wells mi ha molto incuriosita e mi chiedo se e come la vedremo in futuro, ora che la famiglia Wells si è dovuta trasferire sulla Earth1. L’unica cosa che ho trovato totalmente assurda è la protesta di Jesse contro lo scappare lontano da Zoom. La ragazza sembrava disposta a restare sulla Earth 2 pur consapevole che Zoom avrebbe potuto riacciuffarla e imprigionarla nuovamente. Si sarà così divertita nello scantinato della vecchia miniera da voler replicare l’esperienza? Il “Bed&Breakfast chez Zoom, tutto il meglio per l’esperienza da cavernicoli” l’ha così affascinata? Scherzi a parte, comprendo che l’idea di lasciare TUTTO alle proprie spalle per scappare lontano sia una cosa difficile e dolorosa da fare, ma mi aspettavo che il terrore di Zoom avesse la meglio sul momento e che i rimpianti arrivassero dopo.

Sul Barry – il nostro Barry – che abbiamo visto sulla Earth 2 c’è ben poco da dire tranne che continua imperterrito a prenderle da Zoom e che, a questo punto, inizio a pensare che finiranno per iniettargli qualche intruglio tipo Velocity 9, per aiutarlo. Ogni volta che incontriamo Zoom non riusciamo MAI a fare un progresso. Anche una cosa microscopica. Questo Barry, però, mi impensierisce sempre più perché l’arroganza (positiva) della prima stagione ha lasciato il posto ad una cronica insicurezza che lo rende continuamente schiavo delle esortazioni altrui per poter concludere molte delle missioni. Zoom gli fa sicuramente ancora molta paura e la consapevolezza di non essere abbastanza veloce o forte per sconfiggerlo lo sta frenando molto. Speriamo nel futuro.

Abbiamo però guadagnato un particolare in più su Zoom. Un indizio che non ci serve a nulla ma resta comunque un indizio: Zoom non è uno scienziato. Ha avuto bisogno di Wells per rubare la velocità a Barry perché lui non è in grado di farlo e non perché non ne abbia i mezzi, come invece avevo ipotizzato prima della rivelazione di Jay dello scorso episodio. Lo stesso imprigionare semplicemente Barry e non fargli nulla (a parte usarlo come punching ball) è indicativo di QUANTO effettivamente abbia bisogno di Wells per lo sporco lavoro. Diciamo che se prima pensavo che fosse solo impossibilitato dalle circostanze, ora sono convinta lo sia per via di una mancanza di capacità.

Come dicevo, non è un reale indizio su chi si nasconda dietro a quella maschera perché, provenendo dalla Earth 2, potrebbe anche essere un bidello che sulla Earth 1 è un premio Nobel o il presidente, per dire. Sappiamo però, da quanto detto da Kreigsber, che è qualcuno che conosciamo. Bene. Siamo sempre allo stesso punto.

Stesso dicasi per il misterioso uomo mascherato nella gabbia di fronte a Barry. Sappiamo che è un velocista (dato il tipo di gabbia) o per lo meno un meta-human; la maschera gli impedisce di parlare e lui usa un codice particolare di 25 lettere usato dai prigionieri di guerra; conosce personalmente Garrick e la sua reazione era decisamente spaventata e frustrata: non so decidermi se sembrasse spaventato dal fatto che Garrick fosse sulla Earth 1 o spaventato che potesse essere sulla Earth 2. Tra l’altro la sua reazione mi ha portato a fare un altro ragionamento legato a Zoom che spiegherò meglio fra qualche riga dopo aver aggiunto un dettaglio.

Un particolare in più è legato ai pochi tratti somatici che abbiamo potuto vedere, dettagli che però si contraddicono. La pelle sembra scura e Keiynan Lonsdale/Wally West è stato accreditato nell’episodio pur non essendo comparso mezza volta MA, quando hanno inquadrato la nuca dell’uomo, i capelli che abbiamo intravisto sono biondi o, per lo meno, castano chiaro, ERGO non può essere Wally 2.

Intanto sulla Earth 1…

La storyline della Terra 1 si è fatta più interessante. Il meta-human si è rivelato una minaccia decisamente più pericolosa del previsto e gli Star Labs hanno decisamente bisogno di un sistema di sicurezza migliore perché quello attuale fa ridere i polli. Mi chiedo – tra le altre cose – come facesse Tremors (scusate, sono sicura che un nome ce l’abbia ma O non l’hanno detto O io non l’ho colto) a sapere di dover andare agli Star Labs per trovare il Flash col cappellino che lo aveva sconfitto. Mistero.

Abbiamo consciuto il nuovo rampante capo di Iris (ma come fanno questi qua ad avere ruoli di responsabilità così giovani????), interpretato da una faccia a me familiare. Non so se l’anno scorso avete avuto occasione di guardare qualche episodio di “Bad Judge”, la serie con Kate Walsh/Addison di GA e Private Practice, ma l’attore che fa il capo di Iris è lo stesso che interpretava la guardia giurata amica della giudice. Momento imdb, insomma ah ah ah.

Iris e Caitlin sono un’accoppiata che vorrei vedere più spesso: non sarebbe male se approfondissero di più questo legame femminile. Ecco, se devo realmente individuare un difetto della serie, penserei proprio a questa mancanza di un’amicizia femminile correttamente rappresentata: le donne sono sì forti e indipendenti, ma sono sempre legate ai personaggi maschili da un rapporto protettivo-sentimentale che non le rende personaggi femminili sufficientemente a tutto tondo. E lo dico da fan di entrambe le donne. La scena in laboratorio in cui le due riescono a salvarsi da sole è stata veramente bella e ben fatta e mi fa disperatamente anelare più scene di loro due insieme.

E parlando dell’assalto al laboratorio, devo parlare di Jay Garrick. Il velocista si inietta il Velocity 9 e riesce a salvare l’ospedale dal crollo, ma poi EVIDENTEMENTE si addormenta così profondamente da non arrivare in tempo per salvare le due ragazze dal meta-human. Ma dove è andato a riposarsi, IN ALASKA???? Ha il sonno così pesante? Non ha fatto nemmeno una mini comparsa alla fine del salvataggio se non moooolto dopo. Mah.

Il suo personaggio continua a non convincermi e sono sempre più persuasa che ci siano altri segreti che lo riguardano che potrebbero sconvolgerci. Malgrado la conclusione dell’episodio, nulla mi ha ancora tolto dalla mente il sospetto che Garrick possa essere in qualche modo legato a Zoom: la reazione del prigioniero misterioso mi ha fatto pensare più al terrore che al sollievo, al punto che – cosa assurda – per un attimo ho persino pensato che il prigioniero di Zoom fosse il vero Jay Garrick e quello sulla Earth 1 una mera copia. La veloce degenerazione delle cellule di Jay è poi un movente decisamente forte per rubare la velocità di Flash.

Certo sarebbe assurdo replicare il tradimento dell’anno scorso con un nuovo personaggio che si guadagna la fiducia del team e lo tradisce miseramente.

…oltre al piccolo dettaglio di secondaria importanza che Jay potrebbe essere morto…

02…chi ha letto “I 10 piccoli indiani” di Agatha Christie, però, sa che nulla è come sembra alle volte.

La morte di Jay mi porta a due considerazioni fondamentali e profonde:

  1. Caitlin dovrebbe andare a Lourdes;
  2. Perché la gente (aka i personaggi) volta sempre le spalle al pericolo?! Ma non li guarda nessuno i film d’azione?! Come gli – a Jay – è venuto in mente di festeggiare la vittoria dando le spalle al vortice ancora in funzione?! Che tonno!

E visto che mi sono lasciata trasportare da pensieri profondi, c’è qualche considerazione da fare anche su altri due o tre argomenti:

  1. Zoom ha comprato in massa volantini celebrativi di Harrison Wells su cui scrivere – con il coltello perché fa più ghetto – “Bring me Wells”?10
  2. Perché Zoom si è lasciato andare ad una riflessione profonda guardando i cieli di Central City 2, stile cattivo dei cartoni animati giapponesi? Comprendo la volontà di creare un parallelo con Barry/Flash, ma quando scene come quella le fa l’Eroe è figo, se le fa il villain fa ridere. Molto.11
  3. Solo io – e Cisco – abbiamo immaginato Killer Frost intonare “Let it Go” mentre costruiva la scala di ghiaccio per entrare nella miniera?

La “Best Quote” la darei a Caitlin Snow…

12a12

Ok, una piccola parte della femminista che è in me si ribella allo stereotipo della donna incapace di mirare correttamente etc., ma in effetti Caitlin che azzecca il colpo per sbaglio è assolutamente in character per cui il resto di me si sbellicato: un po’ grazie all’espressione di Danielle Panabaker, un po’ per la genuinità della battuta.

Come vi è sembrato l’episodio? Siete contenti di come sta procedendo? Ma soprattutto, avete teorie su Zoom e il prigioniero misterioso? Vi aspetto nei commenti.

Vi lascio al promo del prossimo episodio… quasi quasi mi aspettavo la colonna sonora de “Lo Squalo” come sottofondo…

…e vi ricordo le bellissime pagine dedicate allo speedsters preferito di Central City:

»Cisco Ramon

Grant Gustin Italia

The Flash Italian Fans

Alla prossima!!!!

The Lady and the Bandhttps://illabirintodellestorie.com/
Ha un passato da ladra insieme alle sorelle Occhi di gatto, ha difeso la Terra nel team delle guerriere Sailor e fatto magie con Terry e Maggie. Ha fornito i sigari sottobanco ad Hannibal e il suo A-Team, indagato con gli Angeli di Charlie Townsend, ha riso con la tata Francesca ed è cresciuta con i 6 Friends di NY. Ha imparato ad amare San Francisco difendendo gli innocenti con le Streghe, è stata un pivello insieme a Jd-Turk-Elliott, ha risolto crimini efferati con praticamente il 90% di poliziotti e avvocati del piccolo schermo e amato la provincia americana con Lorelai e Rory Gilmore. Avrebbe voluto che il Fabbricatorte non chiudesse mai e non ha mai smesso di immaginare Chuck e Sarah che «sedano rivoluzioni con una forchetta». Lettrice appassionata, Janeites per fede, amante delle storie sotto ogni forma fin da piccola. Segue serie poliziesche, comedy e sit-com soprattutto, uniche allergie riconosciute sono quelle allo sci-fi e all'horror.

Related Articles

8 COMMENTS

  1. C’è qualcosa in Jay che mi confonde profondamente. Finora mi sono fatta qualche teoria, una meno probabile dell’altra.
    1. Jay è Zoom. Non so come, né perché. L’uomo con la maschera in quel frangente poteva rivelare solo due cose: “Sono Jay” o “Zoom è Jay” ma purtroppo né Barry né Jessie hanno indagato oltre. MA PERCHÈ??? MA DIO MIO, CONTINUATE A CHIEDERGLI QUALCOSA, A FARLO “PARLARE”…
    2. Il Jay che conosciamo non è il vero Jay, ma come hai detto tu, sarebbe un po’ troppo scontato come colpo di scena, dal momento che abbiamo vissuto lo stesso iter nella prima stagione. Certo, magari questo Jay pensa di essere Jay ma in realtà non lo è. È un non-Jay inconsapevole.
    3. La storia del velocity-6 raccontata da Jay non mi convince del tutto. Così ho immaginato uno scenario da Dr. Jekyll e Mr. Hyde, in cui Zoom non è che una “parte” di Jay che ha preso coscienza. A quanto pare il velocity-9 è in grado di curare le cellule danneggiate di Jay, e Zoom è ossessionato dal rubare la velocità altrui. Se invece di essere una mera questione di potere, fosse effettivamente l’unico modo che Zoom ha per non morire?

    In ogni caso sono convintissima che ci sia un nesso tra Zoom e Jay: il fatto che Jay di Earth-1 sia Hunter Zolomon non può essere un semplice easter-egg.
    Ho letto che in molti pensano che l’uomo con la maschera sia proprio Jay, e spiegherebbe anche il perché Zoom gli abbia infilato una maschera per nascondere la sua identità. Fa tanto Maschera di Ferro, a mio parere, ma chissà. E SE FOSSE UN GEMELLO? E SE FOSSE LEONARDO DI CAPRIO?
    Io credo, piuttosto, che l’uomo con la maschera – esattamente come Jessie – sia una sorta di “garanzia finale”, qualcuno di importante per qualche altro personaggio. Può essere?

    Per il resto, anche io ho apprezzato questo secondo episodio sicuramente più del primo. Ma adesso sono curiosissima di saperne di più!
    Splendida recensione, come sempre, e concordo con te: PERCHÈ JAY HA DATO LE SPALLE AL VORTICE? SI SA CHE FA FIGO VOLTARE LE SPALLE SOLO ALLE ESPLOSIONI, E NON ERA QUESTO IL CASO!
    Alla prossima 🙂

    • Ciao!
      Grazie del commento.
      Sappi che sto ancora ridendo per il tuo «E se fosse Leonardo Di Caprio?»….MAGARI! 😉
      Onestamente ho le idee più confuse delle tue. Addirittura ho letto da qualche parte (ovvero in un articolo che abbiamo pubblicato noi ma non ricordo la fonte primaria ahahahah) che potrebbe esserci Eddie sotto la maschera di Zoom, un Eddie cattivo mentre il NOSTRO Eddie potrebbe essere vivo e vegeto dietro la maschera di Ferro lasciata in barattolo da Barry sulla Earth 2. Un’altra svolta interessante anche considerando che Eddie Thawne è, nei fumetti, una delle identità di Reverse Flash.
      Come te, dubito che Hunter Zolomon sia solo un easter egg ma al momento attuale abbiamo troppi indizi in troppe direzioni e di prove nemmeno l’ombra.
      Jay, comunque, pace all’anima sua, non mi ha mai convinta del tutto e resto persuasa che ci sia altro.
      Grazie del commento 😉
      (certo, nessuno va via dalle esplosioni come Rip Hunter 😉 )

  2. Ottima recensione, come al solito.
    Prima di tutto vorrei dire che anch’io ho bisogno che il Barry di Earth 2 venga a farmi un bel discorsetto motivazionale tutte le volte che dovrò affrontare nuovi problemi e potrei ritrovarmi attanagliata dalle mie paure e dai limiti di semplice essere umano, in modo tale da sentirmi estremamente self-confident nel giro di qualche secondo. O forse funziona solo con chi ha i superpoteri?
    Comunque, nonostante Barry 2 si sia dimostrato per certi versi senza spina dorsale, gli va dato il merito di essere uscito dalla sua comfort zone e di aver fatto del suo meglio. Lui e il suo bastone tuttavia rimangono tra le cose più assurde della puntata.
    Cisco è stato bravissimo a fare leva sui sentimenti di Killer Frost: era l’unico modo, anche se prevedibile. La donna di ghiaccio mi è piaciuta di più in questo secondo episodio, ma dovrebbe comunque prendere qualche lezione di stile da Elsa, che in quanto a scale ne sa qualcosa.
    Sono contenta che Wells sia tornato su Earth 1, ormai è parte integrante del Team-Flash.
    Secondo me il Jay che conosciamo è legato in qualche modo a Zoom, ma non credo sia lui. Potrebbe essere una spia? Ma davvero si voglio di nuovo giocare la carta del tradimento? Mi sorge qualche dubbio.
    E la maschera di ferro? Potrebbe essere il vero Jay? Quello che tutti aspettavamo, quello che sarebbe stato davvero in grado di fare da mentore a Barry. Lo ammetto, io ancora un pochino ci spero. O magari è Wally…con una parrucca bionda come quella che Max Giusti usava per imitare Don Matteo. Dev’essere comunque qualcuno di una certa importanza. Spero davvero che Barry riesca a tornare a salvarlo. Chissà che magari non possa essere la chiave per trovare il modo sconfiggere Zoom. O almeno indebolirlo. Perché ora come ora neanche questo sono riusciti a fare. Vedremo!
    Alla prox… 😉

    • Ciao!
      Grazie del commento…anche a nome dei costumisti della RAI che hanno apprezzato il riferimento a Don Matteo XD Mi hai fatto sganasciare!

      Zoom e l’uomo con la maschera di Ferro sono più circondati da più mistero che l’assassinio di Kennedy!
      Onestamente non capisco più nulla: troppe teorie e pochi fatti.
      Magari Zoom è un clone di Jay. L’anno scorso abbiamo visto Reverse Flash creare un proprio clone vibrando ad alta velocità. Ma, come ho scritto nella recensione e come hai ribadito anche tu, vogliono veramente giocarsi di nuovo la carta del tradimento?
      Il bastone di Barry 2 propongo diventi oggetto di scena, tanto per quanto è imbranato il nostro Barry non potrebbe che essergli d’aiuto 😉

  3. Bella recensione come sempre, la aspettavo! 🙂
    Questo episodio è stato… WOW. Insomma mi sono davvero fatto avvolgere dall’episodio, tanto da essere stato in perenne ansia quando si sono messi a fare salottino dentro il covo di Zoom, proprio perchè Zoom poteva arrivare da un momento all’altro, oppure ho urlato “muovetevi, lancia il coso, spostati da lììì” a Jay quando i ragazzi stavano scappando attraverso il portale. Gli avevo detto di muoversi… era ovvio che Zoom lo prendesse se rimaneva lì come un pesce lesso! T_T
    Insomma, è stata davvero una puntata ansiogena ed era da tempo che non vivevo un telefilm in questo modo!
    Ci sono però alcuni dubbi… adesso che hanno chiuso l’ultima lacerazione, Barry come pensa di ritornare dall’altra parte per salvare il tizio mascherato? Gliel’ha promesso, ma in che modo possono tornare di la? Inoltre, una volta chiusa la lacerazione, Zoom tecnicamente è rimasto chiuso nella Earth-2 quindi non dovrebbe essere più una minaccia! Insomma, voglio vedere cosa si inventano per continuare a far collegare le due terre, date le faccende in sospeso.
    Ad ogni modo non so te, ma appena ho visto che il tizio mascherato ha detto “Jay” tutti i miei pensieri sono stati indirizzati a cose moooolto brutte: TRADIMENTO! Insomma che Jay non ce la racconti giusta si era capito.. ma adesso che connessione c’è con l’uomo con la maschera? Abbiamo visto che pare sia di carnagione scura.. non è Jay. Quindi il suo messaggio sicuramente non è “sono Jay”. Magari era un avvertimento… “fate attenzione a Jay”, “Jay è Zoom, imbecilli!”… oppure davvero non so cosa pensare.
    Barry 2 mi è piaciuto, nel senso che vedere Grant Gustin interpretare il personaggio in questo modo mi ha fatto capire quanto bravo sia e quanto stesso lui si sia divertito (insommma… “what the heck”.. IL BASTONE!! Mi ha steso, ho riso un sacco ahahaha).
    Ad ogni modo, la scena del palazzo in fiamme è un chiarissimo riferimento a The Dark Knight Rises( https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQCRgFijPm2o8AHWNnKW-2Zy_Q8UEifSm3_iIaTE7SQUCmJAFIBmA ) che ho apprezzato tantissimo!
    Per quanto riguarda Zoom… se Jay è uno scienziato, allora Zoom non può essere Jay, quindi siamo punto e a capo. Davvero non ho più idea di chi possa essere e il fatto di non saperlo mi spinge a volerlo sapere ancora di più! Spero che nel prossimo episodio esca qualche indizietto in più, perchè ce li stanno dando a piccole dosi e io non sto più nella pelle… alla fine le mie teorie nella scorsa recensione rimangono invariate… non abbiamo saputo molto. La tua teoria che abbia bisogno della velocità degli altri per rimanere in vita è ottima, ma a questo punto il Jay che abbiamo conosciuto non dovrebbe essere in realtà Jay, in quanto scienziato. Ma mi sa che lo è, conosce trucchetti da velocista (come il fulmine che insegna a Barry nei primi episodi)… quindi non ci resta, purtroppo, che aspettare!! Alla prossima 🙂

    • Ciao!
      Ti ringrazio dei complimenti 🙂
      Innanzitutto, hai visto che Cisco se li è presi gli occhiali di Cisco 2?Ricordo che la scorsa volta avevi espresso il desiderio nei commenti. 😉
      Grazie della segnalazione del riferimento a The Dark Night Rises: bellissimo film di una trilogia che mi è molto piaciuta 🙂

      Io non credo possa essere Eddie, Zoom, percHè mi sembra troppo alto ma certo sarebbe assolutamente sensazionale se fosse così anche considerando che Kreigsberg, interrogato sull’argomento, ha escluso Henry Allen e ha detto “Guardate chi manca?”…e manca solo lui. Piuttosto, ieri ripensandoci mi è venuto in mente che Eddie possa essere il tipo mascherato: i capelli sembravano biondi e le mani potrebbero essere sporche. Mah.
      Su come torneranno nella Earth 2 me lo sono chiesto anche io. Stai a vedere che dopo aver passato episodi su episodi a cercare di chiudere i portali, ora devono iniziare a trovare il modo di riaprirli.
      ‘sta gente che spreca tempo nei covi dei villain non la capirò mai, come quelli che voltano le spalle al pericolo.
      Grazie di aver commentato! 🙂
      alla prossima
      Non nego che la caccia all’identità di Zoom stia diventando sempre più intrigante e frustrante.

    • Secondo me zoom è hunter zolomon.jay di terra 1 è il clone di jay terra 2 e l’uomo in maschera è il vero jay

  4. Sì ho visto Cisco, ci ho azzeccato e sono stato molto soddisfatto!! ahahaha
    Comunque dopo che ho pubblicato il commento ci ho pensato un attimo a fondo e basandomi sulla tua teoria della velocità che serve a Jay per vivere.. se Zoom, il tizio mascherato e il nostro Jay fossero tutti quanti la stessa persona (ovvero.. Jay)? L’unica cosa che non quadra sono le poche conoscenze in campo scientifico di Zoom, ma il resto potrebbe combaciare! I capelli biondi dell’uomo mascherato, il fatto che abbia detto “Jay” (parola chiave con cui sono rimasto molto molto perplesso), la “sete” di velocità di Zoom, il fatto che Jay e Wells non si piacciano e perchè Jay ha perso la velocità (anche se vabbè, quello è il destino di tutti i velocisti), ma principalmente il “come” Zoom sia nato attraverso un esperimento. E se Jay fosse diventato TALMENTE veloce da creare cloni di se stesso? Oppure boh, una clonazione di Wells che voleva replicare il velocista, andata male? Zoom si ribella e ruba la velocità ai suoi cloni. Jay scappa per non morire. Oppure Jay non sa che esistono cloni di se stesso. Così tutto potrebbe combaciare, addirittura il fatto che sulla terra 1, Hunter Zolomon (AKA Zoom dei comics) sia il doppio di Jay.
    Aspettiamo con ansia 🙂

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

42,996FansLike
11,745FollowersFollow
3,321FollowersFollow

Ultimi Articoli